A thrilling new storyline, hordes of creepy enemies, serious firepower and beautiful Arizona locations, combined with a fun and challenging new game mode!
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Nella media (53 recensioni) - 60% delle 53 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Perlopiù positiva (3,213 recensioni) - 3,213 recensioni degli utenti (73%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 22 mag 2012

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Alan Wake's American Nightmare

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Alan Wake Franchise

Include 3 articoli: Alan Wake, Alan Wake's American Nightmare, Alan Wake Collector's Edition Extras

 

Steam Big Picture

Informazioni sul gioco

In this brand new standalone experience, Alan Wake fights the herald of darkness, the evil Mr. Scratch! A thrilling new storyline, hordes of creepy enemies, serious firepower and beautiful Arizona locations, combined with a fun and challenging new game mode make this a must for Alan Wake veterans, and the perfect jumping on point for new players!

Key Features:

  • Play the full-fledged Story Mode: You’ll be on the edge of your seat as you fight to stop your murderous evil double to take back your life... and change reality itself!
  • Fight till dawn arcade mode: In the action-packed Arcade Mode, you’ll need to master the Fight with Light mechanic to stay alive until dawn and beat your friends on the Leaderboards. Can you survive until sunrise?
  • Face the darkness: Twisted and dangerous enemies stalk you in the shadows. Dispatch them with the powerful arsenal of weapons at your disposal.

Requisiti di sistema

    Minimum:
    • OS:Windows XP SP2
    • Processor:Dual Core 2GHz Intel or 2.8GHz AMD
    • Memory:2 GB RAM
    • Graphics:DirectX 10 compatible with 512MB RAM
    • DirectX®:10
    • Hard Drive:8 GB HD space
    • Sound:DirectX 9.0c compatible
    Recommended:
    • OS:Windows 7
    • Processor:Quad Core 2.66GHz Intel or 3.2GHz AMD
    • Memory:4 GB RAM
    • Graphics:DirectX 10 compatible or later with 1GB RAM
    • DirectX®:10
    • Hard Drive:8 GB HD space
    • Sound:DirectX 9.0c compatible
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Recenti:
Nella media (53 recensioni)
Complessivamente:
Perlopiù positiva (3,213 recensioni)
Pubblicate di recente
gigival00
3.3 hrs
Pubblicata: 27 agosto
2 anni dopo il geniale Alan Wake, nel 2012 Remedy fa uscire uno spin-off che divise i fan del gioco originale. Abbandonate le affascinanti foreste di Bright Falls a scapito del lussuoreggiante deserto di Night Springs. L'ambientazione non è l'unica cosa cambiata ma anche lo stile sia ludico che narrativo. Infatti Alan Wake's American Nightmare lascia in disparte le atmosfere thriller e quasi horror del predecessore in favore di un approccio più action che si rifà principalmente ai film slash della fine degli anni 70. Questo ha infatti diviso i fan, poichè non tutti hanno apprezzato questo cambio di atmosfera. Tralasciando questo, la trama, seppur meno affascinante dell'originale, si lascia seguire grazie anche ad un'antagonista di prim'ordine, Mr.Graffio. Alan Wake's American Nightmare rimane un buon gioco, con un ottimo comparto tecnico e un solido impianto shooting. Diverte alla grande, peccato per la durata. Voto 8-
Sasuke Uchiha
3.7 hrs
Pubblicata: 23 agosto
YES
Justeego
4.4 hrs
Pubblicata: 5 agosto
Ho apprezzato Alan Wake ma non abbastanza da consigliarlo perché fondamentalmente il gioco ha dei controlli pessimi, inoltre la storia dopo poco perde l'alone di mistero e non ho apprezzato la regia.

Invece questo spin off lo consiglio perché è stato sistemato lo scatto e la schivata che erano i veri nemici del capitolo precedente. La storia riprende gli episodi spazzatura di Night Springs, quindi cogliatene lo spirito! Vengono aggiunte molte armi molto fighe da utilizzare anche se purtroppo i nemici sono stati resi troppo lenti soprattutto ora che lo scatto è molto lungo, quindi raccogliere le pagine ha un senso perché permette di sbloccare potenza di fuoco a volontà, evaporare i nemici con la magnum è una soddisfazione. Altro aspetto mancante è il doppiaggio in italiano che era favoloso nel primo capitolo.

In conclusione lo consiglio a chi si è divertito a guardare gli episodi di Night Springs ed ha odiato i controlli del primo gioco.
trevisan.alessio90
5.5 hrs
Pubblicata: 15 luglio
Non è il vero Alan Wake. E non ci si avvicina per niente. E' il classico esempio di come i videogiochi subiscano facilmente la deriva action.
Estrapolate gli scontri a fuoco del primo titolo e condensate una narrazione spicciola e sciapa e otterrete American Nightmare.
Per cui cosa cambia dal primo Alan Wake ? Tutto e niente. Ovvero i cardini della narrazione permangono ma viene lasciata in secondo piano, mentre come precedentemente detto, il titolo si concentra sui combattimenti ma ci riesce beh . . . così così. Il sistema di combattimento è pressoché il medesimo quindi molto basilare e generalmente semplice, solo un pochino più vario per la presenza di più armi nel nostro arsenale (sbloccabili ottenendo più pagine di manoscritto possibili sparse per la mappa). Però i nemici non sono molto svegli e riusciamo a sbarazzarcene in fretta, soprattutto riferendo che la varietà di questi non è eccelsa (pari più o meno al predecessore). E se già nel capostipite questo elemento non convinceva, in un titolo corto come American Nightmare avrebbe fatto la differenza ma, forse per non stravolgerne l'essenza, è stato modificato il minimo con un risultato solo sufficiente. Insomma, non aspettatevi scontri da TPS; è come il primo (quindi non eccelso) ma con più armi.
Le aree di gioco sono sezioni di piccola/media dimensione ben distinte, quasi completamente esplorabili. Il passaggio tra le diverse aree avviene procedendo nella trama, mediante scene di intermezzo statiche in cui si vede il nostro protagonista a bordo della vettura, diretto verso la nuova sezione, mentre la narrazione viene enunciata con il solito tono alla "ai confini della realtà". Mancano i miei tanto adorati finali a mo' di serie TV con, all'inizio del capitolo il riassuto stile "nelle puntate precedenti".
E arriviamo alla trama. No, qui proprio non ci siamo. Cioè, in Alan Wake c'erano spezzoni in computer grafica spettacolari, momenti di giocato che valevano più di mille parole e dialoghi mai noiosi. Insomma, la storia ti prendeva come solo una serie TV sa fare. In American Nightmare la trama è lasciata ai pochi spezzoni in computer grafica, sequeze girate con attori veri ( non male ma neanche fantastiche) ma soprattutto ai dialoghi con NPC, piatti e sciapi.
CONCLUSIONI
Alan Wake io lo ricordo come un titolo in cui il gameplay piatto non era importante. Era la storia e la modalità con la quale veniva raccontata che rendeva questo titolo un capolavoro. Questo non lo si può dire di American Nightmare. La storia sarebbe buona ma è lasciata in secondo piano soppiantata da un gameplay monotono arricchito solo da un numero maggiore di bocche da fuoco. Cosa rimane del predecessore ? le atmosfere. Se vi affascinava il primo, qui squadra che vince non si cambia.
Concludendo non dico che questo Tie In sia brutto. E' comunque godibile (SOLO per chi ha giocato il titolo originale, gli altri non ci capirebbero niente) ma, io cervaco le emozioni che mi trasmetteva il suo predecessore e qui non ci sono. Insomma piacevole ma non aspettatevi Alan Wake II. Non lo è e non lo vuole essere.
Thresher3253
2.9 hrs
Pubblicata: 26 giugno
American Nightmare è il cugino campagnolo di Alan Wake, più improntato verso uno stile action, combattimenti migliorati, meno pippe psicologiche e una stupidità di level design senza pari. American Nightmare è infatti Alan Wake feat. Darksiders 2: bisogna ripetere tre livelli per tre volte per la totale durata di tre ore scarse e si conclude senza nemmeno un boss finale degno di essere chiamato tale (non che quelli dell'originale siano un granchè, ma almeno c'erano).
Migliorato il combattimento grazie all'aggiunta di più armi, i nemici non lanciano più asce come se non ci fosse un domani, la torcia si ricarica molto in fretta e si può scattare molto più a lungo, oltre che dei controlli leggermente un pò più reattivi e una maggiore varietà di nemici (che detto tra noi, sono tutte cose che potevano tranquillamente essere implementate nel gioco originale). La trama non ha un minimo senso che sia uno, ma la brillante spiegazione è che gli eventi accadono perchè si, sputtanando uno dei punti cardine dell'originale, chissenefrega.
Almeno questa volta ha senso cercare i collezionabili perchè sblocchi armi aggiuntive per la modalità arcade, che dovrebbe essere la principale attrattiva del gioco. Sostanzialmente si tratta di una modalità arena alla Mercenaries di Resident Evil 5 dove bisogna resistere fino al sorgere del sole e raccogliere punteggi per scalare le classifiche, aumentando il moltiplicatore tramite l'uccisione di nemici e schivando attacchi. Non male, ma francamente sticazzi, uno spin off dimenticabile.
(V)(;,,;)(V)
4.8 hrs
Pubblicata: 19 giugno
Pro:
  • Stile narrativo e grafico di Alan Wake
  • Parti recitate molto belle
  • Idea tutto sommato trasmessa
Contro
  • Totalmente ripetitivo
  • Troppo corto
  • Storia migliorabile

Da prendere se si trova in sconto e se si ha già giocato "Alan Wake".
7/10
Maxrenn77
7.3 hrs
Pubblicata: 28 marzo
Spin off del Bellissimo Alan Wake,questa nuova avventura dello scrittore è molto più incentrata sull'azione pura rispetto al gioco originale.Uscito come Live Arcade,tradisce la sua origine con la scarsa varietà delle location da visitare,poche e ripetute per tutto il gioco.Ma è questo l'unico difetto di un titolo divertente e da giocare assolutamente.Specialemente se amate le atmosfere contaminate da citazioni e omaggi continui.A metà tra Stephen King,un racconto di Lansdale e i leggendari episodi di "Twilight Zone",il gioco è un susseguirsi di strizzate d'occhio per l'appassionato di narrativa e cinema horror,immerso in un gameplay comunque sempre divertente e dal combat system vario e articolato.La modalità storia non è molto longeva,ma è presente una corposa modalità arcade dall'ottimo livello di sfida.Nella speranza di vedere presto un nuovo capitolo ufficiale dedicato ad Alan....
alfredo.ranauro91
3.6 hrs
Pubblicata: 5 marzo
Spin-off di Alan Wake, breve ma intenso!
Questo gioco purtroppo soffre della politica di restrizione microsoft sul marketplace di xbox 360 da cui è stato fatto il porting... Infatti a causa delle limitazioni di spazio manca il doppiaggio in Italiano (ottimo sull'alan wake originale) e sopratutto l'azione si svolge solo in 3 ambienti con un marcato senso di backtracing...
Nonostante questo la narrazione come sempre è ottima, il gameplay invece non si è evoluto più di tanto, dopo gli ottimi spunti dei due dlc di alan wake (già compresi nell'edizione digitale per pc) qui si fa un leggero passo indietro e si torna al classico illumina e spara con qualche variante sui posseduti e un arsenale di armi forse un pelo più ampio rispetto al passato.
Il gioco è molto breve ma d'altronde costa poco e quindi ci si può accontentare.
Consigliato a tutti i fan di Alan wake, per tutti gli altri prendete il gioco principale che è due spanne sopra in tutto.
Riassumendo

PRO
- ottima narrazione come sempre
- costo basso

CONTRO
- 3 soli dungeon da ripercorrere nel corso dell'avventura
- manca il doppiaggio italiano
- gameplay che non si è evoluto rispetto al gioco base

VOTO FINALE 7.5
riccaborto
7.5 hrs
Pubblicata: 3 marzo
Il gioco è uno stand-alone, non un vero e proprio sequel ma piuttosto un'avventura extra ambientata dopo gli eventi del primo titolo. Fionda il giocatore direttamente nell'azione senza troppi preamboli, presupponendo che si conoscano bene gli eventi precedenti. Trapela un grande potenziale inespresso: un cattivo molto carismatico, un gameplay decisamente rifinito e migliorato rispetto al primo Alan Wake, filmati in live action visivamente molto gradevoli e ben amalgamati alla narrazione in-game.. tutto questo però vanificato da un'esperienza che si rivela decisamente breve (tra le 5 e le 7 ore) ed una ripetitività frustrante (ci sono 3 aree, e ognuna dovrà essere attraversata 3 volte nell'arco delle poche ore necessarie a completare il titolo). Inoltre non riesce a raggiungere i livelli di immersività e atmosfera del predecessore. L'impressione è che non essendo al tempo sicuri della realizzazione di un eventuale Alan Wake 2, gli sviluppatori abbiano preso quel paio di idee che c'erano in archivio e le abbiano sbattute dentro ad uno pseudo-DLC.
Acquisto decisamente sconsigliato a chi non è stato pienamente convinto dal primo Alan Wake. Per chi come me abbia apprezzato il primo invece, da acquistare a prezzo molto basso e da considerare come un piccolo bonus di consolazione per conoscere qualche sfumatura in più in attesa di un sequel vero e proprio, sapendo che difficilmente lo rigiocherete una seconda volta.
Mitropa
5.7 hrs
Pubblicata: 3 dicembre 2015
Questo American Nightmare è un brutto tiro mancino per chi ha apprezzato il titolo principale. Noioso, ripetitivo e non aggiunge elementi nuovi alla trama se non renderla più confusionaria e senza senso. Dimenticabilissimo.
Recensioni più utili  Complessivamente
8 persone su 8 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
19.6 ore in totale
Pubblicata: 22 febbraio 2015
Alan Wake nasce su Xbox 360 qualche anno fa e purtroppo ad oggi non ha avuto un vero e proprio secondo capitolo.

American Nightmare difatti può essere considerato più come una piccola espansione che aggiunge una modalità storia della durata di circa tre ore e l'immancabile clone della modalità Orda.

Graficamente il titolo sembra derivato in tutto e per tutto dalla versione console, alcuni dettagli (in particolare il vano motore dell'auto all'interno dell'officina di Emma) sono davvero spogli e datati ma fortunatamente le ambientazioni e i personaggi sono comunque ben fatti e tutto sommato il titolo risolve i problemi di cali di framerate che affliggevano il titolo Arcade Xbox.

Riguardo al sonoro ci troviamo di fronte ad un doppiaggio in inglese veramente ben reso (in particolare per quanto riguarda la caratterizzazione dell'antagonista) e una colonna sonora che rende del suo meglio durante le fasi più sparatorie del gioco.

Nulla da dire sulla giocabilità. ben supportata da la fedele accoppiata mouse & tastiera o dal sempreverde controller di Xbox 360. Il titolo è abbastanza lineare e si spezza qualche frangente solo se si vogliono collezionare le 53 pagine di manoscrittto (che non sono poi così nascoste).

Come già detto la modalità storia si assesta intorno alle tre ore di gioco, non certo moltissime ma il titolo nascendo in formato "arcade Xbox 360" non poteva fare miracoli. La storia è tutto sommato buona e sebbene ripeterete le stesse azioni fino alla fine vi sentirete spronati da proseguire e chiudere i conti col vostro malvagio alter ego. Buona poi la modalità Arcade/Orda in cui sarà necessario ponderare armi e munizioni per sopravvivere al contrario di altri titoli.

Se vi è sfuggito durante i saldi o i numerosi bundle vi conviene cercare una copia scatolata da Gamestop, sarà vostra per soli 2,98 € che valgono il prezzo e la durata di questo titolo, sperando che un giorno si decidano a fare un vero e proprio seguito.


Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 12 (83%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
3.2 ore in totale
Pubblicata: 26 maggio 2015
Dopo aver finalmente terminato il capitolo principale, hyppato come non mai ed assetato da un finale non molto appagante , mi sono gettato su questo Spin Off curioso di vedere se qualche nodo venisse al pettine...in definitiva, American Nightmare sarà all'altezza del titolo principale?

COMPRALO PERCHE
-Graficamente Mantiene tutte le caratteristiche del predecessore, aumentando seppur minimamente, il dettaglio dei modelli dei personaggi e rendendoli anche più varii e particolareggiati. Un buon comparto che saprà ingolosire anche gli appasionati degli Screenshot
-Il comparto Sonoro perde un pò di mordente sia livello di Doppiaggio (mi riferisco alla profondità di quello inglese, oltre alla mancanza totale dell'italiano) che a livello di Musica (Alle volte fuori contesto e decisamente meno ispirate)...tutto sommato è un valido comparto, anche se non al livello della prima avventura di Wake
-A Livello di Gameplay è stato rifinito aumentando la varietà di armi (nulla di eccessivo), palesando finalmente una corsa sensata (nel precedente capitolo mi sembrava di muovermi con l'omino Michelin non con un essere umano) rendendo il tutto molto più verso l'Arcade-Action e perdendo quella vena Simulativo-Horror del "precedente capitolo" (Personalmente ho decisamente preferito questo cambio di rotta).
-Il Sig.Graffio è un grande personaggio


LASCIALO A STEAM
-Campagna principale pessima (riciclo di ambientazioni imbarazzante nell'arco di pochissime ore che potrebbe allontanare parecchie persone) e modalità orda che è decisamente da rifinire, magari aggiungendo la possibilità di un multiplayer
-La Storia è decisamente priva di mordente e la monotonia con cui viene narrata ha dell'incredibile, personaggi tranne il già citato cattivo, di una piattezza unica (anche lo stesso Alan)
-In 3 ore lo completerete ed in altrettante lo dimenticherete...va bene essere un Arcade, ma già il capitolo principale non godeva di questa enorma Longevità, ma qui si rasenta il ridicolo


In Definitiva un titolo che consigliere solo agli amanti folli dell'avventura principale di Wake.... a tutti gli altri, dategli una possibilità solo se avete del tempo da perdere o ve lo regalano

VOTO 50/100
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 6 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
5.8 ore in totale
Pubblicata: 22 gennaio 2014
Alan Wake: American Nightmare il seguito/non seguito/espansione/whatever di Alan Wake (ma dai non mi dire).
Infatti il gameplay è bene o male lo stesso del titolo precedente solo reso molto più action (e anche più divertente) e con nuove armi e altre piccole aggiunte e differenze, ad esempio i bengala non sono più armi di distruzione di massa.
La trama inizia dopo il primo ma si tratta più o meno di un filler, infatti si occupa semplicemente della sottotrama relativa al signor Graffio aperta nel primo gioco (per la precisione nei DLC). Almeno questo permette al gioco di avere un nemico interessante.
Ma Mr. Scratch non sarà l'unico avversario che affronteremo, infatti un'altra cosa che distingue American Nightmare dal primo capitolo è la varietà di nemici.
Quindi nuove armi, nuovi e più variegati nemici, una trama che comunque risulta interessante e persino graziata da un buon nemico. Insomma questo gioco è fantastico e avrà risolto tutti i problemi del capitolo precedente no? Specialmente quello relativo alla ripetitività giusto?
Ecco no. Se il gameplay è riuscito a scrollarsi di dosso le caratteristiche che favoriscono l'infiltrarsi della noia nelle nostre sessioni di gioco, è comparso davanti a noi una nuova e più potente nemesi: Il budget.
Infatti American Nightmare è uscito inizialmente sull'Xbox Live Arcade quindi più o meno possiamo dire che è un gioco fatto con gli spiccioli (o poco più). E questo si riperquote sulla trama che, in stile "Ricomincio da Capo", ci farà ripetere le tre ambientazioni per ben tre volte.
Quindi salutate la nostra amica ripetitività che, anche se con un nuovo vestito, è tornata a farci visita. Per fortuna è una visita breve visto che il gioco si termina in poche ore.
Tornano anche le fantastiche canzoni dei "Old Gods of Asgard" (Poets of the Fall).
Il titolo presenta anche una modalità denominata Arcade Mode, abbastanza divertente ma certo nulla di imprescindibile.
Insomma alcune cose del gioco originale sono state migliorate, mentre altre sono peggiorate ma resta comunque un gioco valido. Se avete amato Alan Wake comprarlo è quasi un obbligo.
Voto: Otto.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 6 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
0.2 ore in totale
Pubblicata: 28 novembre 2014
E' uno spin-off di discreta fattura, che riprende, seppur con minor enfasi, le caratteristiche di Alan Wake, come le musiche azzeccate, l’atmosfera affascinante e la narrazione appassionante, aggiungendo qualche miglioria a livello grafico, qualche arma in più ed altri elementi secondari.
Nonostante il rapporto qualità-prezzo sia ineccepibile e l’acquisto sia caldamente consigliato, il costante riciclo delle ambientazioni che portano il giocatore a muoversi all’interno degli stessi spazi, l’enfatizzazione dei combattimenti che denotano una maggiore semplicità e il mancato doppiaggio in italiano, lo allontanano dalla qualità eccellente del capostipite.
Avrei preferito qualcosa che ricalcasse gli episodi introdotti via DLC in Alan Wake, decisamente più accattivanti ed ammalianti.

Voto: 7.5
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 14 (71%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
5.1 ore in totale
Pubblicata: 28 dicembre 2013
Allora, da grande fan di Alan Wake faro' finta che questo spin off, che trasforma l'asmatico scrittore in un john rambo qualsiasi, non sia mai successo...affare fatto remedy?
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
5 persone su 5 (100%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
7.1 ore in totale
Pubblicata: 29 aprile 2015
Alan Wake's American Nightmare non è il seguito del famosissimo capitolo principale come si può pensare inizialmente, ma più uno spin-off comunque molto molto valido, il gioco perde molto dell'atmosfera che si è visto nel suo predecessore ma viene rimpiazzata da un Gameplay più action, ci saranno più armi e più nemici con aspetto e poteri diversi.
Per chi ha giocato al primo "Alan Wake" questo titolo darà qualche piccola risposta in più e anche qualche delucidazione su cosa stà accadendo e specialmente su chi è il "Sig. Graffio", il mancato doppiaggio e la ripetività di alcune azioni non farà provare tutte le emozioni e sensazioni del suo predecessore facendo stare questo titolo 2 gradini sotto il suo originale.
Detto questo comunque vale veramente la pena di giocarlo perchè vi farà ritornare nel mondo di Alan Wake.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
5 persone su 5 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
7.3 ore in totale
Pubblicata: 28 marzo
Spin off del Bellissimo Alan Wake,questa nuova avventura dello scrittore è molto più incentrata sull'azione pura rispetto al gioco originale.Uscito come Live Arcade,tradisce la sua origine con la scarsa varietà delle location da visitare,poche e ripetute per tutto il gioco.Ma è questo l'unico difetto di un titolo divertente e da giocare assolutamente.Specialemente se amate le atmosfere contaminate da citazioni e omaggi continui.A metà tra Stephen King,un racconto di Lansdale e i leggendari episodi di "Twilight Zone",il gioco è un susseguirsi di strizzate d'occhio per l'appassionato di narrativa e cinema horror,immerso in un gameplay comunque sempre divertente e dal combat system vario e articolato.La modalità storia non è molto longeva,ma è presente una corposa modalità arcade dall'ottimo livello di sfida.Nella speranza di vedere presto un nuovo capitolo ufficiale dedicato ad Alan....
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
4 persone su 4 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
29.8 ore in totale
Pubblicata: 23 settembre 2014
PRO:
-Gameplay intuitivo e molto facile
-Storia bella
-Molte armi
-Scenari liberamente esplorabili(per quello che si può esplorare)
-Finale FANTASTICO
-Modalità arcade frenetica
-Nemici che offono una sfida interessante
-Sondtrack epica
Contro:
-Molto corto...TROPPO(ma è un DLC)
-Un pò diverso dal primo Alan Wake
-Piuttosto difficile in certe parti

Gioco che merita,sia voti,sia un sequel
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
4.1 ore in totale
Pubblicata: 9 dicembre 2013
Interessante Arcade che aggiunge una ipotetica e definitiva conclusione alla storia di Alan Wake. Raccontato sempre in maniera originale e accattivamente, anche se come il suo capostipite, il gameplay alla lunga potrebbe risultare ripetitivo. Non molto longevo visto che i tre capitoli, anche se vanno ripetuti per tre volte in maniera differente, si finiscono in tre massimo quattro ore. Insomma un arcade che sembra quasi un DLC, che però acquista qualche ora di longevità proprio con la modalità arcade. Un titolo da avere se si è rimasti affascinati dalla storia di Alan Wake.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
6.3 ore in totale
Pubblicata: 7 giugno 2014
Bel gioco, crea dipendenza :D
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente