Street psychics. Their blinking neon signs are everywhere, promising love and wealth and happiness. They make a fortune preying on the gullible and milking them dry. So when these victims begin dying and leaving confused spirits behind, it can only take a genuine psychic (and her wayward spirit guide) to clean up the mess.
Valutazione degli utenti:
Complessivamente:
Molto positiva (229 recensioni) - 229 recensioni degli utenti (96%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 13 gen 2012

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

non disponibile in Italiano
Questo prodotto non è disponibile nella tua lingua. Prima di eseguire l'acquisto, controlla la lista delle lingue disponibili.

Acquista Blackwell Deception

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista The Blackwell Bundle

Include 4 articoli: Blackwell Convergence, Blackwell Deception, Blackwell Unbound, The Blackwell Legacy

 

Informazioni sul gioco

Street psychics. Their blinking neon signs are everywhere, promising love and wealth and happiness. They make a fortune preying on the gullible and milking them dry. So when these victims begin dying and leaving confused spirits behind, it can only take a genuine psychic (and her wayward spirit guide) to clean up the mess.

From seedy downtown nightclubs to penthouse apartments to a luxury yacht on the Hudson River, Rosa and Joey will unearth the truth about the underground world of street psychics. Including some secrets that Joey would rather be left buried.

Requisiti di sistema

    • OS:Windows ME or higher
    • Processor:Pentium or higher
    • Memory:64 MB RAM
    • Graphics:640x400, 32-bit colour: 700 Mhz system minimum
    • DirectX®:5.0
    • Hard Drive:350 MB HD space
    • Sound:All DirectX-compatible sound cards
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Complessivamente:
Molto positiva (229 recensioni)
Pubblicate di recente
Panda Adama Vassili
5.0 hrs
Pubblicata: 14 agosto 2015
Con Deception ci avviciniamo alla conclusione di quella che considero come la migliore tra le produzioni moderne in ambito avventura grafica. Rispetto ai precedenti, l'interfaccia è notevolmente migliorata, così come il doppiaggio e anche la qualità della pixel art, è un piacere vedere i passi avanti anche dal punto di vista tecnologico, passo dopo passo. Il gioco l'ho completato in 5 ore, quindi è l'episodio più lungo, in attesa del capitolo finale che devo ancora acquistare. La storia si può seguire anche senza aver giocato i precedenti, anche se i riferimenti ci sono in abbondanza, ovviamente il rapporto tra Joey Mallone e Rosangela Blackwell non viene spiegato in quanto già fatto nei capitoli precedenti.

Il capitolo a livello di storia ha secondo me il punto più basso nella vicenda di Tiffany, dove si fa avanti e indietro troppe volte, per il resto l'ho trovato ben riuscito e con un ottimo ritmo, l'ho finito infatti in un'unica sessione notturna.

Insomma, thumbs up, da giocare se appassionati, l'inglese è molto semplice.
gennyshark
8.7 hrs
Pubblicata: 25 giugno 2015
Questa è la quarta e penultima avventura della serie Blackwell. Il gioco, come gli altri della serie, è una avventura grafica punta e clicca di stile grafico retrò. Il primo consiglio è quello di giocare dapprima in ordine i primi tre episodi: infatti io credo che, nel caso di giochi che fanno parte di una serie, è proprio il genere adventure quello che, tra tutte le tipologie di giochi, beneficia di più del valore aggiunto di giocare in sequenza gli episodi della serie stessa. Evidentemente BD si può giocare tranquillamente isolata dagli episodi precedenti, ma si perderano i riferimenti al passato e non si capirà a fondo la storia dei protagonisti, Rosangela e Joey, anche se nell'introduzione il gioco introduce lo strano connubio tra i due e fa capire qual è il 'mestiere' di lei. Gli enigmi non sono da principianti. Il sonoro è buono, tipo bistrò e pianoforte anni '30. I dialoghi sono frizzanti, ma tutto il gioco è solo nella lingua inglese, e questo non permetterà di capire a fondo molte sottigliezze e sfumature delle battute Molto probabilmente manca quel qualcosa che ti buchi dentro, anche se, in verità, un po' di commozione mi è venuta a vedere giovani ragazze assassinate, accompagnate alla fine del loro cammino, quando ancora erano nel pieno delle loro speranze e della loro voglia di divertirsi, come la ragazza che vuole ballare e che con trasporto si abbandona ad un bacio liberatore verso Joey . Il difetto più grave, e che mi stupisce ci sia in una adventure di questo livello, è che se si intraprende una azione e successivamente si ha un ripensamento, non si può interromperla fino a quando non si è conclusa: cosa che ormai fa parte delle caratteristiche basilari di una avventura grafica.
Eurodance 1993
7.5 hrs
Pubblicata: 15 dicembre 2014
Joey
Recensioni più utili  Complessivamente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
8.7 ore in totale
Pubblicata: 25 giugno 2015
Questa è la quarta e penultima avventura della serie Blackwell. Il gioco, come gli altri della serie, è una avventura grafica punta e clicca di stile grafico retrò. Il primo consiglio è quello di giocare dapprima in ordine i primi tre episodi: infatti io credo che, nel caso di giochi che fanno parte di una serie, è proprio il genere adventure quello che, tra tutte le tipologie di giochi, beneficia di più del valore aggiunto di giocare in sequenza gli episodi della serie stessa. Evidentemente BD si può giocare tranquillamente isolata dagli episodi precedenti, ma si perderano i riferimenti al passato e non si capirà a fondo la storia dei protagonisti, Rosangela e Joey, anche se nell'introduzione il gioco introduce lo strano connubio tra i due e fa capire qual è il 'mestiere' di lei. Gli enigmi non sono da principianti. Il sonoro è buono, tipo bistrò e pianoforte anni '30. I dialoghi sono frizzanti, ma tutto il gioco è solo nella lingua inglese, e questo non permetterà di capire a fondo molte sottigliezze e sfumature delle battute Molto probabilmente manca quel qualcosa che ti buchi dentro, anche se, in verità, un po' di commozione mi è venuta a vedere giovani ragazze assassinate, accompagnate alla fine del loro cammino, quando ancora erano nel pieno delle loro speranze e della loro voglia di divertirsi, come la ragazza che vuole ballare e che con trasporto si abbandona ad un bacio liberatore verso Joey . Il difetto più grave, e che mi stupisce ci sia in una adventure di questo livello, è che se si intraprende una azione e successivamente si ha un ripensamento, non si può interromperla fino a quando non si è conclusa: cosa che ormai fa parte delle caratteristiche basilari di una avventura grafica.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 2 (50%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
5.0 ore in totale
Pubblicata: 14 agosto 2015
Con Deception ci avviciniamo alla conclusione di quella che considero come la migliore tra le produzioni moderne in ambito avventura grafica. Rispetto ai precedenti, l'interfaccia è notevolmente migliorata, così come il doppiaggio e anche la qualità della pixel art, è un piacere vedere i passi avanti anche dal punto di vista tecnologico, passo dopo passo. Il gioco l'ho completato in 5 ore, quindi è l'episodio più lungo, in attesa del capitolo finale che devo ancora acquistare. La storia si può seguire anche senza aver giocato i precedenti, anche se i riferimenti ci sono in abbondanza, ovviamente il rapporto tra Joey Mallone e Rosangela Blackwell non viene spiegato in quanto già fatto nei capitoli precedenti.

Il capitolo a livello di storia ha secondo me il punto più basso nella vicenda di Tiffany, dove si fa avanti e indietro troppe volte, per il resto l'ho trovato ben riuscito e con un ottimo ritmo, l'ho finito infatti in un'unica sessione notturna.

Insomma, thumbs up, da giocare se appassionati, l'inglese è molto semplice.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
7.5 ore in totale
Pubblicata: 15 dicembre 2014
Joey
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente