Elementi in evidenza
Giochi
Software Demo NOTIZIE Consigliati
War Thunder è un MMO dedicato all’aviazione, ai veicoli corazzati e alle forze navali della Seconda Guerra Mondiale. Potrete prendere parte a tutte le principali battaglie combattendo con giocatori reali provenienti da tutto il mondo.
Data di rilascio: 15 ago 2013
Guarda tutti e 3 i trailer

Gioca a War Thunder

Free to Play

Acquista War Thunder - Steam Pack

Il War Thunder Steam Pack include aerei premium, 2 campagne single player, 1 mese di premium account e 1700 Golden Eagle!

Aggiornamenti recenti Visualizza tutti (526)

[Air Forces] The Origins of the Hellenic Air Force

22 settembre

As the development of military aviation in Greece began to ramp up in 1911, the Hellenic government turned to France and sent six of their officers to be trained as pilots, whilst ordering their first aircraft from the French firm Maurice and Henry Farman. Emmanuel Argyropoulos performed the first flight in Greece in February 1912 using a small, 50-hp Nieuport. Later that day a second flight took place when Argyropoulos took off again, this time carrying the Prime Minister Eleftherios Venizelos.

In May of the same year 1st Lieutenant Dimitrios Kamberos flew the first Hellenic military flight in a Henry Farman. Just a month later Kamperos flew his seaplane - a converted Farman 'Daedalus'. Flying at 110km per hour he set new world records and highlighted possibilities of a Greek naval air arm. Sadly, whilst flying from Phaleron to Patras in a Bleriot in 1912, Alexandros Karamanlakis lost his life during an unsuccessful attempt to ditch and became the first Greek pilot to be killed in a flying accident.

By September 1912, four military pilots established the first Greek air combat unit in Larissa. During the Balkan war the first air reconnaissance sorties were flown; in October - just a month after the birth of the first air combat squadron - a successful bomb drop on the Bizani strongholds was carried out.

During the First World War, both the Greek army and navy utilised air squadrons for carrying out reconnaissance and bombing missions. The two separate organisations continued to act within their own remits until 1930, when Prime Minister Eleftherios Venizelos founded the Aviation Ministry and the Royal Hellenic Air Force (RHAF) was added as an independent organisation within the Hellenic armed forces. The following year the Air Force Academy was established. In 1934 the RHAF began an extensive period of modernisation, developing the rank structure used to this day and importing new aircraft from as far afield as Germany, Poland and Britain.

World War Two saw conflict between Greece and Italy; 77 RHAF aircraft entered combat against some 460 Italian aircraft. Largely outnumbered, the men of the RHAF showed immense courage; with comparatively few aircraft they were still able to collect vital information regarding Italian movements whilst providing protection across the Greek skies. The greatest noticeable impact was the damage to the enemy's supply line during the conflict.

During November 1940 a RHAF Breguet 19 flew at low level along the front line near Albania, managing to attack an Italian Alpine Division . This impacted greatly on operations in the area. Shortly after this, Flying Officer Marinos Metralexis showed great initiative and bravery when, after expending all of his ammunition against an Italian three engined bomber, he then rammed the propeller of his PZL P.24 into its rudder to bring the aircraft to the ground. These two incidents signalled to Italy that although outnumbered, the Greeks had great courage and posed a greater threat than envisaged.

The RHAF continued its unceasing defences, successfully seeing of a large attack in Spring 1941. When Germany invaded it was again an unbalanced battle. But, once again Greece showed great courage. The RHAF shot down 64 Luftwaffe aircraft; sadly this came at the cost of 52 Greek aircrew killed.

Following a spirited fight, defeat at the hands of the vast German military was tragically inevitable. A few Greek aircraft escaped - fleeing to Cairo these surviving crews reformed under the British RAF to continue serving throughout the remainder of the war. After the liberation of Greece in 1944 the RHAF was heavily involved in both the Greek Civil War and the Korean war.

Today the Hellenic Air Force is a modern fighting force spearheaded by US aircraft such as the F-16. Currently in a period of transition, the Hellenic Air Force is about to take another quantum leap forwards in terms of capability and is assessing its options for the future.


War Thunder Team


To honor the Hellenic Air Force, we are proud to present the Hellenic Air Force roundel, which will be added to War Thunder in the one of the upcoming updates

1 commenti Ulteriori informazioni

[Special] Kurt Knispel, the Tank Legend

20 settembre

From 12.00 GMT on September 20th to 12.00 GMT on September 22nd

+30% RP gain for Pz.Kpfw. IV Ausf. F1, F2, G & H

Kurt Knispel was born on September 20th 1921 in a small town called Salisfled in Czechoslovakia. Knispel spent most of his childhood in Mikulovice, where his father worked in an automotive factory. Knispel disliked factory work and in April 1940 Knispel joined the Wehrmacht as a volunteer.

Knispel started basic training at the Panzer Replacement Training Battalion at Sagan. There he was subjected to his general military training: PT, how to march, salute and use weapons such as the P38 pistol, Kar98k rifle, and hand grenades. After basic training Knispel went onto Panzer training to operate the Pz I, II, and IV. On October 1st Knispel was transferred to a “Field Unit” of the 3rd Company of the 29th Panzer Regiment, 12 Panzer Division where he finished his training as a loader/gunner on the Pz IV. During training at Putlos he first demonstrated his abilities as a gunner; he had a gift of total three-dimensional vision as well as extraordinary reflexes. But to Knispel’s dismay, he remained a loader.

Knispel first saw action in August 1941 in a Pz IV tank. During Operation Barbarossa he quickly rose to the position of gunner under the command of Lt. Hellman. By January 1942 Knispel had returned to Putlos to undergo his training in the new Tiger tank and at the time he was already credited with 12 tanks victories. His next home was the 1st Company of the 503rd Heavy Panzer Battalion where he took part in the Battle of Kursk as flank cover to the 7th Panzer Division. From there he went on to commanding a Tiger II within the same unit.

Knispel was recommended four times to the receive the Knight’s Cross, an award he never received. This did not concern him as he was not driven by fame or decoration. Knispel’s record lists 168 confirmed tank kills, but when unconfirmed victories are included, the total adds up to 195. Even at 168 confirmed, this makes Knispel the most successful tank ace of World War II.

He scored an incredible kill of a Soviet T-34 tank at a range of 3,000 meters. Knispel was awarded the Iron Cross First-class (15 kills) and then the Tank Assault Badge in Gold after more that 100 tank kills. After destroying 126 tanks Knispel was awarded the German Gold Cross while becoming the only German NCO to receive this honor to be mentioned in the Wehrmacht communique in World War II. It is also said that he credited many kills to others that he could have called his own. Knispel most often shied away from this type of argument and was known for his affable nature. Knispel as a tank commander was in his own element, at times he even faced superior enemies alone to give the units he was supporting the best chance to advance or the safest passage of retreat. Alfred Rubbel, one of Knispel’s first commanders, stated that when he was on the field of battle he never abandoned anyone, even in the worst of situations and conditions.

Knispel was battle-hardened by conflict in many areas which included Kursk, Vinnitsa, Jampol, Kamenets-Podolsk, the Korsun-Cherkassy Pocket, Cean in the retreat from Normandy then to the Eastern Front in the battles near Mezotur, Torokszentmiklos, Kecskemet, Cegled, Gran Bridgehead, Bab Castle, Laa, Nitra, Gyula, and his final battle in Wostitz, where he was fatally wounded on April 28th 1945, ten days before the war ended.

His lack of authority towards the higher ranks of the German command contributed towards his slow advancement through the rank. On one occasion Knispel assaulted an officer who he saw was mistreating Soviet POWs. Knispel had a tattoo, a goatee, and longer than regulation hair, but spite all of that he was well liked by his fellow soldiers and his skills were never matched. At the age of 23 Knispel had more tank kills than Michael Wittmann, Ernst Barkmann, Johannes Bolter, or Otto Carius.

The end of this sad story of the death of a legend has a positive as Knispel’s remains were found by historians in Vrbovec in an unmarked grave behind a church. “He was identified by the military tattoo on his neck” a spokesperson said from the Moravian museum. On April 10, 2013 Czech authorities confirmed that Knispel's remains were found among 15 other German soldiers behind a church wall in Urbau. It is likely that he will be reburied at the military cemetery in Brno. Rest in peace Kurt Knispel.

Andrew "Tzeentch_Chaos" O'Sullivan

4 commenti Ulteriori informazioni

Recensioni

"E' veramente facile scivolare nel vortice di War Thunder"
Rock, Paper, Shotgun

"Il modo piu storicamente istruttivo per distruggere aeroplani"
GameSpot

"Il grande divertimento, i combattimenti eccitanti e la miriade di personalizzazioni unite alla possibilita di modificare le skill personali renderanno questo gioco il preferito di molti giocatori"
http://www.mmorpg.com/gamelist.cfm/game/623/view/reviews/loadReview/266/Gaijin-Strikes-Gold.html

Informazioni sul gioco

War Thunder è un MMO dedicato all’aviazione, ai veicoli corazzati e alle forze navali della Seconda Guerra Mondiale. Potrete prendere parte a tutte le principali battaglie combattendo con giocatori reali provenienti da tutto il mondo.

War Thunder offre un’esperienza aeronautica ricca di personalizzazioni e dettagli per centinaia di aerei con cockpit estremamente dettagliati, dozzine di armi modificabili e flying skill che possono essere migliorate e personalizzate per ogni missione. Grazie alla scrupolosa attenzione ai dettagli vi sentirete dei veri piloti da combattimento ogni volta che vi getterete in battaglia.

L’esperienza di War Thunder non è limitata ai cieli della Seconda Guerra Mondiale, le immense battaglie che si svolgono in gioco non possono essere combattute dalla sola aviazione ed è proprio per questo che il gioco includerà combattimenti in terra e in mare.Attualmente il gioco è in open beta e le funzionalità complete devono ancora essere implementate.

Feature incluse


  • Esperienza PvP variegata con combattimenti su larga scala
  • Un gran varietà di impostazioni permetterà sia ai piloti esperti sia ai nuovi piloti di assaporare assieme il gioco
  • Ricchi contenuti PvE: campagne dinamiche, missioni in solitaria, mission editor e molto altro ancora per quanto riguarda il gameplay in single-player e cooperativo
  • Questa grande diversità vi permetterà di provare aerie con cockpit estremamente dettaglaiti, stessa cosa per quanto riguarda carri armati e navi
  • Una grafica sorprendente, effetti sonori autentici e belle musiche

Requisiti di sistema (PC)

    Minimum:
    • OS: Windows XP SP2, Windows Vista SP1, Windows 7, Windows 8
    • Processor: 2,2 GHz
    • Memory: 1 GB RAM
    • Graphics: Nvidia GeForce 7XXX serie o superiore; AMD Radeon 1XXX serie o superiore
    • DirectX: Version 9.0c
    • Network: Broadband Internet connection
    • Hard Drive: 8 GB available space
    Recommended:
    • OS: Windows 7
    • Processor: dual-core 2,4 GHz
    • Memory: 4 GB RAM
    • Graphics: Nvidia GeForce 460 o superiore
    • DirectX: Version 9.0c
    • Network: Broadband Internet connection
    • Hard Drive: 8 GB available space

Requisiti di sistema (MAC)

    Minimum:
    • OS: 10.9 Mavericks
    • Processor: Intel Core i7
    • Memory: 4 GB RAM
    • Graphics: AMD/Nvidia/Intel HD 4000
    • Network: Broadband Internet connection
    • Hard Drive: 8 GB available space
    Recommended:
    • OS: 10.9.2 Mavericks
    • Processor: Intel Core i7
    • Memory: 8 GB RAM
    • Graphics: AMD/Nvidia
    • Network: Broadband Internet connection
    • Hard Drive: 8 GB available space
Recensioni utili dai clienti
12 persone su 16 (75%) hanno trovato questa recensione utile
0.2 ore in totale
Veramente un ottimo gioco, c'è una scelta molto vasta di aerei, per essere un free to play presenta anche un'ottima grafica, lo consiglio per chi ama molto il confronto con altri giocatori e vuole divertirsi distruggendoli.
Pubblicata: 14 maggio
Questa recensione ti è stata utile? No
21 persone su 35 (60%) hanno trovato questa recensione utile
1,021.3 ore in totale
Dai e' ottimo come gioco pero' ha problemi seri, il ramo tedesco e' quello piu molestato del gioco con continui nerf brutali senza un motivo logico, i russi hanno i cannoni laser fotonici che ti spaccano pure lo schermo da quanto sono potenti non voglio andare oltre ma dico anche questo: ci sono bug da 1 anno e non sono stati mai fixati.
Pubblicata: 1 luglio
Questa recensione ti è stata utile? No
5 persone su 7 (71%) hanno trovato questa recensione utile
200.6 ore in totale
E' molto bello con una grafica davvero avanzata per un free to play. è abbastanza dinamico, ma con una pecca: ci vuole molto tempo per sbloccare nuovi aerei.
Pubblicata: 26 marzo
Questa recensione ti è stata utile? No
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
270.8 ore in totale
Veramente un bel gioco con cui pasare le giornate, attualmente è in beta ma sembra completo, la cosa più importante sono gli aggiornamenti continui e pieni di nuovi aerei e carri
Pubblicata: 22 agosto
Questa recensione ti è stata utile? No
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
644.6 ore in totale
War thunder è sicuramente uno dei migliori giochi gratuiti disponibili.
La grafica è superiore a qualsiasi altro gioco del suo genere e gli effetti grafici sono abbastanza realistici.
Essendo un gioco free to play non mancano gli acquisti all' interno del gioco che consistono principalmente in veicoli esclusivi e un livellamento più rapido.
Tuttavia a differenza degli altri giochi l'abilità e l'esperienza del giocatore bastano a dominare il campo di battaglia anche contro giocatori con veicoli premium.

Il gioco è composto da 3 modalità di gioco ovvero:

1) Le battaglie multigiocatore casuali che possono essere giocate ad arcade ovvero con controlli molto semplificati ma danni e effetti realistici, e questa è la modalità principale perchè è l'unica che permette di sbloccare e comprare in un tempo ragionevole nuovi veicoli. Questa è anche la modalità più frenetica e certe volte irritante poichè avendo a disposizione diversi aerei per partita i giocatori sono più propensi ad attacchi suicida che possono rovinarti il punteggio.
Poi ci sono le battaglie multigiocatore casuali realistiche che si svolgono in contesti storici e con le nazioni corrette a differenza di quelle arcade in cui i gicatori con aerei di tutte le nazioni vengono messi nella medesima squadra.
In queste battaglie su può utilizzare un solo aereo e un solo carro per match, i comandi di volo sono verosimili l'aereo risponde in modo diverso anche a seguito di danni lievi compromettendo stabilità e velocità.
In fine si può giocare in simulazione in cui l'aereo è completamento controllato dal giocatore e la visuale interna all'abitacolo è obbligatoria, qui valgono le stesse cose dette sulle battaglie realistiche ma i costi di riparazione salgono vertiginosamente e i comandi sono ancora più difficili
2) Le missioni e le campagne che sono organizzate dai giocatori e sono solo pve.
3) Le schermaglie in cui i giocatori organizzano battaglie pvp con veicoli scelti dall' host.

Giocando senza account premium è possibile sbloccare facilmente tutti i veicoli fino al 4 livello su 5.
Il 5 livello dedicato agli aerei jet e ai veicoli del 45 e del dopoguerra e richiedono una quantità di punti ricerca raggiungibile ma piuttosto elevata: un mese o più di gioco costante e non esagerato per veicolo.
Nel gioco è possibile per tutti i giocatori ottenere monete premium senza particolare sforzo poichè vengono distribuite in eventi della durata di un giorno in cui vengono assegnate in base a un numero di vittorie ottenute.

Personalmente ritengo che sia una scelta obbligata per gli amanti dei simulatori di volo e degli fps non frenetici.
Voto personale 9/10
P.s:
Il gioco è in costante aggiornamento e potrebbero esserci vari cambiamenti sugli aspetti che vi ho illustrato prima.
Pubblicata: 4 agosto
Questa recensione ti è stata utile? No
37 persone su 44 (84%) hanno trovato questa recensione utile
115.7 ore in totale
Magnifico!
E' il migliore sul mercato ed è pure gratis, grafica mozzafiato nonostante le basse richieste hardware, 3 modalità di gioco (arcade, simulatore o via di mezzo) per venire in contro a tutti, grandissimo parco mezzi di ogni nazione partecipante al conflitto (sebbene non presente come nazione a se stante, un'intero ramo tedesco è incentrato sugli aerei italiani! e forse un giorno aggiungeranno l'Italia come nazione), ogni aereo è personalizzabile sia esteticamente sia tecnicamente migliorandone prestazioni e resistenza (niente super bonus, tutte le modifiche sono realistiche e si tratta di miglioramenti alla manovrabilità o alla resistenza ai colpi nemici).
Niente punti vita, se il nemico colpisce il pilota sei morto, se spara al motore se sei fortunato perdi benzina, se sei sfortunato si spegne e precipiti, e se i colpi sono potenti c'è il rischio di perdere parti dell'aereo fondamentali, come ali, flap o se presenti i mitraglieri coassiali.
Free to play è spesso (e gisutamente) associato al pay to win, ma state pur certi che su War Thunder non è assolutamente così, si può pagare per avere monete d'oro con le quali poter velocizzare qualche ricerca per le modifiche agli aerei o per accedere alla versione premium che aggiunge solo 2 slot di personalizzazione agli aerei e un aumento di esperienza e punti ricerca ottenibili in battaglia, volendo si possono usare soldi reali per velocizzare anche lo sblocco di nuovi aerei, ma la richiesta monetaria è davvero assurda e a meno che non vogliate aprire un mutuo solo per sbloccare aerei non è per nulla consigliato, ed in ogni caso il bello è migliorare i propri aerei e non sbloccarne altri.
Ora stanno facendo l'ultima closed beta dei carri armati, quindi fra pochi mesi verranno aggiunti pure alla versione base, e quindi si parla di missioni che prevedono giocatori umani sia in aria che sulla terra, non vedo motivi quindi per non scaricare War Thunder...

Pubblicata: 14 marzo
Questa recensione ti è stata utile? No

Premi