A Psychic Odyssey Through the Minds of Misfits, Monsters, and Madmen. This classic action/adventure platformer from acclaimed developers Double Fine Productions follows the story of a young psychic named Razputin.
Valutazione degli utenti: Estremamente positiva (4,530 recensioni) - 4,530 recensioni degli utenti (95%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 19 apr 2005

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Psychonauts

LUNAR NEW YEAR SALE! Offer ends 12 febbraio

-90%
$9.99
$0.99

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Double Fine Bundle 2015

Include 16 articoli: Broken Age, Broken Age - Soundtrack, Brutal Legend, Brutal Legend Soundtrack, Costume Quest, Grim Fandango Remastered, Grim Fandango Remastered - Soundtrack, Hack 'n' Slash, Iron Brigade, MASSIVE CHALICE, MASSIVE CHALICE Soundtrack, Psychonauts, Psychonauts Original Score, Psychonauts Original Soundtrack, Spacebase DF-9, Stacking

LUNAR NEW YEAR SALE! Offer ends 12 febbraio

Acquista Psychonauts Original Cinematic Score

LUNAR NEW YEAR SALE! Offer ends 12 febbraio

-90%
$4.99
$0.49

Acquista Psychonauts Original Soundtrack

LUNAR NEW YEAR SALE! Offer ends 12 febbraio

-90%
$4.99
$0.49
 

Informazioni sul gioco

A Psychic Odyssey Through the Minds of Misfits, Monsters, and Madmen.

This classic action/adventure platformer from acclaimed developers Double Fine Productions follows the story of a young psychic named Razputin. In his quest to join the Psychonauts--an elite group of international psychic secret agents--he breaks into their secret training facility: Whispering Rock Psychic Summer Camp. But this is no average psychic summer camp! A mysterious villain has kidnapped Raz’s fellow campers and stolen their brains. Now he must use his psychic powers of Telekinesis, Levitation, and most of all his ability to project himself into the minds of others--to find the loose noodles and keep them from falling into the wrong hands. Fight mental demons! Uncover hidden memories! Sort emotional baggage! Explore the fantastic realm of the inner mind! Join the Psychonauts!

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
    • Sistema Operativo: Windows 98 SE/2000/XP
    • Processore: 1.0 GHz Pentium(R) III e AMD Athlon(tm)
    • Memoria: 256 MB di RAM
    • Scheda Video: 64 MB GeForce (tm) 3 o superiore o ATI(R) Radeon 8500 o superiore (eccetto GeForce 4 MX e la serie Go)
    • DirectX®: versione 9.0 o superiore (inclusa con il gioco)
    • Hard Disk: 3.75 GB di spazio minimo sull'hard disk
    • Scheda Audio: compatibile con DirectX&reg 9.0 o superiore
    • Controlli: tastiera e mouse compatibili con Windows
    • Sistema Operativo: Windows 2000/XP
    • Processore: 2.0 GHz Pentium(R) IV e AMD Athlon(tm)
    • Memoria: 512 MB di RAM
    • Scheda Video: , GeForce FX 5600 da 128 MB o superiore o ATI(R) Radeon 9600 o superiore
    • DirectX®: versione 9.0 o superiore (inclusa con il gioco)
    • Hard Disk: 6.0 GB di spazio minimo su hard disk
    • Scheda Audio: DirectX&reg 9.0 o superiore e la serie Sound Blaster Audigy 2
    • Controlli: Game Pad (facoltativo)
    • OS: Snow Leopard 10.6.8, or later.
    • Processor: Intel Core Duo Processor
    • Memory: 2 GB of RAM
    • Graphics: ATI X1600 / NVIDIA 8600GT / Intel HD3000 or better card with at least 128 MB VRAM
    • Hard Drive: 4GB minimum hard drive space
    • Controls: Keyboard and Mouse
    • Leopard is not supported
    • Sistema Operativo: Snow Leopard 10.6.8, o più recente.
    • Processore: serie Intel Core i
    • Memoria: 4 GB di RAM
    • Scheda Video: ATI HD 3870 / Nvidia 8800GT o superiore con almeno 512 MB VRAM
    • Hard Disk: 4GB di spazio minimo su hard disk
    • Controlli: Game Pad (facoltativo)
    • Leopard non è supportato
Recensioni utili
12 persone su 12 (100%) hanno trovato questa recensione utile
3 persone hanno trovato questa recensione divertente
31.2 ore in totale
Pubblicata: 19 settembre 2015
Ho rimandato troppo a lungo per dire quanto sia BELLO questo gioco!
Psychonauts è un platform che ha la bellezza di 10 anni.
Il protagonista del gioco è un ragazzo di nome Razputin (Raz) che vuole diventare uno psiconauta. Nel gioco dovrete fisicamente entrare nella mente di varie persone (ogni mente è praticamente un livello del gioco) per raccogliere collezionabili/scoprire il passato e così via. Potrete salire di livello sbloccando così strumenti da usare e nuovi poteri (telecinesi, invisibilità, levitazione ecc.).
Non dico che sia il gioco migliore di tutti i tempi, decisamente non starò a dirvi che mi ha fatto venire la nostalgia perchè l'ho giocato alla data dell'uscita (anche perchè all'epoca penso che ero troppo presa da altri platform, o probabilmente da Kingdom Hearts o FinalFantasy X per notare un gioco come questo), ma è decisamente un bel gioco e consiglio a tutti di giocarlo!
La trama è decisamente strana, inusuale, i livelli sono originali. Decisamente non è un gioco breve (soprattutto se volete finirlo con il 100% degli archivi).

PRO:
- Originale (ha sia atmosfere diurne e solari che cupe/dark in cui vi viene l'angoscia, l'ultima zona è praticamente un manicomio..)
- Tanti poteri sbloccabili
- I "puzzle" che affronterete non sono banali
- Giocarci vi farà notare le citazioni di Raz in altri giochi come Alice Madness Returns: http://i.imgur.com/byuNmLW.jpg

CONTRO:
- Non c'è un sequel nonostante il finale in sospeso

Armatevi di pazienza se alcune cose non vi riescono al primo tentativo, tutto ha una soluzione.

DOUBLE FINE PLEASE MAKE THE SEQUEL!!
Mai smettere di sperare~ ❤
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
31.5 ore in totale
Pubblicata: 4 dicembre 2015
Psychonauts è stato il primo gioco della Double Fine, ed è quindi un parto della mente geniale dell'ex-LucasArts Tim Schafer, già autore di Grim Fandango e co-designer di Monkey Island e Day Of The Tentacle. Come ci si può aspettare, l'umorismo esilarante e surreale la fa da padrone per tutto il gioco, ma la comicità e i dialoghi di qualità decisamente sopra la media non sono tutto quello che ha da offrire.

È la storia di Raz, un giovanissimo acrobata che fugge dal circo di famiglia per unirsi a un campo estivo per giovani psichici, inseguendo il proprio sogno (osteggiato dal padre) di diventare uno "psiconauta", cioè un agente speciale che usa la mente non solo come arma, ma come campo di battaglia. Mentre imparerà a gestire il proprio potere, si troverà in mezzo ad un misterioso piano che sembra mettersi in atto intorno a lui, fatto di mostri, manicomi abbandonati, e gente che ruba cervelli, in un viaggio che lo porterà a visitare mondi immaginari basati sul subconscio dei personaggi intorno a lui.

Ed è qui che si trova il motore della genialità del gioco: il design dei giochi di Schafer è cartoonesco e surreale di per sé, ma qui raggiunge l'apice quando l'ambiente tutto sommato normale del campo estivo si sovrappone con i livelli veri e propri, che esplodono in un tripudio di surreale da far invidia alle animazioni di Terry Gilliam. La trama in sé è semplice (anche se raccontata magistralmente, e con gag e situazioni da piegarsi in due), ma sfrutta appieno la possibilità servita dal fatto di visitare fisicamente le menti dei propri personaggi, facendo sì che ognuno di questi livelli sia un tuffo nella profondità della loro psicologia: Raz si troverà in mondi che visualizzeranno le loro ossessioni, il loro modo di pensare, i loro demoni interiori e i loro incubi, a scoprire casseforti che contengono i loro ricordi più o meno traumatici e più o meno sepolti, a svelare il loro passato; il tutto senza perdere un tono generale tendente al surreale e al comico, anche quando queste analisi psicologiche si rivelano sorprendentemente mature, complesse e tristi. Emblematiche, a mio avviso, sono le menti del lattaio, di Gloria l'attrice, di Edgar... e di Milla, una mente tutta votata al party e al divertimento che nasconde, in profondità, in un piccolo angolo che anche il giocatore deve faticare per trovare, un trauma a dir poco terrificante. Ho particolarmente apprezzato la geniale sovrapposizione che si va a creare fra la mente di Raz e la mente del villain. Ma anche i personaggi la cui mente non viene esplorata, gli altri ragazzi del campo, risultano ben scritti: pur inquadrati in una personalità semplice e mononota, quasi tutti hanno o un percorso di sviluppo o comunque una qualche sorpresa che dà loro uno spin diverso e tridimensionale.

Dal punto di vista del gameplay, potremmo classificarlo come action-adventure, nel senso che unisce elementi di platform, adventure game classico, e azione; il mix in sé funziona molto bene, anche se le singole parti scricchiolano un po': gli enigmi sono poco soddisfacenti (con l'eccezione del teatro di Gloria), telecamera e fisica di collisione rendono il platforming a tratti un po' zoppicante, e dal punto di vista del combattimento non ha veramente nulla di cui vantarsi. Le boss fight sono creative e molto varie, e ogni livello offre qualcosa di nuovo e unico; la difficoltà è molto mite, tranne un livello finale che salta dritto a vette francamente ingiuste; tutte le "missioni secondarie" sono costituite da collectibles.

La grafica è invecchiata abbastanza bene, soprattutto grazie ad un design del mondo e dei personaggi assolutamente unico, ma la colonna sonora soffre di una forte ripetitività che ne rovina l'impatto. Ottimo cast di doppiatori (il protagonista è Richard Horvitz, e c'è un piccolo ruolo di Tara Strong).

Sapevo di trovare un bel gioco, ma non mi aspettavo di trovare un gioco così unico ed eccellente dal punto di vista di dialoghi, ambientazione, personaggi, commedia, parodia e narrazione, e così solidamente divertente e vario dal punto di vista del gameplay dall'inizio alla fine. E ancora meno mi aspettavo di leggere che nonostante i pareri unanimamente favorevoli e i molti premi vinti, ha venduto talmente poco da mettere nelle grane il distributor, mentre con ogni stramaledetto GTA o COD che viene rilasciato il mondo intero si eiacula collettivamente nelle mutande.

In definitiva, compratelo. Adesso.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 4 (50%) hanno trovato questa recensione utile
37.4 ore in totale
Pubblicata: 7 ottobre 2015
Psychonauts ha una grande schiera di fan. a mio parere è mediocre, ma Steam purtroppo mi permette solo di consigliare o NON consigliare ..un pò generico.
il platform è valido, trama simpatica, achievements ok, longevità pure troppa.
Razputin è un Cervellonauta ovvero ha abilità psichiche particolari e frequenta un campus dove ti imparano a viaggiare nei cervelli della gente. col proseguire della storia salite di livello e imparate nuovi attacchi e poteri. come ogni platform è basato soprattutto sulla ricerca dei collezionabili, carte, oggetti vari, frammenti, bagagli, cervelli, ragnatele ..di tutto un pò.
la grafica è datata ma ha i suoi anni sulle spalle, il protagonista non mi ha convinto e tanto meno i vari personaggi secondari, tranne il vecchio. la parte peggiore è stata trovare tutti i frammenti di memoria, delle immagini stilizzate 2D (quindi invisibili se viste dal lato sbagliato), sparse in grande quantità per tutti i livelli.. ..ritrovarsi che ne manca una è straziante.
la parte migliore è l'idea di base alcuni cervelli che visiterete, molto ben realizzato ad esempio Black Velvetopia verso la fine del gioco o anche il mondo del Milkman. insomma un platform buono ma che potrebbe portarvi un pò alla noia verso la fine. non lo rigiocherei.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
138 persone su 154 (90%) hanno trovato questa recensione utile
6 persone hanno trovato questa recensione divertente
20.1 ore in totale
Pubblicata: 5 dicembre 2015
AT A GLANCE
(Full review follows below)

  • Game Name: Psychonauts
  • Original Release: 2005
  • Genre Tags: Adventure; RPG; Platformer; Lighthearted; Psychedelic
  • My Overall Grade: A-
  • Estimated Playtime (Campaign): 15-25 hours
  • Multiplayer Aspect: None
  • Recommended To: Established fans of the genre; Those intrigued by the genre; Strong narrative advocates; Game atmosphere connoisseurs; Casual gamers

REVIEW
Psychonauts is a quirky and imaginative action-adventure game that is an absolute riot. It is an aging specimen, but it will forever hold a status as a highly enjoyable “cult classic.” If it has piqued your interest, then I suggest you take a complimentary cup of Kool-Aid and join the cult… you won’t regret it.

Psychonauts excels at many things. The story, the characters, and the writing are all top-notch and well-executed. The scenes and developments throughout the campaign are quite amusing and should keep you thoroughly entertained. The many different characters are all interesting in their own way. They are all splendidly eccentric and unique, if not also reminiscent of typical Saturday-morning-cartoon archetypes. And, importantly, the voice acting is mostly decent and sufficiently holds everything else together… although it does falter slightly, on occasion.

Providing setting for the narrative is a very inspired and diverse gameworld that is quite atmospheric. The graphics used are undeniably dated and are only increasingly falling farther behind the curve; however the developers did an outstanding job of matching the environments and atmosphere to the overall soul of the game. There is a mixture of lighthearted, noir, cartoonish, and psychedelic ambiances which really diversifies the experience as you play through the campaign. You may not be awed by the scenery like in modern games, but you can still easily appreciate the effort that was put into the creation of the gameworld.

Of course, the intriguing narrative and captivating atmosphere would be for naught if the gameplay wasn’t enjoyable. Luckily, Psychonauts is quite fun to play. There is a pleasant mixture of combat situations and puzzle-solving that you would expect from a game like this. Situations can be approached by experimentation with various abilities and skills, which you unlock as you progress through the campaign. Also, the various levels will introduce different dynamics to keep you on your toes. There are also a ton of collectibles and many achievements to keep you busy, if you are into that kind of thing.

Psychonauts can easily appeal to a wide and diverse audience. The tone is fairly childish, but has many adult themes. It is also a pretty easy/casual experience, so there shouldn’t be any skill issues. It takes approximately 14 to 22 hours to complete, depending on if you strive for achievements or not. If you like 3D action-adventure platformers, I would say this is a pretty safe bet for you. It is also a good bet for anyone who may be interested in “seeing what the fuss is about,” as you will probably find it enjoyable once given a try.

Follow my curation page to see more of my recommendations!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
51 persone su 55 (93%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
21.6 ore in totale
Pubblicata: 13 agosto 2015
A superb underappreciated game with some of the most creative levels, writing and design I've seen in a game. It falls a little bit short when it comes to the gameplay aspects of it (e.g. clunky platforming), but it doesn't ruin the experience in the slightest. The musical score of the game also deserves a special honorable mention.

It is absolutely worth its' price in my opinion.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente