Tomb Raider: Anniversary retraces Lara Croft's original genre-defining adventure — globe-trotting 3rd person action-adventure in pursuit of the legendary Scion artifact. Using an enhanced 'Tomb Raider: Legend' game engine, the graphics, technology and physics bring Lara's adventure and pursuit of a mystical artifact known only as the...
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Nella media (13 recensioni) - 61% delle 13 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Molto positiva (1,103 recensioni) - 1,103 recensioni degli utenti (86%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 5 giu 2007

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Tomb Raider: Anniversary

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Tomb Raider Collection

The Tomb Raider Collection includes almost every Tomb Raider title ever released for PC, including the blockbuster reboot of 2013 and the celebrated top-down shooter Lara Croft and the Guardian of Light.

Acquista Eidos Anthology PACCHETTO (?)

Include 89 articoli: Hitman: Codename 47, Hitman 2: Silent Assassin, Hitman: Blood Money, Battlestations: Midway, Just Cause, Deus Ex: Game of the Year Edition, Deus Ex: Invisible War, Thief: Deadly Shadows, Tomb Raider: Legend, Tomb Raider: Anniversary, Kane & Lynch: Dead Men™, Tomb Raider: Underworld, Battlestations Pacific, Just Cause 2, JC2 DLC: Black Market Aerial Pack, Just Cause 2 - Black Market 'Boom' Pack DLC, JC2 DLC - Bull's Eye Assault Rifle, JC2 DLC - Rico's Signature Gun, JC2 DLC - Chevalier Classic, JC2 DLC - Agency Hovercraft, Just Cause 2 DLC - Monster Truck, Kane & Lynch 2 DLC - Doggie Bag, Kane & Lynch 2 DLC - Alliance Weapon Pack, Kane & Lynch 2 DLC - Multiplayer Masks Pack, Lara Croft GoL: Raziel and Kain Character Pack, Lara Croft GoL: All the Trappings - Challenge Pack 1, Lara Croft GoL: Things that Go Boom - Challenge Pack 2, Lara Croft GoL: Hazardous Reunion - Challenge Pack 3, Lara Croft and the Guardian of Light, Thief Gold, Thief II: The Metal Age, Hitman Absolution Agency Jagd P22G, Hitman Absolution Agency SPS 12, Hitman Absolution Agency HX UMP, Hitman Absolution Bartoli Custom Gun, Hitman Absolution Krugermeier 2-2 Gun, Hitman Absolution Bronson M1928 Gun, Hitman Absolution High Tech Disguise, Hitman Absolution High Roller Disguise, Hitman Absolution Public Enemy Disguise, Hitman Absolution Deus Ex (Adam Jensen) Disguise, Hitman Absolution Deus Ex (Adam Jensen) Handgun, Hitman: Absolution, Legacy of Kain: Defiance, Legacy of Kain: Soul Reaver, Legacy of Kain: Soul Reaver 2, Tomb Raider I, Tomb Raider II, Tomb Raider III, Tomb Raider IV: The Last Revelation, Tomb Raider V: Chronicles, Tomb Raider VI: Angel of Darkness, Tomb Raider, Tomb Raider: Silverballer, Tomb Raider: Fisherman, Tomb Raider: Scavenger Bandit, Tomb Raider: Scavenger Scout, Tomb Raider: Hunter Skin, Tomb Raider: Aviatrix Skin, Tomb Raider: Guerilla Skin, Tomb Raider: Shanty Town, Tomb Raider: Tomb of Lost Adventurer, Tomb Raider: Agency SPS 12, Tomb Raider: JAGD P22G, Tomb Raider: M590 12ga, Tomb Raider: HX AP-15, Tomb Raider: STG 58 Elite, Tomb Raider 1939 Multiplayer Map Pack, Tomb Raider: Caves and Cliffs Multiplayer Map Pack, Tomb Raider: Mountaineer Skin, Tomb Raider: Sure-Shot Skin, Tomb Raider: Demolition Skin, Tomb Raider: Shipwrecked Multiplayer Map Pack, Tomb Raider: Scavenger Executioner, Blood Omen 2: Legacy of Kain, Hitman Contracts, Thief: The Bank Heist, Thief DLC: Opportunist, Thief DLC: Predator, Thief DLC: Ghost, Thief, Deus Ex: The Fall, Lara Croft and the Temple of Osiris - Deus Ex Pack, Lara Croft and the Temple of Osiris - Hitman Pack, Lara Croft and the Temple of Osiris - Legend Pack, Deus Ex: Human Revolution - Director's Cut, Lara Croft and the Temple of Osiris, Lara Croft and the Temple of Osiris - Season Pass Only, Kane and Lynch 2 - Dog Days

 

Informazioni sul gioco

Tomb Raider: Anniversary retraces Lara Croft's original genre-defining adventure — globe-trotting 3rd person action-adventure in pursuit of the legendary Scion artifact. Using an enhanced 'Tomb Raider: Legend' game engine, the graphics, technology and physics bring Lara's adventure and pursuit of a mystical artifact known only as the Scion right up to today's technology standards and offers gamers a completely new gameplay experience. Re-imagined, Anniversary delivers a dynamic fluidly and fast Lara Croft, massive environments of stunning visuals, intense combat and game pacing, and an enhanced and clarified original story.
  • Epic Exploration - The lost city of Atlantis and ancient Egyptian pyramids are ripe for discovery: explore every hidden dark crevice and impossible heights; enter into strange, undiscovered lands and solve their deepest, darkest mysteries; open doors to new realms, uncover great rewards and unearth secrets to Lara's past.
  • Acrobatic Gunplay - Deftly leap around charging enemies while you unleash a hail of bullets from your trademark dual pistols.
  • Lethal Predators - The wilderness awaits with a wide range of bestial predators—from bats to wolves to bears—ready to defend their territory from human encroachment. New and improved AI means that all enemies will exhibit a more diverse behaviour set, providing improved combat challenges for the player.
  • Supernatural elements are used sparingly to provide a mystical allure around the world, while maintaining the world's grounded core. The awesome T-Rex and intriguing Atlantean centaurs suck you in to the wonderfully intriguing and mysterious world of Tomb Raider.
  • Death-Defying Environmental Playground - Leap over massive gaps, cling onto rock ledges, and swim through underground tunnels.
  • Solve the Diabolical Machinery of the Past - seek to outwit the brilliant ancient designers of many epic puzzles and vaults in order to uncover their secrets. Be warned that they do not take kindly to 'meddling', and as such, the price of failure is extreme.

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
    Minimum: Microsoft Windows Vista, 2000, or XP, Pentium 3 1.4Ghz or Athlon XP 1500+, 4GB free space, 100% DirectX 9.0c compatible 64 MB 3D Accelerated Card with TnL (GeForce 3TI / Radeon 9 series), 512MB RAM (Windows Vista) or 256MB RAM (Windows 2000/XP), Microsoft Windows 2000/XP/Vista compatible sound card (100% DirectX 9.0c -compatible), 100% Windows 2000/XP/Vista compatible mouse and keyboard
    Recommended: Microsoft Windows XP, Vista, Pentium 4 3.0Ghz or Athlon 64 3000+, Microsoft Windows XP/Vista compatible sound card (100% DirectX 9.0c -compatible), 1GB RAM, 100% DirectX 9.0c compatible 64MB 3D Accelerated Card with Pixel Shader 2.0 (GeForce 6000 series / Radeon X series)
    Minimum:
    OS: 10.9.5
    Processor: 1.8 GHz
    RAM: 4 GB
    Graphics: 256 MB
    Mac OS: 10.9.5
    Hard Disk: 5 GB
    Input: Keyboard & Mouse

    The following graphics cards are not supported: ATI X1xxx series and Intel GMA series.
    Recommended:
    OS: 10.10.5
    Processor: 2.4 GHz
    RAM: 4 GB
    Graphics: 512 MB
    Mac OS: 10.10.5
    Hard Disk: 5 GB
    Input: Gamepad

    The following graphics cards are not supported: ATI X1xxx series and Intel GMA series.
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Recenti:
Nella media (13 recensioni)
Complessivamente:
Molto positiva (1,103 recensioni)
Pubblicate di recente
Dr.Thaky
25.3 hrs
Pubblicata: 9 giugno
Questo è un gioco molto particolare, a me personalmente è piaciuto parecchio, son stato 'costretto' a giocare a questo tomb raider dato che i primi Steam li apriva con DoS, di conseguenza è un casino settare tutti i comandi del joypad e non ho voglia; ammetto che è pieno di bug, però per essere un gioco del 2007 hanno fatto veramente un giocone per ps2, grafica che ai tempi era 3D.
La trama mi è piaciuta molto, io sono uno che odia troppi filmati e filmati lunghi, qui ce ne saranno stati massimo una decina, il gioco in sè è PIENO di enigmi, inutile dire che una persona poco calma come me ha sfasato più volte nel cercare di passare i livelli, oggi nel finire uno degli ultimi livelli ho tirato un porco*** che la vicina mi è venuta a bussare alla porta, questo gioco fa esplodere la testa alle persone, manda in botta.
Ora mi prendo una pausa di qualche giorno e inizio Tomb Raider: Legend (il successivo)
Ragazzi se volete un gioco Old But Gold questo è quello che fa per voi!
N.B. VIVA LE TETTE DI LARA PIXXELOSE
N.N.B PORCA ******* QUANTE BESTEMMIE SI TIRANO QUANDO NON SI AGGRAPPA A QUALCOSA OPPURE CADE PERCHE' MANCO GESU' CRISTO LO SA
LionGabriel93
3.7 hrs
Pubblicata: 23 maggio
Credo che un gioco più brutto di questo non si possa trovare....

E' pieno di bug, e anche molti di più di quanti ne aveva l'originale per PS1, il gioco è lento e la storia non è molto chiara. Un fan della saga come me che ha giocato e finito a tutti i tomb raider possibili rimarrà sicuramente deluso.

L'uniche note positive sono la possibilità di poter giocare e visitare la villa di Lara e il fatto che questo sia un Remake del primo vero Tomb Raider.

Sconsigliato per il prezzo che si paga!
Dory
17.4 hrs
Pubblicata: 30 marzo
Non avendo giocato appieno il primo capitolo di Lara della PS1 ma solo dal secondo, volevo rivederlo in una prospettiva diversa (grafica sopratutto) e devo dire ke è molto bello anke come gioco...rifarli tutti no? ahahah
Rexam
15.3 hrs
Pubblicata: 21 marzo
Tomb Raider Anniversary è il primo gioco di Lara che prendo in mano dopo "The Last Revelation" quando giocavo ancora sull'ormai vecchia PSOne. Il gioco mi è piaciuto, gli enigmi ambientali sono complessi ma mai impossibili da risolvere e soprattutto non inducono mai alla frustrazione. I combattimenti sono poco frequenti, ma è giusto che siano posti in secondo piano: l'avventura è la vera protagonista. E a proposito di questo, sono stato leggermente deluso dalla trama che, per quanto interesante, ritengo che non sia stata approfondita a dovere. Qualche cutscene in più durante l'esplorazione degli antichi templi non sarebbe dispiaciuta e avrebbe smorzato di tanto in tanto il ritmo del gioco.
La grafica non fa urlare al miracolo, ma alcune ambientazioni sono comunque molto evocative.
Interessanti tutti gli extra sbloccabili.
Lo consiglio, ma magari inizierei a giocare da Legend (che ho scoperto solo dopo essere il primo capitolo di questa trilogia).
ScemEnzo
12.1 hrs
Pubblicata: 23 febbraio
Giocavo da piccolo ai primi tre su PS1. Quando poi giocai a Angel of Darknes abbandonai la serie.
Da poco mi sono convinto a riprenderla da dove l'avevo lasciata e sono sorpreso dalla gigantesca ripresa che si è fatta rispetto a quella pecora nera.
Rispetto a Legends (che è stato comunque carino da giocare) abbiamo un engine perfettamente ottimizzato ed ineccepibile.
I livelli rifatti sono un must per ogni nostalgico, incluse le ricompense sbloccabili che ritraggono i vecchi titoli.
Sebbene il gameplay non sia perfettamente identico ai vecchi, trovo (a differenza dei fan "estremisti") che il gioco sia davvero ottimo sia in giocabilità che in solidità.
I comandi sono immediati ed Lara si muove in maniera ipnoticamente fluida.

Lo consiglio ai nostalgici e a chi vuole rifarsi gli occhi con scenari suggestivi dell'antichità.
XDonvi
15.0 hrs
Pubblicata: 20 febbraio
Un ottimo remake del primo capitolo della oramai storica serie tomb raider, consigliato molto sia ai veterani che hanno giocato il primo capitolo del '96 sia ai nuovi giocatori che hanno voglia di avvicinarsi al brand...
Pur non essendo di una grafica eccelsa il gioco riesce a coinvolgere ugualmente alla perfezione il giocatore.
Consigliato per gli amanti dell'avventura e delle sfide.
Theros
0.8 hrs
Pubblicata: 15 gennaio
Leo dice che è bello
Whiplash1993
14.8 hrs
Pubblicata: 8 gennaio
Bellissimo, il remake del capolavoro del primo Tomb Raider per Playstation, sebbene qualche parte sia modificata, lascia di stucco per il dettaglio, la fedeltà alle ambientazioni e le vicende che si susseguono nell'avventura. Qualche enigma potrebbe essere ostico, ma alla fine si riesce a superare qualsiasi avversità grazie ai Checkpoint, che velocizzeranno il passo del giocatore rispetto alla versione Playstation che non "godeva" di questa funzione. Emozione unica!
Luke83vr
33.8 hrs
Pubblicata: 29 dicembre 2015
Un tentativo di rifacimento del gioco originale che non rende appieno la bellezza e la meraviglia dell'originale ma, tutto sommato, un godibilissimo Tomb Raider, meglio di Legend e, probabilmente, anche di Underworld.
Un Tomb Raider bello da giocare, che prosegue la risalita del titolo già iniziata con Legend.
Consigliato a chi vorrebbe giocare al primo Tomb Raider ma non sopporta la grafica ormai antiquata del vecchio capitolo.
Ai nostalgici (come me) non ritroveranno certamente in questo titolo, le atmosfere di gioco dell'originale, ma, potrebbero accontentarsi.

In conclusione, lo consiglio.
icniVadoDraNoël
9.5 hrs
Pubblicata: 19 dicembre 2015
Remake del primo capitolo datato ’96, in onore delle prime 10 candeline di Lara

L’originale era stato partorito d’allora britannica Core Design, questa volta l’archeologa è diretta dai ragazzi di Crystal Dymamics già autori del precedente Tomb Raider Legend. Pur trattandosi di una riedizione ci troviamo di fronte un'opera rivista non solo esteticamente, con un nuovo motore grafico e texture più dettagliate, ma anche nel gameplay: sono riprese le movenze più fluide ed armoniose del primo titolo di questa trilogia statunitense che inevitabilmente influenza anche le sezioni puzzle solving, ricreate anche attorno al nuovo rampino non più magnetico ma in grado di muovere alcune piattaforme dello scenario. La testimonial del brand si riconferma Karima Adebibe.

Storia: il contesto cementa le sue basi nella Los Alamos del 1945, dove una violenta esplosione riporta alla luce un enorme cristallo al cui interno era assopita una magnifica creatura del passato.
Quindi 51 anni dopo Lara è avvicinata da Jacqueline Natla -una facoltosa donna d’affari- che riesce a stuzzicare l’interesse della signorina Croft, tanto da farla imbarcare per un viaggio alla ricerca dei frammenti di un misterioso manufatto legato alla figura del re d’Atlantide, in Perù. L’antico artefatto è chiamato Scion, un talismano sulle cui tracce si era messo in marcia lo sesso Richard Croft anni addietro.

Gameplay: vecchio sistema e “nuova filosofia” sono miscelati sapientemente. Ritornano: l’inventario ad anello, i medikit risicati e posizionati in luoghi impervi, e l’esportazione profonda.
Le atmosfere originali, i rumori viscerali, quel senso d’angoscia e solitudine, quel brivido d’avventura, di scoperta e la sensazione di sconforto che si materializzavano dinanzi all’ennesimo vicolo cieco nell’esplorazione profonda di mappe enormi e labirintiche... Sono fatti salvi.
Da un lato vengono messe da parte le sezioni puramente action di Legend, dall’altro ritroviamo di quest’ultimo il rinnovato sistema di controllo della formosa ricercatrice. Salta, s’arrampica, si presta ad acrobazie, corre (anche sui muri se vicino è presente una fune su cui far leva), s’accovaccia, e nuota in assoluta fluidità… Diversamente dall’originale capitolo.
Non dobbiamo più preoccuparci delle hitbox nei salti non proprio precisissime delle precedenti interazioni, ora dobbiamo invece mantenere l’attenzione sulla stabilità della protagonista in presenza di superfici più adatte a equilibristi.
I livelli sono dunque stati rivisti per adattarsi a questo nuovo approccio: alcune scene sono state tagliate e altre ricreate da zero.

Ma non è un mero mix di componenti, ci sono alcune new entry: la scelta tra l’appiglio manuale o automatico, la presenza di Q.T.E. per nulla invasivi e in grado di spezzare l’incidere, e l’attivazione della mossa speciale dopo aver eluso un attacco avversario. In tal caso, sfruttando il giusto tempismo, saremo in grado di sferrare fatali headshot durante una sorta di bullet time; una meccanica particolarmente efficace nelle Boss Fight.

Gunplay: l'arsenale come al solito non è corposo. Faremo leva sulle immancabili pistole, un fucile a pompa, e mitragliette. Le bocche da fuoco vanno scovate all’interno dei livelli e le munizioni in generale saranno centellinate.

I.A: è feroce, trattandosi più che altro di routine legate ad animali veraci, e predatori spietati; tuttavia non mostrano particolari pattern d’attacco, non sfruttano la coralità.
Gli enigmi non sono circostanziati come in Legend ma si diramano su una mappa più vasta, anche la difficoltà ritorna ai fasti d’un tempo: alcuni puzzle sono perfino più audaci.

Comparto grafico: le locations sono abbastanza varie tra Egitto, Grecia, Perù… Il colpo d’occhio è chiaramente migliore, anche se qualche incertezza rispetto a Legend è visibile, ma nulla di preoccupante.

Comparto tecnico: il motore grafico di Tomb Raider Legend consente un maggior dettaglio generale, textures più rifinite, ma il sistema d’illuminazione non sempre risulta convincente. La telecamera rispetto al ’96 non è più fissa ma mobile, ciò rende il tutto più spettacolare ma non sempre risulta posizionata alla perfezione.

Comparto audio: più che buona l’effettistica ambientale e il doppiaggio. I temi musicali sono buoni, ma si è voluto ridimensionare il loro tocco per far cogliere al giocatore l’essenza originale del titolo, con il suo ritmato gioco di rumori e silenzi.

Commento finale: anche in passato dunque c’erano le remaster, ma circa 8 anni fa si cercava anche di festeggiare un traguardo importante, in un periodo di ripresa appena avvenuta, per il franchise.
Ritroviamo ottimi enigmi platform; lunghe perlustrazioni, anche a vuoto; ma ci imbattiamo anche in interazioni ambientali a mezzo di un rinnovato rampino (anche se non si è voluto esagerare con l’uso di questo, per non snaturare la struttura del primo episodio).
Gli extra sono incentrati sul fanservice: commenti dei produttori, foto, video, costumi alternativi da far indossare a Lara, e la possibilità di affrontare nuovamente i livelli sotto la veste di sfide a tempo.
Un buon lavoro di restauro quindi, un capitolo centrale della trilogia che andrà a chiudersi con Underworld.
Recensioni più utili  Complessivamente
14 persone su 14 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
9.5 ore in totale
Pubblicata: 19 dicembre 2015
Remake del primo capitolo datato ’96, in onore delle prime 10 candeline di Lara

L’originale era stato partorito d’allora britannica Core Design, questa volta l’archeologa è diretta dai ragazzi di Crystal Dymamics già autori del precedente Tomb Raider Legend. Pur trattandosi di una riedizione ci troviamo di fronte un'opera rivista non solo esteticamente, con un nuovo motore grafico e texture più dettagliate, ma anche nel gameplay: sono riprese le movenze più fluide ed armoniose del primo titolo di questa trilogia statunitense che inevitabilmente influenza anche le sezioni puzzle solving, ricreate anche attorno al nuovo rampino non più magnetico ma in grado di muovere alcune piattaforme dello scenario. La testimonial del brand si riconferma Karima Adebibe.

Storia: il contesto cementa le sue basi nella Los Alamos del 1945, dove una violenta esplosione riporta alla luce un enorme cristallo al cui interno era assopita una magnifica creatura del passato.
Quindi 51 anni dopo Lara è avvicinata da Jacqueline Natla -una facoltosa donna d’affari- che riesce a stuzzicare l’interesse della signorina Croft, tanto da farla imbarcare per un viaggio alla ricerca dei frammenti di un misterioso manufatto legato alla figura del re d’Atlantide, in Perù. L’antico artefatto è chiamato Scion, un talismano sulle cui tracce si era messo in marcia lo sesso Richard Croft anni addietro.

Gameplay: vecchio sistema e “nuova filosofia” sono miscelati sapientemente. Ritornano: l’inventario ad anello, i medikit risicati e posizionati in luoghi impervi, e l’esportazione profonda.
Le atmosfere originali, i rumori viscerali, quel senso d’angoscia e solitudine, quel brivido d’avventura, di scoperta e la sensazione di sconforto che si materializzavano dinanzi all’ennesimo vicolo cieco nell’esplorazione profonda di mappe enormi e labirintiche... Sono fatti salvi.
Da un lato vengono messe da parte le sezioni puramente action di Legend, dall’altro ritroviamo di quest’ultimo il rinnovato sistema di controllo della formosa ricercatrice. Salta, s’arrampica, si presta ad acrobazie, corre (anche sui muri se vicino è presente una fune su cui far leva), s’accovaccia, e nuota in assoluta fluidità… Diversamente dall’originale capitolo.
Non dobbiamo più preoccuparci delle hitbox nei salti non proprio precisissime delle precedenti interazioni, ora dobbiamo invece mantenere l’attenzione sulla stabilità della protagonista in presenza di superfici più adatte a equilibristi.
I livelli sono dunque stati rivisti per adattarsi a questo nuovo approccio: alcune scene sono state tagliate e altre ricreate da zero.

Ma non è un mero mix di componenti, ci sono alcune new entry: la scelta tra l’appiglio manuale o automatico, la presenza di Q.T.E. per nulla invasivi e in grado di spezzare l’incidere, e l’attivazione della mossa speciale dopo aver eluso un attacco avversario. In tal caso, sfruttando il giusto tempismo, saremo in grado di sferrare fatali headshot durante una sorta di bullet time; una meccanica particolarmente efficace nelle Boss Fight.

Gunplay: l'arsenale come al solito non è corposo. Faremo leva sulle immancabili pistole, un fucile a pompa, e mitragliette. Le bocche da fuoco vanno scovate all’interno dei livelli e le munizioni in generale saranno centellinate.

I.A: è feroce, trattandosi più che altro di routine legate ad animali veraci, e predatori spietati; tuttavia non mostrano particolari pattern d’attacco, non sfruttano la coralità.
Gli enigmi non sono circostanziati come in Legend ma si diramano su una mappa più vasta, anche la difficoltà ritorna ai fasti d’un tempo: alcuni puzzle sono perfino più audaci.

Comparto grafico: le locations sono abbastanza varie tra Egitto, Grecia, Perù… Il colpo d’occhio è chiaramente migliore, anche se qualche incertezza rispetto a Legend è visibile, ma nulla di preoccupante.

Comparto tecnico: il motore grafico di Tomb Raider Legend consente un maggior dettaglio generale, textures più rifinite, ma il sistema d’illuminazione non sempre risulta convincente. La telecamera rispetto al ’96 non è più fissa ma mobile, ciò rende il tutto più spettacolare ma non sempre risulta posizionata alla perfezione.

Comparto audio: più che buona l’effettistica ambientale e il doppiaggio. I temi musicali sono buoni, ma si è voluto ridimensionare il loro tocco per far cogliere al giocatore l’essenza originale del titolo, con il suo ritmato gioco di rumori e silenzi.

Commento finale: anche in passato dunque c’erano le remaster, ma circa 8 anni fa si cercava anche di festeggiare un traguardo importante, in un periodo di ripresa appena avvenuta, per il franchise.
Ritroviamo ottimi enigmi platform; lunghe perlustrazioni, anche a vuoto; ma ci imbattiamo anche in interazioni ambientali a mezzo di un rinnovato rampino (anche se non si è voluto esagerare con l’uso di questo, per non snaturare la struttura del primo episodio).
Gli extra sono incentrati sul fanservice: commenti dei produttori, foto, video, costumi alternativi da far indossare a Lara, e la possibilità di affrontare nuovamente i livelli sotto la veste di sfide a tempo.
Un buon lavoro di restauro quindi, un capitolo centrale della trilogia che andrà a chiudersi con Underworld.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
12.1 ore in totale
Pubblicata: 23 febbraio
Giocavo da piccolo ai primi tre su PS1. Quando poi giocai a Angel of Darknes abbandonai la serie.
Da poco mi sono convinto a riprenderla da dove l'avevo lasciata e sono sorpreso dalla gigantesca ripresa che si è fatta rispetto a quella pecora nera.
Rispetto a Legends (che è stato comunque carino da giocare) abbiamo un engine perfettamente ottimizzato ed ineccepibile.
I livelli rifatti sono un must per ogni nostalgico, incluse le ricompense sbloccabili che ritraggono i vecchi titoli.
Sebbene il gameplay non sia perfettamente identico ai vecchi, trovo (a differenza dei fan "estremisti") che il gioco sia davvero ottimo sia in giocabilità che in solidità.
I comandi sono immediati ed Lara si muove in maniera ipnoticamente fluida.

Lo consiglio ai nostalgici e a chi vuole rifarsi gli occhi con scenari suggestivi dell'antichità.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 4 (75%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
25.3 ore in totale
Pubblicata: 9 giugno
Questo è un gioco molto particolare, a me personalmente è piaciuto parecchio, son stato 'costretto' a giocare a questo tomb raider dato che i primi Steam li apriva con DoS, di conseguenza è un casino settare tutti i comandi del joypad e non ho voglia; ammetto che è pieno di bug, però per essere un gioco del 2007 hanno fatto veramente un giocone per ps2, grafica che ai tempi era 3D.
La trama mi è piaciuta molto, io sono uno che odia troppi filmati e filmati lunghi, qui ce ne saranno stati massimo una decina, il gioco in sè è PIENO di enigmi, inutile dire che una persona poco calma come me ha sfasato più volte nel cercare di passare i livelli, oggi nel finire uno degli ultimi livelli ho tirato un porco*** che la vicina mi è venuta a bussare alla porta, questo gioco fa esplodere la testa alle persone, manda in botta.
Ora mi prendo una pausa di qualche giorno e inizio Tomb Raider: Legend (il successivo)
Ragazzi se volete un gioco Old But Gold questo è quello che fa per voi!
N.B. VIVA LE TETTE DI LARA PIXXELOSE
N.N.B PORCA ******* QUANTE BESTEMMIE SI TIRANO QUANDO NON SI AGGRAPPA A QUALCOSA OPPURE CADE PERCHE' MANCO GESU' CRISTO LO SA
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
15.3 ore in totale
Pubblicata: 21 marzo
Tomb Raider Anniversary è il primo gioco di Lara che prendo in mano dopo "The Last Revelation" quando giocavo ancora sull'ormai vecchia PSOne. Il gioco mi è piaciuto, gli enigmi ambientali sono complessi ma mai impossibili da risolvere e soprattutto non inducono mai alla frustrazione. I combattimenti sono poco frequenti, ma è giusto che siano posti in secondo piano: l'avventura è la vera protagonista. E a proposito di questo, sono stato leggermente deluso dalla trama che, per quanto interesante, ritengo che non sia stata approfondita a dovere. Qualche cutscene in più durante l'esplorazione degli antichi templi non sarebbe dispiaciuta e avrebbe smorzato di tanto in tanto il ritmo del gioco.
La grafica non fa urlare al miracolo, ma alcune ambientazioni sono comunque molto evocative.
Interessanti tutti gli extra sbloccabili.
Lo consiglio, ma magari inizierei a giocare da Legend (che ho scoperto solo dopo essere il primo capitolo di questa trilogia).
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
18.6 ore in totale
Pubblicata: 12 luglio 2015
Gioco gradevole, anche se a grandi linee è nel mezzo tra buon gioco e ♥♥♥♥♥:

Pro:
- i personaggi hanno maggior profondità del gioco originale, ma pur sempre lieve.
- ottimo design dei nemici/ambientazioni
- enigmi soddisfacenti (quasi tutti)
- gira anche su windows 7 (per me almeno)
- come al solito ti fa bestemmiare

Contro:
- i nemici a volte sono buggati: da totalmente immobili diventano iperveloci
- i combattimenti sono scomodi: il sistema di schivare e colpire risulta abbastanza noioso e ripetitivo.
- nel livello finale, anneghi nella lava anche se sei distante circa 10 centimetri da essa
- certe volte Lara non si appiglia agli oggetti e cade, predendo vita o morendo miseramente.
- i salvataggi fanno CAGARE: anche se salvi in un punto e muori, riparti lo stesso al punto di controllo, subendoti tutto ciò che avevi fatto DA CAPO...CHE SENSO HA?

Commento finale:
Essendo un remake del gioco originale non potevano cambiare più di tanto la trama, e questo l'abbono dato che è piatta: "Ehi tu, lavora per me -> prendi queste cose -> cobattimi e ciao."
Nonostante ciò è un gioco che dura abbastanza (se non sei uno speedrunner del cazzo)
Preferivo i cobattimenti stile gioco originale ma si sa, "EHI! INNOVIAMO IL SISTEMA DI COMBATTIMENTO PERCHE' è FIGO!"

Voto complessivo: 6.7/10
(tanto per farvelo sapere; gioco originale 8.9/10)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
5 persone su 11 (45%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
6.5 ore in totale
Pubblicata: 18 marzo 2015
Allora hanno ricominciato la serie di Tomb Raider con Legend quindi lasciando da parte tutti i capitoli ps1 e The Angel Of Darkness in questa nuova trilogia hanno rifatto il primo TR ma l'unica cosa buona che c'è è la grafica perchè il gioco e praticamente assente da trama ogni tanto c'è un filmato ma niete di che gli enigmi sono stati semplificati e i combattimenti si risovono tutti nello schivare ad un certo punto l'animale in questione e bam colpo alla testa morto vale anche per i boss solo che son più duri da buttar giù.
in poche parole saltate da una sporgenza all'altra per tutto il gioco e ogni tanto sparate un colpo in testa.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 3 (33%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
0.8 ore in totale
Pubblicata: 15 gennaio
Leo dice che è bello
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
0 persone su 1 (0%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
31.8 ore in totale
Pubblicata: 1 gennaio 2013
Un Tomb Raider spettacolare: l'incredibile storia del capostipite della saga e tutte le migliorie del gameplay moderno. Assolutamente imperdibile.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
0 persone su 1 (0%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
3.7 ore in totale
Pubblicata: 23 maggio
Credo che un gioco più brutto di questo non si possa trovare....

E' pieno di bug, e anche molti di più di quanti ne aveva l'originale per PS1, il gioco è lento e la storia non è molto chiara. Un fan della saga come me che ha giocato e finito a tutti i tomb raider possibili rimarrà sicuramente deluso.

L'uniche note positive sono la possibilità di poter giocare e visitare la villa di Lara e il fatto che questo sia un Remake del primo vero Tomb Raider.

Sconsigliato per il prezzo che si paga!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
0 persone su 8 (0%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
7.1 ore in totale
Pubblicata: 26 ottobre 2012
uno dei giochi più noiosi e frustranti a cui io abbia mai giocato. doveva restare negli anni '90. unammerda.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente