Begin a journey through one of the most original first-person games of recent years.
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Nella media (47 recensioni) - 61% delle 47 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Perlopiù positiva (5,427 recensioni) - 5,427 recensioni degli utenti (75%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 14 feb 2012

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Dear Esther

Acquista Dear Esther + Soundtrack

 

Informazioni sul gioco

“A deserted island…a lost man…memories of a fatal crash…a book written by a dying explorer.”

Two years in the making, the highly anticipated Indie remake of the cult mod Dear Esther arrives on PC. Dear Esther immerses you in a stunningly realised world, a remote and desolate island somewhere in the outer Hebrides. As you step forwards, a voice begins to read fragments of a letter: "Dear Esther..." - and so begins a journey through one of the most original first-person games of recent years. Abandoning traditional gameplay for a pure story-driven experience, Dear Esther fuses its beautiful environments with a breathtaking soundtrack to tell a powerful story of love, loss, guilt and redemption.

Forget the normal rules of play; if nothing seems real here, it’s because it may just be all a delusion. What is the significance of the aerial -- What happened on the motorway -- is the island real or imagined -- who is Esther and why has she chosen to summon you here? The answers are out there, on the lost beach, the windswept cliffs and buried in the darkness of the tunnels beneath the island… Or then again, they may just not be, after all…

Dear Esther is supported by Indie Fund.

Key features:

  • Every play-through a unique experience, with randomly generated audio, visuals and events.
  • Explore Incredible environments that push the Source engine to new levels of beauty.
  • A poetic, semi-randomised story like you've never experienced in a game before.
  • Stunning soundtrack featuring world-class musicians.
  • An uncompromisingly inventive game delivered to the highest AAA standards.

Soundtrack

Jessica Curry's haunting and beautiful soundtrack to Dear Esther, now available on Steam, has been a hit with gamers and critics alike. Reviewers have said ""Curry's score reflects the player's feelings without oppressively instructing them. Exquisitely constructed, both sonically and visually" (Eurogamer), "as beautiful as the game is, it’d be remiss not to mention Curry’s atmospheric soundtrack...impossible to ignore." (Edge), "spellbinding, fascinating aural landscape: a resounding success" (Square Enix), "Curry's delicate & understated musical score achieves a level of excellence. It's the ultimate achievement of composition." (Bitgamer). The soundtrack was shortlisted for the Excellence in Audio award at the Independent Games Festival 2012

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
    Minimum:
    • OS:Microsoft Windows XP / Vista / Vista64
    • Processor:Intel core 2 duo 2.4GHz or higher
    • Memory:1GB XP / 2GB Vista
    • Graphics:DirectX 9 compliant video card with Shader model 3.0 support. NVidia 7600, ATI X1600 or better (Pre-Sandybridge Intel graphics chipsets not yet supported)
    • DirectX®:9.0c
    • Hard Drive:2 GB HD space
    • Sound:DirectX 9.0c compatible sound card
    Recommended:
    • OS:Microsoft Windows XP / Vista / Vista64
    • Processor: Quad core 2.4GHz or higher
    • Memory:1GB XP / 2GB Vista
    • Graphics:DirectX 9 compliant video card with Shader model 3.0 support. NVidia 8800, ATI Radeon 2900 pro or better (Pre-Sandybridge Intel graphic chipsets not supported)
    • DirectX®:9.0c
    • Hard Drive:2 GB HD space
    • Sound:DirectX 9.0c compatible sound card
    • OS: MAC OS X 10.6.7 or higher
    • Processor: Intel Core Duo Processor (2GHz or better)
    • Memory: 2GB
    • Hard Disk Space: At least 2 GB of Space
    • Video Card: ATI Radeon 2400 or higher / NVIDIA 8600M or higher / Intel HD Graphics 3000
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Recenti:
Nella media (47 recensioni)
Complessivamente:
Perlopiù positiva (5,427 recensioni)
Pubblicate di recente
dot.darkness
( 1.2 ore in totale )
Pubblicata: 28 giugno
Not a style of game I typically go for, but I was hopeful. I don't mind the lack of gameplay, but I didn't find the unfolding narrative to be intriguing enough to pay off in the end. Some environments were nice, but most of the time it just looked like Half-Life 2.
Meghapixel
( 1.2 ore in totale )
Pubblicata: 28 giugno
oh my gosh! i must review this game. this game is so amazing! i don't understand why the brats here have to negatively rate this game.. they obviously didn't read a damn thing about the game before buying it... then getting ♥♥♥♥♥♥ when it wasn't what they wanted. RESEARCH your games before you dumbly buy something and think you're going to have a fallout 4 experience.. ffs people.

NOW LISTEN

this isn't your typical game, it is more of a physical audio book.. i think i'll have to play this a few times because i was so freaking blown away by the graphics and landscapes and places that i didn't taken in the entire story.... THIS GAME HAS SOME OF THE BEST GRAPHICS I HAVE EVER SEEN.
ever seen a 4k skyrim texture mod? this is it... this is it. ( besides the flowers and mushrooms being completely flat and "turn" when you walk around/past them ) but come on, THIS GAME HAS AN EPIC AMOUNT OF SCENERY

here are some images i took from my game:
http://imgur.com/a/1ZaFn

don't buy this game expecting a game, you don't interact with the world, you don't do anything but walk places and look and have your mind blown over and over.. enjoy the story. the end.

not necessarily worth $10 ... about like 1/4th that, but it was worth it in my eyes.. i can replay this many many many times and the photographer in me will work hours to get some photos of this place ( which is my goal )
PrincessAlmighty
( 42.9 ore in totale )
Pubblicata: 28 giugno
Literally makes me cry. From the ♥♥♥♥♥♥. with love! :D
Proysen
( 3.2 ore in totale )
Pubblicata: 27 giugno
Proof that the source engine can still be used for art. Source SDK, give it a try, learn to model, it will change your life.
Jocko
( 2.0 ore in totale )
Pubblicata: 27 giugno
First of all, understand why a lot of (if not most) negative reviews exist: People don't comprehend the game.

This is one of those games that you don't play, you live it.
It requires emotional sensitivity to grasp its content, and specially its intent.
Yes, it is only walking through beautiful places, but that's not the point.
This game is a journey, not only on your computer screen, but also a personal one. Open yourself to this game and you'll understand it, but most important, you may understand yourself.

I strongly recommend this game for all those who face depression and understand its nature.
not_imposter_lynx
( 2.8 ore in totale )
Pubblicata: 27 giugno
¯\_(^u^)_/¯ Can't complain!
I liked it, nice narration, slightly spooky or atmospheric as they say. For 3 hours and a price of under 10,- definetely worth the buy.
GoneWithLaw
( 1.3 ore in totale )
Pubblicata: 26 giugno
This game was an enjoyable experience, but it's length left *much* to be desired - my 1.3 hours of gameplay was completing the game in it's entirety AND exploring off the intended path only to find nothing of value. While the story and environments were positively beautiful, it felt completely linear and narrative driven with little no action that can be considered "gameplay" and virtually no replay value. I got this game via a bundle online, and if you can as well I would say it would be worthwhile to play through it for the short but captivating story. Otherwise, I cannot recommend purchasing this game at it's current value of $10.
an intangible concept
( 2.0 ore in totale )
Pubblicata: 26 giugno
there are lots of rocks and it gave me the tinglies
amic403
( 5.5 ore in totale )
Pubblicata: 24 giugno
stands out for the soundtrack alone. Let alone the amazing visuals. I've played multiple times and end up with the same result... spellbound.
.Me
( 2.0 ore in totale )
Pubblicata: 24 giugno
Amazing. Atmospheric. Even more beautiful after every new attempt.
Recensioni più utili  Negli scorsi 30 giorni
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
1.7 ore in totale
Pubblicata: 24 giugno
http://store.steampowered.com/curator/24577210-Video-Games-Art/

Il titolo è stato concepito e sviluppato dal 2009 al 2012 dal team che va sotto il nome di The Chinese Room, un gruppo di matrice accademica guidato da docenti universitari con intenti prettamente di ricerca artistica ed espressiva nel campo dei videogiochi. Tanto di cappello! Sono gli stessi che hanno sviluppato Everybody's Gone to the Rapture, anche se pare con meno successo di critica.

Il modo migliore per recensire Dear Esther è fare una sorta di cronaca dell'esperienza videoludica che ci regala. Tranquilli, non è un gioco che può essere soggetto a spoiler.
Quando avviamo il gioco ci appare una piacevole immagine di un mare al tramonto con le suggestive scogliere di un'isola. Lo sciabordio delle onde ci culla assieme al pianoforte e agli strings della colonna sonora. Visto che si tratta di un titolo del 2012 possiamo tranquillamente selezionare le opzioni grafiche alla massima qualità, con tanto di Vertical Sync e filtri vari, a patto di avere un PC aggiornato. La potenza grafica è un fattore importante per rendere al massimo l'espressività estetica legata agli scenari e alle ambientazioni.

La nostra avventura inizia davanti ad un faro, abbandonato come tutto il resto dell'isola. Godiamo del bel panorama marino, ma ancora non notiamo nulla di straordinario nell'estetica. Il gioco è in soggettiva assoluta e non possiamo nemmeno vedere i nostri arti; nel prosieguo del gioco ci chiederemo se effettivamente la nostra presenza sia fisica....!!! Il narratore, che coincide con il personaggio che impersoniamo, proferisce discorsi senza senso con un linguaggio forbito e poetico. Iniziamo ad esplorare l'isola e cominciamo a percepire un pizzico di malinconia, di quel gusto decadentista e romantico tipico di certa letteratura, ma ancora è troppo poco.

Per circa mezz'ora prevale la noia! O meglio lo “stupore al negativo”, ovvero la delusione incredula, per la scarna esperienza di gioco. Ci chiediamo: ma non si fa nulla in questo gioco? Si cammina e basta e si ascoltano parole, poetiche quanto vuoi, ma senza senso.
Non si interagisce in alcun modo! Ok, piacevoli le ambientazioni e la musica, ma non basta! Intrigante quella spirale di Fibonacci disegnata solcando la sabbia sulla riva, ma che vorrà mai dire? E tutti quei copertoni e sportelli di automobili che troviamo incastrati negli scogli? E le pagine strappate di un libro, a volte a mo' di barchette di carta, che però non possiamo in alcun modo leggere? E le formule chimiche e gli strani graffiti dipinti sui muri, sulle scogliere o sulle pareti delle grotte con la vernice fosforescente?
Nonostante lo stupore negativo, la curiosità di esplorare l'isola ci fa andare avanti. Deve esserci qualcos'altro in questo gioco, altrimenti perché è così apprezzato?
In effetti man mano si riesce ad intuire qualche nesso fra ciò che vediamo e gli strambi discorsi del narratore. Forse siamo vittime di un incidente stradale, siamo morti, impersoniamo un fantasma, e quelli che vediamo sono simboli della tragedia e della nostra vita passata? Forse la Cara Esther del titolo è la nostra amata perduta?
E proprio mentre siamo indecisi se mollare il controller e spegnere e mentre ci girano queste cose in testa, arriviamo all'entrata delle caverne!

All'improvviso il nostro cervello è come se smettesse di pensare, tutti i dubbi precedenti spariscono e ci ritroviamo concentrati unicamente sul nostro viaggio verso l'abisso!
E' in questo momento che quel senso malinconico, elegiaco, decadentista, poetico prende il sopravvento e veniamo conquistati dall'atmosfera del gioco. I discorsi del narratore pur rimanendo incomprensibili, diventano fluidi, suggestivi e si sposano magnificamente con i sublimi scenari estatici, ma allo stesso tempo eterei, diafani, contemplativi. Diciamo che iniziamo a sintonizzarci sul mood della vicenda, e godiamo di quelle sensazioni pur solo intuendo, senza per forza aver bisogno di una storia descritta nei minimi particolari.

Il viaggio dentro le coloratissime caverne è una metafora di un viaggio nell'inconscio, per recuperare ricordi e sensazioni del passato; diventa la visualizzazione delle nostre emozioni, dei nostri sentimenti più reconditi. E andiamo sempre più giù, sempre più giù, fino a scandagliare le profondità del nostro animo e a sprofondare negli abissi di un oceano, sul cui fondo troveremo conferma di ciò che avevamo intuito..... La scena di fronte alla quale ci troveremo ci coglierà impreparati; ha una forza suggestiva notevole, così che rimarrà impressa nella nostra mente a lungo. E non per qualche jump scare o per chissà cosa. Non succede nulla, come in tutto il gioco, eppure...! E' questa la sfida, direi vinta, degli sviluppatori di Dear Esther: fare di un videogioco un momento di introspezione astratta e profonda!
E' difficile descrivere a parole quel che il gioco ci trasmette, perché utilizza unicamente componenti visive ed estetiche per esprimersi!
Ad un certo punto usciremo dalle caverne e ad accoglierci ci sarà uno scenario crepuscolare che toglie il fiato, con la Luna al tramonto che si riflette sulla placida superficie del mare! Ormai il gioco ha avuto il meglio sulla nostra razionalità e ci ha trasformato in tanti piccoli aspiranti Baudelaire, sensibili al romanticismo decadente ed elegiaco di ciò che ci circonda, capaci di lasciarci suggestionare dall'esile filo di trama a mala appena suggerito e intuito. Per cui non ci chiederemo più cosa significhi questo e quell'altro, ma ci lasceremo trasportare verso il finale in questo stato di sospensione estatica.

E adesso la domanda cardine! Dear Esther è un videogioco? Non si fa nulla di nulla se non camminare! Non c'è gameplay! Niente! Zero! Allora?
Un'esperienza simile al cinema sarebbe impossibile, perché la forza dell'esperienza è nella contemplazione visiva ed estatica condotta con i tempi e i modi del giocatore. Siamo noi che muoviamo la telecamera, siamo noi che scegliamo dove dirigerci, siamo noi che decidiamo il flusso delle inquadrature. Possiamo anche gettarci in un burrone, affogare in mare, per poi risorgere magicamente! E' come se noi fossimo i registi! E' la nostra sensibilità che ci farà rispondere alle suggestioni del gioco e quindi detterà ritmi e inquadrature. Scandaglieremo a nostro piacimento l'isola così come scandagliamo la nostra coscienza parlando con noi stessi nei momenti di intimità.
Arte visuale, introspettiva, astratta e contemplativa, ma interattiva. Solo il mezzo videoludico può fornirci un'esperienza simile.

Ora possiamo capire perché all'epoca della sua pubblicazione, il lavoro del team The Chinese Room sconvolse il mondo videoludico e diede inizio ad un un nuovo filone che ha già ispirato un altro walking simulator di grande caratura artistica, The Vanishing of Ethan Carter, che però aggiunge i piaceri concreti di una trama e di un gameplay più consistenti.

Vi rammento che Dear Esther non ha i sottotitoli in italiano, a meno che non installiate una apposita patch; particolare da non trascurare visto l'inglese forbito utilizzato, di difficile comprensione.
Altra raccomandazione: il titolo va giocato di getto, tutto in una volta, tanto dura bene o male quanto un film; sarete voi a stabilire esattamente la durata, ma sarà difficile andare oltre le due ore e mezza.

In conclusione: non per tutti i gusti, un titolo di difficile metabolizzazione che è quasi la negazione di ciò che normalmente intendiamo come videogioco; coraggioso e innovativo, sarà apprezzato dalle persone più sensibili e da chi è avvezzo ad usufruire di prodotti artistici e intellettuali più ricercati; un punto di non ritorno per l'arte videoludica.

Voto: 9/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
19 persone su 20 (95%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
6.8 ore in totale
Pubblicata: 14 giugno
As an English major, maybe I am biased. Maybe also I am biased by the facts that my fiance died 12 months ago, that my mother died several months after that, and that my father soon died after her. It has been a rough year. Maybe that's why I love this game, and why I already own about ~3-4 copies of it so far, due to Humble Bundles and whatnot...

But perhaps not.

I loved Dear Esther long before any of that stared, after all. I certainly played it at least more than 21 times, trying to figure out where its lines were, though I could never exactly locate them on my maps. I would try to explain it to my fiance, to my dad, to my mom, back when they were still alive, why a 'video game' meant so much to me. How stupid was that? Trying to explain why a 'video game' actually meant something? Instanity, right? Like a barnacle, clinging stupidly to a rock, just trying to not slide into the ocean.

Or, perhaps, it is just that Dear Esther is really not a game, but rather a brilliant piece of existential human literature? Is that a real option? Really?

Maybe this 'game' is as good as the hype, or at least maybe it is for those who are listening for its quiet themes and narratives. Maybe it captured something its 'haters' are deaf to.

Ah, who cares...

This is my all-time favourite video 'game', and I don't care if it's not really a game or not, or if scores of others don't understand/appreciate it and instead choose to pile heaps of scorn/mockery/ridicule on it for not fitting within the mold they've decided it needs to fit.

This is, uquestionably, IMHO, the greatest video 'game' I've ever played, full-stop, even if there is no actual game to play. Dear Esther is a rare, precious gem of a 'game', and it makes me feel good just to have had the priveledge of experiencing it.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
4 persone su 4 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
23.5 ore in totale
Pubblicata: 17 giugno
Do not get this if you are expecting a game.
You do not shoot anything, in fact there are no other characters or any other living things with the exception of a random bird or two.

I wouldn't even recommend getting this at the full price of $10, but I am not hating on this.

This little piece of software is in a strange little categoy that is hard to explain, but it is rather fun to walk around on this island and check things out, look at the beauty, and listen to the story unfold. This is not a game it is dark poetry and I would highly recommend it if there is a steam sale on. Be warned, you can complete the whole thing in about an hour...but since it is so short it is fun to walk through several times because you have a tendancy to find things you missed the first time.

P.S. It has some pretty caves.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
2.5 ore in totale
Pubblicata: 15 giugno
I played this when it first came out on Steam. And it stays with me to this day, unlike almost everything else I have played. The music is superb - bravo, Jessica Curry! - and the journey I took meant so much more to me than any other PC game.
No, you cannot hop and jump etc. That takes some getting used to. But you don't need to. From the vistas to the haunting speeches, from the shock of a half-seen spectral figure to the jarringly unnatural elements of some of the scenery, such as car parts and glowing paintings, playing this game changed me. I genuinely experienced a great deal, and the ending left me speechless with joy.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 4 (75%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
2.0 ore in totale
Pubblicata: 26 giugno
there are lots of rocks and it gave me the tinglies
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
2.0 ore in totale
Pubblicata: 27 giugno
First of all, understand why a lot of (if not most) negative reviews exist: People don't comprehend the game.

This is one of those games that you don't play, you live it.
It requires emotional sensitivity to grasp its content, and specially its intent.
Yes, it is only walking through beautiful places, but that's not the point.
This game is a journey, not only on your computer screen, but also a personal one. Open yourself to this game and you'll understand it, but most important, you may understand yourself.

I strongly recommend this game for all those who face depression and understand its nature.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 3 (67%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
5.4 ore in totale
Pubblicata: 21 giugno
Very awe-inspiring and emotional. The graphics in this game have really been improved.

I remember when I first tried this game out when it was a mod for Source (2007 I think?). It always struck me as a unique mod at the time that sort of strayed away from action in favor of narration, suspense, and a bit of exploration.

Runtime is only about an hour and half if you take your time, but I feel its worth it. Great job.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 2 (50%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
1.2 ore in totale
Pubblicata: 28 giugno
oh my gosh! i must review this game. this game is so amazing! i don't understand why the brats here have to negatively rate this game.. they obviously didn't read a damn thing about the game before buying it... then getting ♥♥♥♥♥♥ when it wasn't what they wanted. RESEARCH your games before you dumbly buy something and think you're going to have a fallout 4 experience.. ffs people.

NOW LISTEN

this isn't your typical game, it is more of a physical audio book.. i think i'll have to play this a few times because i was so freaking blown away by the graphics and landscapes and places that i didn't taken in the entire story.... THIS GAME HAS SOME OF THE BEST GRAPHICS I HAVE EVER SEEN.
ever seen a 4k skyrim texture mod? this is it... this is it. ( besides the flowers and mushrooms being completely flat and "turn" when you walk around/past them ) but come on, THIS GAME HAS AN EPIC AMOUNT OF SCENERY

here are some images i took from my game:
http://imgur.com/a/1ZaFn

don't buy this game expecting a game, you don't interact with the world, you don't do anything but walk places and look and have your mind blown over and over.. enjoy the story. the end.

not necessarily worth $10 ... about like 1/4th that, but it was worth it in my eyes.. i can replay this many many many times and the photographer in me will work hours to get some photos of this place ( which is my goal )
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 4 (50%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
1.3 ore in totale
Pubblicata: 26 giugno
This game was an enjoyable experience, but it's length left *much* to be desired - my 1.3 hours of gameplay was completing the game in it's entirety AND exploring off the intended path only to find nothing of value. While the story and environments were positively beautiful, it felt completely linear and narrative driven with little no action that can be considered "gameplay" and virtually no replay value. I got this game via a bundle online, and if you can as well I would say it would be worthwhile to play through it for the short but captivating story. Otherwise, I cannot recommend purchasing this game at it's current value of $10.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Recensioni più utili  Complessivamente
27 persone su 29 (93%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
2.1 ore in totale
Pubblicata: 25 dicembre 2013
Suggestivo, emozionante, angosciante e bellissimo. Appena si finisce Dear Esther non si puuò far altro che percepire una sensazione di vuoto, una tristezza sembra avvolgerti. Avviando Dear Esther entrerete nei meandri più oscuri della mente umana ed assisterete ad una evoluzione interiore senza precedenti. Questo gioco (anche se non si può definire con questa parola) può essere considerato un libro, un diario, un film, un cammino.
Se cercate qualcosa di diverso e siete pronti a esplorare un'isola (che è un'enorme allegoria), Dear Esther fa per voi.

Voto: 10/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente