Trials Evolution: Gold Edition marks the Trials franchise’s triumphant return to the PC gaming platform. RedLynx’s signature franchise, the Trials series first made its mark in gaming with the 2008 release of Trials 2 SE for the PC.
Valutazione degli utenti:
Complessivamente:
Perlopiù positiva (1,653 recensioni) - 1,653 recensioni degli utenti (78%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 21 mar 2013

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Trials Evolution: Gold Edition

 

Informazioni sul gioco

Trials Evolution: Gold Edition marks the Trials franchise’s triumphant return to the PC gaming platform. RedLynx’s signature franchise, the Trials series first made its mark in gaming with the 2008 release of Trials 2 SE for the PC. That breakout indie success led to further success on the Xbox, but ever since then PC gamers have been clamoring for more Trials. Trials Evolution: Gold Edition is what they have been waiting for.

The Gold Edition Is Two Trials In One

Trials Evolution: Gold Edition will contain all the content of the original, best-selling XBLA game Trials Evolution. In addition, all of the single player tracks and skill games from Trials HD will be found in Trials Evolution – effectively doubling the content offering with two complete games, neither of which have ever before been available on PC.

OPTIMIZED AND ENHANCED FOR PC

Trials Evolution: Gold Edition will be optimized and enhanced for the PC gaming platform. All of the features of its forerunners – from the in-game editor, player sharing of tracks, and global Leader Boards, will be re-integrated into the game in a way that fits the new platform.

Key Features

  • Multiplayer
  • Track Editor
  • Indoor and Outdoor environments
  • Bike and rider customizations
  • Global competition

Requisiti di sistema

    Minimum:

    • OS:Windows Vista SP2 or Windows 7
    • Processor:Intel Core®2 Duo E6700 @ 2.6 GHz or AMD Athlon64 X2 6000+ @ 3.0Ghz
    • Memory:2 GB RAM
    • Graphics:DirectX® 10 compliant, 512 Mb video memory
    • DirectX®:11
    • Hard Drive:4 GB HD space
    • Sound:DirectX 9.0c compatible
    • Other Requirements:Broadband Internet connection
    • Requires a UPlay account

    Recommended:

    • OS:Windows 7 64-bit / Windows 8
    • Processor:Quad-core Intel or AMD CPU
    • Memory:4 GB RAM
    • Graphics:DirectX® 11 compliant, 1024 Mb video memory
    • DirectX®:11
    • Hard Drive:5 GB HD space
    • Sound:DirectX 9.0c compatible
    • Other Requirements:Broadband Internet connection
    • Requires a UPlay account
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Complessivamente:
Perlopiù positiva (1,653 recensioni)
Pubblicate di recente
icniVadoDraNoël
( 15.9 ore in totale )
Pubblicata: 2 gennaio
RedLynx e Ubisoft Shangai uniscono i precedenti capitoli, HD ed Evolution (presenti inizialmente su Xbox), in un unico gioco

Più una sorta di platform bidimensionale, che un titolo racing vero e proprio. Imparare i vari trick necessari per le patenti superiori è semplice e graduale. Ad un certo punto ci sarà un vero e proprio spartiacque tra giocatore casual e hardcore. L’editor dei tracciati, e le sfide divertenti — e a volte assurde — si concretizzano come un plus gradito e per nulla accessorio. E’ un gioco completo — che non lesina il citazionismo, come dimenticare il livello d’omaggio all’indie Limbo — e carico d’adrenalina… Dategli una chance.

Gameplay: 3 comandi in grado di sviscerare — soprattutto nelle fasi avanzate delle sfide —una serie di mosse per affrontare ostacoli, con cui interagire, via via più raffinati: acceleratore, freno, e stick analogico (consiglio di usare il pad) per spostare in avanti e indietro il peso del pilota e di conseguenza inclinare la moto. La meccanica del Trial & Error è costante: i checkpoint sono ben distribuiti all’inizio, con l’avanzare della difficoltà dei tracciati saranno sempre più distanti. Inutile dire che fare anche solo un errore (quindi ripartire dal punto di salvataggio) comporta, più in là, la perdita della medaglia più importante: ma almeno consente di allenarsi per non ripetere l’errore.
Non c’è una vera e propria campagna da seguire pedissequamente, le sfide da affrontare sono limitate solo dal numero di medaglie da acquisire e patenti da superare: potete scegliere di affrontare il Crash Country o il Magazzino Hd, ma siete liberi di affrontare tornei (mix di gare ma affrontare in serie, la cui difficoltà sta nel calcolo della medaglia finale che risente delle singole performance), prove a tempo, Circus, ecc…
Acquisendo nuove patenti, si rendono disponibili nuovi mezzi più scattanti: non sempre risulta semplice far fronte alla nuova potenza dei cilindri, ma nulla che non si possa curare con una maggiore affinità nelle gare successive. Per i più smaliziati c’è il lungo e tedioso Gigatracciato.
C’è una discreta personalizzazione in accessori estetici, per le moto e il pilota: qui forse si sarebbe potuto fare di più, soprattuto dopo l’acquisizione del brand da parte di Ubisoft. Se fossi stato io il publisher, avrei inserito massicce personalizzazioni di vari personaggi della casa francese: come hanno fatto i kart Racing di Sega e Nintendo.

Oltre alle innumerevoli sfide “classiche” troviamo proposte più ardite: alcune anche demenziali — alla FlatOut per intenderci — come il lanciarsi a mò di manichini sollazzati a destra e a manca da esplosivi, volare come Icaro con ali di cartone, manovrare una navicella aliena; altre ancora, avulse dall’uso del mezzo, o meglio proprio lontane dal gioco stesso, come Freestyler (avete degli sci ai piedi, ma i comandi sono gli stessi della moto), e S.F.E.R.A (controllate una sfera invece della moto).
Modalità più “normali” riguardano: il dosare la poca benzina residua, guidare senza freni in discesa, sfruttare propulsori per affrontare cerchi infuocati nell’etere, muoverci come dei criceti all’interno di una palla, ecc…

Ci si può sbizzarrire anche con l’editor dei tracciati, come in Trackmania. Le opere possono essere condivise in rete; alcune potreste trovarle anche più divertenti di quelle realizzate dalla software house: del resto la fantasia non ha limiti e l’editor è semplice e ricco di possibilità.
Ci sarebbe il multiplayer online, ma è pressoché deserto. Se avete amici potete organizzarvi, o puntare almeno alla modalità in locale.

I.A: in questo caso non abbiamo nemici da affrontare e pattern d’attacco da studiare. Qui il nemico è rappresentato dagli ostacoli sul percorso, dal tempo limitato, e dalle tecniche per effettuare trick sì da imparare a padroneggiare i bolidi a 2 ruote.
Sembra strano ma questo è un titolo che può essere affrontato sia in maniera leggera (le medaglie di bronzo non richiedono alcuna difficoltà e quelle d’argento sono ottenibili col minimo sforzo, almeno all’inizio), sia con quella ferrea e continua masochistica volontà di ricreare la corsa perfetta: senza la minima sbavatura.
Se non ci s'impegna troppo alcune sfide e licenze rimarranno bloccate, ma se ci si intestardisce si riassapora quell’anima regnante nella ruggente industria videoludica anni ’80.

Comparto grafico: non sempre assistiamo a colpi d’occhio appaganti, ma qualche chicca, soprattutto in alcuni scenari aperti, non manca. La paletta cromatica mostra poca personalità: i colori spesso sono spenti e non trasmettono sempre quell’atmosfera gioviale, e a tratti comica.

Comparto tecnico: un pò spoglio nei dettagli, chiaro riferimento ad un porting da console. Le texture sono migliorate rispetto a quanto visto su Xbox, ma non rappresentano decisamente nulla di eccezionale, e sporadicamente sono caricate in ritardo. C’è da segnalare un leggero tearing, e alcuni glitch grafici.
Nel menù delle opzioni video possiamo solo cliccare sulle voce Si/No in corrispondenza di VSync, Anti-Aliasing, effetti avanzati, qualità Ombre, e fogliame. Ci si è limitati al compitino senza adeguare il titolo alla differente e variegata potenza di calcolo data dai pc: una ottimizzazione migliore era possibile.
D’altro canto bisogna elogiare la Fisica alla base: un lavoro encomiabile del team finlandese, non per forza “reale” — ma verosimile — diciamo più… Rispondente ad una certa logica degli sviluppatori, tutta da scoprire: ci consente di divertirci nelle spettacolari acrobazie, e di arrabbiarci per gli errori in sella.

Comparto audio: la tracklist dal sapore rock, con una spruzzatina di heavy-metal, in generale è buona, ma senza sbalordire.

Commento finale: è una sorta di mini collection. I precedenti trials: evolution e hd, sono inseriti senza sviluppare un collante forte, senza velleità narrative: non che ve ne fosse bisogno in effetti. E’ un titolo immediato e divertente, che non lesina anche una malsana voglia di perfezionismo. Tecnicamente si poteva fare di più, anche sul fronte ottimizzazione.
Ciubex
( 41.6 ore in totale )
Pubblicata: 25 novembre 2014
SEMPLICEMENTE TRIAL!

Degno successore della saga di Trials, su PC lo abbiamo dovuto attendere un po', ma questo bel titolo ci è poi arrivato!

Si tratta di un gioco di moto dove lo scopo è completare le mappe nel minor tempo possibile e con meno errori possibili.
Ci sono vari tipi di moto e un sacco di tracciati in single player ed esiste persino un editor mappe!
In pratica le piste sono infinite.

Questo titolo ha svariati miglioramenti rispatto ai precedenti:
-La grafica e il sonoro sono ben realizzati, con effetti di luce e paesaggi molto ben fatti.
-I comandi della moto sono molto comodi e precisi.
-La "storyline" (sequenza di mappe) ha il giusto aumento graduale di difficoltà.
-Comparto multiplayer è ben strutturato.

Presenta anche alcuni difetti, fra cui:
-Qualche bug, specialmente nelle mappe create dalla comunity.
-Le moto che verranno utilizzate principalmente sono 2, le altre sono solamente per "imparare" il sistema di guida.
-UTILIZZA QUELLO SCHIFO DI UPLAY!!!

Concluderei dicendo che il titolo merita davvero tanto, a mio parere più del successore (Fusion). Presenta un alto grado di sfida e vi terrà attaccati allo schermo per parecchio, specialmente grazie alle mappe della comunity che non smettono mai di essere create!
Drake
( 1.2 ore in totale )
Pubblicata: 16 agosto 2014
Purtroppo non riesco a giocarci, non appena entro nel garage il gioco crasha (ho ATI) e come a me così ad altre centinaia di persone, ma il supporto è completamente inesistente. Ho provato di tutto ma niente da fare. Se non volete rischiare che non vi funzioni, evitate di comprarlo. 0/10
Ikkstrikknak
( 110.1 ore in totale )
Pubblicata: 19 luglio 2014
E' estremamente appagante. I tracciati sono tantissimi ed i minigiochi molto divertenti.
defeale
( 15.3 ore in totale )
Pubblicata: 20 giugno 2014
Evoluzione del classico gioco che trovi su tutti i siti per flash.
Snervante all'inizio, poi ti rende scemo.
JodyCCH
( 17.3 ore in totale )
Pubblicata: 27 aprile 2014
Gran gioco, divertente e a tratti vero e proprio rage game! Grande salto avanti rispetto ai predecessori, in futuro acquisterò di sicuro anche Fusion ;)
Pitagora
( 14.1 ore in totale )
Pubblicata: 3 marzo 2014
ottimo gioco. gioco sia per niubbi sia per pro-gamer.
in piu ci sono le mappe della community.
caio.m3
( 14.0 ore in totale )
Pubblicata: 6 gennaio 2014
discouraged conversion hallucinating, navigate menus with win7 is pretty much a nightmare if you do not have a pad, in the final version of the best trial ever in the same house remains as it was free, they added just in time frames from headaches and difficulties sadomasochistic fun scratch.
to forget.
Dico
( 16.5 ore in totale )
Pubblicata: 20 luglio 2013
CHE SBALLO
Recensioni più utili  Complessivamente
7 persone su 8 (88%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
15.9 ore in totale
Pubblicata: 2 gennaio
RedLynx e Ubisoft Shangai uniscono i precedenti capitoli, HD ed Evolution (presenti inizialmente su Xbox), in un unico gioco

Più una sorta di platform bidimensionale, che un titolo racing vero e proprio. Imparare i vari trick necessari per le patenti superiori è semplice e graduale. Ad un certo punto ci sarà un vero e proprio spartiacque tra giocatore casual e hardcore. L’editor dei tracciati, e le sfide divertenti — e a volte assurde — si concretizzano come un plus gradito e per nulla accessorio. E’ un gioco completo — che non lesina il citazionismo, come dimenticare il livello d’omaggio all’indie Limbo — e carico d’adrenalina… Dategli una chance.

Gameplay: 3 comandi in grado di sviscerare — soprattutto nelle fasi avanzate delle sfide —una serie di mosse per affrontare ostacoli, con cui interagire, via via più raffinati: acceleratore, freno, e stick analogico (consiglio di usare il pad) per spostare in avanti e indietro il peso del pilota e di conseguenza inclinare la moto. La meccanica del Trial & Error è costante: i checkpoint sono ben distribuiti all’inizio, con l’avanzare della difficoltà dei tracciati saranno sempre più distanti. Inutile dire che fare anche solo un errore (quindi ripartire dal punto di salvataggio) comporta, più in là, la perdita della medaglia più importante: ma almeno consente di allenarsi per non ripetere l’errore.
Non c’è una vera e propria campagna da seguire pedissequamente, le sfide da affrontare sono limitate solo dal numero di medaglie da acquisire e patenti da superare: potete scegliere di affrontare il Crash Country o il Magazzino Hd, ma siete liberi di affrontare tornei (mix di gare ma affrontare in serie, la cui difficoltà sta nel calcolo della medaglia finale che risente delle singole performance), prove a tempo, Circus, ecc…
Acquisendo nuove patenti, si rendono disponibili nuovi mezzi più scattanti: non sempre risulta semplice far fronte alla nuova potenza dei cilindri, ma nulla che non si possa curare con una maggiore affinità nelle gare successive. Per i più smaliziati c’è il lungo e tedioso Gigatracciato.
C’è una discreta personalizzazione in accessori estetici, per le moto e il pilota: qui forse si sarebbe potuto fare di più, soprattuto dopo l’acquisizione del brand da parte di Ubisoft. Se fossi stato io il publisher, avrei inserito massicce personalizzazioni di vari personaggi della casa francese: come hanno fatto i kart Racing di Sega e Nintendo.

Oltre alle innumerevoli sfide “classiche” troviamo proposte più ardite: alcune anche demenziali — alla FlatOut per intenderci — come il lanciarsi a mò di manichini sollazzati a destra e a manca da esplosivi, volare come Icaro con ali di cartone, manovrare una navicella aliena; altre ancora, avulse dall’uso del mezzo, o meglio proprio lontane dal gioco stesso, come Freestyler (avete degli sci ai piedi, ma i comandi sono gli stessi della moto), e S.F.E.R.A (controllate una sfera invece della moto).
Modalità più “normali” riguardano: il dosare la poca benzina residua, guidare senza freni in discesa, sfruttare propulsori per affrontare cerchi infuocati nell’etere, muoverci come dei criceti all’interno di una palla, ecc…

Ci si può sbizzarrire anche con l’editor dei tracciati, come in Trackmania. Le opere possono essere condivise in rete; alcune potreste trovarle anche più divertenti di quelle realizzate dalla software house: del resto la fantasia non ha limiti e l’editor è semplice e ricco di possibilità.
Ci sarebbe il multiplayer online, ma è pressoché deserto. Se avete amici potete organizzarvi, o puntare almeno alla modalità in locale.

I.A: in questo caso non abbiamo nemici da affrontare e pattern d’attacco da studiare. Qui il nemico è rappresentato dagli ostacoli sul percorso, dal tempo limitato, e dalle tecniche per effettuare trick sì da imparare a padroneggiare i bolidi a 2 ruote.
Sembra strano ma questo è un titolo che può essere affrontato sia in maniera leggera (le medaglie di bronzo non richiedono alcuna difficoltà e quelle d’argento sono ottenibili col minimo sforzo, almeno all’inizio), sia con quella ferrea e continua masochistica volontà di ricreare la corsa perfetta: senza la minima sbavatura.
Se non ci s'impegna troppo alcune sfide e licenze rimarranno bloccate, ma se ci si intestardisce si riassapora quell’anima regnante nella ruggente industria videoludica anni ’80.

Comparto grafico: non sempre assistiamo a colpi d’occhio appaganti, ma qualche chicca, soprattutto in alcuni scenari aperti, non manca. La paletta cromatica mostra poca personalità: i colori spesso sono spenti e non trasmettono sempre quell’atmosfera gioviale, e a tratti comica.

Comparto tecnico: un pò spoglio nei dettagli, chiaro riferimento ad un porting da console. Le texture sono migliorate rispetto a quanto visto su Xbox, ma non rappresentano decisamente nulla di eccezionale, e sporadicamente sono caricate in ritardo. C’è da segnalare un leggero tearing, e alcuni glitch grafici.
Nel menù delle opzioni video possiamo solo cliccare sulle voce Si/No in corrispondenza di VSync, Anti-Aliasing, effetti avanzati, qualità Ombre, e fogliame. Ci si è limitati al compitino senza adeguare il titolo alla differente e variegata potenza di calcolo data dai pc: una ottimizzazione migliore era possibile.
D’altro canto bisogna elogiare la Fisica alla base: un lavoro encomiabile del team finlandese, non per forza “reale” — ma verosimile — diciamo più… Rispondente ad una certa logica degli sviluppatori, tutta da scoprire: ci consente di divertirci nelle spettacolari acrobazie, e di arrabbiarci per gli errori in sella.

Comparto audio: la tracklist dal sapore rock, con una spruzzatina di heavy-metal, in generale è buona, ma senza sbalordire.

Commento finale: è una sorta di mini collection. I precedenti trials: evolution e hd, sono inseriti senza sviluppare un collante forte, senza velleità narrative: non che ve ne fosse bisogno in effetti. E’ un titolo immediato e divertente, che non lesina anche una malsana voglia di perfezionismo. Tecnicamente si poteva fare di più, anche sul fronte ottimizzazione.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
4 persone su 4 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
14.1 ore in totale
Pubblicata: 3 marzo 2014
ottimo gioco. gioco sia per niubbi sia per pro-gamer.
in piu ci sono le mappe della community.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
1.2 ore in totale
Pubblicata: 16 agosto 2014
Purtroppo non riesco a giocarci, non appena entro nel garage il gioco crasha (ho ATI) e come a me così ad altre centinaia di persone, ma il supporto è completamente inesistente. Ho provato di tutto ma niente da fare. Se non volete rischiare che non vi funzioni, evitate di comprarlo. 0/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
15.3 ore in totale
Pubblicata: 20 giugno 2014
Evoluzione del classico gioco che trovi su tutti i siti per flash.
Snervante all'inizio, poi ti rende scemo.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
110.1 ore in totale
Pubblicata: 19 luglio 2014
E' estremamente appagante. I tracciati sono tantissimi ed i minigiochi molto divertenti.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
17.3 ore in totale
Pubblicata: 27 aprile 2014
Gran gioco, divertente e a tratti vero e proprio rage game! Grande salto avanti rispetto ai predecessori, in futuro acquisterò di sicuro anche Fusion ;)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Sconsigliato
14.0 ore in totale
Pubblicata: 6 gennaio 2014
discouraged conversion hallucinating, navigate menus with win7 is pretty much a nightmare if you do not have a pad, in the final version of the best trial ever in the same house remains as it was free, they added just in time frames from headaches and difficulties sadomasochistic fun scratch.
to forget.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
16.5 ore in totale
Pubblicata: 20 luglio 2013
CHE SBALLO
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
41.6 ore in totale
Pubblicata: 25 novembre 2014
SEMPLICEMENTE TRIAL!

Degno successore della saga di Trials, su PC lo abbiamo dovuto attendere un po', ma questo bel titolo ci è poi arrivato!

Si tratta di un gioco di moto dove lo scopo è completare le mappe nel minor tempo possibile e con meno errori possibili.
Ci sono vari tipi di moto e un sacco di tracciati in single player ed esiste persino un editor mappe!
In pratica le piste sono infinite.

Questo titolo ha svariati miglioramenti rispatto ai precedenti:
-La grafica e il sonoro sono ben realizzati, con effetti di luce e paesaggi molto ben fatti.
-I comandi della moto sono molto comodi e precisi.
-La "storyline" (sequenza di mappe) ha il giusto aumento graduale di difficoltà.
-Comparto multiplayer è ben strutturato.

Presenta anche alcuni difetti, fra cui:
-Qualche bug, specialmente nelle mappe create dalla comunity.
-Le moto che verranno utilizzate principalmente sono 2, le altre sono solamente per "imparare" il sistema di guida.
-UTILIZZA QUELLO SCHIFO DI UPLAY!!!

Concluderei dicendo che il titolo merita davvero tanto, a mio parere più del successore (Fusion). Presenta un alto grado di sfida e vi terrà attaccati allo schermo per parecchio, specialmente grazie alle mappe della comunity che non smettono mai di essere create!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente