Find and rescue your uncle by using his newest invention to work your way through a crazy complex mansion as you switch between dimensions and solve puzzles!
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Perlopiù positiva (11 recensioni) - 72% delle 11 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Molto positiva (1,056 recensioni) - 1,056 recensioni degli utenti (85%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 21 giu 2012

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

 

Informazioni sul gioco

Quando sei arrivato al castello di tuo zio, ti sei accorto che qualcosa non andava. Di lui non c’era traccia. Non appena sei entrato, c’è stata un’esplosione, e la casa sembra persino più strana del solito. La tua missione è trovare tuo zio e portarlo in salvo. Usa la sua ultima invenzione, l’interfaccia dimensionale simultanea (o IDS), per spostarti tra cinque dimensioni diverse e risolvere tutti gli enigmi. Non riesci a muovere quel divano perché è troppo pesante? C’è una dimensione in cui puoi! Passa alla dimensione morbida e diventerà leggero come una piuma. Non riesci ad arrampicarti su quella sporgenza? C’è una dimensione in cui puoi. Passa alla dimensione antigravitazionale e gli oggetti inizieranno a galleggiare in aria. Vuoi rendere tutto più pesante? C’è una dimensione in... beh, ci siamo capiti. Avventurati tra le dimensioni e gli intricati corridoi del castello e salva tuo zio!

Requisiti di sistema

    Minimum:
    • OS:Windows 7 SP1
    • Processor:Intel Core 2 Duo 2.2 Ghz / AMD Athlon x2 64 3800+
    • Memory:2 GB RAM
    • Graphics:GeForce 8800 GT 512 MB / ATI Radeon HD 2900 512 MB
    • Hard Drive:1.75 GB HD space
    • Sound:DirectX9 compatible sound card
    Recommended:
    • OS:Windows 7 SP1
    • Processor:Intel Core 2 Duo 3 GHz E8400
    • Memory:2 GB RAM
    • Graphics:nVidia GeForce 9500 GT / ATI Radeon HD 2900
    • Hard Drive:1.75 GB HD space
    • Sound:DirectX9 compatible sound card
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Recenti:
Perlopiù positiva (11 recensioni)
Complessivamente:
Molto positiva (1,056 recensioni)
Pubblicate di recente
Lucafg
15.2 hrs
Pubblicata: 22 maggio
Divertentissimo puzzle-game 3D in soggettiva, basato sull'alterazione della fisica di gioco.
Si fa apprezzare innanzitutto per l'estetica gradevole da cartoon, tanto che sembra di essere catapultati in un cortometraggio della Warner Brothers! I puzzle ambientali sono davvero intelligenti e intrigantii. La fisica di gioco e le sue alterazioni sono sfruttate con grande ingegno, fantasia e creatività.

Impersoniamo in soggettiva un bambino il cui scopo è ritrovare lo zio, il classico scienziato strambo e pasticcione che inventa le diavolerie più astruse nel suo labirintico e surreale maniero, persosi chissà in quale extra-dimensione alternativa; per riportarlo nella nostra dimensione dovremo azionare 4 generatori dislocati nel maniero, almeno così ci viene suggerito dallo stesso zio....
A questo scopo, dovremo attraversare un numero elevato di stanze e aprire tantissime porte, sfruttando alcune proprietà fisiche extradimensionali attivabili a comando grazie ad uno speciale guanto e alle preziose batterie allo "scientiflusso" che troveremo via facendo; le proprietà fisiche a cui potremo accedere sono il rallentamento del tempo, l'anti-gravità, e l'aumento e la diminuzione della massa dei corpi.

In tal modo interagiremo con casseforti, scatoloni, poliedri, tavoli, divani, nastri trasportatori, robot, laser, etc. etc. nella maniera più inconsueta possibile. Alcuni espedienti sono davvero geniali, inusuali e non immediati da capire, benché del tutto logicamente plausibili e coerenti in relazione alle alterazioni fisiche generate, e metteranno alla prova le vostre cellule grigie. In un caso solo mi sono arreso e ho consultato un walkthrough, perché mi era passato di mente che le alterazioni extradimensionali non hanno effetto sulla nostra gravità, sulla nostra massa e sul nostro tempo, ma solo sulla fisica degli altri corpi. Non dico altro per non spoilerare....

Durante tutto il gioco potremo ascoltare le indicazioni e le battute del nostro simpatico zio Quadwrangle, questo il suo nome, bloccato in chissà quale extra-dimensione, ma in grado di comunicare con noi. Fra parentesi, nelle varie stanze sono disseminati un gran numero di quadri che rappresentano oltre allo zio in questione anche gli altri membri della famiglia; questi dipinti hanno la peculiare proprietà di modificarsi a seconda della dimensione fisica che attiviamo, con effetti buffi ed esilaranti. E' d'uopo citare un altro buffo comprimario, IKE, un esserino alieno con un ruolo abbastanza passivo a dire il vero.

Sono sicuro che che la trovata del guanto che ci permette di giocare con le extra-dimensioni, e i commenti sarcastici e divertenti del nostro zietto che accompagnano la notra avventura, vi avranno ricordato un altro celebre puzzle-game: Portal. L'accostamento non è peregrino, perché Quantum Conundrum è stato ideato dalla game designer di Portal, Kim Swift, che lasciò la Valve nel 2009 e pubblicò Quantum Conundrum con la Square Enix..

Quantum Conundrum però cura molto meno la trama (esile come il finale), i contenuti, i personaggi, il design delle location, le ambientazioni etc., è del tutto privo di cut scene e si concentra maggiormente sulle meccaniche di gioco e sui puzzle, che risultano più impegnativi. Risolvere i puzzle infatti richiede oltre che una maggiore intuizione anche una maggiore dimestichezza con i controlli (tastiera&mouse o gamepad) rispetto al titolo della Valve. Spesso è necessario cordinare adeguatamente e velocemente sequenze di comandi non intuitive e muoversi e saltare con tempismo e precisione. A mio parere queste caratteristiche aumentano il livello della sfida e rendono più interessante e coinvolgente il gioco, ma possono indurre un po' di frustrazione nei giocatori con scarsa padronanza dei controlli. L'unico appunto che mi sento di fare è che gli sviluppatori potevano rendere più agevole queste manovre introducendo un campo di vista variabile a seconda delle situazioni. Difatti la visuale in soggettiva adotta un campo di vista e una prospettiva che in alcuni casi non permettono di calibrare bene le manovre più ardite e manipolare adeguatamente gli oggetti più lontani, anche perché non siamo in grado di vedere le nostre gambe e i nostri piedi. Non sarebbe stato male implementare la possibilità di vedere una scena alternando fra diverse telecamere, anche solo momentaneamente.

I giocatori più pratici non hanno di che preoccuparsi e potranno godersi appieno questo divertente e meritevole titolo.

Voto: 8-/10
DanieleManna | [ITA/HUN]
3.1 hrs
Pubblicata: 13 aprile
Non é niente male.
Kubaba
1.8 hrs
Pubblicata: 15 febbraio
Il gioco è bello ma non mi conserva i salvataggi... o almeno scompaiono dopo un po' ,forse qualche processo li rimuove.
Nep-Nep
59.4 hrs
Pubblicata: 30 settembre 2015
Interpreterete un ragazzino che dovrà trascorrere le sue vacanze a casa di suo zio, perchè sua madre è troppo presa dal lavoro, per passare del tempo con lui. Entrerete in questa enorme villa ma, immediatamente, vi renderete conto che c'è qualcosa che non va.. Suo zio, uno scienziato un po' tanto matto, è sparito. Chiariamoci meglio: suo zio è da qualche parte, ma non sa nemmeno lui dove sia (sentirete per tutto il tempo la sua voce, che vi accompagnerà per l'intero corso del gioco, guidandovi, e starà a voi tentare di trovarlo).
Man mano che percorrerete le varie stanze della casa, imparerete a conoscere le varie invenzioni (bizzarre o meno) dello zio tra cui possiamo trovare le Dolly, macchine che clonano vari oggetti (oggetti che hanno mangiato e, quindi, sono in grado di riprodurre all'infinito soltanto quelli) ma, maggiore importanza avranno le capsule per cambiare la dimensione.
Ci sono ben 5 dimensioni (mondi paralleli) in questo gioco:
- la dimensione normale (ma va?) il nostro mondo;
- la dimensione "fluffy" ovvero quella in cui tutti gli oggetti diventano leggeri come piume;
- la dimensione pesante (dove tutti gli oggetti diventano pesanti) quindi anche una leggera scatola può sfondare un vetro e simili;
- la dimensione con la gravità invertita che potrete usare per "volare", più o neno;
- la dimensione con il tempo rallentato, che vi sarà utile quando dovrete correre fra raggi laser o saltare da un oggetto volante ad un altro;
Questo gioco è abbastanza lungo e in alcune stanze (se volete prendere tutti gli oggetti/archivi) molto impegnativo.

PRO:
- Divertente, anche solo ascoltare i discorsi random dello zio
- I rompicapo non sono banali
- Ike, la mascotte del gioco, è sia inquietante che tenero (spero sia positivo?)

CONTRO:
- LASER LASER LASER!! Credo che lo zio stesse tentando di liberarsi di noi (?)

Molto carino, consigliato a chi vuole sclerare dietro ai puzzlegame~ ❤
M@ttia
9.3 hrs
Pubblicata: 6 gennaio 2014
Molto Carino!
ROXΛRIO
19.1 hrs
Pubblicata: 15 luglio 2012
FAI QUALCOSA!
Recensioni più utili  Complessivamente
8 persone su 13 (62%) hanno trovato questa recensione utile
4 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
59.4 ore in totale
Pubblicata: 30 settembre 2015
Interpreterete un ragazzino che dovrà trascorrere le sue vacanze a casa di suo zio, perchè sua madre è troppo presa dal lavoro, per passare del tempo con lui. Entrerete in questa enorme villa ma, immediatamente, vi renderete conto che c'è qualcosa che non va.. Suo zio, uno scienziato un po' tanto matto, è sparito. Chiariamoci meglio: suo zio è da qualche parte, ma non sa nemmeno lui dove sia (sentirete per tutto il tempo la sua voce, che vi accompagnerà per l'intero corso del gioco, guidandovi, e starà a voi tentare di trovarlo).
Man mano che percorrerete le varie stanze della casa, imparerete a conoscere le varie invenzioni (bizzarre o meno) dello zio tra cui possiamo trovare le Dolly, macchine che clonano vari oggetti (oggetti che hanno mangiato e, quindi, sono in grado di riprodurre all'infinito soltanto quelli) ma, maggiore importanza avranno le capsule per cambiare la dimensione.
Ci sono ben 5 dimensioni (mondi paralleli) in questo gioco:
- la dimensione normale (ma va?) il nostro mondo;
- la dimensione "fluffy" ovvero quella in cui tutti gli oggetti diventano leggeri come piume;
- la dimensione pesante (dove tutti gli oggetti diventano pesanti) quindi anche una leggera scatola può sfondare un vetro e simili;
- la dimensione con la gravità invertita che potrete usare per "volare", più o neno;
- la dimensione con il tempo rallentato, che vi sarà utile quando dovrete correre fra raggi laser o saltare da un oggetto volante ad un altro;
Questo gioco è abbastanza lungo e in alcune stanze (se volete prendere tutti gli oggetti/archivi) molto impegnativo.

PRO:
- Divertente, anche solo ascoltare i discorsi random dello zio
- I rompicapo non sono banali
- Ike, la mascotte del gioco, è sia inquietante che tenero (spero sia positivo?)

CONTRO:
- LASER LASER LASER!! Credo che lo zio stesse tentando di liberarsi di noi (?)

Molto carino, consigliato a chi vuole sclerare dietro ai puzzlegame~ ❤
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
15.2 ore in totale
Pubblicata: 22 maggio
Divertentissimo puzzle-game 3D in soggettiva, basato sull'alterazione della fisica di gioco.
Si fa apprezzare innanzitutto per l'estetica gradevole da cartoon, tanto che sembra di essere catapultati in un cortometraggio della Warner Brothers! I puzzle ambientali sono davvero intelligenti e intrigantii. La fisica di gioco e le sue alterazioni sono sfruttate con grande ingegno, fantasia e creatività.

Impersoniamo in soggettiva un bambino il cui scopo è ritrovare lo zio, il classico scienziato strambo e pasticcione che inventa le diavolerie più astruse nel suo labirintico e surreale maniero, persosi chissà in quale extra-dimensione alternativa; per riportarlo nella nostra dimensione dovremo azionare 4 generatori dislocati nel maniero, almeno così ci viene suggerito dallo stesso zio....
A questo scopo, dovremo attraversare un numero elevato di stanze e aprire tantissime porte, sfruttando alcune proprietà fisiche extradimensionali attivabili a comando grazie ad uno speciale guanto e alle preziose batterie allo "scientiflusso" che troveremo via facendo; le proprietà fisiche a cui potremo accedere sono il rallentamento del tempo, l'anti-gravità, e l'aumento e la diminuzione della massa dei corpi.

In tal modo interagiremo con casseforti, scatoloni, poliedri, tavoli, divani, nastri trasportatori, robot, laser, etc. etc. nella maniera più inconsueta possibile. Alcuni espedienti sono davvero geniali, inusuali e non immediati da capire, benché del tutto logicamente plausibili e coerenti in relazione alle alterazioni fisiche generate, e metteranno alla prova le vostre cellule grigie. In un caso solo mi sono arreso e ho consultato un walkthrough, perché mi era passato di mente che le alterazioni extradimensionali non hanno effetto sulla nostra gravità, sulla nostra massa e sul nostro tempo, ma solo sulla fisica degli altri corpi. Non dico altro per non spoilerare....

Durante tutto il gioco potremo ascoltare le indicazioni e le battute del nostro simpatico zio Quadwrangle, questo il suo nome, bloccato in chissà quale extra-dimensione, ma in grado di comunicare con noi. Fra parentesi, nelle varie stanze sono disseminati un gran numero di quadri che rappresentano oltre allo zio in questione anche gli altri membri della famiglia; questi dipinti hanno la peculiare proprietà di modificarsi a seconda della dimensione fisica che attiviamo, con effetti buffi ed esilaranti. E' d'uopo citare un altro buffo comprimario, IKE, un esserino alieno con un ruolo abbastanza passivo a dire il vero.

Sono sicuro che che la trovata del guanto che ci permette di giocare con le extra-dimensioni, e i commenti sarcastici e divertenti del nostro zietto che accompagnano la notra avventura, vi avranno ricordato un altro celebre puzzle-game: Portal. L'accostamento non è peregrino, perché Quantum Conundrum è stato ideato dalla game designer di Portal, Kim Swift, che lasciò la Valve nel 2009 e pubblicò Quantum Conundrum con la Square Enix..

Quantum Conundrum però cura molto meno la trama (esile come il finale), i contenuti, i personaggi, il design delle location, le ambientazioni etc., è del tutto privo di cut scene e si concentra maggiormente sulle meccaniche di gioco e sui puzzle, che risultano più impegnativi. Risolvere i puzzle infatti richiede oltre che una maggiore intuizione anche una maggiore dimestichezza con i controlli (tastiera&mouse o gamepad) rispetto al titolo della Valve. Spesso è necessario cordinare adeguatamente e velocemente sequenze di comandi non intuitive e muoversi e saltare con tempismo e precisione. A mio parere queste caratteristiche aumentano il livello della sfida e rendono più interessante e coinvolgente il gioco, ma possono indurre un po' di frustrazione nei giocatori con scarsa padronanza dei controlli. L'unico appunto che mi sento di fare è che gli sviluppatori potevano rendere più agevole queste manovre introducendo un campo di vista variabile a seconda delle situazioni. Difatti la visuale in soggettiva adotta un campo di vista e una prospettiva che in alcuni casi non permettono di calibrare bene le manovre più ardite e manipolare adeguatamente gli oggetti più lontani, anche perché non siamo in grado di vedere le nostre gambe e i nostri piedi. Non sarebbe stato male implementare la possibilità di vedere una scena alternando fra diverse telecamere, anche solo momentaneamente.

I giocatori più pratici non hanno di che preoccuparsi e potranno godersi appieno questo divertente e meritevole titolo.

Voto: 8-/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 2 (50%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
19.1 ore in totale
Pubblicata: 15 luglio 2012
FAI QUALCOSA!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 2 (50%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
3.1 ore in totale
Pubblicata: 13 aprile
Non é niente male.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
9.3 ore in totale
Pubblicata: 6 gennaio 2014
Molto Carino!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
1.8 ore in totale
Pubblicata: 15 febbraio
Il gioco è bello ma non mi conserva i salvataggi... o almeno scompaiono dopo un po' ,forse qualche processo li rimuove.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente