‘Broken Sword: The Smoking Mirror – Remastered’ is a stunning update to the multi million-selling original. While investigating a ruthless drug gang, journalist Nico Collard unexpectedly comes across an ancient artifact.
Valutazione degli utenti:
Complessivamente:
Molto positiva (274 recensioni) - 274 recensioni degli utenti (89%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 2 dic 2009

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

non disponibile in Italiano
Questo prodotto non è disponibile nella tua lingua. Prima di eseguire l'acquisto, controlla la lista delle lingue disponibili.

Acquista Broken Sword 2 - the Smoking Mirror

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Broken Sword Trilogy

Include 3 articoli: Broken Sword: Director's Cut, Broken Sword 2 - the Smoking Mirror: Remastered, Broken Sword 3 - the Sleeping Dragon

 

Recensioni

7.9/10 – Gamespot

“This is a sequel that has it all: laughs, danger, drama, romance… and a lucky lump of coal.”
9.5/10 – Alternative Magazine Online

Informazioni sul gioco

‘Broken Sword: The Smoking Mirror – Remastered’ is a stunning update to the multi million-selling original. While investigating a ruthless drug gang, journalist Nico Collard unexpectedly comes across an ancient artifact. Little can she know that the ornately carved obsidian stone will lead her, and her adventuring companion George Stobbart, into a mysterious escapade of intrigue and deceit, in which they must overcome powerful forces and antagonists who will stop at nothing to fulfil their evil ambitions.

Torment and terror, sacrificial rituals, and bloody massacre is unearthed beneath a veil of Mayan mystery. Kidnap, stolen treasure, astronomy, and deadly drug baron are the least of the duo’s worries, as divine forces threaten to annihilate mankind! Nerve, cunning and guile are essential in order to conquer in this compelling adventure, guaranteed to leave you with an aching brain and a beating heart. Are you up to the challenge?

Along with an exclusive new interactive digital comic, from ‘Watchmen’ co-creator Dave Gibbons, the game boasts fully animated facial expressions, enhanced graphics throughout, high quality music as well as a context-sensitive hint system, and diary.

  • Over 60 characters with which to interact
  • A multitude of highly detailed locations to explore
  • Hundreds of mind-bending puzzles and clues to collect
  • Beautiful classically animated sequences
  • Stunning music from world-famous composer, Barrington Pheloung

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
    • OS: Windows 10 / 8 / 7 / Vista
    • Processor: Pentium or equivalent
    • Memory: 16 Mb
    • Graphics: Direct X 5.0 compatible card
    • DirectX®: 5.0 or greater
    • Hard Drive: 600 Mb
    • Sound: Direct X compatible card
    • OS: OS X version Leopard 10.5.8, Snow Leopard 10.6.3, or later
    • Hard Drive: 1GB free space
Recensioni dei giocatori
Customer Review system updated Sept. 2016! Learn more
Complessivamente:
Molto positiva (274 recensioni)
Review Type


Purchase Type


Language


Display As:
28 reviews match the filters above ( Positiva)
Pubblicate di recente
Mastiff [BV]
1.4 hrs
Pubblicata: 21 aprile
Punta e clicca vecchio stile, il continuo del primo Broken sword, praticamente non è cambiato nulla dal primo, stesso stile stessa grafica avventura avvincente.
Consigliatissimo per gli amanti del genere
antoeboli
6.6 hrs
Pubblicata: 8 aprile
Uno dei pilastri delle avventure grafiche anni 90' e di sempre . Insieme al primo ,tra i migliori episodi della saga inventata da C.Cecil , con una trama ricca e appassionante , colpi di scena.
Finito diverse volte sulla prima play ed ora in questo adattamento per pc direttamente da dispositivo mobile , rimane un grandissimo capolavoro di altri tempi , dove enigmi, musiche e doppiaggio in italiano la fanno da padrone .
Enigmi forse talvolta ripetitivi in troppe situazioni , dove bisogna rifare una stessa azione per ben 2 volte , ma molto validi e non mancheranno le situazioni in cui rimarrete bloccati per lungo tempo .
Non siamo ai livelli del primo , con capre che non volevano farci passare , ma è un tasso di difficoltà notevole , in voga con quelli anni.
Nella remastered si notano le aggiunte dei primi piani disegnati e animati, durante i dialoghi dei personaggi , e le parti dove si può interagire vengono delineate da un alone blu , cosa che facilita leggermente il gameplay.
Come scritto poco fa , le musiche , e il sonoro , i dialoghi , sono strepitosi e rimangono impressi anche dopo averci giocato , con momenti di ironia e motivetti incalzanti quando stiamo per indovinare un enigma .
Fosse possibile vi consiglierei la vecchia versione , perchè la remastered nonostante qualche miglioria non sono riuscito a giocarla a schermo pieno(magari è solo un mio problema) . Ma comunque rimane un acquisto obbligato per chi è un fan del genere !
saeba79
8.1 hrs
Pubblicata: 6 marzo
Il gioco mi ha presentato alcuni piccoli bug, niente di trascendentale. Ad esempio, soprattutto all'inizio, il labiale dei personaggi nei riquadri della versione rimasterizzata andavano in modalità ultrarapida rispetto a quello che stavano dicendo. Oppure, mi è capitato più spesso, il gioco si bloccava con la freccia del mouse che diventava grigio quando si capiva che doveva esserci una sequenza animata prima di passare alla modalità di gioco. E' bastato ricaricare e prima o poi si riesce ad andare avanti.
La trama è molto bella, ma ha perso parecchio rispetto al primo episodio. E sempre come nel primo episodio, adoro l'accento francese nel doppiaggio di Nico Collard.
I riquadri dei personaggi della versione rimasterizzata potevano essere fatti meglio, ma non si può pretendere molto.
La grafica, soprattutto nei fondali e nelle animazioni, è migliorata parecchio, soprattutto nella resa cromatica.
Anche le musiche non sono niente male, accompagnano bene la storia senza essere invadente.
Se consideriamo che è un gioco di oltre 15 anni fa, pollice su!
E' sempre un piacere (ri)giocare a certe avventure grafiche!
Dico
5.4 hrs
Pubblicata: 27 febbraio
SIMULATORE DI CAMMINATE

Dopo aver giocato a tutti i Broken Sword sono giunto alla conclusione che per puro caso il primo titolo sia uscito un capolavoro nonchè pietra miliare del genere.

Davvero non so spiegarmi come possano aver potuto produrre questo seguito così insipido, così insignificante dal punto di vista narrativo e degli enigmi inesistenti.

E' tutto estremamente lineare, praticamente l'unico assaggio di avventura si ha negli ultimi 10 minuti di gioco a ridosso del finale.

Inconcepibile che per proseguire nel gioco in certi scenari bisogna spendere minuti e minuti ad andare da A e B (massimo da una schermata all'altra non di più) e parlare con il tizio X poi ritornare indietro e parlare col tizio Y...ripetere questa cosa più volte, il tutto accompagnato da animazioni estremamente lente (senza motivo apparente hanno tolto la possibilità del "quick travel" facendo doppio clic in una zona di entrata/uscita dalla schermata quindi bisogna sorbirsi tutta la passeggiata lentissima), è davvero frustrante specie perchè non si passa tempo a risolvere enigmi e ad usare il cervello ma ci si scartavetra le palle.

I pochi enigmi che ci sono sono perlopiù guidati e 8 volte su 10 si risolvono tutti interagendo con gli oggetti presenti nella stessa schermata, vale a dire tutto ciò che serve lo si trova li. Non c'è bisogno di aprire l'inventario e scervellarsi.

Il top è rappresentato dal fatto che su 40 personaggi nel gioco (numero a caso), almeno 25 sono interpretati dallo stesso attore (il doppiatore di BATMAN della serie animata anni '90) ma per questo non ce la si può prendere con i creatori del gioco quanto con chi ha fatto il doppiaggio..

Una desolazione tremenda, davvero, passare dal primo Broken Sword capolavoro in tutto e per tutto (giocate la versione originale e non la cagata della director's cut perchè taglia un sacco di dialoghi e le possibilità di morire) a questo e poi ai seguiti in 3d mi ha fatto capire che lo sviluppatore ha avuto la fortuna del principiante. Gli altri titoli sono godibili ma assolutamente da non spenderci più sopra più di 2€ ciascuno.

5/10 - MADONNA BURATTINAIA
Whiplash1993
9.1 hrs
Pubblicata: 23 febbraio
Adoravo giocare a questo titolo anni fa sulla PS1. Adesso la versione Remastered gode di diverse novità, come l'aggiunta delle note personali del protagonista, un menù di suggerimenti per chi dovesse bloccarsi e un miglioramento grafico generale di gioco e dei filmati. Inoltre per rendere più attivi i dialoghi sono stati introdotti dei riquadri che riproducono le movenze facciali, le espressioni che assumono i personaggi nelle determinate situazioni.
JessicaSullivan076
5.6 hrs
Pubblicata: 4 gennaio
Un pezzo d'infanzia, rigiocarci è sempre emozionante. Alcuni enigmi, anche a distanza di anni, sono in grado di farti uscire il sangue dal naso. Immenso George. <3
Morgoth
13.3 hrs
Pubblicata: 4 ottobre 2015
Broken Sword II: La Profezia dei Maya, ci mette nuovamente nei panni di George Stobbart e della bella Nico Collard, intenti di nuovo a salvare il mondo... ma questa volta, non dal dominio dei Neo-Templari, bensì da uno spietato Dio Azteco lievemente incacchieto.

A livello di trama, "La Profezia dei Maya" mi ha preso leggerissimamente di meno rispetto a "Il Segreto dei Templari", forse perché non c'è più tutto quell'alone di tensione che permeava, nel primo capitolo, ogni nostro passo verso la verità; in compenso Broken Sword II, ci mette davanti a varie situazioni comiche, molto ma molto divertenti (vi dice niente la capra di Quaramonte?), e ad uno spassoso Easter Eggs, che non sto qui a raccontarvi, per non rovinarvi la bella sorpresa.

Per quanto riguarda gli enigmi, forse qui c'è da registrare, ahimè, un lieve passo indietro ma comunque sia niente di così trascendentale da minare la mia valutazione finale; niente passo indietro, invece, per quanto concerne sia il comparto grafico in 2D che le musiche, curate come nel precedente capitolo da Barrington Pheloung. Non indietro, bensì in avanti per la questione traduzione; finalmente abbiamo voci e dialoghi completamente localizzati in italiano, a differenza di quanto accaduto con la remastered del primo capitolo.

Consiglio l'acquisto? Certamente sì, poiché aldilà di tutti quegli aspetti lievemente inferiori al primo mitico capitolo, questa, signore e signori, è un’ avventura grafica con i contro zebedei… PUNTO!


P. S: E poi, non voglio finire all’inferno dei videogiocatori, per aver scoperto e giocato questa fantastica saga, veramente ma veramente troppo tardi, accidenti a me!
Varzyl
5.3 hrs
Pubblicata: 4 ottobre 2015
Ottima avventura, soffre degli stessi problemi del primo capitolo e condivide gli stessi pregi. Comunque un gioco da provare assolutamente, soprattutto se siete amanti del genere "avventure punta e clicca".
Se vi è poi piaciuto il primo capitolo questo è da avere.
TheOneDave19[IT]
6.3 hrs
Pubblicata: 27 settembre 2015
Il primo rimane sempre il più bello. Ma anche questo è appassionante.
Recensioni più utili  Complessivamente
4 persone su 4 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
5.0 ore in totale
Pubblicata: 7 febbraio 2015
Secondo capitolo del punta e clicca "stile classico" che si rispetti.
Leggermente inferiore al predecessore per quanto riguarda la storia, molto meglio strutturato per enigmi e grado di sfida.
Piacevole e divertente può dare veramente filo da torcere al giocatore di avventure poco esperto!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
6.8 ore in totale
Pubblicata: 22 dicembre 2012
Gioco Full Ita, non come descritto nella pagina del gioco. Must Have, troppi ricordi.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
7.7 ore in totale
Pubblicata: 24 giugno
Nonostante siano passati molti anni ed il titolo sia particolarmente "invecchiato", a mio parere, quella di "Broken Sword" resta una delle serie più belle che ancora oggi si possa giocare, tra i punta e clicca.
Il voto che lascio non potrebbe che essere quindi positivo.
Mi limiterò in questo spazio a descrivere brevemente le differenze tra la versione originale e questa "Remastered". 

Prima di tutto, nonostante Steam riporti diversamente, il gioco é completamente tradotto in italiano, sia nell'interfaccia che nei dialoghi che nei sottotitoli. Tale "errore", riportato anche per il precedente capitolo, andrebbe corretto.

Questa edizione "remastered" porta con sè un aumento di risoluzione dei fondali e degli ambienti di gioco. Si tratta, tuttavia, di un cambiamento davvero marginale ed il miglioramento, seppure presente, non è tale da "saltare all'occhio". Sebbene quindi si tratti di un piccolo cambiamento e non di una vera e propria rivoluzione, resta comunque un miglioramento e, come tale, ben accetto.
I personaggi di George e Nicole sono stati inoltre ridisegnati nelle forme e nelle animazioni ma, anche qui, nel bene o nel male, senza grossi stravolgimenti.

In questa versione del gioco, quando un personaggio parla, il suo volto appare in un rettangolo, disegnato ed animato in "HD". Potrebbe essere un cambiamento non per tutti apprezzabile ma indiscutibilmente resta un rifacimento davvero molto ben fatto e curato. Tale opzione non può essere disabilitata.

Sono state aggiunte delle tavole a "fumetti" così come nel precedente capitolo. Tuttavia, mentre nel primo esse dovevano essere sbloccate come "bonus" compiendo tutta una particolare serie di azioni, in questo capitolo l'accesso ad esse è inevitabilmente garantito semplicemente progredendo nella storia. Si tratta di poco più di una dozzina di illustrazioni, nulla di più, ma davvero ben realizzate. Queste vanno a colmare il vuoto tra gli eventi del primo capitolo ed il secondo raccontando quanto successo, durante l'assenza di George per la morte del padre, tra Nicole e Lobineau.

A differenza del precedente capitolo nella sua "Director's Cut" nessun contenuto aggiuntivo è stato introdotto in questa versione. Fortunatamente, sempre a differenza del precedente, nulla è stato tagliato.

Il gioco é stato rilasciato sui principali dispositivi mobili (Android, iOS, Nintendo e altri) con una interfaccia ovviamente adattata ai comandi touch e questa interfaccia é, purtroppo, riproposta, immodificata, anche su pc.
Se ora volete usare un oggetto dell'inventario dovete necessariamente trascinarlo in giro come si farebbe su un cellulare. Ai quattro margini dello schermo sono poi presenti, in trasparenza, I comandi per le impostazioni, il diario, l'inventario e gli aiuti. Il sistema originale, basato sui due tasti del mouse e la possibilità di trascinare il cursore fuori dai margini era nettamente superiore.

Come nel precedente capitolo, tutti gli elementi con i quali è possibile interagire vengono evidenziati da un cerchio lampeggiante. Questa opzione non può essere disattivata e, a mio parere, rovina nettamente l'esperienza di gioco.

Conclusione
Il gioco rimane davvero stupendo e per questo mi sentirei di consigliarlo davvero a tutti gli amanti di punta e clicca.
Non ho riscontrato invece differenze tra la versione originale e questa che siano degne di nota e credo che le due si possano ritenere quasi equivalenti.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 3 (67%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
10.5 ore in totale
Pubblicata: 6 luglio 2015
Bhè il migliore della saga.

In confronto al primo episodio (Direction's cut che vi consiglio caldamente) questo ha:

Varietà di paesaggi;
I personaggi hanno più carisma;
è ci sono anche alcuni ester egg :3

QUINDI PIù CHE CONSIGLIATO!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
0 persone su 1 (0%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
10.2 ore in totale
Pubblicata: 12 maggio 2015
Ok, parto subito col pararmi le spalle: quel che leggerete d'ora in poi sarà quanto di più controcorrente nei riguardi di un gioco generalmente considerato come un classico. Ci tengo a precisare che ho giocato a BS2 fino alla fine, con la massima apertura mentale, senza alcuna influenza o pregiudizio di sorta. Bene, dopo questo dovuto prologo, passiamo ai fatti.

Broken Sword 2 è forse la più cocente delusione che abbia mai avuto nella mia vita di giocatore. All'inizio, memore dell'esperienza avuta col predecessore, sono stato piuttosto contento di ritrovare George e Nico e avvinto da una storia tutto sommato molto promettente. Tuttavia, già dopo aver superato la sezione del villaggio di Quaramonte, la noia ha preso a mano a mano il sopravvento, e ho continuato a giocare col pilota automatico innestato, motivato a finire il gioco più per dovere di cronaca che non per le qualità insite nel titolo stesso.

Anzitutto il comparto tecnico mi ha lasciato piuttosto perplesso: e dire che nel 1996, anno d'uscita del titolo, giravano su computer avventure molto più curate nell'aspetto grafico, pur non essendo esose in termini di requisiti minimi. Le ambientazioni, molte delle quali notevoli e immersive sulla carta, meritavano più cura e definizione, e non capisco che bisogno c'era di riproporre una veste grafica che già a metà anni '90 appare ampiamente superata.

La sciatteria su questo fronte traspare poi in modo lampante durante le cutscene animate, che sfoggiano una notevole superficialità sia nelle animazioni che nella resa del tratto grafico (ok che la Revolution non è la Lucas, né tantomeno la Disney, ma era troppo chiedere qualche sforzo in più per non far sembrare Nico una specie di gorilla con la parrucca?).

Altro aspetto da cui traspare la frettolosità che deve aver caratterizzato l'intera fase di sviluppo sono proprio gli enigmi: scontati, banali, anche un po' sciocchi, in pochissimi casi mi hanno stimolato e divertito come avrebbero dovuto. Un paio mi sono apparsi difficili solo perché piuttosto illogici e forzati, mentre tutte le altre volte che sono rimasto bloccato erano dovute a due principali ragioni: o non avevo cliccato nell'hotspot giusto, pur avendo ben in mente la (scontata) soluzione, o mi ero dimenticato di dialogare con qualche personaggio, così da permettere il prosequio della storia e, conseguentemente, del gioco.

Insomma, ho trovato semplicemente avvilente notare come, in più riprese, BS2 sembri quasi una specie di ibrido tra action e film interattivo travestito da avventura grafica, così desideroso di sbarazzarsi dei pesanti panni imposti dal motore SCUMM per tendere verso altri lidi. Col solo risultato di fare sfoggio di un gameplay posticcio, né convinto né tantomeno convincente.

Tornando agli enigmi, forse il problema stà più a monte, visto che è proprio la scrittura che mi è parsa essere uno dei problemi maggiori del gioco. La trama promette faville, ma già dopo aver superato la sopracitata sezione del villaggio, il gioco non mantiene le promesse fatte, e la vicenda prosegue a svilupparsi in modo pigro e svogliato, facendo propri tutti i cliché tipici della letteratura e del cinema d'avventura (se arriverete a rimpiangere Dan Brown esattamente come ho fatto io, capirete di cosa sto parlando).

I personaggi generalmente non lasciano alcun segno, sono figure monodimensionali, quasi incomplete, che sembrano messe lì tanto per, senza alcuna correlazione col mondo di gioco. Quello che ho digerito ancora meno è però la caratterizzazione di Nico e di George. Per carità, nemmeno nel prequel erano di certo due giovani acqua e sapone, data la loro personalità eccentrica e a tratti perfino snob, caratteristiche che però ben si sposavano, di rimando, con acutezza e apertura mentale ragguardevoli.

La scure di una scrittura fatta al risparmio si abbatte purtroppo anche su di loro. Personalmente, trovo che non ci sia niente di peggio, in un'avventura grafica, di un protagonista saccente ed arrogante: egli dovrebbe rappresentare il tramite attraverso cui il giocatore esplora e si immerge nel mondo di gioco, il suo strumento di "conoscenza" e d'indagine, così come la lente di ingrandimento è utile ad un investigatore. Non che debba essere amorfo e impersonale, ma che i suoi pensieri si traducano in informazioni per il giocatore è tanto importante quanto necessario.

Qui non solo Nico e George sono ancor meno simpatici che in passato, ma addirittura insopportabili: giudicano e pontificano su qualsiasi cosa, anche la più insignificante, e mi sono irritato in più riprese a notare come le mie azioni "esamina" si traducessero spesso in fastidiose e futili dissertazioni di tuttologia. Siamo sempre lì: quando gli sceneggiatori cercano a tutti i costi di strappare qualche risata al giocatore, pur non avendo né le idee né un adatto contesto narrativo, i risultati sono questi. E BS2 è un triste esempio negativo in tal senso.

In conclusione, altre tre tirate d'orecchie. La prima è per la brevità del gioco, ampiamente immotivata, visti i mezzi a disposizione dei ragazzi della Revolution. La seconda è per lo sconcertante finale (in senso negativo), con tanto di terrificante canzone originale dei titoli di coda, su cui stendo un velo pietoso. La terza è per un doppiaggio di qualità altalenante e non sempre all'altezza, con evidenti errori nelle intenzioni delle battute, dai cui mediocri esiti riescono a cavarsi d'impaccio soltanto Claudio Beccari ed Elda Olivieri (le voci dei due protagonisti).

Che dire, quindi? Forse posso capire come mai BS2 sia stato così ben accolto al momento della sua uscita: il successo del prequel era ancora fresco, e le avventure grafiche erano ancora molto popolari nell'ambito dei giochi per PC. Probabilmente, in data 2015, il gioco risulta invecchiato piuttosto male e, a fronte della lunga storia ed evoluzione cui è andato incontro il genere nel tempo, ormai il titolo della Revolution ha ben poco da offrire. Per competere con Lucasarts e Sierra ci voleva ben più di una specie di Indiana Jones disneyano dall'impianto televisivo....

Non ho quindi molto apprezzato Broken Sword 2. Ma se amate le avventura punta e clicca alla follia, forse un'occhiata per il modico prezzo di 10 euro (o anche meno, dipende dai saldi!) potreste darla.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
0 persone su 1 (0%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
9.3 ore in totale
Pubblicata: 12 marzo 2014
Dopo il primo episodio mi aspettavo qualcosa di meglio sia come storia che come enigmi.
Anche al confronto di altre avventure sue contemporanee l'interfaccia è scomoda e la giocabilità e lenta e legnosa.
Lo consiglio solo a chi è veramente appassionato al retrogaming delle vecchie avvenure punta e clicca.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
7.7 ore in totale
Pubblicata: 29 dicembre 2014
Classic. Beautifully sequel, good story :)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
1.9 ore in totale
Pubblicata: 2 luglio 2014
+ Un pezzo da collezione
+ Riavvicina i fan della serie e ne recluta di nuovi

- Non apporta alcuna miglioria al comparto grafico

VOTO GLOBALE:.......7/10

"Broken Sword: La Profezia dei Maya è un gioco meno articolato, complesso e impegnativo rispetto al suo predecessore. Ciononostante l'eccezionale comparto tecnico e la capacità di intrattenere per tutto il tempo necessario a portarlo a termine, non precludono la possibilità di consigliarlo agli appassionati del genere che avranno modo di apprezzarne il buon lavoro.
Broken Sword è un’avventura che coinvolge il videogiocatore a trecentosessanta gradi, caratteristica che ne ha determinato l’ascesa fino al punto in cui si trova oggi.
Nonostante i quindici anni di vita, la giocabilità è ancora decisamente attuale e comporta diverse aggiunte rispetto ai capitoli originali, non fanno altro che stuzzicare l’appetito di chi voleva una scusa per di metterci nuovamente le mani sopra." [Cit.S.G.]
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
4.8 ore in totale
Pubblicata: 13 aprile 2014
"Ho queste mutandine molto esotiche.."
"Mettile via, pervertito!"

Devo dire altro?
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Consigliato
5.2 ore in totale
Pubblicata: 3 febbraio 2013
Seguito all'altezza del predecessore: tutto sommato un'avventura gradevole, non eccessivamente lunga o impegnativa, ma che sicuramente vale la pena giocare. Personalmente, gli ho preferito di gran lunga il primo episodio.

Cheers...facciamo i fighi con gli occhiali da sole.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente