Amnesia: The Dark Descent, a first person survival horror. A game about immersion, discovery and living through a nightmare. An experience that will chill you to the core.
Valutazione degli utenti: Estremamente positiva (8,591 recensioni)
Data di rilascio: 8 set 2010

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Amnesia: The Dark Descent

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Amnesia Collection

Include 2 articoli: Amnesia: A Machine for Pigs, Amnesia: The Dark Descent

 

Consigliato dai curatori

"Rich in atmosphere and big on scares, Amnesia: The Dark Descent goes where survival-horror fears to tread."
Guarda la recensione completa qui.

Riguardo questo gioco

Gli ultimi ricordi rimasti svaniscono nell'oscurità. Nella tua mente vige il disordine e la confusione, l'unica cosa chiara è la sensazione di essere braccato. Devi scappare.
Ti svegli...
'Amnesia: The Dark Descent', un survival horror in prima persona. Un gioco riguardo l'immersione, la scoperta e la vita attraverso un incubo. Un'esperienza che ti farà raggelare fin nel midollo.
Ti trascini incerto attraverso gli angusti corridoi mentre in lontananza si ode l'urlo.
Si sta avvicinando.
Esplora...
'Amnesia: The Dark Descent' ti calerà nei panni di Daniel, il quale si sveglia in un castello deserto, ricordando poco o nulla del proprio passato. Oltre ad esplorare gli inquietanti passaggi, dovrai prendere parte agli angustiosi ricordi di Daniel. L'orrore non giunge esclusivamente dall'esterno, ma anche dall'interno. Ti attende un'odissea sconvolgente negli angoli più oscuri della mente umana.
Rumore di passi strascicati? Oppure è la mente che ti gioca brutti scherzi?
Prova...
Grazie al mondo fondato su un modello fisico completo e verosimile, alla grafica 3D all'avanguardia e al sistema sonoro dinamico, la tua immersione nel gioco non incontrerà nessuna resistenza. Una volta avviato il gioco, ne manterrai il controllo dall'inizio alla fine. Niente scene precalcolate o salti temporali, tutto ciò che avviene lo vivrai direttamente sulla pelle.
Qualcosa spunta dall'oscurità. Si sta avvicinando. Veloce.
Sopravvivi...
'Amnesia: The Dark Descent' ti scaraventerà in un mondo periglioso dove i pericoli possono celarsi dietro ogni angolo. Gli unici mezzi che hai per difenderti sono nasconderti, correre e usare l'ingegno.
Ce l'hai quel che serve per sopravvivere?

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
SteamOS + Linux
    • Sistema Operativo: Windows XP/Vista/7
    • Processore: 2.0 GHz - Processori economici quali Celeron e Duron necessitano del doppio della velocità
    • RAM: 2 GB
    • Hard Disk: 3 GB
    • Scheda Video: Radeon X1000/GF 6 - Il gioco potrebbe non funzionare con schede grafiche integrate o con schede troppo economiche
    Minimum:
    • OS: Mac OS X 10.5.8 or newer
    • Processor: 2.0Ghz
    • Memory: 1 GB RAM
    • Graphics: Radeon X1000/GeForce 6 (Integrated Intel Graphics not supported)
    • Hard Drive: 2GB space free
    Minimum:
    • OS: Ubuntu 12.04 LTS, Mint 13 LTS, Fedora 16, fully updated
    • Processor: 2.0Ghz - Low budget CPUs such as Celeron or Duron needs to be at about twice the CPU speed.
    • Memory: 2 GB
    • Graphics: Radeon X1000/GeForce 6 - Integrated graphics and low budget cards might not work.
    • Hard Drive: 3 GB
Recensioni utili dai clienti
18 persone su 18 (100%) hanno trovato questa recensione utile
7.8 ore in totale
Pubblicata: 11 dicembre 2014
Ok. Anche solo dopo 5 ore di gioco mi sento in dovere di fare questa recensione.

Amnesia: The Dark Descent é una tipologia di horror che, ora come ora, sono "lasciati a morire". Amnesia é un VERO Survival Horror, al contrario di molti """"horror"""" recenti, che basano la """"paura"""" sullo spavento (come Five Nights at Freddy's, che non capisco come faccia ad avere una tale reputazione positiva sullo Steam Store).

Spaventarsi non é avere paura.

Per spaventare una persona basta veramente poco: andarli alle spalle ed esclamare "Buh!" quando meno se l'aspetta.
Per far paura ad una persona, serve davvero un maggior impegno.

Amnesia riesce in questo. Era da molto tempo che non riuscivo a cagarmi nelle mutande a causa di un horror (film, libro, gioco etc.) e avevo quasi "perso le speranze"... Ma con Amnesia mi sono ricreduto.

Questo gioco non riesce soltanto a farti paura, grazie al sonoro davvero eccezionale e alla ambientazione fantastica, ma é in grado di inglobarti completamente all'interno del castello di Brennenbung, luogo dove si svolge il gioco.
E' capace di, letteralmente, torturarti psicologicamente: se indossate delle cuffie, le vostre orecchie saranno continuamente bombardate di suoni inquietanti come pianti, urla, passi, rumori di catene, versi di mostri e chi più ne ha più ne metta.
Altro caratteristica geniale sono gli enigmi: infatti, sarai pur terrorizzato, ma devi comunque tenere il cervello attivo per andare avanti nel gioco.

Per chi ama l'horror, non può non giocare a questo piccolo capolavoro.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
4 persone su 4 (100%) hanno trovato questa recensione utile
3.5 ore in totale
Pubblicata: 4 gennaio
Spettacolare! Un gioco con delle atmosfere uniche, uno dei pochi giochi che è riusciuto a mettermi ansia e paura (e a non farmi dormire la notte). Se siete in cerca di un gioco di avventura leggermente sopra le righe questa fa per voi!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
7.6 ore in totale
Pubblicata: 12 aprile
Acquistato il pacchetto completo del brand Amnesia su un sito di rivendità, vediamo se si meritano la tanto decantata popolarità che li segue nel panorama horror.

COMPRALO PERCHE
-Graficamente, pur essendo un indie, si difende bene, regalando stanze ricche di particolari (anche se la maggior parte ripropongono gli stessi oggetti) e qualche passaggio davvero ispirato....
-Comparto Sonoro Buono, le OST rendono il tutto più angosciante e i rumori ambientali son talmente frequenti che, giocato con delle cuffie, potrebbero far sobbalzare più di una volta il giocatore senza che effettivamente il pericolo sussista;
-Lato Gameplay regala degli ottimi puzzle ambientali, situazioni sempre fresche e cariche di tensione.... Non vi è possibilità di combattere i nemici se non lanciandogli barili ed oggetti di fortuna o sbattendogli porte in faccia nascondendosi subito dopo per uscire dal loro campo visivo. Ottima Aggiunta l'opzione della proprie psiche che rende ancora di più le varie fasi morte del gioco ancor più angoscianti...non vi è comunque da dire molto, i comandi son basilari e improntati sul realismo.
-Storia Ben Narrata anche se non sarà l'incipit principale nel completare il titolo (vista anche la forma non visiva e ricca di flashback con cui viene narrata)...vi è anche da dire che una volta terminato il titolo, vi chiederete come mai è stato narrata in questa maniera.

NON COMPRARLO PERCHE
-Presenza di Bug Grafici ed improvvisi cali di Frame anche su configurazioni di tutto rispetto, a cui aggiungiamo una non perfetta IA del Nemico possono limitare in parte il gameplay (nulla di Gamebreaking per fortuna)
-Longevità Non Elevata per il costo a cui viene proposto (alto per un indie)

A tutti quelli che cercano un buon horror ricco di tensione e qualche jumpscare, questo è il titolo che fa per voi...attenzione però, la risoluzione dei vari puzzle non è sempre immediata, ma soprattuto è certamente guidata indi si presta ad un pubblico mediamente più avvezzo al videogioco.

VOTO 70/100
Come primo titolo ci siamo certo, se lo giocavo prima di Alien Isolation lo avrei premiato ancor di più per la tensione che sa regalare, è comunque un buon primo passo e con alcuni accorgimenti (Cambiare tipologia di narrazione, migliorare l'IA del "cacciatore", etc.) potrebbe diventare un punto di riferimento per il mondo indie dell'horror vero e proprio (non quelli che ti fanno i boo e poi non ti lasciano dentro niente se non le risate)




Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
454 persone su 506 (90%) hanno trovato questa recensione utile
19 persone hanno trovato questa recensione divertente
41.5 ore in totale
Pubblicata: 12 novembre 2014
By far, the strongest laxative ever made.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
139 persone su 178 (78%) hanno trovato questa recensione utile
5 persone hanno trovato questa recensione divertente
3.2 ore in totale
Pubblicata: 19 novembre 2014
You go insane after looking at bald, naked men.
Ken/10.
What even.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
57 persone su 59 (97%) hanno trovato questa recensione utile
0.3 ore in totale
Pubblicata: 20 gennaio
A true classic and the benchmark by which all other horror games are judged.

Amnesia is an old school horror experience where it is what you can't quite see that terrifies you more than what you can see. It puts you on the edge of madness and terror and keeps you there without ever pushing you to the point where it because mundane.

The story is actually very engaging, with the protagonist being an Englishman suffering amnesia, stumbling around a dark castle searching for answers. But those answer are unlikely to bring you joy. However whilst the story is horrific enough, the true brilliance of this game is the way it injects you with a feeling of utter helplessness and despair. You never feel like you have any options other than to run and hide, and even those options feel temporary, simply putting off the inevitable for a little longer. And yet run and hide you do.

And no game I have ever played has used darkness so effectively. It is both your best friend and greatest enemy at the same time. It will hide you from the terrors, but it will expose you to the insanity brewing in your own mind. So you flit from light to dark, never able to truly feel comfortable in either.

Everything about this game works well to produce a true feeling of fear. The sound and the visuals are great and the game mechanics are actually very cool. Pushing and pulling items around, moving chairs in front of doors, it all works to give that genuine horror movie experience.

If you like horror games this is a must have. And I dare you to play it at night, with the lights off and headphones one :)

I recorded my full play through and you can watch it here : https://www.youtube.com/watch?v=xQyIjLHJg70&list=PL5204B6DA22162CC3&index=1

Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
67 persone su 75 (89%) hanno trovato questa recensione utile
6 persone hanno trovato questa recensione divertente
2.3 ore in totale
Pubblicata: 25 novembre 2014
1.) Bought Game
2.) Played for 2 hours
3.) ♥♥♥♥ my pants
4.) Uninstall Amnesia and Steam
5.) Throw my Computer out of window
6.) Clean my pants


10/10
3 spooky 5 me.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
65 persone su 84 (77%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
111.9 ore in totale
Pubblicata: 5 novembre 2014
The best horror game ive ever played. :D
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
44 persone su 57 (77%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
7.8 ore in totale
Pubblicata: 17 novembre 2014
Your enjoyment of Amnesia: The Dark Descent hinges almost entirely on what you expect to get out of it.

As a horror game, certainly what it’s advertised and probably considered by most to be, it shockingly comes across as rather...uninteresting. It does an amazing job setting a tense, foreboding atmosphere, layering on copious amounts of disturbing exposition and twisted imagery. And then sort of throws it away when it attempts to bring it all to boiling point and scare you out of your wits, relying on a sluggish, rather dimwitted monster which is rather less than frightening and scare tactics which all too quickly become predictable.

The sense of dread I felt when I first awoke in the mysterious castle that makes up Amnesia, was lost after just a few hours, as it became dreadfully easy to guess exactly when and how the game would attempt to scare me, no matter how much I kept hoping that it would reject my expectations. Picking up key items, opening a particularly unappealing door, or finding a note; Amnesia’s list of triggers is short and used liberally, making for an experience that quite frankly left me a bit annoyed at how little it managed to get to me. I was practically begging to be scared by the end, but aside from a few very brief standout sections Amnesia almost does more to set you at ease than it does to freak you out.

I say all this, and yet, Amnesia is still immensely compelling as something completely atypical of what I would have guessed: a traditional adventure game. Behind the gruesome imagery and very effective atmosphere, the excellent puzzle designs and exploration were what kept me intrigued and wanting to come back to the game. Though they’re often simple in design, there’s a rewarding logic to each puzzle that makes them unexpectedly enjoyable to solve. Frictional Games manages to make blind exploration and continual backtracking interesting and continually stimulating, with each area you visit being visually distinct and engaging, and often holding within contextual exposition that creates a great sense of place and causes the castle to feel far larger than just the areas you explore.

When you’re not solving puzzles, the disorganized narrative compels you forward, leaving you vague notes that give just enough information to make you want to learn more while rarely telling you the whole story until the very end. Finding the details of this plot are often disturbing and thoroughly unpleasant, leaving me feeling rather mixed about my protagonists actions but nonetheless complacent as I couldn’t leave this story unfinished. The flashbacks/hallucinations that your character often witnesses gives a look into how the castle used to operate, horribly inhumane and driven by some mysterious supernatural element, but all the same a place I wanted to learn more about if only so I could make sense of my character’s madness.

This madness is perhaps the game’s strongest achievement, distorting the world around you and causing you to see things that may very well not be there. Staying too long in the dark wears on your sanity, requiring you to ransack every room you come across so you can be sure to have enough oil for your lantern and tinderboxes to light candles and torches. I was a bit disappointed that these resources came in such large supply, as it made darkness less of a threat and more of an occasional hindrance to your view, but the mechanic was still engaging enough to cause me to pay more attention to the environment and as a result find things I may otherwise have missed.

It’s a little funny to me that despite being let down by the aspect that I expected would have prevented me from even finishing the game, what I found underneath it proved more than enough to push me through the game. If you’re hoping Amnesia will leave you terrified and sleeping with the lights on, you’ll most likely be let down by the underdeveloped, somewhat lazy frights found here. But if you can appreciate the game without those prerequisites, there’s an eerie and twisted adventure game waiting to swallow you whole into its brilliantly realized darkness.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
51 persone su 71 (72%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
13.9 ore in totale
Pubblicata: 23 novembre 2014
"I make $4M a year by screaming like an idiot into a camera"

"8/10, don't make enough money."
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
29 persone su 34 (85%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
4.1 ore in totale
Pubblicata: 13 dicembre 2014
The spookiest game of hide and seek I ever played.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
23 persone su 26 (88%) hanno trovato questa recensione utile
5.2 ore in totale
Pubblicata: 16 marzo
Competent, Unadulterated Survival-Horror

+ Atmosphere is palpable and relentless
+ The 'insanity' feature is well integrated into the game's environment, and the restrictive nature of needing to stay within a light-source adds a challenging mechanic to one's adventure
+ The little voice-acting present in the game is superb in quality
+ Graphics and textures, though dated, have aged well
+ Level designs are well-planned and make one feel thoroughly immersed
+ Controls are smooth, responsive, and blissfully minimalist
+ The story has multiple endings to choose from, and they differ enough as to be worth seeing
+ The plot is interesting and incredibly well-delivered
+ Pages and mementos are well-worth the effort to obtain, and do well to enrich the experience
+ Supports custom story-quests

- Save for a drive to see the other endings, there is little incentive to replay the main quest
- Plot is advanced through linear exploration and fetch-quests; this does not necessarily detract from the experience, and indeed this was the intended method of gameplay, but gamers uncomfortable with this style may find themselves turning away from the game due to an underlying tedium

If you enjoyed this review, please follow my curator page. Also, feel free to join my group, LockeProposal's Big Day Out for discussion and announcements. Thanks for reading!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
22 persone su 25 (88%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
30.2 ore in totale
Pubblicata: 26 novembre 2014
"YEAH LETS PLAY AMNESIA"

*loads up game*

"LETS DO THIS, I AIN'T NO ♥♥♥♥♥"

*monster noises*

"eh, I have somewhere else to be then playing this game, I'll continue this playthrough never."
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
23 persone su 29 (79%) hanno trovato questa recensione utile
3 persone hanno trovato questa recensione divertente
9.6 ore in totale
Pubblicata: 18 dicembre 2014
1. open a door
2. see a thing
3. crap yer pants

10/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
14 persone su 14 (100%) hanno trovato questa recensione utile
5 persone hanno trovato questa recensione divertente
57.6 ore in totale
Pubblicata: 24 dicembre 2014
Most of those hours were spent in a closet.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
17 persone su 20 (85%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
7.7 ore in totale
Pubblicata: 30 novembre 2014
Do you like getting chased by naked guys? Do you like dead naked bodies of men? Do you like big glowing balls? If so then you're probably gay. And this game is for you. I loved it.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
16 persone su 19 (84%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
2.2 ore in totale
Pubblicata: 21 novembre 2014
2 Spooky 4 Me
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
11 persone su 11 (100%) hanno trovato questa recensione utile
17.1 ore in totale
Pubblicata: 3 gennaio
Amnesia: The Dark Descent is one of the scariest games i've ever played. It's not because of the amount of monsters, either not the jump scares (Fortunately they don't exist in that game). You wanna know what one thing making this game a true masterpiece? I'll tell you, imagination.

Most of the times we are scared, because of things that are simply happening, like for example self-opening doors, windows, creepy screams from the basements of the castle etc. In that situation you immediately think that there is monster nearby, but you just realised that was a false alarm. You can also hear monster's scream, but that doesn't mean that you'll even spot him. Of course all those "warnings" aren't always fake alarms, so player have to be prepared in every moment! It's also a great survival game, you have to looking for items like oil to your lamp, tinderboxes to set fire to torches for example and other items that will help you complete this adventure!

Soundtrack is great, it fit in game perfectly. In my opinion soundtrack in every games HAVE to be good, especially in horror games. I recommend check some tracks on YouTube.

Game has also an option that allow you put some custom stories created by fans (There are a lot of cool maps to play). Also remember that some of the custom stories were making "for fun" and they aren't scary at all, but still worth to play a couple of them, no doubht about it. So if you completed the main game and You still looking for some cool, scary/fun stories to play, go ahead.

I should also say about the physics in this game. You can pickup almost every items you spot, chairs, boxes, bags etc. You can compare that to Half-Life 2, but in Amnesia this one is more advanced.

You should complete this game in 6-8 hours on the first playthrough in my opinion. I recommend looking for as many items as you can spot, since the inventory is unlimited. There is also one small addon called Amnesia: Justine, it's very short (1 hour) but in my opinion still worth to complete.

I rate this game 8/10 (Very Good), not 9/10 because it's scripted game and you won't have same fun playing this game second time since you'll remember a lot of things.

I didn't say about everything, story in game and other things, but this is my first "big" review. Also my english may be not perfect, but I did my best and i'll improve myself in future for sure!

Buy it!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
9 persone su 9 (100%) hanno trovato questa recensione utile
12.6 ore in totale
Pubblicata: 5 gennaio
Starting off.. Well to find a really good horror game is one of the rarest things these days, but "Amnesia: The Dark Descent" hit the marks and goes beyond all my expectations.

Turn off your lights, put on some headphones and solve some amazing puzzles or get scared to death by this awesome game, if you’re still sane after playing this, maybe you never were sane to begin with^^

You will never know if the monsters are right behind you!
10/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 13 (77%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
2.7 ore in totale
Pubblicata: 12 novembre 2014
Hey, let's pick up this drill part-- bad idea, CRAPasdjkghh;ftihiohiogohbgpbuioebgwequigbwejgbwequigkehnfgdfr vnrafdtttttttttttttttttttttttwefr

*ded*
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente