A story-driven experience about two doctors traversing backwards through a dying man's memories, in order to artificially fulfill his last wish.
Valutazione degli utenti: Estremamente positiva (16,119 recensioni)
Data di rilascio: 1 nov 2011

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista To The Moon

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista To The Moon Game and Soundtrack Bundle

Include 2 articoli: To the Moon, To the Moon Soundtrack

 

Consigliato dai curatori

"RPS's 14th best adventure game ever"
Guarda la recensione completa qui.

Aggiornamenti recenti Mostrali tutti (3)

12 giugno

<To the Moon, Too!> -- A platypus-centric mini-comic series

A weekly comic-strip series following our bill-for-mouth and hard-to-fold protagonists as they try to reunite with their owners:

http://freebirdgames.com/to-the-moon-too_comic/

Hope y'all enjoy it, and please help spread the word! c:

6 commenti Ulteriori informazioni

18 febbraio

(Free) 2nd Sigmund Minisode released

The new 20-minute short with Dr. Rosalene and Dr. Watts should now be updated into your Steam folder. c: It's currently Windows-only, but the Mac version should be incoming soon, with the Linux version sometimes this week.

Post & info here:
http://freebirdgames.com/2015/02/18/sigmund-minisode-2-released/

To play it, get the free DLC, and then launch the game manually from the To the Moon \ Minisodes folder in your Steam directory.
[Right click To the Moon from Steam library -> Properties -> Local Files tab -> Browse Local Files]

Hope you enjoy it!

30 commenti Ulteriori informazioni

Recensioni

“How do I explain why it’s brilliant without spoiling what makes it so?”
9/10 – Eurogamer

“It’s simple, poignant, and full of heart.”
10/10 – GamePro

“To the Moon is a game you must play.”
8/10 – GameSpot

"I guess the music's kinda nice..."
-Developer's Aunt

"It is no less than absolutely beautiful."
10/10 – PC PowerPlay

Riguardo questo gioco

Dr. Rosalene and Dr. Watts have peculiar jobs: They give people another chance to live, all the way from the very beginning... but only in their patients' heads.

Due to the severity of the operation, the new life becomes the last thing the patients remember before drawing their last breath. Thus, the operation is only done to people on their deathbeds, to fulfill what they wish they had done with their lives, but didn’t.

This particular story follows their attempt to fulfill the dream of an elderly man, Johnny. With each step back in time, a new fragment of Johnny's past is revealed. As the two doctors piece together the puzzled events that spanned a life time, they seek to find out just why the frail old man chose his dying wish to be what it is.

And Johnny's last wish is, of course... to go to the moon.

Key Features

  • A unique story-driven experience
  • Innovative mix between adventure game elements and classic RPG aesthetics
  • Acclaimed original soundtrack that closely ties to the story
  • An espresso execution with zero filler and no time drains

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
SteamOS + Linux
    • OS:Windows 98, XP, Vista, 7, 8
    • Processor:Intel Pentium III 800 MHz
    • Memory:512 MB RAM
    • Graphics:1024x768 High Color +
    • DirectX®:9.0
    • Hard Drive:100 MB HD space
    • OS: OS X 10.6.8
    • Graphics: OpenGL 2.0 capable graphics card
    • Hard Drive: 500 MB available space [/list]
    • OS: Major Linux Distribution from 2010
    • Graphics: OpenGL 2.0 capable graphics card
    • Hard Drive: 500 MB available space
Recensioni utili dai clienti
20 persone su 21 (95%) hanno trovato questa recensione utile
4.5 ore in totale
Pubblicata: 20 gennaio
TITOLO
To The Moon
RECENSIONE Ho giocato a pochi giochi creati con RPG maker.
Posso affermare senza troppi problemi che questo gioco unisce una storyline fantastica a competenza tecnica nel linguaggio ruby, necessarie a creare il gioco stesso.
Il pregio di un buon gioco è quello di emozionarti e, per quanto in due dimensioni, sarà comunque in grado ancora oggi di immergervi nella sua atmosfera di gioco.

Una storia fantastica accompagnata da una soundtrack meravigliosa che saranno in grado di toccarvi nel vostro più profondo essere.
VOTO
10/10
CONSIGLI ACQUISTO Il prezzo più basso registrato su Steam scontato è stato di 1,59€. E' stato parte di un bundle prima dell'uscita di "A Bird Story", forse proprio per pubblicizzare il nuovo gioco.

Nota:
Il voto finale di un titolo nelle mie recensioni tiene conto di vari fattori tra cui vengono considerati sopratutto: longevità, facilità nel reperimento del prodotto a un prezzo accessibile e in generale il rapporto qualità/prezzo secondo i miei standard
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
11 persone su 11 (100%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
6.5 ore in totale
Pubblicata: 22 gennaio
To The Moon: uno dei giochi, per me, meglio riusciti del decennio

GENERALE

To The Moon è un gioco con grafica a 16 bit ideato e plasmato da Freebird Games guidato da Kan Gao. I personaggi principali sono Neil Watts ed Eva Rosalene, due scienziati della Sigmund Corp, società specializzata nel dare alle persone sul punto di morte una "seconda possibilità", entrando all'interno delle loro menti per innestare una serie di ricordi a cascata grazie ai quali esaudire l'ultimo desiderio del cliente. Attraverso gli occhi dei due personaggi da noi controllati conosciamo quindi quello che è il protagonista vero e proprio del gioco: Johnny, un anziano vedovo arrivato ormai ai suoi ultimi istanti di vita e desideroso di andare sulla Luna. Grazie al macchinario in loro dotazione, Neil ed Eva iniziano quindi un viaggio a ritroso all'interno dei ricordi di Johnny, partendo dall'ultimo cronologicamente disponibile fino ad arrivare alla sua gioventù, dove procedere con l'innesto dell'ultimo desiderio. La storia dell'anziano si rivelerà ricca di colpi di scena, coinvolgendo inevitabilmente i due dottori (e soprattutto il giocatore) anche dal punto di vista emotivo, con un risultato sorprendente, capace di far invidia, esagerando, ai classici del cinema e che, necessariamente, mette in secondo piano tutto il resto, in quanto oltre alla storia, c'è davvero poco da fare. ( ma non ne sentirete la mancanza ;) )
Il genere? Io credo che To The Moon appartenga ad un genere a se stante, non possiamo parlare di GDR in quanto mancano troppi elementi, forse possiamo parlare di avventura grafica, ma c'è un qualcosa che lo differenzia dai classici della Telltale.

GRAFICA

La grafica ricorda il periodo d'oro di FF, e non può far altro che piacere, conferendo un tocco nostalgico al prodotto, in un periodo in cui la qualità visiva, vale più della qualità della trama. La scelta è più che mai azzeccata, in sintonia con l'immancabile dialogo espresso non attraverso il doppiaggio, ma attraverso i testi scritti, che riescono comunque, in maniera egregia, a rappresentare al meglio l'introspezione psicologia dei personaggi.


COLONNA SONORA


Discorso a parte merita la colonna sonora, semplicemente sublime per l'orecchio umano, realizzata principalmente con l'uso del pianoforte dallo stesso Kan Gao e da Laura Shigihara. Notevole è l'alternanza delle due voci, pianoforte e violino, che riescono ad emergere e nascondersi antagonisticamente senza tuttavia scomparire del tutto, donando all'ascoltatore grandi momenti di tensione, fino al classico tema principale, momento in cui il corpo, quasi automaticamente, come se fosse guidato, si lascia andare.

CONCLUSIONI

Esprimere un parere è sicuramente complicato per questo tipo di gioco, in quanto non è per tutti: Se si cerca un gioco per svago, meglio lasciar perdere, al contrario, potrebbe tenervi incollati al monitor fino alla fine per tutte ler 4-5 ore. Ciò che è certo, è che To The Moon è capace di creare sbalzi di umore dalla risata alla "commozione", dalla compassione alla criticità, cose che sono, al giorno d'oggi, rare. Io posso dire una cosa; Supportate Kan Gao, un vero e proprio genio nel campo, attraverso l'acquisto di un gioco che è oltre, un semplice gioco.

VOTO FINALE: 10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 6 (100%) hanno trovato questa recensione utile
5.3 ore in totale
Pubblicata: 11 gennaio
ho pianto per questo gioco e dubito che ci sia bisogno di aggiungere altro. FEELS
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
5 persone su 5 (100%) hanno trovato questa recensione utile
3.4 ore in totale
Pubblicata: 16 gennaio
Quando siete sicuri che la vostra ombrosa tana da giocatore dissociato sia sicura per una manciata di ore, avviate questo giochino. Non fatevi sorprendere con gli occhiali lacrimati davanti a questa manciata di pixel. Perchè piangerete; non importa chi voi siate, non importa se siete stati in carcere tre volte. Non importa: piangerete.
Avvertirete chiaro quel fondo di puerilità dello storytelling giapponesissimo di Gao, penserete più volte "Ma non è che lo stanno sopravvalutando?". Ma la grafica da JRPG vi aiuterà a calarvi nell'atmosfera. Così, la vostra più grande perplessità prima di comprarlo coinciderà con il più grosso motivo per cui consigliarlo: l'ingenuità di un mondo di sentimenti puri è marmellata sul pane di pixel sfocati. C'è poco da giocare, ringraziando il cielo. Un vero sistema di gioco avrebbe potuto, sì, allungare la durata, ma avrebbe tolto la possibilità di andare dritti fino alla fine in una sola sessione. Sarebbe stato un vero peccato.
Sapete cosa distingue To the Moon dagli altri art game più-art-che-game che proliferano su Steam? Non è uno di loro. To the Moon è di un'immediatezza che vi umilia; come quando rimettete su le cassette della vostra infanzia e vi si stringe la gola quando vi accorgete che provate ancora qualcosa. Non mancatelo. Prende un pomeriggio, e vi regala pure un 100% di achievements quando lo finite.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 7 (86%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
4.9 ore in totale
Pubblicata: 18 gennaio
Lo avevo già giocato fuori Steam, riacquistato per premiare ancor di più gli sviluppatori.

COMPRATELO PERCHE:
-Grafica Minimale ma funzionale allo sviluppo della storia e ricca di particolari che vi sorprenderanno(anche a livello artistico)
-Accompagnamento Sonoro perfetto, sia per musicalità che per situazione, davvero un ottimo lavoro
-Storia che vi strappera qualche sorriso e qualche lacrima, completa e con un parte finale che vi farà ampiamente riflettere
-Non dura moltissimo vero, ma la durata è giustificata da quel che deve raccontare visto che lo fa molto bene e non te lo fa pesare.

NON COMPRATELO:
-Finisce, purtroppo
-A livello di puro Gameplay la sfida non sussiste (i Puzzle per risolvere gli sbalzi temporali sono risolvibili anche da dei neonati) ed alle volte vi troverete bloccati nella mappa senza capire il perchè
-Achievement Buggati

Lo consiglio a tutti quelli che vogliono vivere 4 ore di pura poesia.
VOTO: 75/100 (che potenzialmente per quelli interessati solo alla storia è almeno un 90/100)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente