Tomb Raider: Anniversary retraces Lara Croft's original genre-defining adventure — globe-trotting 3rd person action-adventure in pursuit of the legendary Scion artifact. Using an enhanced 'Tomb Raider: Legend' game engine, the graphics, technology and physics bring Lara's adventure and pursuit of a mystical artifact known only as the...
Valutazione degli utenti:
Complessivamente:
Molto positiva (1,014 recensioni) - 1,014 recensioni degli utenti (86%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 5 giu 2007

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Tomb Raider: Anniversary

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Tomb Raider Collection

The Tomb Raider Collection includes almost every Tomb Raider title ever released for PC, including the blockbuster reboot of 2013 and the celebrated top-down shooter Lara Croft and the Guardian of Light.

 

Aggiornamenti recenti Mostra tutto (1)

5 novembre 2015

Rediscover a world of intrigue – Tomb Raider: Anniversary now available for Mac.

It's time to take a death-defying leap into an enhanced experience for Mac OS X with Tomb Raider: Anniversary, ported by Feral Interactive.

Head for the Mac version minisite to unearth a glimpse of the dangers ahead. Then when you’ve grabbed your gear, make your move – download Tomb Raider: Anniversary for Mac right here on Steam.

The system requirements are:

MINIMUM:
OS: 10.9.5
Processor: 1.8 GHz
RAM: 4 GB
Graphics: 256 MB
Mac OS: 10.9.5
Hard Disk: 5 GB
Input: Keyboard & Mouse

RECOMMENDED:
OS: 10.10.5
Processor: 2.4 GHz
RAM: 4 GB
Graphics: 512 MB
Mac OS: 10.10.5
Hard Disk: 5 GB
Input: Gamepad

The following graphics cards are not supported: ATI X1xxx series and Intel GMA series.

11 commenti Altre informazioni

Informazioni sul gioco

Tomb Raider: Anniversary retraces Lara Croft's original genre-defining adventure — globe-trotting 3rd person action-adventure in pursuit of the legendary Scion artifact. Using an enhanced 'Tomb Raider: Legend' game engine, the graphics, technology and physics bring Lara's adventure and pursuit of a mystical artifact known only as the Scion right up to today's technology standards and offers gamers a completely new gameplay experience. Re-imagined, Anniversary delivers a dynamic fluidly and fast Lara Croft, massive environments of stunning visuals, intense combat and game pacing, and an enhanced and clarified original story.
  • Epic Exploration - The lost city of Atlantis and ancient Egyptian pyramids are ripe for discovery: explore every hidden dark crevice and impossible heights; enter into strange, undiscovered lands and solve their deepest, darkest mysteries; open doors to new realms, uncover great rewards and unearth secrets to Lara's past.
  • Acrobatic Gunplay - Deftly leap around charging enemies while you unleash a hail of bullets from your trademark dual pistols.
  • Lethal Predators - The wilderness awaits with a wide range of bestial predators—from bats to wolves to bears—ready to defend their territory from human encroachment. New and improved AI means that all enemies will exhibit a more diverse behaviour set, providing improved combat challenges for the player.
  • Supernatural elements are used sparingly to provide a mystical allure around the world, while maintaining the world's grounded core. The awesome T-Rex and intriguing Atlantean centaurs suck you in to the wonderfully intriguing and mysterious world of Tomb Raider.
  • Death-Defying Environmental Playground - Leap over massive gaps, cling onto rock ledges, and swim through underground tunnels.
  • Solve the Diabolical Machinery of the Past - seek to outwit the brilliant ancient designers of many epic puzzles and vaults in order to uncover their secrets. Be warned that they do not take kindly to 'meddling', and as such, the price of failure is extreme.

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
    Minimum: Microsoft Windows Vista, 2000, or XP, Pentium 3 1.4Ghz or Athlon XP 1500+, 4GB free space, 100% DirectX 9.0c compatible 64 MB 3D Accelerated Card with TnL (GeForce 3TI / Radeon 9 series), 512MB RAM (Windows Vista) or 256MB RAM (Windows 2000/XP), Microsoft Windows 2000/XP/Vista compatible sound card (100% DirectX 9.0c -compatible), 100% Windows 2000/XP/Vista compatible mouse and keyboard
    Recommended: Microsoft Windows XP, Vista, Pentium 4 3.0Ghz or Athlon 64 3000+, Microsoft Windows XP/Vista compatible sound card (100% DirectX 9.0c -compatible), 1GB RAM, 100% DirectX 9.0c compatible 64MB 3D Accelerated Card with Pixel Shader 2.0 (GeForce 6000 series / Radeon X series)
    Minimum:
    OS: 10.9.5
    Processor: 1.8 GHz
    RAM: 4 GB
    Graphics: 256 MB
    Mac OS: 10.9.5
    Hard Disk: 5 GB
    Input: Keyboard & Mouse

    The following graphics cards are not supported: ATI X1xxx series and Intel GMA series.
    Recommended:
    OS: 10.10.5
    Processor: 2.4 GHz
    RAM: 4 GB
    Graphics: 512 MB
    Mac OS: 10.10.5
    Hard Disk: 5 GB
    Input: Gamepad

    The following graphics cards are not supported: ATI X1xxx series and Intel GMA series.
Recensioni utili
13 persone su 13 (100%) hanno trovato questa recensione utile
9.5 ore in totale
Pubblicata: 19 dicembre 2015
Remake del primo capitolo datato ’96, in onore delle prime 10 candeline di Lara

L’originale era stato partorito d’allora britannica Core Design, questa volta l’archeologa è diretta dai ragazzi di Crystal Dymamics già autori del precedente Tomb Raider Legend. Pur trattandosi di una riedizione ci troviamo di fronte un'opera rivista non solo esteticamente, con un nuovo motore grafico e texture più dettagliate, ma anche nel gameplay: sono riprese le movenze più fluide ed armoniose del primo titolo di questa trilogia statunitense che inevitabilmente influenza anche le sezioni puzzle solving, ricreate anche attorno al nuovo rampino non più magnetico ma in grado di muovere alcune piattaforme dello scenario. La testimonial del brand si riconferma Karima Adebibe.

Storia: il contesto cementa le sue basi nella Los Alamos del 1945, dove una violenta esplosione riporta alla luce un enorme cristallo al cui interno era assopita una magnifica creatura del passato.
Quindi 51 anni dopo Lara è avvicinata da Jacqueline Natla -una facoltosa donna d’affari- che riesce a stuzzicare l’interesse della signorina Croft, tanto da farla imbarcare per un viaggio alla ricerca dei frammenti di un misterioso manufatto legato alla figura del re d’Atlantide, in Perù. L’antico artefatto è chiamato Scion, un talismano sulle cui tracce si era messo in marcia lo sesso Richard Croft anni addietro.

Gameplay: vecchio sistema e “nuova filosofia” sono miscelati sapientemente. Ritornano: l’inventario ad anello, i medikit risicati e posizionati in luoghi impervi, e l’esportazione profonda.
Le atmosfere originali, i rumori viscerali, quel senso d’angoscia e solitudine, quel brivido d’avventura, di scoperta e la sensazione di sconforto che si materializzavano dinanzi all’ennesimo vicolo cieco nell’esplorazione profonda di mappe enormi e labirintiche... Sono fatti salvi.
Da un lato vengono messe da parte le sezioni puramente action di Legend, dall’altro ritroviamo di quest’ultimo il rinnovato sistema di controllo della formosa ricercatrice. Salta, s’arrampica, si presta ad acrobazie, corre (anche sui muri se vicino è presente una fune su cui far leva), s’accovaccia, e nuota in assoluta fluidità… Diversamente dall’originale capitolo.
Non dobbiamo più preoccuparci delle hitbox nei salti non proprio precisissime delle precedenti interazioni, ora dobbiamo invece mantenere l’attenzione sulla stabilità della protagonista in presenza di superfici più adatte a equilibristi.
I livelli sono dunque stati rivisti per adattarsi a questo nuovo approccio: alcune scene sono state tagliate e altre ricreate da zero.

Ma non è un mero mix di componenti, ci sono alcune new entry: la scelta tra l’appiglio manuale o automatico, la presenza di Q.T.E. per nulla invasivi e in grado di spezzare l’incidere, e l’attivazione della mossa speciale dopo aver eluso un attacco avversario. In tal caso, sfruttando il giusto tempismo, saremo in grado di sferrare fatali headshot durante una sorta di bullet time; una meccanica particolarmente efficace nelle Boss Fight.

Gunplay: l'arsenale come al solito non è corposo. Faremo leva sulle immancabili pistole, un fucile a pompa, e mitragliette. Le bocche da fuoco vanno scovate all’interno dei livelli e le munizioni in generale saranno centellinate.

I.A: è feroce, trattandosi più che altro di routine legate ad animali veraci, e predatori spietati; tuttavia non mostrano particolari pattern d’attacco, non sfruttano la coralità.
Gli enigmi non sono circostanziati come in Legend ma si diramano su una mappa più vasta, anche la difficoltà ritorna ai fasti d’un tempo: alcuni puzzle sono perfino più audaci.

Comparto grafico: le locations sono abbastanza varie tra Egitto, Grecia, Perù… Il colpo d’occhio è chiaramente migliore, anche se qualche incertezza rispetto a Legend è visibile, ma nulla di preoccupante.

Comparto tecnico: il motore grafico di Tomb Raider Legend consente un maggior dettaglio generale, textures più rifinite, ma il sistema d’illuminazione non sempre risulta convincente. La telecamera rispetto al ’96 non è più fissa ma mobile, ciò rende il tutto più spettacolare ma non sempre risulta posizionata alla perfezione.

Comparto audio: più che buona l’effettistica ambientale e il doppiaggio. I temi musicali sono buoni, ma si è voluto ridimensionare il loro tocco per far cogliere al giocatore l’essenza originale del titolo, con il suo ritmato gioco di rumori e silenzi.

Commento finale: anche in passato dunque c’erano le remaster, ma circa 8 anni fa si cercava anche di festeggiare un traguardo importante, in un periodo di ripresa appena avvenuta, per il franchise.
Ritroviamo ottimi enigmi platform; lunghe perlustrazioni, anche a vuoto; ma ci imbattiamo anche in interazioni ambientali a mezzo di un rinnovato rampino (anche se non si è voluto esagerare con l’uso di questo, per non snaturare la struttura del primo episodio).
Gli extra sono incentrati sul fanservice: commenti dei produttori, foto, video, costumi alternativi da far indossare a Lara, e la possibilità di affrontare nuovamente i livelli sotto la veste di sfide a tempo.
Un buon lavoro di restauro quindi, un capitolo centrale della trilogia che andrà a chiudersi con Underworld.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
12.1 ore in totale
Pubblicata: 23 febbraio
Giocavo da piccolo ai primi tre su PS1. Quando poi giocai a Angel of Darknes abbandonai la serie.
Da poco mi sono convinto a riprenderla da dove l'avevo lasciata e sono sorpreso dalla gigantesca ripresa che si è fatta rispetto a quella pecora nera.
Rispetto a Legends (che è stato comunque carino da giocare) abbiamo un engine perfettamente ottimizzato ed ineccepibile.
I livelli rifatti sono un must per ogni nostalgico, incluse le ricompense sbloccabili che ritraggono i vecchi titoli.
Sebbene il gameplay non sia perfettamente identico ai vecchi, trovo (a differenza dei fan "estremisti") che il gioco sia davvero ottimo sia in giocabilità che in solidità.
I comandi sono immediati ed Lara si muove in maniera ipnoticamente fluida.

Lo consiglio ai nostalgici e a chi vuole rifarsi gli occhi con scenari suggestivi dell'antichità.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
15.3 ore in totale
Pubblicata: 21 marzo
Tomb Raider Anniversary è il primo gioco di Lara che prendo in mano dopo "The Last Revelation" quando giocavo ancora sull'ormai vecchia PSOne. Il gioco mi è piaciuto, gli enigmi ambientali sono complessi ma mai impossibili da risolvere e soprattutto non inducono mai alla frustrazione. I combattimenti sono poco frequenti, ma è giusto che siano posti in secondo piano: l'avventura è la vera protagonista. E a proposito di questo, sono stato leggermente deluso dalla trama che, per quanto interesante, ritengo che non sia stata approfondita a dovere. Qualche cutscene in più durante l'esplorazione degli antichi templi non sarebbe dispiaciuta e avrebbe smorzato di tanto in tanto il ritmo del gioco.
La grafica non fa urlare al miracolo, ma alcune ambientazioni sono comunque molto evocative.
Interessanti tutti gli extra sbloccabili.
Lo consiglio, ma magari inizierei a giocare da Legend (che ho scoperto solo dopo essere il primo capitolo di questa trilogia).
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 2 (50%) hanno trovato questa recensione utile
0.8 ore in totale
Pubblicata: 15 gennaio
Leo dice che è bello
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
32 persone su 38 (84%) hanno trovato questa recensione utile
3 persone hanno trovato questa recensione divertente
32.6 ore in totale
Pubblicata: 14 dicembre 2015
***I'm 50% into the game, but cannot resist the urge to review it.***

This is a TRUE Tomb Raider game, meaning your experience will be enriched by awkward camera angles and rage-inspiring trial-n-errors. But it also means you'll be solving interesting though not always intuitive puzzles while listening to soothing soundtracks and all at the same time admiring Lara's ridiculous buxom.

If you are fond of TR Legend, Anniversary may intimidate you with its significantly more challenging combat and puzzles. If the original TR I II and III were your cup of tea, however, Anniversary is your game.


PROS:
- Beautiful, glitch-free graphics. Game looks "next-gen" without suffering from the fps drop or freezes that haunted Legend.
- Wonderful sound effects and background music.
- Fluid, precise control that inspires confidence.
- Varied locations, each with its unique settings.
- Top notch cutscenes with lots of emotions of Lara showing her exact thoughts of the moment.

CONS:
- Trial-n-errors, TR's staple feature, is worsened by the check point saving system.
- Solutions to certain puzzles may not be immediately apparent; this leads to potential backtracking and wasted trips.
- Old-fashioned, non-streamlined inventory system that requires arrow keys, TAB and Esc key to cycle through.
- Significant hike in difficulty of last level. I must have died more times in that level than previous levels combined.


All in all, in the books of a old time gamer who had immense fun and even great frustrations over 90's TR games, Anniversary delivers a truthful TR experience. It's challenging, but equally rewarding.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente