Con oltre 2 milioni di copie vendute, il nuovo episodio della serie S.T.A.L.K.E.R., acclamata a livello internazionale, si connette senza soluzione di continuità alla prima parte, Shadow of Chernobyl. S.T.A.L.K.E.R.
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Molto positiva (69 recensioni) - 95% delle 69 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Estremamente positiva (4,299 recensioni) - 4,299 recensioni degli utenti (95%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 11 feb 2010

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista S.T.A.L.K.E.R.: Call of Pripyat

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista S.T.A.L.K.E.R.: Bundle

Include 3 articoli: S.T.A.L.K.E.R.: Call of Pripyat, S.T.A.L.K.E.R.: Clear Sky, S.T.A.L.K.E.R.: Shadow of Chernobyl

 

Informazioni sul gioco

Con oltre 2 milioni di copie vendute, il nuovo episodio della serie S.T.A.L.K.E.R., acclamata a livello internazionale, si connette senza soluzione di continuità alla prima parte, Shadow of Chernobyl. S.T.A.L.K.E.R.: Call or Pripyat porta i videogiocatori ancora una volta nelle vicinanze del reattore nucleare di Chernobyl che esplose nel 1986. La cosiddetta "Zona" è un'area altamente contaminata circondata dall'esercito ed ora è perlustrata dai cosiddetti stalkers, moderni cacciatori di tesori, alla ricerca di artefatti unici. Nel ruolo dell'Agente Alexander Degtyarev, che veste i panni di uno stalker, il giocatore deve investigare sulla misteriosa scomparsa di cinque elicotteri militari e fronteggiare i vari gruppi di stalker.
  • Uno dei primi giochi DirectX11
  • La storia inizia dove S.T.A.L.K.E.R.: Shadow of Chernobyl è finito
  • Zona di esclusione fotorealistica: Tutti i luoghi sono ricreati a partire dai loro prototipi realmente esistenti basati su fotografie
  • Nuova eccitante storia con numerosi personaggi unici
  • Sistema esteso di missioni secondarie
  • Nuovi mostri: Chimera e Seppellitore. Nuovi comportamenti e abilità per tutti i mostri
  • Nuovo sistema A-Life, creato a partire dagli elementi dei primi due giochi della serie che i giocatori hanno maggiormente prediletto
  • Le Emissioni influenzano considerevolmente il mondo della Zona
  • Funzione di sonno aggiunta al gioco
  • Nuova interfaccia giocatore
  • Possibilità di continuare il gioco in modalità libera dopo il completamento della campagna
  • Fino a 32 giocatori possono competere nella sezione multigiocatore. Sono disponibili quattro diverse modalità di gioco e un'enorme quantità di mappe

Requisiti di sistema

    Minimum:
    • OS: Windows XP, SP2
    • Processor: 2.2 GHz Intel Pentium 4/ 2.2. GHz AMD Athlon XP 2200+
    • Memory: 768 MB RAM
    • Graphics: nVidia GeForce 5900 128MB / AMD Radeon 9600 XT 128 MB
    • DirectX®: DirectX 9 compatible
    • Hard Drive: 6 GB of free space
    • Sound: DirectX 9 compatible
Recensioni dei giocatori
Customer Review system updated Sept. 2016! Learn more
Recenti:
Molto positiva (69 recensioni)
Complessivamente:
Estremamente positiva (4,299 recensioni)
Tipo di recensione


Tipo di acquisto


Lingua


Ordina per:


(cos'è questo?)
24 reviews match the filters above ( Perlopiù positiva)
Recensioni più utili  Complessivamente
46 persone su 52 (88%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
37.7 ore in totale
Pubblicata: 4 maggio 2014
Sono in giro per la zona, il mio equipaggiamento è discreto ma di allontanarmi troppo dalla base non me la sento ancora; si dice che le zone interne siano letali. Spari in lontananza. Binocolo. Nulla, solo stalker novellini fatti a pezzi da un branco di caniciechi non corro rischi.
Davanti a me la foresta di metallo si staglia. Voci inqietanti di strani fantasmi elettrici circolano su questa centrale abbandonata, la voglia é tanta ma sono gia le 18:30 tra un ora inizierà a venire buio e sono distante dalla petroliera.
Rimando! Tornerò domani perchè rimanere di notte nella zona senza un visore termico è un suicidio; ora torno alla base e mi faccio un bel sonno e domattina all'alba la zona sarà di nuovo mia.
Compratelo è un CAPOLAVORO
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
30 persone su 31 (97%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
0.1 ore in totale
Pubblicata: 27 dicembre 2015
Estratto della mia recensione ufficiale:

A distanza di tre anni dal lancio di questa IP, S.T.A.L.K.E.R.: Call of Pripyat vede la luce nel 2010, presentandosi come sequel di Shadow of Chernobyl.
La trama principale, nonostante l’inizio lento, è in grado di destare l’interesse del giocatore e si attesta ad un livello qualitativo indubbiamente superiore rispetto a Clear Sky. Ad accompagnare la storyline principale, vi sono delle corpose missioni secondarie, decisamente più articolate e profonde di quelle viste in passato, che andranno ad influenzare il finale con differenti epiloghi a seconda di come si decida di svolgerle.
A livello di gameplay, Call of Pripyat raggiunge l’apice della serie, riprendendo e perfezionando quanto di buono visto nei precedenti capitoli e limitandosi a qualche gradita aggiunta atta a sottolineare l’egregia fattura del prodotto.
L’atmosfera, nonostante il taglio pressoché netto con le aree di gioco cardine dell’IP, ha mantenuto la sua bellezza originale ed è ancora in grado di ammaliare il giocatore come pochi altri giochi sanno fare, complice di ciò anche il motore grafico finalmente maturo e pressoché stabile.
Nonostante l’indubbia qualità di Call of Pripyat lo elevino al di sopra di Clear Sky e lo portino ad essere il titolo più fruibile della serie, Shadow of Chernobyl rimane imbattuto a livello narrativo e dell’atmosfera, in quanto il mix tra mistero, intrigo e suspense in Call of Pripyat viene ripreso solamente in parte.

Voto: 8
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
13 persone su 14 (93%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
31.0 ore in totale
Pubblicata: 15 novembre 2014
Sono costretto a dare una mia opinione su questo gioco :)
Con questo titolo si chiude la trilogia di Stalker :)
Nonostante sia un gioco oramai sorpassato con gli anni lascia comunque una traccia indelebile ..
Per la sua atmosfera da brivido , per le ricche missioni primarie e secondarie..
Per le sua mappa free-roaming tutta da esplorare !!!
Non è un gioco da completare in 5-6 ore .. E' tutto da esplorare con la lente d'ingrandimento !!
Per scoprire le varie armi , i manufatti e i segreti che Chernobyl nasconde :)
Grande idea quella delle emissioni da cui trovar riparo ..
Certe volte ti costringe pure ad abbandonare il campo di battaglia :)
Si possono tranquillamente saltare dormendo .. Sempre che si raggiunga un luogo sicuro :)
In questo ultimo titolo si riesce pure a distinguere le varie munizioni per ciascuna arma :)
Nei titoli precedenti era una tragedia :) Anche per la questione dei bug !!
Lo consiglio caldamente a tutti coloro che amano i luoghi devastati e la serie di Metro 2033 ..
Si puo' non trovare il vero senso di sfida negli scontri a fuoco tra umani ..
Ma contro i mutanti e le radiazioni c'è pochissimo da scherzare !!!!
Vi costringeranno a ricare piu' volte per ottenere certi obiettivi, manufatti, documenti ed equipaggiamenti !!!
Sarete spesso a rifornivi di armi , medikit e kit antiradiazioni ..
Per non rimanere impotenti dinanzi alle insidie di Chernobyl !!!
Avrete il timore di affrontare certe missioni .. Ve lo posso assicurare ;)

Voto personale: 8,5 su 10 !!!

Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 11 (91%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
47.3 ore in totale
Pubblicata: 26 dicembre 2015
Mi sono ritrovato stanco, senza munizioni, circondato da anomalie e con un blowout all'orizzonte senza un rifugio sicuro in tutto l'orizzonte e sono sopravvissuto.
In uno scontro a fuoco con dei banditi mi sono rifugiato in una crepa nel terreno, solo per scoprire che era una delle varie entrate di un buio complesso di gallerie sotterranee circondato da mostri e con solo un fucile a pompa e munizioni risicate.
Sono morto mille volte solo per dire WOW CHE FIGATA QUEL BLOW-.
Ho attaccato dei banditi accampati in una fabbrica in disuso con tattiche mordi e fuggi.
Ho attraversato mille anomalie per risparmiare soldi in vista dell'acquisto di un esoscheletro...solo per scoprire che poteva avere massimo due slot per manufatti. -.-
Mi sono inoltrato in un tunnel sotterraneo con altre 4 persone fronteggiando di tutto (purtroppo uno non ce l'ha fatta a causa di un bug asd).
Arrivati a Pripyat mi sono affezionato a quei cazzo di militari che venivano ridotti di numero a vista d'occhio e ho esultato quando sono riuscito a trarre in salvo quei pochi sopravvissuti in una situazione disastrosa.
Mi sono affezionato cazzo.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
8 persone su 9 (89%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
4.6 ore in totale
Pubblicata: 19 settembre 2015
Bel gioco grafica non male per un gioco del 2010 ma è molto difficile richiede impegno
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
Consigliato
5.5 ore in totale
Pubblicata: 13 agosto
Invisible monsters keep attacking me and i constantly launch my mouse to my monitor attemping to kill them

3scary5me
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
53.6 ore in totale
Pubblicata: 15 agosto
S.T.A.L.K.E.R.: Call of Pripyat is an awesome game thanks to its atmosphere, soundtrack, and gameplay. The game is located in a medium size map which is divided in 3 different zones called Jupiter, Zaton and obviously Pripyat. The story is amazing and you'll also have the posibility to do secondary missions. Furthermore the games gives you the opportunity to continue after the end of the story.

**I would also like to mention the 4th game produced by a part of these developers. This game is called Survarium, a FPS totally free to play (on Steam or official website). The atmosphere is the same of S.T.A.L.K.E.R. while the gameplay will break your breath. More over there is an insane number of high detailed weapons and armors (fully customizable).
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
138.6 ore in totale
Pubblicata: 5 giugno
Opera d Arte !
con aggiunta la MOD MISERY diventa veramente un capolavoro.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 3 (67%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
7.1 ore in totale
Pubblicata: 11 gennaio
Uccidere russi a suon di bulloni 10/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 3 (33%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
303.7 ore in totale
Pubblicata: 4 ottobre 2014
sarà pure vecchiotto come gioco ma ha ancora il suo fascino
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Pubblicate di recente
gereforte
9.9 hrs
Pubblicata: 18 settembre
bella conclusione della serie.
il primo resta il gioco più bello. ma anche questo capitolo ha il suo xkè.
serie da giocare obbligatoriamente, così ben fatta da reggere con lo stile il passare del tempo.
Dario
0.2 hrs
Pubblicata: 25 agosto
Si tratta, con ogni probabilità, del miglior gioco post-apocalittico open world mai realizzato e, quantomeno, del più sottovalutato di tutti i tempi.

Rispetto ad un fallout (per ovvi motivi di budget) noterete dialoghi non doppiati e più scarni (il che è un bene, in quanto non sarete costretti ad ascoltare inutili ciance, ma solo informazioni utili ed appropriate al contesto in cui vi trovate), meno armi ed indumenti (anche se molto più realistici), meno missioni in una mappa più piccola.

Nonostante questo, il realismo, l'atmosfera, ed il continuo senso di vulnerabilità sono in grado di trasmettere un'inquietudine sinora ineguagliata in altri giochi, orror inclusi (mai sinora mi era capitato, ad esempio, di essere titubante circa la decisione di infilarmi o meno in una grotta o dentro un vecchio edificio abbandonato...)

Peccato solo che, rispetto al clear sky, i nemici umani siano stati resi parecchio meno forti (ricordo con affetto la volta che, sorpreso su un ponte semidistrutto, nel maldestro tentativo di cercare copertura, caddi su una trave sottostante, dalla quale non era possibile nè risalire, nè fare un passo senza sfracellarsi di sotto, e, nonostante non fossi nemmeno più visibile al nemico, potei osservare una granata riuscire nel davvero improbabile compito di posizionarsi proprio in mezzo ai miei piedi).

Ad ogni modo, con un po' d'impegno e tattica si imparava ad affrontare anche quelli dell'esercito, nonostante fossero esageratamente letali, ed ad impedir loro di mettere in atto le loro manovre di accerchiamento, con conseguenti grandi soddisfazioni.

Una mod (misery 2.0) lo rende davvero il survival definitivo, implementando parecchie meccaniche e rendendo una passeggiata di notte tra i boschi qualcosa di adrenalinico, spaventoso (e mortale), e ancora mi cruccio di averci dovuto rinunciare per via dei continui crash che mi causava al motore di gioco (ma magari voi sarete più fortunati, all'epoca io avevo win10).
3nvyon3
0.8 hrs
Pubblicata: 29 luglio
gioco bruttissimooooooooooooooooooo
Ale
38.5 hrs
Pubblicata: 7 luglio
Molto bello anche questo CoP. Sono rimasto un po' deluso da alcune cose però.
L'aspetto grafico si presenta incomprensibilmente inferiore rispetto ai capitoli precedenti, specialmente considerando che si tratta appunto di un prodotto più recente. Forse è stato perchè avevo già giocato Clear Sky con il mod "Complete" ma con CoP ho sentito immediatamente il bisogno di installare un mod grafico perchè visivamente mi sembrava nettamente inferiore in confronto. Così ho provato il mod "Absolute Nature" e lo consiglio perchè la qualità visiva è fantastica, forse migliore anche di Clear Sky Complete.
Anche i rumori delle armi risultano molto deboli nella versione originale e quindi un altro mod che ho voluto subito installare e che consiglio vivamente è "Sound Overhaul".
L'interfaccia di gestione è invece finalmente matura e, insieme ai miglioramenti introdotti dai due mod suddetti, garantisce la migliore esperienza di gioco dei tre capitoli di Stalker.
La storia è interessante e le varie fasi si sviluppano bene mantenendo sempre viva la curiosità di proseguire, però ho avuto la sensazione che i primi due capitoli di Stalker siano stati la realizzazione videoludica di una bella idea narrativa mentre per quest'ultimo capitolo sia avvenuto il contrario, ovvero sia stata inventata, anche un po' forzatamente, una storia per poter realizzare a tutti i costi l'inevitabile terzo episodio della serie.
Insomma i suoi piccoli difetti li ha, ma comunque nel complesso un gioco bellissimo, pieno di atmosfera come i precedenti e che, diversamente dai primi due, fila via liscio e piacevole dall'inizio alla fine, senza problemi tecnici di nessun tipo.
Consigliatissimo capitolo conclusivo di una imperdibile trilogia che difficilmente dimenticherò.

Увидимся скоро сталкеры!
Black Tiger
53.6 hrs
Pubblicata: 4 luglio
Nella missione tranquilla conversazione con kovasky il gioco si blocca ...ho provato di tutto non c'é nulla da fare
fresh niubbo
2.4 hrs
Pubblicata: 13 maggio
Do not buy that game. Its not worty of your money, and so im told.
Dorlast
27.2 hrs
Pubblicata: 16 aprile
"...mi piace ascoltare il vento che sibila attraverso le finestre della città,è la voce di Pripyat,la voce della città morta"
Non ricordo dove ho letto questa frase ma da allora mi sono ripromesso di giocare quanto prima "STALKER:Call Of Pripryat".
Reduce dei due precedenti capitoli e più esattamente del "S.T.A.L.K.E.R.: Shadow of Chernobyl " e il successivo "Clear Sky" si imponeva l'acquisto del terzo capitolo,ma all'appuntamento del febbraio 2010 mancai,e con il trascorrere del tempo altri impegni videoludici riposero l'intento di giocare "Call Of Pripyat" nel dimenticatoio.
Solo ora ad agosto 2012, inaspettatamente,si ripropone "Call Of Pripyat" alla mia attenzione grazie all'iniziativa di Steam di "mezzaestate" che offriva alcuni titoli,fra cui "Call Of Pripyat",a prezzi decisamente convenienti.
Il rapporto con questa illustre serie, per quanto mi riguarda,è sempre stato un misto di amore ed odio,amore per la storia che veniva a raccontare e per le sue ambientazioni ,odio per i crash e bug che inevitabilmente o dovuto subire.
Nel caso dell'attuale "Call Of Pripyat" la mia versione soffre di tempi di caricamento dei livelli eccessivamente lunghi,siamo nell'ordine di tre minuti,anche uscire momentaneamente dalla partita per un semplice settaggio si trasforma in una lunga attesa da "ufficio postale".
Escluso questo inconveniente,devo ammettere,che impostato ai massimi valori video ammessi,Call Of Pripyat risponde molto bene segno evidente dell'ottimo lavoro svolto dai programmatori nella versione definitiva 1.6.02 in mio possesso.
Esiste una solida comunità italiana di appassionati alla serie STALKER che supportano con consigli tecnici e mods attraverso forum,siti web,blog, Call Of Pripyat per tutti coloro che intendono vivere l'esperienza di Stalker in maniera più completa e costruttiva.
Call Of Pripyat è il seguito del primo Shadow of Chernobyl e racconta la storia del Maggiore Alexander Degtyarev, un ex stalker arruolatosi nell'Ukrainian Security Services.
Il maggiore sarà chiamato ad indagare sulle ragioni del fallimento di una spedizione militare,nome in codice "Fairway",che aveva il compito di riprendere il controllo della "Zona",il gioco comincia con l'obbiettivo di controllare i relitti degli elicotteri d'attacco precipitati senza apparente motivo,questa a grandi linee è la storia di Call Of Pripyat,ma come si gioca ?
Il prefisso "Call" non deve trarre in inganno,qui di "Duty" non troviamo niente,anche sé Stalker presenta l'immagine a schermo tipica degli FPS.
A partire dalla gestione dell'arma stessa,che deve essere riparata,migliorata,fino alla ricerca di risorse di vario genere e tipo da utilizzare,barattare,vendere,classifica Call Of Pripyat un gioco di ruolo a tutti gli effetti.
Le occasioni di sparare,comunque,non mancheranno l'universo di Call Of Pripyat pullula di strane creature pronte a farci la pelle alla prima occasione,una delle più terrificanti sono i "Succhiasangue".
Questa creatura è dotata di tentacoli in corrispondenza della bocca che usa per afferrare la vittima alla gola, paralizzarla e succhiarne il sangue,sono veloci e hanno la capacità di rendersi invisibili.
Questa è solo una delle creature che incontreremo lungo il nostro viaggio all'interno delle tre mappe di Call Of Pripyat,viaggio che effettueremo sempre a piedi ! in STALKER c'è da camminare,occhio quindi al peso dello zaino che può affaticarci a volte inutilmente.
Call Of Pripyat descrive l´immane disastro atomico con un racconto che rende omaggio alla grande tradizione narrativa russa,veramente bello.