Shadows è il nuovo capitolo della saga Heretic Kingdoms. Vivi un'avventura epica con un livello di sfida impegnativo, una trama avvincente e una splendida grafica. Assumi il ruolo del Divoratore, un demone che inghiotte le anime dei morti e le riporta nel mondo mortale come burattini...
Valutazione degli utenti:
Complessivamente:
Nella media (304 recensioni) - 304 recensioni degli utenti (66%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 20 nov 2014

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

non disponibile in Italiano
Questo prodotto non è disponibile nella tua lingua. Prima di eseguire l'acquisto, controlla la lista delle lingue disponibili.

Acquista Heretic Kingdoms: Shadows

Acquista Shadows: Heretic Kingdoms - Digital Deluxe Edition

 

Recensioni

“A well-designed adventure into dark RPG-worlds that has nothing to hide.”
90/100 – http://www.spielemagazin.de/spiele/shadows-heretic-kingdoms-pc/

“Shadows breathes new life into the genre”
4/5 – Calm Down Tom

“It's different than the games it gets compared to, but in many ways, it's far richer.”
RPG Watch

Informazioni sul gioco

Shadows: Heretic Kingdoms, il nuovo capitolo della saga Heretic Kingdoms, si svolge 20 anni dopo gli eventi di Kult: Heretic Kingdoms. È un'avventura epica con un livello di sfida impegnativo, una trama avvincente e una splendida grafica. In questo GDR d'azione a visuale isometrica, il giocatore assumerà il ruolo del Divoratore, un demone che inghiotte le anime dei morti e le riporta nel mondo mortale per utilizzarle come burattini. Toccherà a lui sventare una grande minaccia e salvare il mondo oppure farlo precipitare nella più completa rovina...

Story


Quando quattro dei cinque membri di un ordine segreto noto come Penta Nera vengono assassinati, le loro anime sono inghiottite da un branco di Divoratori. Da allora si aggirano nel mondo mortale agendo da burattini per i Divoratori. In qualità di Penta Nera demoniaci, funestano il mondo in cerca dell'essenza delle anime.
Desideroso di vendicarsi, il quinto membro dell'ordine non ha che un modo per fermarli: evocare un altro Divoratore, uno che sia diverso dai suoi fratelli. È in grado di assorbire più anime, ma più lo fa, più potrebbe diventare umano e perfino schizofrenico. Potrebbe fermare i Penta Nera demoniaci e salvare il mondo oppure farlo precipitare nella più completa rovina...

Key Features Of Shadows: Heretic Kingdoms

  • Ampia libertà di scelta, che influirà sul corso del gioco.
  • Trama avvincente in un mondo pieno di miti, destini e creature leggendarie.
  • Due mondi di gioco in uno: passa da un mondo all'altro e dai un'occhiata all'oscuro regno delle ombre, dove affronterai numerosi nemici e risolverai enigmi mistici.
  • Un solo eroe oscuro, 15 personaggi diversi: divora l'anima dei tuoi nemici e utilizza un'ampia varietà di personaggi con stili di combattimento diversi.
  • Completa una serie di missioni diverse e combatti contro creature che potresti immaginare solo nei tuoi peggiori incubi!
  • Un numero enorme di creature fantastiche con stili di combattimento e sfide unici.
  • Originale sistema di gruppo.

Requisiti di sistema

    Minimi:
    • Sistema operativo: Windows XP/Vista/7/8; 64 bit
    • Processore: x86 processor, 2.5 GHz
    • Memoria: 4 GB di RAM
    • Scheda video: nVidiaGeForce 260GTX or higher
    • DirectX: Versione 9.0a
    • Memoria: 5 GB di spazio disponibile
    Consigliati:
    • Sistema operativo: Windows 7 / Windows 8; 64 bit
    • Processore: x86 processor, 3 GHz +, quad core
    • Memoria: 6 GB di RAM
    • Scheda video: nVidia GeForce 560GTX or higher
    • DirectX: Versione 9.0a
    • Memoria: 5 GB di spazio disponibile
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Complessivamente:
Nella media (304 recensioni)
Pubblicate di recente
Arafell
1.3 hrs
Pubblicata: 29 agosto 2015
comandi scomodi, e poco fluidi, storia banale, ci sono giochi che costano meno a qualità migliore :)

Piccola grande delusione
[ITA] GRAFFIN89
1.3 hrs
Pubblicata: 1 maggio 2015
appena comprato, il gioco non è male (è il solito clone di diablo3 ma questa volta fatto bene)
l'unica cosa che lo limita moltissimo è la mancanza del multiplayer, ormai dovrebbe essere una caratteristica base per ogni singolo gioco.

speriamo in un update con il multiplayer (poco ci credo)
Kelvan
6.7 hrs
Pubblicata: 28 dicembre 2014
Non solo, dal gioco originale Shadows: Heretic Kingdoms recupera anche la dimensione del Dreamworld: il demone a noi legato, infatti, si muoverà nel mondo delle ombre, a differenza del nostro personaggio che viaggerà nel mondo reale. Questa distinzione di dimensioni parallele non sarà solo un pretesto narrativo, ma fonda le basi per capire e apprezzare il particolare gameplay: i nostri personaggi potranno contare su due barre, quella della vita e quella delle anime. Otterremo delle anime ogni volta che uccideremo un nemico, aumentando la nostra riserva che potremo usare in qualsiasi momento per curarci, anche mentre colpiamo i nemici, o addirittura per far resuscitare uno dei nostri personaggi. Non solo, la natura estremamente oscura del nostro demone lo porterà a fagocitare, letteralmente, l’anima di mostri o personaggi unici che incontreremo durante la nostra avventura. Quasi come un capitolo della saga dei Pokémon, il Devourer collezionerà alcune anime in maniera del tutto automatica, così da poter aggiungere possenti braccia al nostro gruppo di eroi. Nel gioco questa caratteristica viene sia giustificata narrativamente, sia utilizzata prepotentemente per influenzare e migliorare una formula di gioco quasi stantia: questa dimensione di gruppo rende decisamente più profondo il sistema degli scontri, i quali necessitano la corretta scelta del personaggio (tra il massimo di 4 selezionabili) per essere superati con successo. In ogni caso, le combinazioni saranno liberamente gestibili da una sorta di reliquiario del Devourer, dove si potranno vendere gli oggetti trovati da fargli indossare, visualizzare le anime rubate e scegliere chi inserire all’interno del proprio gruppo. Una scelta che, col passare del gioco, diventa sempre più importante per non farsi fregare da nemici sempre molto agguerriti.

Oltre a ciò, Shadows: Heretic Kingdoms sfoggia con grande classe delle ambientazioni mediorientali molto affascinanti, seppur poco personalizzate. Non ci sono molti dettagli all’interno delle zone da visitare, né il piano dell’ombra offre particolari scorci, nonostante le possibili sorprese che può riservare se esplorato con attenzione. Stesso discorso vale per il comparto sonoro, riuscito ma poco vario, al punto che sentire sempre lo stesso (piacevole) brano per quattro ore potrebbe darvi fastidio. Ma proprio per riprendere la premessa fatta, purtroppo il gioco di Games Farm non si discosta troppo dall’idea di Betty Tossica: dopo le prime ore di gioco Shadows: Heretic Kingdoms si rivela un prodotto che non riesce a sfruttare la freschezza delle proprie idee a fronte di una realizzazione superficiale. È una donna bellissima ed estremamente educata che si tratta talmente tanto male che ti chiedi come sia possibile che accada. Questo si traduce in una varietà di nemici e creature veramente ridotta all’osso, quasi due o tre tipi per capitolo, la quasi totale assenza di miniboss che sappiano offrire una sfida a metà tra il banale e il tattico, un sistema di crafting arzigogolato e fin troppo dispersivo, un eccessivo copia-incolla del loot con pochi oggetti realmente utili e, quel che è peggio, un ritmo di gioco per certi versi troppo blando (ma di gran lunga migliore rispetto a quello visto durante l’anteprima). Peccato davvero, perché se il primo episodio di Shadows: Heretic Kingdoms fosse stato concepito con una visione molto più ampia, sarebbe valsa la pena di volare nel vuoto o strisciare per giorni per giocarlo, ma così, purtroppo, l’esperienza viene fin troppo sfalsata dall’enorme differenza qualitativa tra le idee nuove e un comparto di gioco classico troppo abbozzato.

Vieni a leggere la recensione completa su TheShelterNetwork.com:
http://theshelternetwork.com/shadows-heretic-kingdoms-recensione/
Boyghell 87
7.1 hrs
Pubblicata: 6 dicembre 2014
secondo me è un gran gioco ...io non sono un fan degli hack and slash ma questo è fatto bene e la storia è abbastanza bella....bellissima l'idea di aver la possibilita di switchare da un pg all'altro ma attenti che se muori con il demone il gioco finisce...salvate spesso perchè non è un hack and slash alla diablo3 dove puoi uccidere cenitnaia di mob in colpo solo soprattutto all'inizio e non è facile.

PRO:
1- buona la storia e l'idea del divoratore di anime
2-grafica piacevole
3-crafting

CONTRO:
1-l'IA a volte si bugga(ma non rovina il gioco tranquilli)
2-anche a livello normale è una bella sfida(anche questo non è un difetto ma lo messo in "contro" per chi dovesse essere un novizio di hack and slash)

Consiglio all'inizio di fare le quest secondarie prima delle quest main cosi da armarvi decentemente e attenti ad switchare da un pg all'altro e tenete conto dell'essenza che serve per recuperare la vita...un uso sbagliato puo portarvi a morire piu avanti!
in parole povere da molto filo da torcere rispetto a diablo 3!
il costo è un tantino alto ma secondo me li vale tutti!
Thunajack
3.7 hrs
Recensione della versione ad accesso anticipato
Pubblicata: 18 settembre 2014
Impressioni dopo 2 ore di gioco:

La velocità di gioco si avvicina più ad un GDR che ad un Hack and slash, non è frenetico ma neanche troppo lento.
La meccanica di utilizzo dei personaggi in relazione anche al contesto lo rendono molto interessante, soprattutto nella componente gdr.
Grafica e sonoro ben curati.
Comandi un pò macchinosi ma dopo un pò ci si fa l'abitudine.
Presenti piccoli bug, ogni tanto il personaggio si blocca (ho usato la maga ma se ne esce intercambiandolo) ed alcuni oggetti non si raggiungono immediatamente. Per il resto non ci sono grossi problemi.
Quest carine, interessante anche l'opzione per disabilitare il tracking di queste e giocare alla vecchia maniera.

Consigliato già in questa versione, soprattutto per i contenuti futuri già inclusi nel prezzo che comunque è un investimento.
Recensioni più utili  Complessivamente
5 persone su 5 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
3.7 ore in totale
Recensione della versione ad accesso anticipato
Pubblicata: 18 settembre 2014
Impressioni dopo 2 ore di gioco:

La velocità di gioco si avvicina più ad un GDR che ad un Hack and slash, non è frenetico ma neanche troppo lento.
La meccanica di utilizzo dei personaggi in relazione anche al contesto lo rendono molto interessante, soprattutto nella componente gdr.
Grafica e sonoro ben curati.
Comandi un pò macchinosi ma dopo un pò ci si fa l'abitudine.
Presenti piccoli bug, ogni tanto il personaggio si blocca (ho usato la maga ma se ne esce intercambiandolo) ed alcuni oggetti non si raggiungono immediatamente. Per il resto non ci sono grossi problemi.
Quest carine, interessante anche l'opzione per disabilitare il tracking di queste e giocare alla vecchia maniera.

Consigliato già in questa versione, soprattutto per i contenuti futuri già inclusi nel prezzo che comunque è un investimento.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
7.1 ore in totale
Pubblicata: 6 dicembre 2014
secondo me è un gran gioco ...io non sono un fan degli hack and slash ma questo è fatto bene e la storia è abbastanza bella....bellissima l'idea di aver la possibilita di switchare da un pg all'altro ma attenti che se muori con il demone il gioco finisce...salvate spesso perchè non è un hack and slash alla diablo3 dove puoi uccidere cenitnaia di mob in colpo solo soprattutto all'inizio e non è facile.

PRO:
1- buona la storia e l'idea del divoratore di anime
2-grafica piacevole
3-crafting

CONTRO:
1-l'IA a volte si bugga(ma non rovina il gioco tranquilli)
2-anche a livello normale è una bella sfida(anche questo non è un difetto ma lo messo in "contro" per chi dovesse essere un novizio di hack and slash)

Consiglio all'inizio di fare le quest secondarie prima delle quest main cosi da armarvi decentemente e attenti ad switchare da un pg all'altro e tenete conto dell'essenza che serve per recuperare la vita...un uso sbagliato puo portarvi a morire piu avanti!
in parole povere da molto filo da torcere rispetto a diablo 3!
il costo è un tantino alto ma secondo me li vale tutti!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
6.7 ore in totale
Pubblicata: 28 dicembre 2014
Non solo, dal gioco originale Shadows: Heretic Kingdoms recupera anche la dimensione del Dreamworld: il demone a noi legato, infatti, si muoverà nel mondo delle ombre, a differenza del nostro personaggio che viaggerà nel mondo reale. Questa distinzione di dimensioni parallele non sarà solo un pretesto narrativo, ma fonda le basi per capire e apprezzare il particolare gameplay: i nostri personaggi potranno contare su due barre, quella della vita e quella delle anime. Otterremo delle anime ogni volta che uccideremo un nemico, aumentando la nostra riserva che potremo usare in qualsiasi momento per curarci, anche mentre colpiamo i nemici, o addirittura per far resuscitare uno dei nostri personaggi. Non solo, la natura estremamente oscura del nostro demone lo porterà a fagocitare, letteralmente, l’anima di mostri o personaggi unici che incontreremo durante la nostra avventura. Quasi come un capitolo della saga dei Pokémon, il Devourer collezionerà alcune anime in maniera del tutto automatica, così da poter aggiungere possenti braccia al nostro gruppo di eroi. Nel gioco questa caratteristica viene sia giustificata narrativamente, sia utilizzata prepotentemente per influenzare e migliorare una formula di gioco quasi stantia: questa dimensione di gruppo rende decisamente più profondo il sistema degli scontri, i quali necessitano la corretta scelta del personaggio (tra il massimo di 4 selezionabili) per essere superati con successo. In ogni caso, le combinazioni saranno liberamente gestibili da una sorta di reliquiario del Devourer, dove si potranno vendere gli oggetti trovati da fargli indossare, visualizzare le anime rubate e scegliere chi inserire all’interno del proprio gruppo. Una scelta che, col passare del gioco, diventa sempre più importante per non farsi fregare da nemici sempre molto agguerriti.

Oltre a ciò, Shadows: Heretic Kingdoms sfoggia con grande classe delle ambientazioni mediorientali molto affascinanti, seppur poco personalizzate. Non ci sono molti dettagli all’interno delle zone da visitare, né il piano dell’ombra offre particolari scorci, nonostante le possibili sorprese che può riservare se esplorato con attenzione. Stesso discorso vale per il comparto sonoro, riuscito ma poco vario, al punto che sentire sempre lo stesso (piacevole) brano per quattro ore potrebbe darvi fastidio. Ma proprio per riprendere la premessa fatta, purtroppo il gioco di Games Farm non si discosta troppo dall’idea di Betty Tossica: dopo le prime ore di gioco Shadows: Heretic Kingdoms si rivela un prodotto che non riesce a sfruttare la freschezza delle proprie idee a fronte di una realizzazione superficiale. È una donna bellissima ed estremamente educata che si tratta talmente tanto male che ti chiedi come sia possibile che accada. Questo si traduce in una varietà di nemici e creature veramente ridotta all’osso, quasi due o tre tipi per capitolo, la quasi totale assenza di miniboss che sappiano offrire una sfida a metà tra il banale e il tattico, un sistema di crafting arzigogolato e fin troppo dispersivo, un eccessivo copia-incolla del loot con pochi oggetti realmente utili e, quel che è peggio, un ritmo di gioco per certi versi troppo blando (ma di gran lunga migliore rispetto a quello visto durante l’anteprima). Peccato davvero, perché se il primo episodio di Shadows: Heretic Kingdoms fosse stato concepito con una visione molto più ampia, sarebbe valsa la pena di volare nel vuoto o strisciare per giorni per giocarlo, ma così, purtroppo, l’esperienza viene fin troppo sfalsata dall’enorme differenza qualitativa tra le idee nuove e un comparto di gioco classico troppo abbozzato.

Vieni a leggere la recensione completa su TheShelterNetwork.com:
http://theshelternetwork.com/shadows-heretic-kingdoms-recensione/
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Sconsigliato
1.3 ore in totale
Pubblicata: 29 agosto 2015
comandi scomodi, e poco fluidi, storia banale, ci sono giochi che costano meno a qualità migliore :)

Piccola grande delusione
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Sconsigliato
1.3 ore in totale
Pubblicata: 1 maggio 2015
appena comprato, il gioco non è male (è il solito clone di diablo3 ma questa volta fatto bene)
l'unica cosa che lo limita moltissimo è la mancanza del multiplayer, ormai dovrebbe essere una caratteristica base per ogni singolo gioco.

speriamo in un update con il multiplayer (poco ci credo)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente