Aurora, a young girl from 1895 Austria, awakens on the lost fairytale continent of Lemuria. To return home she must fight against the dark creatures of the Queen of the Night, who have stolen the sun, the moon and the stars. At stake is not only Lemuria, but Aurora’s true destiny.
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Molto positiva (100 recensioni) - 92% delle 100 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Molto positiva (7,808 recensioni) - 7,808 recensioni degli utenti (92%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 29 apr 2014

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

 

Informazioni sul gioco

Il regno di Lemuria è in pericolo (trama)
La Regina Nera ha rubato il Sole, la Luna e le Stelle. Impersona Aurora, una giovane principessa dal cuore puro la cui anima ha raggiunto il magico regno di Lemuria. La tua missione sarà recuperare le tre sorgenti di luce, sconfiggere la Regina Nera e salvare il regno e i suoi abitanti.

Caratteristiche principali



Un'incredibile avventura ti attende!
Creato dal talentuoso team di Ubisoft Montréal con l'ausilio del motore grafico UbiArt Framework, Child of Light è un GdR ispirato alle fiabe.
Affronta uno straordinario viaggio nel vasto mondo di Lemuria, esplora i suoi paesaggi incantati e interagisci con i suoi abitanti in luoghi straordinari e pieni di segreti.

Il palpitante mondo di Lemuria (ambientazione)
Nel corso del tuo cammino per Lemuria farai incontri indimenticabili: amichevoli fatine e gnomi, ma anche pericolosi lupi e draghi oscuri.

Affronta mostri e crudeli creature fantastiche (dinamica di gioco)
Aurora ha il potere di combattere le creature del buio e ripristinare le Luci Rubate. Combatti a fianco di Igniculus con il sistema a turni Active time battle.
La lucciola, tua alleata, può essere controllata da un altro giocatore, permettendoti così di condividere l'avventura con un amico.

Requisiti di sistema

    Minimi:
    • Sistema operativo: Windows Vista, Windows 7 SP1, Windows 8/8.1 (32/64bit versions)
    • Processore: Intel Core2Duo E8200 @ 2.6 GHz or AMD Athlon II X2 240 @ 2.8 GHz
    • Memoria: 2 GB di RAM
    • Scheda video: nVidia GeForce 8800 GT or AMD Radeon HD2900 XT (512MB VRAM with Shader Model 4.0 or higher)
    • DirectX: Versione 9.0c
    • Rete: Connessione Internet a banda larga
    • Memoria: 3 GB di spazio disponibile
    • Scheda audio: DirectX Compatible Sound Card with latest drivers
    • Note aggiuntive: Windows-compatible keyboard and mouse required, optional Microsoft XBOX360 controller or compatible
    Consigliati:
    • Sistema operativo: Windows Vista, Windows 7 SP1, Windows 8/8.1 (32/64bit versions)
    • Processore: Intel Core2Quad Q8400 @ 2.6 GHz or AMD Athlon II X4 620 @ 2.6 GHz
    • Memoria: 4 GB di RAM
    • Scheda video: nVidia GeForce GTX260 or AMD Radeon HD4870 (512MB VRAM with Shader Model 4.0 or higher)
    • DirectX: Versione 9.0c
    • Memoria: 3 GB di spazio disponibile
    • Scheda audio: DirectX Compatible Sound Card with latest drivers
    • Note aggiuntive: Windows-compatible keyboard and mouse required, optional Microsoft XBOX360 controller or compatible
Recensioni dei giocatori
Customer Review system updated Sept. 2016! Learn more
Recenti:
Molto positiva (100 recensioni)
Complessivamente:
Molto positiva (7,808 recensioni)
Review Type


Purchase Type


Language


Display As:
130 reviews match the filters above ( Molto positiva)
Pubblicate di recente
Master Emerald
4.6 hrs
Pubblicata: 21 settembre
Mai un gioco mi ha coinvolto così tanto. La prova che ubisoft èancora una SoftWare House capace di sfornare piccole perle; se vi piacciono i GdR, la poesia e l'arte GIOCATELO ORA
rover56
17.0 hrs
Pubblicata: 25 agosto
Una fiaba raccontata mediante meccaniche GDR vecchio stampo in 2D

Child of Light è un titolo sviluppato da Ubisoft Montreal nel 2014 sfruttando lo stesso motore grafico utilizzato per la serie Rayman: l’UbiArt Framework. Un titolo che si differenzia dai tradizionali tripla AAA che ultimamente spesso riscontrano problemi durante la loro pubblicazione. Una fiaba trasognata unita a un po' di mitologia, semplice e leggera ma non banale, come ogni buona fiaba che si rispetti.

TRAMA E AMBIENTAZIONE

Manca un lustro al 1900 e la sera del Venerdì Santo, la figlia del duca d'Austria, la piccola Aurora, non passerà una notte come tutte le altre. Il caldo si affievolisce, il gelo la ammanta e la vita si allontana. Tuttavia niente è perduto, e si risveglia in un mondo fatato: il regno di Lemuria. Un tempo questo regno era caratterizzato da valli luminose e picchi innevati, il sole, la luna e le stelle la illuminavano, sotto la guida dei quattro esploratori; fino a quando, una notte, Umbra, la regina della notte, manda i suoi figli ad aspergere oscurità in tutto il regno. La luce svanisce e con essa tutta la vitalità. Aurora nel corso del suo viaggio incontrerà i personaggi tipici di una fiaba, come la Dama dei boschi, il giullare Rubella, lo stregone Finn, il giovane topo Robert ecc ecc, tutti appartenenti a popolazioni diverse, come i Capilli, i Populi e così via. Il linguaggio utilizzato dai nostri eroini è molto "poetico", Sia da parte della narratrice, unica voce nel gioco, sia da parte dei nostri compagni. Le rime domineranno, anastrofi, omoteleuti, enclitiche saranno il pane quotidiano, tante citazioni dantesche, sia nel linguaggio che nei luoghi, ad esempio con le acque de Lete per liberare gli uomini dalla maledizione. Vere e propie poesie in rima baciata/alternata/incatenata si trovano nelle Rivelazioni che si possono raccogliere durante il gioco (a proposito, complimenti al traduttore); ed è proprio da queste rivelazioni che si nota che questa storia, questa fiaba, non è fine a se stessa, ma forse l'oscurità che flagella Lemuria è una metafora per la nostra attuale condizione, nella nostra realtà

Il mondo all'interno del quale ci muoveremo è il momento apicale della componente artistica di Child of Light. Ubisoft ha affermato di essersi ispirata a produzioni come quelle dello Studio Ghibli, ai disegni di Yoshitaka Amano (Final Fantasy VI, Final Fantasy X) e titoli come Vagrant Story, con un risultato straordinario. I colori utilizzati sono perfetti e stupendamente connessi all'atmosfera della storia, donando al tutto forte personalità, immagine talvolta disegnata a mano, talvolta acquerellata, sempre pulita e limpida come una graziosa melodia dell'800. Insomma, un quadro perennemente in movimento, dipinto con grande perizia di particolari.

GAMEPLAY

Il gameplay rispecchia i tradizionali GDR. Aurora potrà essere controllata con la tastiera, mentre Igniculus, una lucciola luminosa che ci accompagnerà nel corso del nostro viaggio grazie al quale potremo risolvere enigmi e aiutarci durante i combattimenti, lo guideremo col mouse. A proposito di combattimenti, i nemici sono visibili sulla mappa e ingaggiabili a nostra scelta, alle spalle, e quindi a sorpresa, o frontalmente. Possiamo anche evitare di combattere grazie all'aiuto di Igniculus ma questo renderà il proseguo molto complicato senza la necessaria esperienza e le necessarie abilità. Il sistema di combattimento riprende molto i GDR vecchio stampo, ossia a turni. Ogni personaggio, alleato e nemico, è posizionato su una barra temporale divisa in due fasi, denominate Attendi e Lancia. Una volta raggiunto l'inizio dell seconda è possibile scegliere il tipo di azione tra attacco, difesa, pozioni, magie e fuga: ognuna ha una velocità di preparazione differente, e qualora si dovesse essere colpiti durante questo lasso di tempo, l'azione viene cancellata e il personaggio respinto indietro sulla barra temporale. Ovviamente ci saranno pozioni che permetteranno di far resuscitare il compagno morto, aumentare la nostra velocità di lancio dell'attacco, rallentare i nemici, aumentare la propria vita ecc. Non manca l'albero delle abilità, con il quale è possibile aumentare la nostra forza e i nostri incantesimi, in base alla tipologia del personaggio.

Un altro elemento importante è quello del crafting, ossia della creazione di potenziamenti attraverso gli oculi, che possono essere trovati in scrigni sparsi per la mappa. Siccome ogni nemico è vulnerabile a un tipo di attacco piuttosto che a un altro, gli oculi (smeraldo, rubino, zaffiro, che si possono unire in varie combinazioni per formare tormalina, ametista, citrino, diamante, onice, spinello e infine Pietra della principessa) permettono di potenziare le nostre abilità e di caratterizzare i nostri attacchi. Conviene in genere potenziare i nostri personaggi con pietre diverse in modo da essere preparati contro ogni tipo di nemico.

l'esplorazione, grazie alla bellezza visiva di Lemuria, è molto gradevole e mai complicata. Lemuria è disseminata di segreti mai troppo difficili da raggiungere, le missioni sono chiare e richiedono il loro tempo ma poca immaginazione, tranne una, così come i puzzle ambientali che si risolvono facilmente. Man mano che si scoprono nuove ambientazioni diventa possibile muoversi mediante viaggio rapido rendendo tutto molto più veloce.

MUSICA

Ammetto che appena aver sentito il tema principale composto da Coeur de Pirat ho pensato ad un capolavoro, perché nella sua semplicità riesce ad attuare una vera e propria traduzione fonica dell'immagine, come accadeva nei madrigali del secondo '500. Stesso pensiero ho avuto quando ho ascoltato la musica d'ambiente, eseguita dall'Orchestra Sinfonica di Bratislava. Il problema è che il comparto musicale è estremamente ridotto, e la musica d'ambiente finisce per diventare monotona, perché se da una parte si immedesima col mondo, dall'altra è molto semplice e alla lunga diventa stuccheVole. Va bene musica d'ambiente, ma cerchiamo di ampliare i repertori.

VOTO: 9
Utopanic
3.5 hrs
Pubblicata: 20 agosto
Awesome graphical style, but boring story and boring combat system
Genemania
13.4 hrs
Pubblicata: 16 agosto
Gioco molto carino, con una serie di caratteristiche che lo rendono unico.
Assolutamente consigliato
d-Enzo da Technogressist
20.4 hrs
Pubblicata: 1 agosto
Di una puera, principessa ignara
di una terra ava, Lemuria chiamata
parla la trama, in rima narrata:
Aurora è il nome, al padre cara.

Ma una notte, in maniera non chiara
ad un letargo vien condannata:
dentro Lemuria vien trascinata,
cela il fato una sentenza amara.

Da forze oscure viene lanciato
un sortilegio, un vero disastro:
il mistico lido viene privato

della luce guida di ogni astro.
A gioco di ruolo fu programmato
da sviluppator di genere non mastro.

Un valido incastro:
musiche, ludo ed ambientazione,
"Child of Light" è vera emozione.

Vera rivelazione,
da Ubisoft per niente avrei previsto;
questo gioco è sicuro acquisto.
True Knight
17.2 hrs
Pubblicata: 23 luglio
Con più di due anni di ritardo sono riuscito finalmente a giocare e finire l'avventura Fantasy GDR di Ubisoft. Vediamo insieme i punti di forza e di debolezza di questo titolo

COMPRALO PERCHE:
-Il motore di Gioco è l'UbiArt Framework che, come si evince dalla denominazione, è incentrato quasi esclusivamente sul lato artistico penalizzando, non del tutto, il lato puramente tecnico del comparto. I punti di forza di un motre di questo tipo sono molteplici partendo dalla durabilità, infatti anche a distanza di anni sarà un titolo sempre gradevole allo sguardo, passando per la immensa compatibilità con le più disparate configurazioni odierne e future (a patto di rientrare comunque nei minimi) finendo appunto per il lato artistico che riesce tranquillamente a catturare il videogioco per la magnificenza e la sua cura dei particolari rendendo letteralmente vivi dei quadri. Child of Light dimostra che non per forza un comparto come quello grafica riesce ad essere promosso solamente per la sua "tecnica". Menzione d'onore per i fondali....davvero meravigliosi
-Comparto Sonoro di Buon Livello. Ottima Tracklist ed un buon campionamento di rumori ambientali (anche se tremendamente ripetitivi). Presenza di doppiaggio in italiano (per quelle poche parti che lo richiedono) senza infamia e senza lode...
-Ludicamente parlando il titolo si presente come un GDR a Turni in due dimensioni con fasi esplorative ed una world map interamente percorribile (sia a piedi che utilizzando il teleport) a patto di sostenere i caricamenti ad ogni cambio di scenario. Per quanto mi riguarda è un comparto riuscito a metà. Non ho minimamente apprezzato l'HUD, troppo caotico e che porta il giocatore molto facilmente a sbagliare comandi in mancanza di piena concentrazione e soprattuto la possibilità di utilizzare solo due membri del party in battaglia (vi è la possibilità di switcharli ma, davvero, Tristis, Gen ed il Topo non li ho davvero mai usati....pertanto a che pro farmeli reclutare se la combinazione Finn/Ongus e Aurora è nettamente la più utile con lo switch di tanto in tanto di Rubella per non utilizzare pozioni e status....). Apprezzato molto il livello di difficoltà generale del titolo (questo a livello esperto), la barra del tempo legata agli attacchi che, anche grazie allo spiritello luminoso chedona quel pizzico di azione ai vari turni di gioco che sono davvero un toccasana vista le dinamiche di combattimento, e l'assoluta non obbligatorietà del grinding facendo più leva sui bonus e malus dei vari attacchi che sulla potenza vera e propria del party.

LASCIALO A STEAM PERCHE:
-Storia Banalotta e ricca di clichè del genere. Le avventure infatti di Aurora nel mondo di Lemuria non raggiungono neanche lontanamente profondità delle fiabe a per bimbi non lasciando al giocatore nemmeno una morale (la classica il bene vince sul male sempre e comunque non vale...)
-Anche a Longevità il titolo pecca parecchio vista la sua impronta GDR. Diciamo che siamo abitutati, in questo genere, a ben oltre le 15 ore di gioco a difficoltà esperto che richiede il titolo per essere completato (non spingendo onestamente neanche ad una rigiocata più in la nel tempo visto la mancanza di una storia di alto spessore che puo invogliare il "replay")

Se prendiamo CoL per quello che è, ovvero un esperimento, non possiamo che esser soddisfatti da quanto proposto anche se una maggior cura sopratutto lato storia non avrebbe di certo guastato
Consigliato a chiunque visto il suo esser molto userfriendly nelle meccaniche durando il giusto per chi non apprezza l'eccessiva lunghezza di titoli di questo genere....possibilmente con uno sconto del 50%

VOTO 70/100
8.7 hrs
Pubblicata: 23 luglio
Stile Fiabesco, con tutti i dialoghi in rima. lo vedo molto femminile, ma sono sincero mi sono divertito tanto a giocarci, la storia ti prende anche se molto scontata, il sistema di combattimento ricordo un RPG orientale. la complessita e minima e i nemici forse sono un pò pochini. ma lo consiglio cmq per il suo stile Fiabesco e colorato, il suo stile di combattimento RPG e i dialoghi ad hoc

Voto 6.5
lorenzolibbe14
25.8 hrs
Pubblicata: 17 luglio
gioco molto bello e con una trama avvincente
Dovahkiin
8.9 hrs
Pubblicata: 4 luglio
Davvero un gioco stupendo...grafica e musica memorabili e gameplay a turni divertente ,soprattutto se giocato a livello esperto.
Recensioni più utili  Negli scorsi 30 giorni
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
10.6 ore in totale
Pubblicata: 17 settembre
Assolutamente da provare. Ambientazione e musiche assolutamente da brividi.
10/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Recensioni più utili  Complessivamente
14 persone su 14 (100%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
27.7 ore in totale
Pubblicata: 5 ottobre 2014
Child of Light non si può definire un Indie, dato che dietro Ubisoft, ma nonostante ciò il gioco mantiene una certa aria indipendente, sostenuta da uno dei comparti grafici più curati di sempre. A fargli compagnia c'è una inaspettata sensibilità musicale (bravissima Béatrice Martin), tanta poesia (i dialoghi inglesi sono costantemente in rima... un po' meno spesso in italiano), e una storia che ricorda le fiabe nord europee di una volta.
Tecnicamente questo CoL è un RPG open world dagli scontri a metà tra il tempo reale e i turni stile JRPG. Durante gli scontri, grazie alla semplice idea di rendere visibile l'ordine di attacco in formato "timeline", e permettendoci di variare in tempo reale la posizione dei contendenti su di essa tramite meccanismi arcade (gestibili persino con un secondo controller!), il gioco non ci fa addormentare mentre aspettiamo il nostro turno, ma aggiunge pepe e costringe a restare vigili in ogni momento.
Il sistema dei nemici è ad Elementi (Acqua>Fuoco>Pietra>Fulmine>Acqua), con l'aggiunta della Luce che viene sfruttata per le creature oscure.
Per migliorare i propri dati, oltre al classico level-up e l'acquisizione di capacità ad albero, viene utilizzata una fusione tra cristalli indossabili (gli Oculi) e piccole stelle (Stardust) nascoste per la mappa.
I molti segreti, la possibilità di inventarsi strategie avanzate (indispensabili a difficoltà Hard), e l'agile scambio tra personaggi, incorniciano un gamedesign intelligente come pochi altri.

Unico neo? Steam che contiene Uplay che a sua volta contiene Child of Light... :-(
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
15 persone su 16 (94%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
15.8 ore in totale
Pubblicata: 7 maggio 2014
Una "fantastica" avvenura, in tutte le accezioni del termine.
La direzione artistica e la colonna sonora sono ecezionali.
Il gameplay semplice e facile da capire.
Le meccaniche di combattimento molto divertenti e un po' diverse dai classici RGP.
Difficoltà non troppo alta (sto giocando a normale), ma può essere regolata a piacimento.
Il fatto che la storia e le conversazioni siano in versi rende tutto molto più fiabesco, lo adoro!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
14 persone su 15 (93%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
15.9 ore in totale
Pubblicata: 16 agosto 2015
Gioco straconsigliato!E' un piccolo capolavoro che rapisce il giocatore sotto tutti i punti di vista! L'impatto grafico ti rilassa mentre le musiche ti immergono in quel mondo pastello che ti rapisce con la sua storia che ti porta ad aiutare la protagonista nella sua impresa e nella sua crescita!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
14 persone su 16 (88%) hanno trovato questa recensione utile
3 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
10.8 ore in totale
Pubblicata: 26 ottobre 2015
Sapevo che Child of Light non mi avrebbe deluso e come me molti altri. Il gioco si presenta subito con una grafica (WOW) 2D cartonata di grande impatto visivo, molto suggestive le musiche e stupendo il fatto che sia tutto in rima e tutto in italiano. Ovvimente non è un GDR come The Witcher, non è un A TURNI come FF e non è un PLATFORM come Crash Bandicoot però quelli della Ubisoft hanno sa♥♥♥♥ mettere insieme tante piccole parti di tutti questi generi, ed anche più che bene! Il combattimento a turni è ciò che più mi ha entusiasmato è difficile da spiegare finchè non lo si prova, mai monotono, man mano che avanziamo nell'avventura la nostra comagnia si allarga trovando sempre nuovi compagni con mosse diverse e sbloccando nuove mosse ad ogni lv up. La storia non è niente di complicato e quelle poche quest secondarie servono per portare il gioco sulla decina di ore per esser finito. Insomma in definitiva lo consiglio in tutti i modi: a prezzo pieno o scontato,in un bundle o su steam, come regalo o cavolo ne so ma ho un appello da fare a squarciagola...PIU' CHILD OF LIGHT E MENO ASSASSIN'S CREED!

Grafica 8.5
Gameplay 8.5
Audio 8
Storia 7
Longevità 8
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
15 persone su 19 (79%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
5.9 ore in totale
Pubblicata: 5 maggio 2014
E' veramente un bel gioco. Consigliatissimo.
Se volete toccare con mano prima di acquistare, vi lascio alla prima parte del mio walkthrough, cosi magari vi fare un idea di com'è il gioco veramente.

Prima parte del Walkthrough
https://www.youtube.com/watch?v=UhNU-t9TP-o

Se volete la recensione piu nel dettaglio, eccola qui sotto.

Grafica: 8
Grafica stile acquerello molto bella e si sposa bene con il modello 3D di Aurora. I suoi capelli poi sono quanto di piu figo si possa creare. I mostri e i boss sono in 2D, come disegnati eppoi ritagliati, per poi esser dotati di vita propria.

Musiche: 9
Le musiche sono stupende. Sono coinvolgenti e ti trasportano completamente nel modo di Aurora. Cœur de pirate ha davvero fatto un bel lavoro, riuscendo a coinvolgermi con queste soundtrack come solo Nobuo Uematsu era riuscito a fare con FF IX. Spesso durante la giornata mi ritrovo a canticchiarle, buon segno ;)

Gameplay: 8
Puro e semplice stile di combattimento JRPG. Io personalmente amo questo genere di combattimenti ricchi di tattiche e analisi, che ti permettono di trovare sempre la migliore strategia per sconfiggere l'avversario. Giocando a difficoltà massima (Hard) i combattimenti sono molto piu impegnativi e ti costringono a comporre strategie impeccabili ogni volta, sebbene tu abbia ormai capito lo stile di gioco. Per quanto riguarda il Free roaming, i movimenti sono molto fluidi, sia a piedi, sia in volo (che personalmente ho piacevolmente gradito). Ci sono chest e scrigni qua e la, alcuni ben nascosti e difficili da trovare, il che è difficile dato che lo scenario è in due dimensioni.

Longevità
Non dò ancora un voto perchè non ne sono sicuro, ma ci sono altri utenti che hanno detto di aver finito il gioco dopo 11 ore di gioco. Se così fosse, sarebbe una cosa stupenda. Inoltre dovrebbe esserci una modalità Nuovo Gioco + che aumenterebbe notevolmente le ore di gioco. In ogni caso un ottimo prodotto, e anche bello lungo :)

Per quanto riguarda la storia, ancora non l'ho finita, ma quando arriverò alla conclusione verrò ad aggiornare questa recensione per aggiungere il mio voto.

Ma alla fine la domanda è sempre la stessa:
Vale 14 euro? Secondo me si. Ok ci siamo abituati a comprare tutto a pochissimo, a scaricare giochi che non sono online. Ma ci sono volte nelle quali i giochi se li meritano i soldi, e questo è uno di quei casi.

-Byanx
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
8 persone su 8 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
17.2 ore in totale
Pubblicata: 15 dicembre 2014
Child of Light è un piccolo gioiello: ci si immerge con piacere in un mondo dal concept fiabesco molto curato, con un gameplay non originale ( meccaniche di un jrpg ) ma solido; tutti gli altri aspetti( storyline e sidequests, personaggi e nemici, enigmi ed oggetti ) non hanno una particolare profondità ma sono coerenti e convincenti; il bilanciamento della difficoltà generale lo rende un titolo accessibile ma mai noioso, come una fiaba. Sebbene non sia un capolavoro possiede un'identità propria che vale la considerazione.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
7 persone su 7 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
12.4 ore in totale
Pubblicata: 24 settembre 2015
Meraviglioso! Più che un gioco è un opera d'arte. Consigliato a chi vuole passare del tempo con un gioco semplice, rilassante, con una trama molto bella ed una grafica, lo ribadisco, spettacolare! Peccato solo che in 12 ore si riesce a finirlo già al 100%.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 7 (86%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
9.3 ore in totale
Pubblicata: 27 ottobre 2015
Stupendo, non me l'aspettavo che era così bello, sia artisticamente e sia come storia, semplice ma geniale.
Le locations sono veramente belle da vedere e da intraprendere per andare avanti nella storia, il combattimento ha le stesse meccaniche di FF VIII, la longevità aumenta se si affronterà il gioco a difficoltà Estremo come ho fatto io, morirete molto spesso in questo gioco.

Pro:

+ Trama
+ Locations
+ Personaggi/Boss
+ 60 FPS
+ Musiche

Con:

- Niente
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
4 persone su 4 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
15.7 ore in totale
Pubblicata: 18 febbraio
Un vero e proprio capolavoro!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente