Endless Space è un gioco di strategia 4X a turni ambientato in un'epoca di colonizzazione spaziale nell'universo Endless, dove puoi controllare ogni aspetto della tua civiltà mentre lotti per il dominio galattico.
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Perlopiù positiva (52 recensioni) - 73% delle 52 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Molto positiva (4,975 recensioni) - 4,975 recensioni degli utenti (84%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 4 lug 2012

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

 

Recensioni

“Endless Space è un gioco brillante, raffinato e intelligente dalle innumerevoli varianti. I suoi punti di forza sono sicuramente l'attenzione e l'abilità con cui è stato bilanciato, così come il fatto che gratifica tutti gli stili di gioco. Da molto tempo non vedevamo un gioco di strategia di questo livello.”
8/10 – IGN

“In caso non sia ancora chiaro: lo devi provare. Se sei un giocatore esperto, devi provarlo. Hai poca esperienza con il genere 4X e la cosa ti spaventa? Devi provarlo.”
9/10 – FactorNews

“Come primo gioco, è sorprendentemente complesso, impegnativo e stimolante.”
82% – GameStar

Informazioni sul gioco



Questa è un'antica galassia, la sua prima forma di vita intelligente è stata la civiltà che noi chiamiamo gli Eterni. Essi già viaggiavano di stella in stella molto tempo prima che i nostri occhi iniziassero a scrutare il cielo, anche se tutto ciò che rimane di queste persone è il cosiddetto Dust, una sostanza sparsa a terra o all'interno di templi dimenticati che un tempo conferiva poteri ad ammiragli e governatori della galassia. La galassia apparterrà alla fazione che riuscirà ad avere il controllo del Dust e a scoprirne i segreti…

Un leader nato

Guida una delle otto civiltà mentre lotti per il dominio galattico. Riuscirai a ottenere il controllo dell'intera galassia sfruttando astutamente commercio e diplomazia, esplorando ogni angolo dell'universo in cerca di potenti manufatti e risorse, schiacciando altre civiltà con le tue tecnologie avanzate o distruggendo i tuoi nemici con imponenti armate?


Scoperte illimitate

Con centinaia di sistemi stellari da esplorare, diversi tipi di pianeti, ricchezze e risorse strategiche da sfruttare, i misteri del Dust da padroneggiare e una moltitudine di strani fenomeni scientifici con cui fare i conti, al giocatore non mancheranno le sfide da affrontare. Recluta eroi per farli diventare grandi ammiragli o governatori del sistema. Scopri le cinque categorie di eroi, ognuna con determinati percorsi di abilità e specializzazioni.


Opera spaziale

Con Endless Space puoi sperimentare la grafica e l'interfaccia più all'avanguardia, alternando decisioni sulle strategie di battaglia e pianificazione a lungo termine. Ottimizza ciascuna flotta per epiche battaglie tra stelle contese. Crea combinazioni perfette scegliendo tra decine di navi uniche per ogni civiltà. Personalizza la tua nave con moduli, armamenti, motori e modifiche speciali. Il giocatore ha a disposizione un'infinità di scelte su come distruggere o battere in astuzia il nemico.


Affronta l'universo

Gioca contro un massimo di sette avversari e costruisci o distruggi alleanze a tuo piacimento. Scopri un gioco a turni in tempo reale innovativo e dinamico. Accedi immediatamente a qualsiasi partita online. Dai forma alla tua civiltà e confrontala con quelle create dai tuoi amici.


Gioca all'infinito

Decidi tu la portata di ogni nuova partita, da uno scontro rapido a una guerra infinita. Genera innumerevoli galassie casuali dove ogni nuovo inizio innesca l'ennesima avventura. Intervieni su dimensione, forma, densità, età e altro ancora per creare la tua galassia ideale. Scegli tra diverse condizioni di vittoria e adatta la tua strategia.

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
    Minimum:
    • OS:Windows XP SP3 / Vista / 7
    • Processor:Core 2 Duo Processor or Equivalent
    • Memory:2 GB RAM
    • Graphics:256 MB DX9 Compliant
    • DirectX®:9.0c
    • Hard Drive:2 GB HD space
    • Sound:DirectX 9 Compatible Audio
    Recommended:
    • OS:Windows XP SP3 / Vista / 7
    • Processor:Core i5/i7 or equivalent
    • Memory:2 GB RAM
    • Graphics:512 MB DX9 Compliant with PS 3.0 support
    • DirectX®:9.0c
    • Hard Drive:2 GB HD space
    • Sound:DirectX 9 Compatible Audio
    Minimum:
    • OS: MAC OS X 10.6.7 or higher.
    • Processor: Intel Core Duo Processor (2GHz or better)
    • Memory: 2GB
    • Graphics: ATI Radeon 2400 or higher / NVIDIA 8600M or higher / Intel HD Graphics 3000
    • Hard Drive: 2GB
    Recommended:
    • OS:MAC OS X 10.6.7 or higher.
    • Processor: Intel Core Duo Processor (2GHz or better)
    • Memory: 4GB
    • Graphics: ATI Radeon 2400 or higher / NVIDIA 8600M or higher / Intel HD Graphics 3000
    • Hard Drive: 2GB
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Recenti:
Perlopiù positiva (52 recensioni)
Complessivamente:
Molto positiva (4,975 recensioni)
Pubblicate di recente
Tandoi
( 39.8 ore in totale )
Pubblicata: 9 marzo
Dopo svariate ore di gioco posso dire che è un ottimo strategico a turni, con varie possibilità di personalizzazioni delle navi per ottenere il massimo risultato in base alle risorse disponibili.
Si potrebbe migliorare la fase diplomatica che risulta abbastaza standard per il genere di gioco
ZeratulDM
( 122.4 ore in totale )
Pubblicata: 10 febbraio
I'm too lazy to write a review by myself, so I copy-and-paste from a review wich I agree 100%:

"Endless Space might not be "the best" in any ONE department (AI, diplomacy, combat, infrastructure) but the combination/package of all things makes it THE best sci-fi 4x title for me personally.....highly recommended for the low prize." (MTB-Fritz)
Eleclipse
( 25.6 ore in totale )
Pubblicata: 31 dicembre 2015
Un buon 4x spaziale, non un capolavoro ma comunque un ottimo titolo, purtroppo rischia di essere troppo difficile se non si legge più di qualche guida online visto che il tutorial non spiega proprio niente di quelle che dovrebbe spiegare.

A differenza di diversi 4x dovrete tenere d'occhio il morale dell'impero e molto spesso sarà meglio calcolare attentamente cosa colonizzare e cose no (non è master of orion 2).

Molto buona la gestione dei pianeti che evita in fasi medio-avanzate un eneorme copia incolla di strutture come in altri giochi simili.

Combattimento non particolarmente profondo.

Rischia di diventare un po' tedioso nelle fasi più avanzate di una partita ma li ci avrete già buttato un bel po' di ore

Consiglio la lettura di:

http://forums.amplitude-studios.com/showthread.php?18139-Beginner-s-guide-to-Disharmony-improving-your-game

http://www.manapool.co.uk/endless-space-strategy-guide/
alberix91
( 116.6 ore in totale )
Pubblicata: 26 dicembre 2015
Un gran bel gioco, forse uno dei migliori 4x della categoria: bilanciato, con difficoltà per tutti i gusti, e adatto a una visione strategica di ampio respiro, soprattutto con le mappe più grandi. Ci sono alcuni problemi legati all'IA diplomatica e militare, che ogni tanto fa richieste assurde o basa la propria strategia sullo spam di navi identiche.
Forse le battaglie spaziali di tanto in tanro stancano, ma per quanto mi riguarda le trovo ben fatte, e ho gradito molto le meccaniche delle carte e della personalizzazione delle navi; non vedo l'ora che le ripropongano, raffinate, nel secondo capitolo.
L'atmosfera che Enless Space emana è rilassante e allo stesso tempo intrigante e leggermente misteriosa. Le sorprese non mancano nei vari sistemi, e danno una certa profondità alla galassia di gioco.
Un plauso va agli sviluppatori per la grafica e la cura dei dettagli: in generale la sensazione è di pulizia e leggerezza, e personalmente non ho mai riscontrato neanche un bug.

In deinitiva, consiglio Endless Space a tutti gli amanti dei 4x e degli strategici a turni. Tanto per riscaldarsi un po' nell'attesa del 2 ;-) .
Caesar
( 22.9 ore in totale )
Pubblicata: 18 novembre 2015
Pro
- Numerose fazioni e possibilità di creare la propria
- Stili di gioco diversi in base alla fazione
- Eroi, sfruttamento e trasformazione dei pianeti in base alle nostre esigenze sono elementi molto interessanti
- Personalizzazione delle unità militari

Contro
- Non è facile commerciare: gli scambi sono sempre svantaggiosi per il giocatore, per qualsiasi oggetto l'ia del computer pretende troppo
- Non è proprio facilissimo fare la guerra
- Dopo 1 o 2 partite ci si annoia, classico difetto dei giochi 4x

Voto: 7,5/10
Peppe o' brigante
( 1.5 ore in totale )
Pubblicata: 6 novembre 2015
Sono stato attirato da questo titolo per via delle molte recensioni positive, ma devo dire che la mia delusione è stata grande: molti hanno paragonato Endless Space a "mostri" del settore 4x come Civilization o Master of Orion, ma questo accostamento per me è davvero inopportuno. La cosa che si nota subito in ES è la mancanza di profondità nel gioco: anche più di 100 turni e 2 partite non sono riuscite ad appassionarmi e a farmi venire la curiosità di esplorare lo spazio e vedere "cosa c'è là fuori". La trama sottostante c'è, ma avviene molto in sordina, senza che coinvolga davvero il giocatore.
Le fazioni sono varie e ben caratterizzate (anche se non si capisce come mai ad esempio un impero stellare che viene descritto come una "miriade di mondi"nell'introduzione debba partire da un singolo pianeta) ma giocare con ognuna di esse non è che apporti cambiamenti significativi al gameplay, se non per i dettagli grafici delle astronavi.
Il combattimento, poi, è secondo me mal concepito: a parte l'odiosissimo sistema delle carte (che alla fine metti a casaccio), è poi totalmente randomizzato e le flotte nemiche hanno sempre una potenza spaventosa, per non parlare poi dell'invasione dei pianeti con truppe di terra, che avviene in modo non ben precisato. Mi sono visto conquistare il mio mondo di origine all'improvviso e me ne sono accorto solo dal cambio di colore nella mappa: non un popup, non un filmato, non una screen con la possibilità di interagine con la battaglia. Semplicemente, è così, e devi anche accorgertene tu. L'AI è molto, molto aggressiva: tutti i primi contatti iniziano in un clima di guerra fredda, a meno che non si scopra la tecnologia diplomatica che permette di stringere accordi, e anche in quel caso da un momento all'altro avvengono invasioni in grande stile, senza causa scatenante.

Se posso salvare qualcosa di questo gioco, è la gestione di management planetario (semplice ma ben fatta) la ricerca scientifica (molto varia e diversificata, anche se non sempre chiara) e la grafica (davvero un gioellino, anche su sistemi non nuovissimi), ma tutto ciò non giustifica certo la spesa di 30 euro, di cui mi pento: sarebbe stato meglio continuare a cercare il mio vecchio cd di master of orion 2....
vampirem
( 2.9 ore in totale )
Pubblicata: 20 ottobre 2015
-Recensione incompleta-
Non avevo dubbi che poteva piacermi.Cercavo un titolo di questo genere e spessore da tempo.
Okash
( 15.0 ore in totale )
Pubblicata: 1 ottobre 2015
Forse è il gioco strategico 4X più bello a cui io abbia mai giocato. Non c'è molto da dire, semplicemente che la key si acquista a pochissimo prezzo su ♥♥♥ e che dovete approfittarne il prima possibile, perchè vale anche più dei soldi spesi. Ora aspetto un'offertona per Endless Legends!
Dalien
( 108.9 ore in totale )
Pubblicata: 6 agosto 2015
Non posso dire di essere un videogiocatore di quelli hardcore, di quelli che masticano pane e schede grafiche, né tantomeno ho provato molti altri titoli più o meno indie di gestione imperiale 4X.
Tuttavia, Endless Space mi fa fare le 3 quasi tutte le notti e riesce davvero a regalarmi momenti di soddisfazione che raramente giochi mi hanno sa♥♥♥♥ dare. Ci ho messo 7 ore di gioco per entrare bene nel meccanismo (ma questo per colpa mia che mi sono avventurato in un genere gestionale a me nuovo, all'inizio e rifiuto a priori le guide per imparare a giocare...) ma poi solo ed unicamente sfide piacevolmente affrontate: micromanagment, strategia militare, costruzione della flotta, capacità diplomatica... tutto quanto portato in vita con una quantità immensa di possibilità di sviluppo.
Se proprio bisogan trovare il pelo nell'uovo, in questo gioco bisogna saper partire bene e stare costantemente sulla cresta dell'onda espansionistica e militare per mantenere nei turni le redini del gioco. E' anche vero che per passati i primi trenta, quaranta turni di gioco si è già in grado di sentirsi delle vere divinità. Graziose e coinvolgenti le piccole parentesi narrative che ogni tanto (a seconda degli eventi) raccontano le dinamiche dell'avanzamento o razziale o galattico.
Della veste grafica c'è poco da dire: curatissima e davvero adatta all'ideale del pannello di controllo di un impero galattico che l'immaginario colletivo può avere; in sostanza molto molto piacevole per gli occhi del fanta-amatore. In più il gusto artistico che caratterizza design di razze, navi spaziali, e soprattutto i tipi stessi delle fazioni presentano novità all'interno delle sterotipate "bestie e alieni che possiamo trovare nello spazio profondo": Horatio, testimoni e crociati della Bellezza; Hissho, un misto tra umanoidi, cyborg e pennuti dalla cultura samuraica; Pilgrims, scianziati umani "fuggitivi" dal pugno di ferro dello United Empire (altra fazione giocabile); e poi si aggiungono automi apprezzatori della natura ma anche macchine per l'industrializzazione dell'universo, entità cristalline dalla filosofia confuciana portatrici di armonia cosmica...
Sorvolando poi sul fatto che anche il comparto musicale ha un risultato finale notevolmente adatto e soffice nel modo di allieta l'orecchio, mai violento o preponderante, Endless Space lo trovo un gioco davvero completo e valido, valutando a tuttotondo giocabilità, costo, cura per i dettagli e "challengeness"* del titolo in questione. (*sì, ok, non ho idea di come renderlo in italiano..."sfidevolezza"? "quoziente competitività"?? "stimolanza"???)

Vale la pena giocarlo? Sì. decisamente. Se siete tipi da gioco strategico, fatevi un regalo.

Ah, ed è stato annunciato Endless Space2 per il 2016. Non capitava da anni, ma me lo prenderò sicuramente al day1, indipendentemente dal costo. Piccoli-grandi capolavori come ES li ho trovati molto rari.
Th3L4stKnight
( 10.2 ore in totale )
Pubblicata: 6 agosto 2015
Uno dei migliori giochi di strategia spaziale che abbia mai giocato.
Recensioni più utili  Complessivamente
35 persone su 35 (100%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
50.1 ore in totale
Pubblicata: 13 gennaio 2015
La Selezione Naturale di Darwin prende corpo nello spazio profondo

Il genere strategico 4x a turni con ambientazione spaziale non conta, purtroppo, molta scelta rispetto ad altri generi, anche perchè è sempre stato apprezzato da una nicchia molto esigente di giocatori. Gli Amplitude avevano l'obiettivo di ritagliarsi un loro posto in questo firmamento cercando di ampliare il target dei giocatori. Ci sono riusciti puntando sull'intuitività dell'interfaccia e semplicità delle azioni, senza sacrificare troppo la profondità del gameplay. Le meccaniche sono meno articolate di quelle viste in Beyond Earth ma comunque soddisfacenti.

E' assente la modalità campagna, come in Sins of a Solar Empire: Rebellion (che però è uno strategico 4x ma in tempo reale e non a turni), quindi si parte subito con la scelta della razza, della galassia e della difficoltà da impostare.
Le razze sono 10 più quella degli Harmony (se siete in possesso del dlc), ma potete optare anche per la creazione di una nuova civiltà spendendo dei punti a disposizione. Le razze sono per metà molto diverse e per l'altra metà risultano essere delle evoluzioni delle precedenti ma con atteggiamenti morali differenti. Questo si rivela un elemento cardine del gameplay. L'allineamento morale fa si che le civiltà in gioco, pur essendo mosse dal principio espansionistico della selezione naturale, intreccino relazioni differenti in base alla comunanza dei valori.
Stilisticamente interessante anche la possibilità di scegliere forma, età e dimensione delle galassie.

Gameplay: come per Civilization 5, in questo titolo conta molto (politicamente) il peso militare; esistono componenti diplomatiche e commerciali ma, soprattutto la seconda, sono meno incisive pur essendo più che sufficienti. E' possibile scambiare risorse di lusso e strategiche (sempre che siano in surplus per gli altri), tecnologie, sistemi solari (raramente) solo dopo aver scoperto e sviluppato poi un rapporto amichevole con gli altri giocatori. Affinchè lo scambio possa avvenire in maniera non svantaggiosa nei vostri confronti, contano però le dinamiche presenti anche in Civilization 5: avere una flotta più numerosa, aver già impostato in precedenza scambi di minore entità, non essersi spinti troppo vicini ai sistemi dell'altro e non avere un punteggio totale troppo superiore all'altro...a questi gli sviluppatori hanno aggiunto in maniera molto più efficace, che in altri prodotti analoghi, l'idea de "il nemico del tuo nemico è il mio miglior amico". Le relazioni tra le razze e le loro attitudini sono fondamentali almeno all'inizio della partita, poi entra in gioco la legge naturale della sopravvivenza che si estrinseca nell'espansione della propria civiltà, e complice anche una galassia non eccezionalmente vasta, si finirà sempre con l'invadere il raggio d'azione dell'altra razza, e ciò provocherà irrimediabilmente la guerra.

Adatto ai Neofiti del genere: l'interfaccia di gioco è ordinata e intuitiva ed è accompagnata da semplici e comodi informazioni pop-up. E' pur sempre uno strategico 4x (eXplore, eXpand, eXploit, eXterminate) quindi nel primo approccio ci sarà del trial and error, ma complice un tutorial minimale (ma molto efficace), oltre ad un menu a tendina (che si materializza posizionando per qualche secondo il cursore del mouse sulle diverse voci poco chiare) si riuscirà a comprendere molto bene la filosofia e le azioni da implementare per proseguire. Solo 4 materie prime: cibo, scienza, capacità industriale e dust (moneta del nostro universo). E' presente un efficiente, quanto ben studiato, albero delle abilità con 4 rami relativi all'aspetto: militare, scientifico, esplorativo ed espansionistico e per ultimo diplomatico e commerciale.

Ho scelto razza e galassia, cosa fare?
I primi 50 turni sono pressochè simili per ogni partita; è fondamentale colonizzare pianeti vicini facilmente popolabili (escludiamo quindi i lavici e i gassosi e quelli con gravi anomalie) per ottenere una quantità di capacità industriale da spendere poi in flotte, quindi:
Bisogna usare lo scout per esplorare i sistemi, gestire la produzione base di quelli già colonizzati in relazione alle loro caratteristiche. Impostare (con lungimiranza come se giocaste a scacchi) una coda di tecnologie in grado di mettere a disposizione subito la capacità necessaria per colonizzare altri pianeti (scegliete la tecnologia in base alle caratteristiche dei pianeti vicini: se intorno a voi ci sono molti pianeti artici, allora è quella la tecnologia da sviluppare; non sviluppate quella per gli aridi anche se costa poco...spendete la tecnologia lì dove potete usarla subito). Poi creare navi da difesa e attacco, le navi vanno prima progettate ma in questa fase disponete di scafi base con pochi slot, dunque riempiteli solo con armi, lasciate stare upgrade relativi al motore e rigenerazione; su quelli punterete in seguito quando il vostro obiettivo sarà la conquista di sistemi dell'avversario.

Punti forti del titolo:
- Sistema di combattimento automatico non si riduce ad una sorta di sottrazione di punti di difesa e attacco; diventa fondamentale l'eroe a comando della flotta, con le sue caratteristiche e il suo livello di esperienza e abilità peculiari che accrescono con il tempo o le battaglie vinte. Ci sono dunque meccaniche rpg quasi più interessanti che nella gestione dell'impero.
- I.A. molto aggressiva, che non perde tempo pur sviluppando le proprie mosse in base alle peculiarità della civiltà che muove.

Punti deboli del titolo:
- Nessuna modalità campagna con una storia, questo limita l'immedesimazione e il trasporto verso gli Endless, quindi manca un lore curato; si tratta di un titolo che vi butta subito nella mischia.
- Sistema di combattimento manuale: qui il gioco cessa di essere uno strategico a turni e abbiamo un countdown, l'idea era interessante peccato non sia presente una tabella che ci illumini riguardo le strategie da adottare. Non ci sono variabili da leggere, il tutto si riduce a scegliere la carta di gioco più efficace nelle 3 fasi del combattimento, peccato perchè era stata aggiunta anche una interessante visuale cinematografica con tanto di cambio di inquadratura. Graficamente poi gli scontri non sono appaganti, molto meglio assistere a quelli di Sins of a Solar Empire: Rebellion a cui si ispirano.
- si sente la mancanza di eventi casuali più variabili in grado di rendere ogni partita davvero diversa, Beyond Earth da questo punto di vista è più curato. Sono presenti circostanze legate al numero di turni giocati e che si ripetono di partita in partita, ma non sono seguite da un background solido e sono poco variegate.

Comparto audio: le musiche sono rilassanti, quasi Zen; all'inizio sono molto piacevoli ma nel lungo periodo soffrono di monotonia. Rispetto alla prima release è stata tradotta la parte scritta, e va fatto un plauso ad una società comunque piccola e con un pubblico di nicchia.

Comparto tecnico: impostando tutto al massimo in una partita avanzata, cominceranno ad esserci caricamenti più lenti e turni più lunghi anche su pc di fascia alta. Teoricamente sarebbe comprensibile in giochi di questo genere se ci fossero tanti elementi a schermo e tante variabili in gioco, ma qui le galassie per quanto enormi non risultano essere mai gigantesche, si poteva fare dunque qualcosa in più sull'ottimizzazione. Va segnalato però l'ottimo lavoro invece sulla scalabilità che compensa quando detto sopra; infatti abbassando i dettagli, il gioco potrà girare anche su macchine entry level.

E' un titolo adatto non solo alle nuove leve, vista la sua immediatezza, ma anche per chi ama il genere e ha meno tempo di quello che richiederebbe un titolo più profondo come quelli di Sid Meier. Ma non fatevi ingannare, questo gioco offre la stessa patologia dei Civilization: Just...One...More...Turn....
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
19 persone su 22 (86%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
17.1 ore in totale
Pubblicata: 13 giugno 2014
ci ho fatto solo 16 ore,ed è stato il mio secondo strategico serio dopo civilization 5 (genere 4x nello specifico) quest ultimo ambientato nel profondissimo spazio e devo dire,anche gigante...
scegli una razza tra le molte disponibili (ciascuna diversissima dall altra) con abilità e rami di specializzazione diversi,da chi ha la scienza elevata,a chi parte già con astronavi da battaglia ed un ramo più portato alla guerra, o classi dove conta di più la diplomazia o la crescita in prosperità dei propri pianeti...ogni pianeta con caratteristiche diverse,dove insediarsi ed espandere la propria civiltà può portare al collasso della stessa.
Non basta scegliere una classe che sembra più propensa all esplorazione o alla guerra e continuare inesorabilmente a conquistare pianeti e quindi (forse) risorse,anzi a volte avere pochi pianeti ma forti può essere la soluzione migliore,si può incorrere in pianeti con piogge acide che portano al faticare crescere delle piante per il nutrimento,con una conseguente depressione e disapprovazione del popolo,e magari allo stesso tempo avere pianeti grandi ma pieni di siccità dove con il cavolo che si riesce a proliferare,o un terzo ulteriore pianeta dove meteoriti cadono spesso,o gravità troppo pesante da rendere i lavori faticosi...insomma qualunque strada si scelga,a differenza di molti altri strategici 4x conta molto la gestione dei pianeti,tutti migliorabili nonostante le diversità,in modo tale da vivere in modo migliore,poi ripeto,la classe iniziale aiuta un sacco e cambia il modo di conquista,magari una scelta di alleanza con un altro pianeta aiuta l economia e si può viaggiare in zone dell universo dove prima,a causa della presenza di altri popoli,il passaggio della nostra astronave poteva far storcere il naso,o magari si viene subito attaccati e addio navi e risorse colonizzatrici ...la guerra sicuramente è qualcosa di fenomenale in questo gioco,la gestione dell hangar delle nostre flotte è eccezionale,e man mano che si sviluppano vari rami di tecnologie potremmo avere immense flotte ,o rapidissimi piranha asfalta pianeti...detto questo le mie 16 ore di gioco son ancora pochine,e il gioco di tempo ne richiede davvero tanto di tempo,con gi amici diventa un summa,ed al momento non so quale altro gioco migliore consigliarvi,sicuramente di carne al fuoco ce ne tanta,perchè in molti giochi di questo tipo in certi momenti vige la monotonia,maqui anche gli eventi casuali che possono accadere nell immenso spazio di gioco possono far variare le sorti della partita....vi prego giocatelo!!!!!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
15 persone su 16 (94%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
108.9 ore in totale
Pubblicata: 6 agosto 2015
Non posso dire di essere un videogiocatore di quelli hardcore, di quelli che masticano pane e schede grafiche, né tantomeno ho provato molti altri titoli più o meno indie di gestione imperiale 4X.
Tuttavia, Endless Space mi fa fare le 3 quasi tutte le notti e riesce davvero a regalarmi momenti di soddisfazione che raramente giochi mi hanno sa♥♥♥♥ dare. Ci ho messo 7 ore di gioco per entrare bene nel meccanismo (ma questo per colpa mia che mi sono avventurato in un genere gestionale a me nuovo, all'inizio e rifiuto a priori le guide per imparare a giocare...) ma poi solo ed unicamente sfide piacevolmente affrontate: micromanagment, strategia militare, costruzione della flotta, capacità diplomatica... tutto quanto portato in vita con una quantità immensa di possibilità di sviluppo.
Se proprio bisogan trovare il pelo nell'uovo, in questo gioco bisogna saper partire bene e stare costantemente sulla cresta dell'onda espansionistica e militare per mantenere nei turni le redini del gioco. E' anche vero che per passati i primi trenta, quaranta turni di gioco si è già in grado di sentirsi delle vere divinità. Graziose e coinvolgenti le piccole parentesi narrative che ogni tanto (a seconda degli eventi) raccontano le dinamiche dell'avanzamento o razziale o galattico.
Della veste grafica c'è poco da dire: curatissima e davvero adatta all'ideale del pannello di controllo di un impero galattico che l'immaginario colletivo può avere; in sostanza molto molto piacevole per gli occhi del fanta-amatore. In più il gusto artistico che caratterizza design di razze, navi spaziali, e soprattutto i tipi stessi delle fazioni presentano novità all'interno delle sterotipate "bestie e alieni che possiamo trovare nello spazio profondo": Horatio, testimoni e crociati della Bellezza; Hissho, un misto tra umanoidi, cyborg e pennuti dalla cultura samuraica; Pilgrims, scianziati umani "fuggitivi" dal pugno di ferro dello United Empire (altra fazione giocabile); e poi si aggiungono automi apprezzatori della natura ma anche macchine per l'industrializzazione dell'universo, entità cristalline dalla filosofia confuciana portatrici di armonia cosmica...
Sorvolando poi sul fatto che anche il comparto musicale ha un risultato finale notevolmente adatto e soffice nel modo di allieta l'orecchio, mai violento o preponderante, Endless Space lo trovo un gioco davvero completo e valido, valutando a tuttotondo giocabilità, costo, cura per i dettagli e "challengeness"* del titolo in questione. (*sì, ok, non ho idea di come renderlo in italiano..."sfidevolezza"? "quoziente competitività"?? "stimolanza"???)

Vale la pena giocarlo? Sì. decisamente. Se siete tipi da gioco strategico, fatevi un regalo.

Ah, ed è stato annunciato Endless Space2 per il 2016. Non capitava da anni, ma me lo prenderò sicuramente al day1, indipendentemente dal costo. Piccoli-grandi capolavori come ES li ho trovati molto rari.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 11 (91%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
121.5 ore in totale
Pubblicata: 2 aprile 2014
E' di una rognosità ...... infinita
Le battaglie in 3d sono brutte da morire; ma la parte gestionale è completa.
Allettante il poter equipaggiare le navi con trumenti differenti creando diverse classi e diverse build; forti per certe razze, debolissime per altre.
molto strategico.
E' un classico gioco strategico a turni spaziale.
E' in ITALIANO
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 11 (91%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
16.6 ore in totale
Pubblicata: 14 luglio 2012
Ci troviamo davanti ad un gioco che viene catalogato sotto il genere 4X, ovvero explore, expand, exploit, and exterminate, che tradotto per noi comuni mortali significa a grandi linee “gestionale in cui hai un impero cazzuto, devi espanderti, colonizzare nuovi mondi, ricercare nuove tecnologie, scoprire nuove razze aliene e molto probabilmente estinguerle”. Il tutto sarà organizzato a turni, quindi, mi spiace per gli adrenalina dipendenti, ma niente corse contro il tempo o abilità alla cloche di comando. L’unica cosa su cui dovremo far affidamento è il nostro cervello. E il ♥♥♥♥. Il ♥♥♥♥ la fa sempre da padrone.
Questo è probabilmente uno dei migliori 4x della storia. Stacce.

Leggi la Astrorecensione su : http://theshelternetwork.com/endless-space-limpero-galattico-vuole-te/
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 6 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
124.3 ore in totale
Pubblicata: 13 dicembre 2013
Un gioco di strategia a turni corposo, rilassante, e coinvolgente; con una bellissima colonna sonora.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 6 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
25.6 ore in totale
Pubblicata: 31 dicembre 2015
Un buon 4x spaziale, non un capolavoro ma comunque un ottimo titolo, purtroppo rischia di essere troppo difficile se non si legge più di qualche guida online visto che il tutorial non spiega proprio niente di quelle che dovrebbe spiegare.

A differenza di diversi 4x dovrete tenere d'occhio il morale dell'impero e molto spesso sarà meglio calcolare attentamente cosa colonizzare e cose no (non è master of orion 2).

Molto buona la gestione dei pianeti che evita in fasi medio-avanzate un eneorme copia incolla di strutture come in altri giochi simili.

Combattimento non particolarmente profondo.

Rischia di diventare un po' tedioso nelle fasi più avanzate di una partita ma li ci avrete già buttato un bel po' di ore

Consiglio la lettura di:

http://forums.amplitude-studios.com/showthread.php?18139-Beginner-s-guide-to-Disharmony-improving-your-game

http://www.manapool.co.uk/endless-space-strategy-guide/
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
7 persone su 8 (88%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
37.2 ore in totale
Pubblicata: 26 giugno 2014
Le meccaniche di gioco sembrano quelle di Master of Orion 2.
La grafica è di alto livello ed i combattimenti in 3D sono davvero ben realizzati.
La parte gestionale dell'impero, in particolar modo espansione territoriale e ricerca scientifica, sono il cuore di questo gioco e ti prendono a tal punto che a volte ci si dimentica che in giro per l'universo ci sono brutti ceffi e bisogna anche difendersi!

Lo consiglio davvero vivamente per le splendide sensazioni che dà agli amanti del genere!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
7 persone su 8 (88%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
117.4 ore in totale
Pubblicata: 25 novembre 2013
Endless Space non è un gioco perfetto ma i difetti, che pur ci sono, sono pochi e in linea di massima trascurabili.

In primo luogo le meccaniche di gioco sono molto semplificate; questo non è necessariamente un difetto: per un giocatore che si avvicina per la prima volta al genere non può essere altro che un bene, ma ad un giocatore esperto la semplificazione può sembrare eccessiva.

In secondo luogo le razze sono poco caratterizzate dal punto di vista militare e tecnologico: nessuna razza ha accesso ad armi o navi specifiche e l’albero tecnologico è comune a tutte le razze, fatta eccezione per la posizione di un paio di tecnologie. Al contrario le razze sono varie per quanto riguarda i tratti iniziali, i quali costringono il giocatore a tipi di gioco diversi per ogni civiltà.

Sono poi presenti altri piccoli difetti come ad esempio la mancanza di un multiplayer locale, il cosiddetto hot seat; la penuria di una mappa galattica veramente enorme, la mappa più grande che il gioco offre include una cinquantina di sistemi, un po’ pochi soprattutto se si è soliti giocare con quattro o più avversari; e una colonna sonora in linea di massima sottotono e a tratti monotona.

Concludendo: Endless Space è un piccolo gioiello, viene costantemente supportato dagli sviluppatori i quali rilasciano periodicamente aggiornamenti e add-on gratuiti, ed è venduto ad un prezzo ridotto grazie alla sola presenza in formato digitale.

Potete leggere la recensione completa qui: http://checkpointcafe.wordpress.com/2013/01/20/the-weakly-hobbyt-93/
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
5 persone su 5 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
63.3 ore in totale
Pubblicata: 16 aprile 2014
Gioco spettacolare, consente di gestire abbastanza facilmente la costruzione del pianeta ed anche l'aspetto militare. Di solito questi giochi riescono difficilmente ad ammalgamare le due cose, penso che uno dei migliori è stato il cao vecchio "master of orion I", questo gioco è l'unico ch esia riuscito a catturarmi alla pari. Consigliato vivamente per chi è amante del genere.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente