William "Bill" Sherman has a problem - he's dead. Blown to pieces by his own C4 payload, which he wanted to eliminate a South American druglord with on behalf of some shady secret service people.
Valutazione degli utenti:
Complessivamente:
Perlopiù negativa (144 recensioni) - 144 recensioni degli utenti (36%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 27 ott 2009

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Painkiller: Resurrection (NA)

AFFARE DELLA SETTIMANA! L'offerta termina fra

-75%
$9.99
$2.49

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Painkiller Complete Pack

Include 14 articoli: Painkiller Hell & Damnation, Painkiller Hell & Damnation: City Critters, Painkiller Hell & Damnation: Demonic Vacation at the Blood Sea, Painkiller Hell & Damnation: Full Metal Rocket, Painkiller Hell & Damnation: Heaven's Above, Painkiller Hell & Damnation: Medieval Horror, Painkiller Hell & Damnation: Operation "Zombie Bunker", Painkiller Hell & Damnation: Satan Claus DLC, Painkiller Hell & Damnation: The Clock Strikes Meat Night, Painkiller Overdose, Painkiller Redemption, Painkiller: Black Edition, Painkiller: Recurring Evil, Painkiller: Resurrection

AFFARE DELLA SETTIMANA! L'offerta termina fra

 

Informazioni sul gioco

William "Bill" Sherman has a problem - he's dead. Blown to pieces by his own C4 payload, which he wanted to eliminate a South American druglord with on behalf of some shady secret service people. The fact that he accidentally blew a bus full of innocent civilians into the Great Beyond has given rise to an all new problem - Hell doesn't exactly have any problems with claiming his soul. But now Bill's in purgatory and he's caught the eye of heaven's warriors. He's been offered a chance to make good the havoc he wrought using his quite special skills. And with weapons of course. Bizarre weapons. Crazy weapons...

The Game

Developed by Homegrown Games with former developers and modders from the previous Painkiller games in collaboration with Studio Med-Art and with a Catholic priest advising, Painkiller Resurrection combines rock-hard, no-frills action and an exciting story with painstakingly researched details. In a bizarre world influenced by medieval ideas about hell and purgatory and Dante's Inferno, the mixture of fast, straightforward levels and enormous, explorable regions containing the worst scum of any hell provides a unique gaming experience.


  • Unique storyline told using top quality "graphic novel" style cutscenes
  • Completely reworked "Painkiller 2.0 engine" with shader effects, weather systems, a superb physics engine, and ultra-fast netcode, including an anticheat system
  • The best weapons from all of the Painkiller titles + new, inventive tools of death
  • Classic-style FPS levels and enormous, explorable areas provide varied gameplay
  • Countless eSports-grade multiplayer modes with numerous new and updated maps

Requisiti di sistema

    • OS: Windows XP / Vista / 7
    • Processor: 2.4GHZ+ (per core)
    • Memory: 2GB or better
    • Graphics: Radeon 3800 / Geforce 7800 or better
    • DirectX®: 9.0c (included)
    • Hard Drive: 6GB
    • Sound: Required
Recensioni utili
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
3.0 ore in totale
Pubblicata: 18 novembre 2015
My experience in playing the second level and getting the tarot card: running, triggering the next batch of enemies, kill them all... running, triggering the next batch of enemies, kill them all... running... oh ♥♥♥♥... no ammo, have to use the painkiller. ... kill them all. Nice, I found ammo! Running, triggering... kill them all. No ammo. Painkiller. Found ammo. Oh, a bridge, let's cross it. Running, killing. Is it still going on? My-oh-my, a boss fight, finally a change of pace! Boss dead - exit appears. But wait! I have to kill 59 enemies more to get the tarot card. I better go back and search for them. Nice, an unexplored crypt, more dead enemies. Game says, that the bridge is now open... ok... I crossed it twice already. Whatever. Looking for enemies. Looking for enemies. ... I don't care for the tarot card anymore, I'm bored and I will go to the exit. Hmm... it seems the exit has disappeared... hmm... ok... FFFFUUUUU
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 3 (67%) hanno trovato questa recensione utile
2.4 ore in totale
Pubblicata: 18 novembre 2015
So far, Ressurection is the only Painkiller game I just cannot make myself finish, at least at this juncture. I loved the base game and will probably play it for a long time to come, but I can't say the same for this thing.

Same as with Overdose, Resurrection is a fan made product that later got enough support to get a commercial release. Unfortunately, while Overdose feels well done, has a lot of new content, and few performance issues, Resurrection plays like a Fallout 3 version of the original game. You have all the basic weapons, but the levels are huge and it's full of glitches.

Painkiller has always had little bugs and glitches because it relies on Havok physics so much, but Resurrection just takes the whole thing and makes it way worse. You'll see random flashing boxes on waterfalls, physics-based bridges will spasm uncontrollably, water will reflect inconsistently or not at all, and enemies will sometimes spawn into the floor. You can even have level geometry fail to load and get killed by falling into an endless void. Sometimes bosses even glitch out or get insta-killed on loading. However, the worst performance issue I encountered was huge framerate drops or crazy slowdown, sometimes to the point where I bunny hopped to my death because the game couldn't process a 180 flick of my mouse because it was too busy being slowed to a crawl. It literally made the game unplayable for me. The list of wacky bugs goes on and on.

I like what Resurrection ATTEMPTED to do. It tried to mix up Painkiller by adding a new protagonist and making levels huge and non-linear, so people could explore them. And honestly, I like those new concepts. It's just that the game is too buggy. If there's an unofficial patch ANYWHERE to fix this game's glaring performance issues, it could be good. As it stands, This is so far the only painkiller game I just can't finish.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 5 (60%) hanno trovato questa recensione utile
0.3 ore in totale
Pubblicata: 30 novembre 2015
The worst out of the entire series, watch as monsters spawn in front of you and attack in an instant. Along with TERRIBLE level design. Took me 6 minutes to get out of the first area in the first area, cause apperently my character can fit inside that tiny little slot....

All community made BS
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 10 (100%) hanno trovato questa recensione utile
2.5 ore in totale
Pubblicata: 14 ottobre 2015
Disastroso sul lato tecnico e mal ottimizzato; un passo indietro rispetto al 1° capitolo: ricicla nemici, locations e meccaniche. Sono stati implementati male gli agenti atmosferici, ma in compenso sono presenti glich grafici e bug a iosa, ed una I.A. a tratti imbarazzante.

Storia: siamo in uno spin-off, e interpretiamo i panni di William Bill Sherman, un killer su commissione. Muore durante l’esplosione del c4 che lui stesso aveva piazzato su un’auto di mafiosi, ma a farne le spese saranno anche degli innocenti su un autobus diretto sul luogo fatale. Bill finisce dunque in Purgatorio e armato del Painkiller cercherà redenzione in cambio della lotta contro le legioni infernali…

Gameplay: sulla carta è un copia incolla del predecessore, con meno carte da scovare ed usare in-game, nonché meno livelli, solo 6 e realizzati anche male. Per dovere di cronaca bisogna comunque ricordare che si tratterebbe solo di un’espansione stand-alone del primo titolo e non un gioco completo. Gli scenari sono più estesi e sarebbe potuta essere una buona idea se fossero stati bilanciati tutti gli altri elementi, ma l’unico risultato partorito è l’avere un maggior numero di ostacoli su cui vedere intrappolati nemici diretti da una I.A. inebetita. Le sezioni Boss Fight sono deludenti, si tratta solo di mostri più grossi da buttar giù banalmente.

Comparto grafico: non c’è più quell’ispirazione che ha mosso i primi due capitoli, non c’è più quella magia che donavano gli scenari impreziositi dalla nube volumetrica. L’idea degli agenti atmosferici era molto carina ma sono stati aggiunti molto male, difatti rendono solo il titolo più pesante; anche se ora, con gli anni alle spalle, non si avverte più il grande disagio che c’era all’uscita vista la potenza maggiore delle moderne schede grafiche. Le armi a disposizione sono diminuite inspiegabilmente, e ne è stata aggiunta solo una nuova, restano presenti le modalità di fuoco secondario.
I tempi dei caricamenti dei livelli sono aumentati a fronte di una mancanza di miglioramenti grafici tali da giustificarli.

Comparto tecnico: il titolo è mosso sempre dal Pain Engine, le texture sono riciclate dal primo capitolo; a dire il vero alcune locations sembrano addirittura più povere di dettagli rispetto alle precedenti.

Comparto audio: la musica a volte sparisce senza motivo apparente. Doppiaggio sufficiente.

Commento finale: se avete amato il primo e avete chiuso un occhio sulla mancanza d’originalità di Overdose, che tuttavia si lasciava comunque giocare nella sua formula collaudata, arricchito peraltro da una difficoltà maggiore…allora lasciate stare questo episodio, è senza dubbio il peggiore capitolo della saga.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 12 (83%) hanno trovato questa recensione utile
3.1 ore in totale
Pubblicata: 23 maggio 2015
PRO

-Trama: Ok, non è niente di chè la trama, però non è malaccia, la cosa che mi ha dato fastidio è che la narrativa l'hanno copiata pari pari ai primi due giochi di Max Payne.

-Doppiaggio italiano: Niente di speciale manco questo, però non è assolutamente pessimo, è sulla norma, alcune volte però sbaglia col testo scritto nelle cutscenes.

CONTRO

-Gameplay: Abbastanza assurdo che dopo 5 anni non abbiano cambiato quasi niente. Copia - Incolla. Le texture uguali, i nemici presi dagli altri capitoli precedenti e messi a caso.

-Livelli:Tranne per l'ultimo, anche i livelli stessi sono stati in parte riciclati dai painkiller precedenti (a livello di texture intendo).
E qua c'è una novità, hanno provato a mettere i livelli più vasti possibili senza limitazioni di muri... gran cazzata hanno fatto.
Perchè dico questo? è semplice , perchè painkiller deve essere lineare e soprattutto con dei muri che si possono sbloccare una volta sconfitti i nemici in zona. E infatti bravi scemi, qua sono riuscito a superare (tranne nel quinto livello) tutti i livelli senza ammazzare nessuno, saltando saltando, saltando saltando superando tutti i nemici (e sconfiggendo solo il boss).

-Framerate: Pure qua ho notato una cosa assurda, come ho detto prima, io saltavo i nemici di continuo, non li uccidevo mai, e giustamente a furia di accumularsi cosa succede? quando il gioco vede che và troppo a scatti.... uccide i nemici. Ve lo giuro , il gioco uccide i mostri dietro, e ve li conta pure come uccisioni! Quindi potevano sfruttare come cosa per dire "No, bisogna uccidere i nemici sennò il gioco vi rallenta e non riuscite più a giocarci" e invece no, hanno fatto l'opposto.

-Checkpoint: Ok, ne avevo parlato pure del primo capitolo che secondo me era un difetto, e infatti l'hanno rimesso pure qua, i cerchi rossi dove devi andare sono nascosti, alcuni li trovi dietro, alcuni in alto, alcuni devi cercare meglio, un pò come nel primo painkiller.

-IA NEMICI: bhè sappiamo tutti che in painkiller l'intelligenza artificiale faceva abbastanza pena, ma qua addirittura l'hanno peggiorata.
Hanno gestito malissimo lo spawn dei nemici, alcuni fanno conflitto con il terreno, alcuni li mettono vicini a degli ostacoli dove rimangono bloccati, addirittura ci sono certi nemici che si attaccano fra di loro.

-Armi:Fastidioso il fatto che hanno cambiato lo slot delle armi (mi spiego meglio, per il fucile a pompa premevi due , e invece qua è il quattro , questo su quasi tutte le armi).
Hanno messo un'arma nuova (e ne hanno rimosse 3 dei giochi precedenti) ... ok ammetto che sinceramente mi piace, un'arma che spara bombole di propano... è stupida come idea ma sinceramente mi piace. Qual'è il problema di quest'arma? che è troppo OP, solo una bombola di propano uccide tutti i nemici dentro il suo raggio d'azione vasto.

-Longevità: ha solo 6 livelli... solo 6 livelli! e come ho scritto sopra, potete saltare tutti i nemici invece che sparargli adosso, quindi diventa molto corto come gioco.

-BUG: Ok, anche negi altri painkiller c'erano dei bug... e indovinate? qua cè ne sono almeno tre volte tanto, è difficile non bloccarti dentro a qualcosa.

-Crash: Ok , questa e una cosa che gli altri painkiller non avevano (fortunatamente). Molte volte che facevo il salvataggio rapido si crashava il gioco, e quando me lo faceva caricare niente, fatal error, dovevo caricare dal precedente salvataggio... no comment.

-Caricamenti: Ok, in painkiller overdose mi ero lamentato che i caricamenti duravano 30 secondi, anche quelli veloci.
Qua devo amettere che il caricamenti veloci sono veloci c'è poco da dire , ma quando devi caricare un livello all'inizio mammamia che due coglioni!
Non ci crederete , ma qua dovreste aspettare 1 minuto intero! a volte pure 1 minuto e mezzo ve lo giuro, 1 minuto e mezzo per caricare un livello!


Direi di aver scritto tutto , magari nei Pro potevo mettere che hanno messo degli effetti di luce e cose di questo tipo, ma sinceramente è una presa per il ♥♥♥♥ per il gioco stesso.

E come se la Valve facesse half life 3 , con lo stesso motore grafico, con lo stesso gameplay, e con molte cose peggiorate.


Ora ho capito perchè è il peggior painkiller di sempre , non compratelo assolutamente!

voto : 2/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente