Total War: ROME II - Emperor Edition Emperor Edition è l'edizione definitiva di ROME II: offre un sistema della politica migliorato, costruzione rivista, battaglie ribilanciate e grafica migliorata sia nella campagna che nelle battaglie.
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Perlopiù positiva (378 recensioni) - 75% delle 378 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Perlopiù positiva (29,057 recensioni) - 29,057 recensioni degli utenti (77%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 2 set 2013

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

 

Informazioni sul gioco

Total War: ROME II - Emperor Edition

Emperor Edition è l'edizione definitiva di ROME II: offre un sistema della politica migliorato, costruzione rivista, battaglie ribilanciate e grafica migliorata sia nella campagna che nelle battaglie.

Inoltre, l'Emperor Edition include tutti i contenuti e gli aggiornamenti usciti per ROME II da settembre 2013 a oggi, come l'integrazione con Twitch.TV, i comandi touch, nuove fazioni, unità giocabili e la compatibilità con i Mac.

Il pacchetto campagna Imperator Augustus e tutti i contenuti dell'Emperor Edition sono gratuiti e disponibili attraverso un aggiornamento automatico per tutti i possessori di ROME II.

Pacchetto campagna Imperator Augustus

Il pacchetto campagna Imperator Augustus offre una nuova campagna giocabile per ROME II, paragonabile alla grande campagna originale come dimensione e obiettivi. Essa fa parte di Total War™: ROME II – Emperor Edition ed è disponibile come aggiornamento automatico e gratuito per i possessori di Total War™: ROME II.

Il pacchetto campagna Imperator Augustus è ambientato nel 42 a.C., durante gli eventi successivi al violento assassino di Cesare. La Repubblica resta in piedi, ma è divisa tra i tre membri del secondo triumvirato: il futuro di Roma è tutto nelle loro mani.

Ottaviano, figlio adottivo di Cesare e suo erede.

Marco Antonio, fidato amico e luogotenente di Cesare.

Lepido, pontefice massimo di Roma che svolse un ruolo importante nel sostegno della dittatura di Cesare.

Con i territori della Repubblica divisi e con il potente esercito di Roma a disposizione, ciascun triumviro può ambire al dominio di Roma come primo e unico Imperatore.
Forze esterne sono però pronte a fare la loro mossa e approfittare dell'instabilità di Roma per ampliare i propri territori. Difenderai Roma e sconfiggerai gli altri membri del triumvirato? O guiderai un'altra fazione in una campagna di conquista ed espansione, sfruttando il caos della guerra civile a tuo vantaggio?

Fazioni giocabili
I giocatori possono affrontare una nuova campagna giocando con una delle seguenti fazioni:
Marco Antonio
Lepido
Ottaviano
Pompeo
Iceni
Marcomanni
Dacia
Egitto
Partia
Armenia (ora giocabile anche nella grande campagna di ROME II).

Cosa sei disposto a fare per Roma?

La pluripremiata serie Total War torna a Roma, con l’intenzione di stabilire un nuovo standard per i giochi di strategia. Diventa la prima superpotenza del mondo e guida la più incredibile macchina da guerra del mondo antico. Domina i tuoi nemici attraverso la guerra, l'economia e la politica. La tua ascesa ti procurerà ammirazione e invidia, anche da parte dei tuoi alleati più fedeli.

Subirai il tradimento o sarai tu a rivoltarti contro i vecchi amici? Combatterai per salvare la Repubblica o cercherai di regnare da solo diventando imperatore?

✢ Pianifica la conquista del mondo conosciuto in un'enorme campagna libera a turni (che supporta modalità aggiuntive a 2 giocatori, cooperativa e competitiva). Congiure, politica, intrighi, rivolte, lealtà, onore, ambizione, tradimento. Le decisioni che prenderai plasmeranno il tuo destino.

✢ Crea grandi eserciti e affronta il campo di battaglia grazie alla modalità di combattimento in tempo reale. Metti alla prova le tue abilità strategiche controllando decine di migliaia di uomini che si affrontano in epiche battaglie per terra e per mare.

✢ Combatti per la gloria di Roma alla guida di una delle tre famiglie o assumi il comando di una tra le molte civiltà nemiche, ciascuna delle quali consente uno stile di gioco molto diversi con centinaia di unità esclusive; dalle macchine d'assedio alla cavalleria pesante, dai legionari ricoperti d'acciaio ai berserker barbari.

✢ Ammira antiche città esotiche e immensi eserciti riprodotti nei minimi dettagli nel corso di battaglie mozzafiato. Le visuali dettagliate permettono di osservare i tuoi uomini mentre lanciano grida di vittoria o urlano di dolore in prima linea, mentre una nuova visuale tattica ti fornirà una veduta aerea del massacro per consentirti di prendere al meglio le decisioni strategiche.

✢ Esperienza profondamente modificabile, con meccanica di gioco e prestazioni grafiche ottimizzate per adattarsi a hardware di tutti i tipi.

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
    Minimum
    • OS: XP/ Vista / Windows 7 / Windows 8
    • Processor:2 GHz Intel Dual Core processor / 2.6 GHz Intel Single Core processor
    • Memory:2GB RAM
    • Graphics:512 MB DirectX 9.0c compatible card (shader model 3, vertex texture fetch support).
    • DirectX®:9.0c
    • Hard Drive:35 GB HD space
    • Additional:Screen Resolution - 1024x768
    Recommended:
    • OS:Windows 7 / Windows 8
    • Processor:2nd Generation Intel Core i5 processor (or greater)
    • Memory:4GB RAM
    • Graphics:1024 MB DirectX 11 compatible graphics card.
    • DirectX®:11
    • Hard Drive:35 GB HD space
    • Additional:Screen Resolution - 1920x1080
    • Operating System: OS X 10.7.5
    • Processor: 1.7 GHz Intel Core i5
    • RAM: 4 GB RAM
    • Hard Drive: 25 GB
    • Video Card: 512 MB AMD Radeon HD 4850, NVidia GeForce 640 or Intel HD 4000
    • Screen Resolution: 1024x768.

    Unsupported graphics chipsets for Mac: NVidia GeForce 9 series, GeForce 300 series, GeForce Quadro series, AMD Radeon HD 4000 series, Radeon HD 2000 series
    • Operating System: OS X 10.7.5 (or later)
    • Processor: 2nd Generation
    Intel Core i5 (or greater)
    • RAM: 8 GB RAM
    • Hard Drive: 25 GB
    • Video Card: 1 GB NVidia 750 (or better)
    • Screen Resolution: 1920x1080.

    Unsupported graphics chipsets for Mac: NVidia GeForce 9 series, GeForce 300 series, GeForce Quadro series, AMD Radeon HD 4000 series, Radeon HD 2000 series
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Recenti:
Perlopiù positiva (378 recensioni)
Complessivamente:
Perlopiù positiva (29,057 recensioni)
Pubblicate di recente
TyrannicVenus | kickback.com
47.2 hrs
Pubblicata: 27 agosto
Prendi la tua sarissa, la tua armatura e preparati nella falange macedone! Prendi la tua spada e combatti per l'amore della guerra, la gloria di Roma o per il denaro!
Salta all’arrembaggio e naviga verso popoli lontani. Alleati, tradisci, conquista, sottometti.
Total War Rome II è un gioco strategico militare. Potete conquistare gran parte dell'Europa (spingendosi fino alle coste africane del mediterraneo, l'Arabia Saudita e alcuni territori limitrofi). L'intelligenza artificiale non è delle migliori, purtroppo pecca nell'attacco mentre nella difesa è molto impulsiva.
Ovviamente, da umile umano, riuscirete a coordinare i vostri eserciti mentre il gioco riuscirà a coordinare qualche gruppetto.
La grafica non è perfetta ma, a mio modesto parere, perfetta per un titolo di questo genere.
Importante è l'amministrazione del denaro, cibo e della diplomazia (l'arma a doppio taglio).
Certamente offre innumerevoli ore di gameplay dato che esistono più popoli controllabili e di sicuro, per un amante della strategia, si vorrà provare dall'elefante alla cavalleria catafratta, dal veterano legionario allo spartano reale.

In sintesi:
PRO
-Innumerevoli ore di gameplay
-Grafica buona ma non perfettamente ottimizzata
-Innumerevoli popoli controllabili
-Buon strategico

CONTRO
-IA abbastanza limitata nei combattimenti
-Tanti DLC che dovrebbero essere gratuiti
-Prezzo poco modesto.

--------------------------------------------------------------------------------------------------
Lo consiglio a tutti quelli che amano il genere strategico ed è una valida scelta per una campagna in cooperativo o contro.
Alexander The Great
6.8 hrs
Pubblicata: 23 agosto
Ciao a tutti, questa vuole essere una recensione per chi non è un esperto di Total War in generale.
Ammetto di avere comprato un pò tutti i capitoli di questa saga, che adoro, e che leggendo molte recensioni avevo vari dubbi e perplessità sull'acquisto di Rome 2. Ho comprato la Spartan edition (in coppia fisica, su steam non è presente) che mi ha fornito alcuni dlc fazioni e unità, e la campagna Wrath of Sparta. Sebbene sono ancora alle prime armi con questo gioco posso dire che mi piace parecchio, si attesta sui livelli di Shogun 2 (che ritengo il migliore capitolo, anche grazie a Fall of the Samurai) per molti aspetti, ma non su tutti. Partendo dalla grafica posso dire che anche al minimo si presenta bene e si lascia giocare (il mio notebook mi permette di giocarlo a medio basso con 8gb di ram e una scheda grafica integrata, con un processore quad core da 2,0Ghz, con fps accettabili), con tanti dettagli, che distinguono bene un tipo di unità da un altro. Il gameplay è ricco di fazioni giocabili (anche senza acquistare dlc penso che ad occhio un 20-25 fazioni siano giocabili) e con una 30 di altre non giocabili, ma esclusive dell'AI (fazioni secondarie in ogni caso). Il sonoro e il doppiaggio sono ottimi, la mappa è enorme (supera rome 1) e il gameplay anche su mappa tattica aggiunge nuove funzionalità. L'unico vero difetto ( a cui sto abituandomi giocando, per carità) è la scarsa chiarezza di alcune icone di gestione socio-economica nella mappa tattica, che all'inizio costringono a passare sopra il cursore aspettando che il testo che ne specifica gli effetti compaia. Quindi in conclusione posso consigliare tranquillamente l'acquisto agli appassionati di strategia, del periodo romano o di Total War in generale, certo magari aspettando i saldi Steam, perchè il prezzo standard del gioco è eccessivo (a maggior ragione dal momento in cui non offre nessun DLC a parte Emperor Augustus, che è standard ormai). Grazie per aver letto questa recensione PERSONALE.
unkar57
251.3 hrs
Pubblicata: 22 agosto
gioco molto bello coinvolgente non finisce mai ottimo multiplayer specie le battaglie navali anche senza i dlc lo consiglio
Bran
38.6 hrs
Pubblicata: 21 agosto
Sono ormai un fedelissimo della saga Total War, posso dire che nonostante i primi problemi dovuti ai Bug, questo gioco è ben curato e soprattutto grazie all'ambientazione (Che io amo) fa perdere ore e ore nel tentativo di conquistare il mondo antico. La Grafica per lo stile di gioco è meravigliosa, arricchita poi dalle molte MOD disponibili grazie agli sviluppatori nel Workshop. Le meccaniche di gioco sono state migliorate, con un IA che delle volte (ad alti livelli di difficoltà) mette serimanete in gioco le abilità strategiche del Player che la sta affrontando. Sono felice di giocare a Rome II, l'unica pecca che ho riscontrato, come tutti credo è l'assenza dell'innovazione che era avvenuta un Shogun II, del multiplayer ...Un vero peccato sotto quell'aspetto, avrebbe reso il gioco praticamente perfetto!
jcannuccia
101.0 hrs
Pubblicata: 19 agosto
DICAIMO LE COSE COME STANNO !
loriskater
1,122.3 hrs
Pubblicata: 18 agosto
Consiglio questo gioco solo per le battaglie che sono avvincenti e titaniche.
Detto questo,premetto di giocare a total war da quando ero un bambino e di non essermi perso nemmeno un titolo al di fuori di Shogun1.
Mi spiace enormemente dire,che da Empire total war c'è stato un enorme declino per quanto riguarda gli aspetti gestionali della campagna.
Rome 2 è l'esempio lampante.
In generale la gestione della campagna è troppo semplice.
Ricordo con nostalgia le campagne di Medieval 2 che ti portavano direttamente nel medioevo (sicuramente anche grazie alle mod),dove ogni edificio era un qualcosa di particolare,dove ogni unità era descritta minuziosamente e dove ci si sentiva veramente dentro il regno che stavi forgiando.
Total war Rome 2 sarebbe dovuto essere un capitolo del genere,invece sembra sia stato concepito per dei bambini di 5 anni.
Alla fine penso che siamo noi giocatori veterani coloro che trainano il mercato.
Come ho già espresso in un'altra recensione: ridateci pane per i nostri denti.
Se non volessi pensare ad una profonda gestione del mio impero,giocherei al solito sparatutto da lobotomizzato.
Un tempo questi videogiochi erano anche una crescita culturale per la minuziosità dei particolari storici che assieme alle battaglie titaniche creavano un mix unico. Davvero un peccato che si debba arrendere alla mediocrità...
AleMeds18[ITA]
8.5 hrs
Pubblicata: 15 agosto
Non saprei se mettere negativo o positivo come recensione ma credo di poter mettere positivo.
relativamente sottotono per l'aspettiva che avevo,abbastanza macchinosa la questione della gerarchia ma buona come sempre la gestione della mappa e delle unità.
Superiore ad attila FORSE le battaglie.
Naturalmente l'atmosfera antica e di nascita di un grande impero si sente eccome.
Lo consiglio solamente se siete grandi appassionati dell'epoca romana
8/10
(con una gtx 970 e i7 4790k gira mediamente sui 50 fps su tutto ultra eh)
hesnar
47.5 hrs
Pubblicata: 2 agosto
Rome tw era mille volte più divertente da giocare....non capisco perchè sono state fatte scelte cosi riduttive sia per la gestione dei territori/città che per gli eserciti...
Daxored99
596.8 hrs
Pubblicata: 31 luglio
Il gioco in se dopo svariate patch è stato aggiustato dalla situazione d'ingiocabilità che ho riscontrato al lancio posseggo tutti i Dlc tutti carine e ben fatti tranne quelli culturali che li ritengo solo un pretesto per far spendere soldi.
Skynext
126.4 hrs
Pubblicata: 30 luglio
Good Game.
Recensioni più utili  Complessivamente
125 persone su 132 (95%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
328.6 ore in totale
Pubblicata: 20 marzo 2014
Non sono certo di potervelo consigliare. Questo Rome II Total war risulta essere un controsenso per la serie. Introduce molti aspetti positivi e di peso, ma in altri si fanno enormi passi indietro. Credo sia giusto "osare" in una serie, ma perchè togliere quegli elementi caposaldo che hanno reso i total war quelli che sono? Perchè non proseguire prendendo spunto da ciò che di buono si era fatto nei capitoli precedenti? Seguendoli come una bussola, arricchendoli e cercando di unire il vecchio al nuovo? Il gioco indubbiamente c'è, ma credo che si sia sciupata l'occasione di creare un ROME II degno del suo stesso nome.
Con questo non dico che sia un pessimo gioco, dico che forse prima di comprarlo bisognerebbe soffermarsi un minuto a pensarci bene.

Pro: Introduzione battaglie anfibie. Modalità di movimento su mappa per flotte/eserciti. Tante fazioni e province. Buona resa grafica.

Contro: Non tradotto completamente in italiano. Mancanza stagioni. 1 turno un anno. Mancanza albero genealogico. Impossibilità di creare truppe slegate dal generale/ammiraglio. Flotte inutili per la presenza di Eserciti/anfibi. Città semplificate. Province. Mancanza di fortificazioni per le città non provincia. IA ballerina sia su mappa strategica sia in battaglia/assedio. Agenti distruttivi. Non curanza storica di civiltà, truppe e avvenimenti. Senato/capi tribù inutili. Artiglieria ai barbari/tutti. Mancanza discorso generale in forma cinematografica.

Piccolezze: Mancanza di video successo/fallimento e reclutamento per gli agenti.

Tutto ciò che ho elencato si basa sulla mia esperienza personale, maturata sul gioco in questione. Ma soprattutto non influenzata da altre fonti di pensiero o critiche sull'ultimo capitolo della CA.

[AGGIORNAMENTO] 25/06/2014

Ed eccoci qui, dopo più di 13 patch. Vi posso dire che mi ritengo soddisfatto di come ROME II si sia evoluto. Certo mi sarebbe piaciuto se fosse stato così' sin dal principio, ma oramai con i tempi che corrono è già tanto se si spendono risorse per fixare e completare quelli che dovevano essere dei lavori finiti al Day one.

- Tagliando corto sono indubbiamente soddisfatto per l'inserimento delle stagioni con i conseguenti Malus/Bonus da cui ne derivano. La IA ora risponde meglio sia su mappa strategica sia in battaglia tattica. Sono state aggiunte strutture e bilanciate le unità. Ora gli eserciti inbarcati non sono imbattibili ma vengono disintegrati dalle flotte. Sistema di cultura migliorato. Game sicuramente più ottimizzato e fluido.

- Rimangono comunque dei punti da migliorare come: Assedi (Benchè funzionanti ogni tanto ci si incespica ancora), Sistema di rivalità delle famiglie ancora fittizio, Agenti OP.

Situazioni da "CALLO"

Mi prendo la licenza di intotale così quello che probabilmente rimarrà invariato. Le mura mancanti, l'artiglieria a tutti e la traduzione in ITA probabilmente non verranno mai modificate. Però come da titolo ci si fa il callo, se riuscirete a superare questa barriera Rome II saprà regalarvi parecchie ora di divertimento.

Cosa vorrei?

Una cosa che ancora manca sono delle vere e proprie battaglie campali. Troppo spesso si conquista andando avanti di assedio per assedio riducendo le scaramucce in campo aperto a poche decine. Vorrei dunque una IA più intraprendente, e che non mi attacchi solo quando mi può lanciare addosso un esercito con quattro di supporto.
Detto ciò ROME II è lontano dalla perferzione e necessita di molte modifiche ma sono fiducioso! D'altronde la CA ha dimostrato di supportare il Game al massimo delle loro possibilità. E fino ad ora si procede graduatamente verso quello che, forse, sarebbe dovuto essere il miglior strategico di sempre.

[AGGIORNAMENTO] 3/08/2014

E' stata rilasciata la patch 14 che risolve i problemi della IA rendendola più astuta e più tattica negli assedi difensivi/offensivi e su mappa.
Di fatto ora gli assedi saranno più difficili dato che la IA riesce a contrastare il giocatore in maniera efficace.
In attacco soprattutto elaborerà strategie quali: attacchi su più lati, uso corretto di macchine d'assedio, ma soprattutto non resterà immobile a farsi massacrare dalle torri e dalle truppe ranged. Ancor più importante è che limiterrà l'uso delle torce (che spero rimuovano al più presto) cercando vie alternative per prendere l'insediamento.
Sulla mappa inoltre risulta essere più intelligente, non dovrebbe più abbandonare le città in nostro favore e pare più aggressiva e subdola.
Insomma un bel pacchetto che assicura una maggiore sfida per i giocatori.
Sicuramente non è perfetta, ci sarà ancora da lavoraci, ma è sempre un valore aggiunto e un buon motivo per dichiararsi soddisfatti del miglioramento.

[AGGIORNAMENTO] EMPEROR EDITION 16/09/2014

Oggi finalmente è uscita una mega patch che, oltre a cambiare profondamente le meccaniche di gioco, aggiunge una interessante campagna gratuita in cui vestiremo i panni dei successori di Giulio Cesare in lotta tra loro per il potere.
Andando per gradi vi spiegherò i cambiamenti principali della patch! la più corposa fin ora in termini di aggiunte, poichè va a cambiare lo stile di gioco, andando a ripescare i classici della serie.

CATENE DI COSTRUZIONI

- La prima cosa per cui bisogna festeggiare è l'aggiunta della diversificazione delle province! Vi ricordate Med II con la possibilità di creare insediamenti adatti al commercio (città) o alla guerra (Castello)? ebbene in Rome II è stata aggiunta tale diversificazione! L'insediamento principale si potrà sviluppare in "civile" o "militare" . Invece per quanto riguarda gli insediamenti minori (senza mura) si potrà decidere se creare centri agricoli, civili o di commercio.
Per quanto mi riguarda questo cambiamento è importantissimo poichè i Total war sono sostanzilmente dei gestionali, la parte fondamentale che mancava a questo titolo. Infatti ora bisognerà ragionare su come gestire le province, ma soprattutto ragionare per sfruttarle al meglio.

- Altro punto che mi sento di sottolineare è l'aggiunta di parecchi edifici sia nella capitale di Provincia che nei villaggi minori. Seguendo il ragionamento spiegato poc'anzi, queste numerose aggiunte vanno a diversificare il gioco, dandoci la possiblità di creare a tutti gli effetti province agricole, mercantili, militari, civili o ibride. Starà a noi decidere come sviluppare l'impero!
Inoltre sono state modificate parecchie stats aggiungendo malus o mettendo Bonus nuovi alle strutture.

POLITICA

Un altro punto scottante viene sistemato da questa splendida patch. Aaaah la politica! io personalmente, dopo parecchi mesi, l'avevo assimilata e capita, ma qui gente si spicca il volo! Certo nulla è d'oro ma si è fatto un significativo passo avanti rispetto all'orribile gestione pre-patch.
Nel menù di fazione ora sarà disponibile e in bella vista la suddivisione del senato tra le varie famiglie e l'Altra Gentes, dandoci un quadro più organizzato della situazione illustrandoci la % di influenza.
Questo vale anche per le altre popolazioni, con i vincoli storici che da essi ne derivano.
L'impero ora ci appare vivo! poichè ci viene mostrato quello che accade al suo interno, oltre all'aggiunta, geniale, di bonus o malus in base alla nostra % di influenza del senato. Ad esempio un alta influenza ci darà un impero più solido, più tasse e felicità, in caso contrario si avranno parecchi problemi, poichè l'attrito tra tutte le famiglie genera scompiglio e manderà all'aria tutto l'apparato gestionale.

Piccole aggiunte:

- Modalità fuoco a volontà per le truppe. Province speciali. Nuovi pattern di colori per tutte le fazioni. Nuove unità. Battaglie più lente e ordinate. Unità veterane come guarnigione. Catena di ricerca migliorata. Modifiche sensibili per tutte le fazioni. Guerra civile: i nostri generali a capo degli eserciti decideranno se rimanerci fedeli o darci guerra per il potere.

Alla prossima :)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
106 persone su 135 (79%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Sconsigliato
188.9 ore in totale
Pubblicata: 25 novembre 2013
Da appassionato della serie Total War, Rome II lo attendevo da qualche anno, seguendo ogni novità della casa produttrice fino all'annuncio e alla campagna pubblicitaria enorme. Una volta tra le mani però si è rivelato una vera delusione. Appena uscito era stracolmo di bug assurdi tanto che non si riusciva nemmeno a concludere il tutorial, bastano i primi 5 minuti di gioco per scontrarti con i primi problemi gravi. I cali di framerate indecenti durante le battaglie e tempi biblici di caricamento del turno, anche su macchine abbastanza potenti, rendono l'esperienza di gioco molto frustrante. Aggiungendo una grafica non all'altezza di quanto promesso e un gameplay nettamente inferiore al suo predecessore, tutti questi elementi fanno di Rome II un completo FAIL su ogni fronte. Basta fare qualche ricerca su youtube per vedere dei video di gioco veramente raccapriccianti. A due mesi dall'uscita, con 3 DLC e 7 patch sulle spalle, si è risolto ben poco tanto che su metacritic.com gli utenti danno a Rome II un bel 3.9/10 a dispetto di tutte le recensioni ufficiali da 9-10 che sono servite solo a far vendere questo flop colossale.

Ciliegina sulla torta tutta dedicata ai videogiocatori italiani e spagnoli. Il parlato in Rome II Total Fail è in inglese, sebbene nella custodia del gioco ci sia scritto bello visibile “Completamente in Italiano” e su Steam prima della pubblicazione (nella scheda della lingua) risultavano tutti e tre i “check” verdi, “audio completo” compreso (modificato solo dopo l'uscita del gioco e solo dopo aver ricevuto le prime critiche e richieste di rimborso da parte degli utenti). Questa dalle mie parti si chiama truffa!

Il mio consiglio è quello di attendere qualche altro mese in modo che con le patch continuino a riparare il più possibile tutti gli errori fatti, ottimizzando grafica e IA così da avere un'esperienza di gioco migliore e una maggiore sfida. Magari è bene aspettare di trovare qualche offerta speciale o lasciare che il gioco si svaluti un poco (alcuni siti lo vendono già a 25€, rispetto ai 55€ che costava all'uscita due mesi fa)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
48 persone su 52 (92%) hanno trovato questa recensione utile
15 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
81.3 ore in totale
Pubblicata: 21 giugno 2015
Bello anche se vendere pack di fazioni giocabili è da stronzi.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
50 persone su 62 (81%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
1,188.4 ore in totale
Pubblicata: 20 marzo 2014
Giunto alla patch 10 (al momento in cui scrivo), Rome 2 comincia a diventare un gioco valido. Finora, oggettivamente, la sua valutazione non poteva andare molto oltre la sufficienza, facendo un bilancio fra i lati positivi (che ci sono e non sono pochi) e i problemi di IA, prestazioni e funzionalità e caratteristiche mal funzionanti o concepite male. Finalmente il gioco supporta il CrossfireX e lo SLI, non perfettamente, ma lo stanno sistemando. La performance è buona sulla maggior parte delle macchine (stando a quello che si legge sui forum italiani e stranieri). L'IA nelle battaglie in campo aperto è buona, ma rimane purtroppo scandalosa negli assedi, che al momento sono il vero punto dolente di Rome 2. Le battaglie navali sono ancora deludenti. Per fortuna le patch escono di frequente e si vocifera già di nuove caratteristiche in arrivo con l'espansione Annibale alle Porte che potrebbero modificare in meglio sia gli assedi che altre caratteristiche. Così com'è, Rome 2 è un discreto Total War. Non il migliore, ma siamo sul 6,5 e comincia a prendere forma un bel 7, soprattutto se si ha la pazienza di capire le sue caratteristiche (come la politica) e di comprendere bene le nuove dinamiche (come l'ottima diplomazia e i meccanismi di satrapie e stati clienti).
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
33 persone su 35 (94%) hanno trovato questa recensione utile
3 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
551.3 ore in totale
Pubblicata: 26 ottobre 2015
Ciao a tutti da Supper De Belarda;

Inizio subito col dire che Rome 2 è uno dei più rivoluzionari capitoli della anch'essa rivoluzionaria serie Total War, considerando la grandezza della mappa in campagna e il numero di fazioni disponibili. Rome 2 Total War si presenta inizialmente come un'immane delusione: molte richieste da parte degli utenti sono state completamente ignorate, l'abolizione dell'amato albero genealogico risalente ai tempi di Napoleon è solo un esempio, il gioco si rivela pieno di bug dalla testa ai piedi, le polemiche sul forum del sito piovono come grandine. Ma dopo un'pò accade l'inevitabile, a inizio 2014 sbarca sul mercato la Emperor Edition, ma che cos'è questa nuova edizione? è un semplice tentativo degli sviluppatori di rimediare al disastro compiuto un anno prima, la Emperor Edition si presenta come una revisione del gioco, molti aspetti negativi sono stati eliminati e il gioco cessa di essere lo scandalo di inizio 2014, adesso vedremo i vari aspetti del gioco rivisto, chiarendone i lati negativi e positivi, buona lettura.

1.Gli aspetti generali;

Il gioco, nonostante la revisione, è ancora un'pò controverso, infatti al rilascio nelle confezioni c'era scritto "completamente in italiano" quando in realtà il gioco era per metà inglese e metà italiano, dopo varie proteste sul forum del sito la CA ha dichiarato che l'audio ce lo dovevamo far bastare così com'era, con immensa delusione di tutti gli utenti. Mentre su Steam sono accorsi subito a correggere la dicitura, quindi oggi sulle confezioni troviamo scritto "Parzialmente in italiano". Togliamoci il pensiero subito e parliamo di uno degli aspetti più negativi:i DLC. Fin qui nulla di strano, ce ne stanno in ogni gioco, ma quello che impressiona è il numero e il costo delle espansioni:11 DLC! Quando ne potrebbero bastare 3, ma insomma sono troppi!:
Vuoi i greci? compra il DLC.
Vuoi le guerre persiane? compra il DLC.
Ed è proprio il numero di espansioni eccessivo che dà all'utente la sensazione di aver speso quasi 60 euro per un gioco incompleto, anche sui costi gli sviluppatori non scherzano: da un minimo di 2 euro a un massimo di 15. E considerando il numero delle espansioni il costo totale dei DLC sfiora gli 85 euro! Somma che il giocatore non intenderà mai spendere.
Prima abbiamo citato un'interessante caratteristica del gioco, il numero di fazioni disponibili. Ma non è tutto oro quel che luccica, poichè le numerose fazioni si dividono in gruppetti a seconda della cultura e della posizione geografica, e le fazioni all'interno di questi gruppetti sono completamente uguali fra loro, per esempio, gli Arverni, fazione gallica, sono uguali a tutte le altre fazioni galliche e celtiche presenti nel gioco (tranne due-tre presenti in un DLC a pagamento) , il che toglie al giocatore l'entusiasmo di scoprire nuove fazioni.

2.La Campagna;

Come già citato prima la campagna di Rome 2 è una delle più vaste della serie, ma dietro la facciata di perfezione si nascondono molti difetti più o meno gravi, per esempio, il fatto che tutte le fazioni IA non siano incentivate da niente e da nessuno alla conquista militare e che tutte le mosse dell'IA siano dettate solo ed esclusivamente dalla diplomazia, con il risultato che fazioni insulari come Cnosso e Rodi possono stare ferme su se stesse anche per 100 turni, e quest'abitudine dell'IA si riversa inevitabilmente sull'esperienza del gioco del giocatore che per tutta la durata della campagna non riesce a trovare un degno avversario difficile da sottomettere; inoltre fa irritazione il fatto che la non proprio perfetta IA, riguardo le dichiarazioni di guerra ad altre fazioni, non tenga minimamente conto delle eventuali alleanze dell'attacato, con il comico risultato che regni nordafricani come Cartagine si trovano a dover combattere una guerra parallela con fazioni orientali come l'Armenia o la Partia.
Ma uscendo dal discorso dell'IA, in campagna abbiamo a disposizione tre tipi di agente: la spia, il campione e il dignitario; ognuno di questi dovrebbe essere specializzato in determinate azioni ma alla fine i tre agenti hanno abilità molto, troppo, simili tra di loro, spingendo il giocatore a reclutare qualsiasi tipo di agente a caso visto le veramente poche differenze tra spia, campione e dignitario.
L'interfaccia campagna risulta, al contrario del suo predecessore nella serie Shogun 2, macchinosa e labirintica oltre che veramente ostica da consultare anche per la più banale delle operazioni, come l'espansione di una città, in cui il giocatore deve stare lì mezz'ora per capire quale edificio conviene costruire, situazione che riflette perfettamente la politica del gioco, resa noiosa e monotona dalla straordinaria quanto insensata abolizione dell'albero genealogico, spingendo il giocatore a tralasciare la politica e a concentrarsi solo sulle guerre.
Stessa cosa per l'albero delle tecnologie, nel capitolo precedente della serie occupava tutto lo schermo ma era intuitivo e facile da consultare, adesso occupa meno spazio ma è ostico da consultare e toglie al giocatore una visione complessiva del suo progresso tecnologico.
A completare la sequenza arriva il sistema di promozione dei vari personaggi tramite l'aggiunta di nuove abilità, per sceglierne una devi consultare l'enciclopedia del gioco per vedere l'evoluzione delle varie abilità.
Punto positivo va invece al sistema importazione-esportazione risorse che valorizza il commercio e lo rende decisamente più realistico, per fare un esempio, per costruire un edificio devi possedere il ferro, ma non sei nell'area geografica adatta, puoi importarlo da un'altra fazione tramite il commercio in cambio di una determinata somma di denaro (talenti) , la fazione che esporta di più avrà molti introiti derivanti dal commercio e chi importa di più spenderà del denaro ma avrà le risorse desiderate.
Apprezzabile il tentativo della CA di rendere più realistiche le ribellioni che adesso non appaiono più a caso come prima ma colpiscono le zone dove l'ordine pubblico è realmente compromesso.
Si è vero la campagna di Rome 2 ha bisogno di molti miglioramenti ma dove l'IA non basta arriva la campagna multigiocatore, giocabile in modalità Testa a Testa o Cooperativa, la scelta sta a voi, farvi la guerra o allearvi?

3.La Battaglia;

Fin qui ci siamo soffermati sulla campagna ma adesso parliamo delle battaglie, il pilastro su cui si basano tutti i successi della Total War da oltre un decennio, nel gioco sono disponibili vari tipi di battaglie già visti nei precedenti capitoli più una: la nuovissima battaglia costiera, che consente di combattere contemporaneamente battaglie navali e terrestri.
Ma anche le battaglie di Rome 2 hanno molti difetti, sono pieni di bug dalla testa ai piedi, truppe che attraversano massi e ostacoli terrestri, navi che restano bloccate non eseguendo più nessun ordine e tanti altri...
Decisamente più apprezzabile il numero di fazioni e truppe disponibili che invoglia il giocatore a giocare in ogni battaglia fazioni diverse.
Ma anche qui l'IA era, è e resterà stupida, fatto che irrita molto visto che dopo due anni di aggiornamenti continui la CA non sia ancora riuscita a eliminare questo odioso difetto.
Ma a colmare il vuoto dell'IA arriva il Multiplayer, il vero pilastro del gioco, che ha ancora una volta salvato l'esperienza di gioco del giocatore.

In generale, nonostante i numerosi difetti, Rome 2 merita di essere giocato, certo non è il capolavoro che tutti si aspettavano ma è comunque un Total War è come tale vi darà ore di gaming ininterrotto.

Grazie per aver letto questa recensione, spero Vi sia stata utile;
Buon divertimento da Supper De Belarda.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
73 persone su 104 (70%) hanno trovato questa recensione utile
6 persone hanno trovato questa recensione divertente
Sconsigliato
421.1 ore in totale
Pubblicata: 30 dicembre 2014
IL peggior Total War di sempre.

Graficamente, per ottenere gli stessi livelli visivi di Shogun2 devi avere una macchina doppiamente superiore.
Niente cielo dinamico come in Shogun2, scordatevi le nuvole che scorrono.
Vegetazione e terreno sotto la media, anche in questo caso Shogun 2 gli è superiore.

Le mappe tattiche di Napoleon, sono visivamente ben più appaganti e mi riferisco all'illuminazione, HDR ecc e alla vegetazione.
Rome 2 ha dalla sua parte le dimensioni delle mappe (ma sono poi necessarie cosi grandi?) e una migliore realizzazione degli edifici sia dal punto di vista grafico che nella varietà.

Le unità sono graficamente buone, tuttavia la scelta di aumentarne il numero di poligoni è stata a mio avviso un errore, poichè ha costretto gli sviluppatori a fare un downgrading evidente su tutto il resto.
Avrei preferito un dettaglio minore dei soldati, meno poligoni, ma molti più effetti visivi come un illuminazione dinamica, cielo dinamico un miglior terreno, la polvere smossa dagli eserciti in movimento ecc.
Buone le animazioni, anche se meno coinvolgenti di quelle viste in Shogun2.
Nonostante le patch, si vedono ancora episodi di soldati cadere da soli, senza che niente o nessuno li abbia colpiti.
Anche il contatto sembra mal gestito, spesso le armi nemmeno toccano gli scudi, il risultato globale risulta fittizio come se stessero combattendo per finta.
Pure in questo frangente Shogun 2 lo batte, se non 10 a 0 almeno 8 a 6


La politica della CA sui DLC ha toccato il fondo, sono arrivati a venderti civiltà basiche come la Grecia e ancora hanno il coraggio di rifilarti feature come il sangue e smebramenti, quando dovrebbero essere comprese nel gioco vanilla.

A quando cara CA, il DLC sugli scudi e gli elmi ?

l'interfaccia è di una bruttezza unica, totalmente anonima, cosi come il font di testo.
Sembra pensata più per uno smartphone, che per un VG per PC.
Non è nemmeno minimamente paragonabile con quella di Shogun2 che vince 10 a 0

Il gameplay non ha nulla di innovativo, siamo nella media, la feature degli sbarchi dalle navi è risibile, per non dire inutile.
Diplomazia all'inizio era una tragedia, con le patch è stata migliorata, ma anche qui siamo nella media, tutto già visto.

Nonostante l'impegno nel volerlo migliorare, sia dal punto di vista tecnico grafico, che nel gameplay, rimane un gioco evidentemente nato male.
Pensato male, con incertezze su dove si voleva andare, una visione globale di gameplay non chiara, appena abbozzata.

Mi rimane la frustrazione di giocare ad un gioco che, anche se visivamente godibile, non appaga come i predecessori Napoleon e Shogun 2 i quali magari avevano texture e poligoni inferiori, ma nel complesso graficamente molto più coinvolgenti.

Erano almeno 8 anni che aspettavo questo titolo, doveva essere il giro di boa della CA, il nuovo modo di concepire un TW e in generale uno strategico tattico.
La delusione è stata enorme.
L'epoca e le civiltà in assoluto più affascinanti della storia, gestite nel peggiore dei modi, da niubbi per niubbbi.

Non compratelo e se proprio volete, aspettate che diano gratis i DLC delle civiltà greche e del blood&gore.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
28 persone su 30 (93%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
155.2 ore in totale
Pubblicata: 8 luglio 2015
Ho potuto giocare a Rome II dopo quasi 5 mesi dall'uscita, di conseguenza non ho riscontrato i gravi problemi tecnici che affliggevano il gioco al day one, ormai in gran parte patchati...

La gestione delle province mi piace un sacco, soprattutto l'introduzione delle guarnigioni cittadine. Ottimo anche il voler porre un limite agli eserciti/flotte disponibili in base all'estensione del proprio Impero... così da evitare le fastidiose ondate continue di eserciti nemici negli scorsi Total War (Rome e Medieval II ad esempio) anche di regni insignificanti.

Il comparto grafico è soddisfacente, anche se è piuttosto pesante e mal ottimizzato. Non importa se il tuo PC è potente quanto quello della NASA, negli assedi più concitati (dove sono presenti una marea di unità) ti laggherà comunque!

Peccato per la mancanza dell'albero genealogico (reintrodotto in Attilia), anche se ho comunque apprezzato la parte riguardante la politica interna che quella estera. Di quest'ultima ho ringraziato Giove per aver aggiunto la funzione di coordinare le forze alleate contro un comune obiettivo! Oh, ora sì che sono utili gli alleati!

Ringrazio la CA per aver reso reso l'upgrade dell' Emperor Edition gratuito, ma la condanno fortemente per la sua politica dei DLC spudoratamente tolti dal gioco! Seriamente ha chiesto ai giocatori di pagare 2,50€ per vedere i soldati mozzare le braccia degli avversari?
4 DLC da 7,50€ per sbloccare 3 fazioni ciascuno? IMBARAZZANTE!

Sicuramente, tra i Total War che ho potuto giocare, è quello che mi piace di più, ma la brutale politica della CA verso i propri fan, influisce certamente sul voto finale:

8.5

p.s.
Sfogo time:
Avrei preferito di gran lunga che Attila venisse pubblicato (e di conseguenza venduto) come un'espansione stand alone! A quanto pare era troppo poco conveniente fare come nel 2005 con Barbarian Invasion >.> .... ma si dai, spacciamolo per un gioco completamente nuovo, vendiamolo a 70€ e riempiamo lo store di Steam con altri 10 DLC!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
62 persone su 89 (70%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
126.1 ore in totale
Pubblicata: 18 dicembre 2013
Questo gioco è stato e continua ad essere un completo disastro. Rilasciato in condizioni penose, aggiustato qui e la nel tentativo di rattoppare il recuperabile, SOLO per convincere qualche fesso a dargli altri soldi per i loro DLC ridicoli. Evitatelo ad ogni costo, molto meglio Shogun 2 o altri predecessori della serie.
P.S. Guardatevi bene da ogni gioco che ha sopra il marchio Creative Assembly o SEGA, e mai e poi MAI pre-ordinare un gioco se prima qualcuno non ci ha giocato prima e ne ha scritto, e parlo della gente, non dei siti di recensioni venduti.
3/10

Modifica del 09/11/2015: ho deciso di riprendere in mano il gioco, più che altro perchè mi dispiace averci speso dei soldi. Ora come ora il gioco resta insufficiente, però almeno funziona, con l'aiuto di svariate mod che lo completano diventa anche piacevole dunque nella situazione attuale cambio il voto da 3/10--->5/10.
Resta una delusione, ma almeno adesso è giocabile, lo sconsiglio comunque data l'esistenza di titoli TW decisamente più validi.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
36 persone su 46 (78%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
296.8 ore in totale
Pubblicata: 1 aprile 2014
Gioco davvero impressionante relativamente alla grafica, ma carente sotto molti aspetti. Diciamo che gli sviluppatori si sono avventurati in una terra sconosciuta rischiando anche fin troppo nelle loro decisioni, perchè? Rome II era un capitolo attesissimo della saga total war da tutti i fans, grande pubblicità su internet, per fino in TV!!! hanno scatenato la corsa a questo gioco che poi si è rivelato almeno nelle prime settimane un fallimento epocale pazzesco. Puntando solo sull'impressionare il giocatore la CA ha dimenticato gli aspetti fondamentali che un gioco come questo deve avere:
1) Pochi bug, la perfezione è un punto fisso.
2) Originalità in linea con la saga.
3) Storicità.
4)Poche DLC.
Bene gli sviluppatori hanno dimenticato tutti questi 4 punti creando un mix tra civilization 5 se si parla della campagna e un total war, sinceramente a me le icone stile arcade nella campagna non mi piacciono affatto. Ma posso dire che essa è l'unica cosa che mi ha davvero soddisfatto con un implementazione dell'intelligenza artificiale e della difficoltà che rende l'esperienza di gioco più unica e coinvolgente, fino a questo punto possiamo dire che questo gioco un 7/8 lo merita pienamente finchè non andiamo a vedere il lavoro dell'intelligenza artificiale in battaglia che sembra fatta da un cocainomane alcolizzato, è stupida, non ha strategia posso dire che nelle tante battaglie che ho potuto giocare nella campagna essa si limita a fiondarsi contro il nostro esercito, ancora peggio è nelle battaglie navali e negli assedi dove va vagabondando per la mappa senza cognizione di causa.
Altro punto non accettabile, i BUG, questo gioco è pieno di bug e gli sviluppatori sembrano quasi fregarsene perchè lo hanno fatto uscire pieno di bug e a distanza di quasi 6 mesi ha ancora molti difetti grafici e non solo. E questo fa subito intuire al giocatore che il gioco non ha molta importanza per gli sviluppatori. Sicuramente essi (e lo spero vivamente) verranno del tutto eliminati ma all'uscita un gioco come questo deve essere perfetto o almeno nè deve avere qualcuno di poco conto, un anno a lavorare su dei bug è inaccettabile, sembra quasi di giocare a una beta infinita.
DLC, DLC e ancora DLC, un total war non è un gioco sul quale fare mercato con continue dlc per altro patetiche giusto per far spendere soldi ai player. è assolutamente inaccettabile che le battaglie storiche siano sotto formato di dlc e di conseguenza a pagamento, ciò toglie un punto fondamentale dei total war, lo stesso Rome I supera in questo Rome II, ma il suddetto gioco è del 2004!!! Fazioni aggiunte tramite DLC troppo simili fra loro come quelle italiche della nuova DLC riguardante Annibale, o i barbari che si differenziano poco in armamenti e che hanno artiglieria avanzata come la balista gigante cosa assolutamente anti-storica. Le dlc sono uno dei punti che rovinano Rome II.
Torniamo alle origini al vecchio napoleon, shogun 2 la perfezione raggiunta nella serie Total War giochi unici nel loro genere capaci di regalare emozioni al giocatore e non di annoiarlo, fargli capire che i soldi che ha speso non sono stati buttati al vento. Ecco come mi sento con Rome II 55 euro buttati al vento almeno fino ad ora... il tempo passa il gioco verrà sicuramente migliorato, bisogna solo vedere se la CA si impegnerà e farà il miglior total war mai visto o... lo lascerà... e farà il peggior total war della storia.
PS. mi spiegate una cosa... ma perchè cazzo i siti tipo PC Gamer gli danno 9/10??? Ah giusto mi rispondo da solo... se li sono comprati ovvio :D. Non perdiamo la speranza. E se per favore commentate mi fareste un grandissimo piacere, mi piace lo scambio di opinioni.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
22 persone su 29 (76%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
614.1 ore in totale
Pubblicata: 18 febbraio 2015
Dopo più di un anno e mezzo,con Attila alle porte di Roma mi sento di recensire il gioco.
E' il total war che più aspettavo dopo 9 anni dal suo primo capitolo, prima che uscisse l'emperor edition non lo avrei consigliato a nessuno per l'enorme delusione.
Ora come ora il gioco lo trovo molto godibile e sopratutto bisogna ringraziare la comunità di modder che ha lavorato per renderlo un gioco ancor più completo.
I punti a suo favore in questo capitolo anche senza mod sono:
--> Nuove unità ed edifici differenti per cultura con un roster pazzesco
--> Tradizioni degli eserciti e molte componenti simil rpg di level up
--> Abilità delle unità varie che rendono il combattimento imprevedibile
--> Tecnologie differenti per fazioni
--> Grafica delle unità pazzesca
--> Tutte le fazioni divertenti da giocare
--> Campagne differenti in epoche diverse con fazioni nuove
--> Diplomazia molto più completa e meno dichiarazioni di guerra a caso da parte dell' IA
--> Campagna coop e versus online senza desincronizzazioni molto fruibile
--> Moddabilità
--> Controlli sull'esercito come marcia forzata, imboscata, fortificarsi.
I punti a Sfavore a cui si potrebbe rimediare aggiungendoli sono:
--> C.A. troppo concentrata sui dlc invece che aggiungere ciò che i fan chiedevano
--> Politica troppo generica ancora poco chiara e senza un senso nella campagna di Ottaviano
--> Mancanza dell'albero genealogico
--> IA nella mappa della campagna poco organizzata
--> Roma controllata dall'IA è una fazione debole, bastava mettere un piccolo bonus alle fazioni maggiori
--> Alcune province potevano essere gestite meglio (Siracusa senza mura e alcune città mancanti)
--> Colonna sonora orribile la peggiore di tutti i TW ripetitiva e nauseante in alcuni pezzi sembra che arrivi lo squalo di Spielberg...per fortuna la CA ha messo a disposizione le ost originali di rome 1 come MOD ( ci sono altre mod anche ;-)
--> Un enorme passo indietro nella componente schermaglia multigiocatore...ingiocabile
--> Late game della campagna singolo poco entusiasmante senza eventi o stravolgimenti ( sarebbe stata una grande cosa se in un determinato anno della campagna con qualsiasi fazione con cui giocavi anche greca, iniziavano le migrazioni barbariche con delle orde da respingere, come ad esempio in medieval 2 l'arrivo dei Mongoli e Timuridi)

A conti fatti in questo capitolo ci sono stati passi indietro e passi in avanti ed è stato un vero peccato, rimango ancora speranzoso che questo gioco non venga abbandonato dalla Creative ma purtroppo al giorno d'oggi si ragiona troppo in maniera capitalistica, piuttosto che ascoltare e vendere un prodotto completo.
Rimango con il desiderio che non devo aspettare altri 10 anni per vedere un Total war sull'epoca classica stavolta fatto bene senza fretta, preferirei che venga supportato questo capitolo, perchè ci si potrebbe ancora lavorar sopra, oppure se qualche modder santo fa un porting su Attila lo pagherei.

Voto del gioco all'uscita: 6/10
Voto Emperor edition versione di gioco attuale senza mod: 8/10
Voto con le mod: 9/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente