Choose Your Path. It is four thousand years before the Galactic Empire and hundreds of Jedi Knights have fallen in battle against the ruthless Sith. You are the last hope of the Jedi Order. Can you master the awesome power of the Force on your quest to save the Republic? Or will you fall to the lure of the dark side?
Valutazione degli utenti: Molto positiva (4,951 recensioni)
Data di rilascio: 19 nov 2003

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Star Wars: Knights of the Old Republic

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Star Wars Collection

Include 14 articoli: STAR WARS™ - Dark Forces, STAR WARS™ - Knights of the Old Republic™, STAR WARS™ - The Force Unleashed™ II, STAR WARS™ - The Force Unleashed™ Ultimate Sith Edition, STAR WARS™ Battlefront™ II, STAR WARS™ Empire at War - Gold Pack, STAR WARS™ Jedi Knight - Dark Forces II, STAR WARS™ Jedi Knight - Jedi Academy™, STAR WARS™ Jedi Knight - Mysteries of the Sith™, STAR WARS™ Jedi Knight II - Jedi Outcast™, STAR WARS™ Knights of the Old Republic™ II - The Sith Lords™, STAR WARS™ Republic Commando™, STAR WARS™ Starfighter™, STAR WARS™ The Clone Wars™ - Republic Heroes™

 

Consigliato dai curatori

"A great RPG made by Bioware prior to Mass Effect this game is what inspired them to make the Mass Effects games to allow more creative liberty."

Riguardo questo gioco

Choose Your Path.
It is four thousand years before the Galactic Empire and hundreds of Jedi Knights have fallen in battle against the ruthless Sith. You are the last hope of the Jedi Order. Can you master the awesome power of the Force on your quest to save the Republic? Or will you fall to the lure of the dark side? Hero or villain, saviour or conqueror... you alone will determine the destiny of the entire galaxy!
  • A brand new Star Wars role-playing experience with unique characters, creatures, vehicles and planets.
  • Learn to use the Force with over 40 different powers and build your own lightsaber.
  • Adventure through some of the most popular Star Wars locations, including Tatooine and the Wookiee homeworld Kashyyyk.
  • Choose your party from nine customisable characters, including Twi'leks, droids and Wookiees.
  • Travel to eight enormous worlds in your own starship, the Ebon Hawk.

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
    • OS: Windows XP and Windows Vista
    • Processor: Intel Pentium 3 1Ghz or AMD Athlon 1GHz
    • Memory: 256 RAM
    • Graphics: 32 MB with Hardware T&L
    • DirectX®: Directx 9.0b or better
    • Hard Drive: 3.5 GB
    • Sound: Directx 9.0b compatible
    • OS: Mac OS X 10.6.8 or later
    • Processor: 1.8 GHZ Intel chipset or faster
    • Memory: 512 MB or higher
    • Hard Disk Space: 5 GB
    • Video Card: ATI Radeon X1600 / NVidia Geforce 7300 (128 MB VRAM or higher)
    • Languages: English

    • Supported Video Cards: NVIDIA GEFORCE 7300, 7600, 8600, 8800, 9400, 9600, GT 120, 320M, 330M, ATI RADEON X1600, X1900,HD 2400, HD 2600, HD 3870, HD 4670, HD 4850, HD 5670, HD 5750, HD 5770, HD 5870, HD 6750, Intel HD Graphics 3000

    • Additional: Intel integrated video chipsets are not supported. This game is not supported on volumes formatted as Mac OS Extended (Case Sensitive), Apple Intel Chipsets only. Power PC Processors (G4 and G5) are not supported


Recensioni utili dai clienti
22 persone su 23 (96%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
16.6 ore in totale
Pubblicata: 7 febbraio
È così che muore la libertà, sotto scroscianti applausi (Padmé Amidala cit.)

La lore di Star Wars non è stata mai così curata come in Kotor, un gdr apparentemente vecchia scuola nel sistema di combattimento, che affonda le sue radici nel sistema di D&D già amato in Baldur's Gate. Contano dunque le statistiche, le specializzazioni e la fortuna nei dadi, non i riflessi del giocatore come in titoli più votati all'azione. Gestiremo un party costituito da 3 personaggi (incluso noi), con tanto di pausa tattica. Dunque sarà fondamentale la fase pre-scontro per impostare le mosse ma non aspettatevi il tatticismo profondo e la combinazione di mosse tra i diversi personaggi raggiunto in Baldur's Gate o in D.A.O. per 2 fattori. Il primo è che il titolo è strutturato in maniera tale che il giocatore si occupi più che altro del suo personaggio e il computer badi agli altri 2. In secondo luogo Non è che manchi varietà nelle possibilità d'intervento, quanto piuttosto sia presente uno sbilanciamento verso i poteri jedi e l'uso delle doppie spade laser, che spingerà alcuni giocatori a sfuttare party con 3 cavalieri, invece di approfondire i diversi personaggi. Ma vi invito a non cadere in questo tranello perchè vi perdereste alcuni protagonisti eccezionali e tutti ben caratterizzati, con una storia affascinante da rivelare...su tutti il mio preferito è Hk-47 da prendere su Tatooine (costerà caro non spendete tutti i soldi nelle gare per potenziare gli swoop o dovrete puntare su una forte persuasione).

L'incipit funge da tutorial e ci porta a 4000 anni prima della nascita dell'impero (siamo dunque lontani dalle vicende delle 2 trilogie cinematografiche di G.Lucas), a bordo d'una astronave della Repubblica sotto l'attacco di un incrociatore Sith. I Sith come sappiamo sono infidi e Darth Malak tradisce il suo maestro Revan; entrambi erano stati jedi e protagonisti della guerra contro i Mandaloriani qualche anno prima, ma hanno tradito il Consiglio, carpiti dal fascino del lato Oscuro. Fuggiti dalla nave sarete ora su Taris (il primo di 8 pianeti più due stazioni da esplorare), ed insieme a Carth Onasi (il primo di 9 compagni da conoscere) dovrete liberare Bastila per poi lasciare il pianeta...

Poche scelte iniziali: 3 classi: soldato (alcuni talenti non sono utili e ha poche skills), esploratore (la più versatile con molte skills) e canaglia; sesso; pochi volti ed una sola razza (umana, capirete il perchè di questa limitazione col proseguo della storia).
Come ogni gdr che si rispetti è presente la crescita del personaggio, ecco allora Skills e Feats. Le prime sono fondamentali, influenzano l'uso di computer, persuasione (fondamentale anche per evitare gli scontri), capacità curative e riparazione droidi. Le Feats influiscono più sul combattimento agendo sui valori delle armi bianche, blaster, armature, ecc...ma non spendetele subito, alcuni talenti iniziali saranno inutili nel proseguo (es. blaster).
Vi consiglio di non salire di livello appena possibile, ma di farlo solo dopo essere diventati jedi perchè i livelli sono solo 20 ed una volta divenuti jedi si guadagnano più bonus (tanto i punti esperienza continuate ad accumularli per poi spenderli tutti insieme). Non preoccupatevi degli avversari in quanto il loro livello si adatta automaticamente al vostro. Una volta jedi avrete a che fare con poteri della forza suddivisi in chiari e scuri; potete usarli entrambi ma se il vostro Pg ha una linea di condotta oscura e userete poteri chiari avrete delle penalità nell'uso di quel potere e viceversa.
Tutti i 9 personaggi aumentano di livello, anche se non ve li portate dietro, dunque decidete con saggezza le diverse specializzazioni a partire dalle loro peculiarità, così potrete affrontare meglio le diverse situazioni.

Gameplay: il combattimento si svolge in round, in ogni round si eseguono 2 lanci, uno per determinare chi attacca e l'altro per determinare il danno inflitto. Prima dell'inizio e in qualsiasi altro momento si può richiamare la pausa tattica per stabilire l'ordine degli attacchi dei personaggi. Armatevi di medikit e bombe, il resto lo faranno i poteri della forza e le spade laser. Essendo un titolo fortemente legato ad una trama (ben concepita e diretta) soffre di una certa linearità, ogni evento ha soli 2 esiti rispondendo alla dicotomia bene/male che è il pilastro portante della saga di G.Lucas. Mancano dunque la sensazione di condizionare gli eventi come vedremo in Mass Effect o la libertà di esplorazione tipica degli Elder Scrolls.

Il punto forte del gioco è l'essenza stessa dell'interpretazione del proprio ruolo. Non sono solo i dialoghi a determinare la nostra condotta, ma anche le azioni e il modo di combattere. Se giocate preservando il bene comune a volte sarete tentati in battaglia di usare i temibili fulmini del Lato Oscuro, altre volte avrete il desiderio di scatenare il vostro lato impulsivo verso la condotta di certi personaggi, o cadrete nella tentazione di non voler pagare l'esosa richiesta di un mercante...in questi frangenti amerete Bioware e la sua cura per i dettagli nelle insidiose malizie.

Giudicare il titolo graficamente e tecnicamente ora, a più di 11 anni di distanza sarebbe ingiusto, comunque non si difende poi tanto male.
Comparto audio buono come quasi tutti titoli LucasArts.
Comparto grafico molto buono all'uscita; era uno dei titoli migliori per caratterizzazione dei personaggi, le ambientazioni godono di una certa varietà tra deserti, zone sommerse limitate forse solo da troppe zone urbane.
Comparto tecnico: non si può giocare in full-hd ed è consigliato impostare la compatibilità con xp; inoltre dal menù di gioco deselezionate la voce "effetti di frame buffer" che altrimenti potrebbe causare un crash appena dopo la creazione del personaggio.

Mini-giochi:
- La corsa con gli swoop: è una gara a tempo in solitaria; per vincere bisogna cambiare solo quando i giri sono al max, evitare assolutamente i contatti e passare sopra tutte le zone con gli accelleratori.
- Pazaak, gioco di carte che diventa un'autentica droga; collezionate le carte in grado di mutare il segno, sono fondamentali per vincere.

Questo è un grandissimo titolo, che forse manca solo d'una maggiore profondità tattica, Fallout New Vegas userà nel 2010 perk skills libri e riviste per variare notevolmente i diversi approcci, ma questo Kotor è stato un vero capolavoro quando uscì nel lontano 2003, divenendo una pietra miliare del genere pur con le sue licenze in ambito gdr.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
269 persone su 306 (88%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
32.3 ore in totale
Pubblicata: 9 gennaio
HK: All meatbags should buy this game.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
149 persone su 160 (93%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
22.2 ore in totale
Pubblicata: 30 gennaio
This review is based on a purely vanilla playthrough

+ Character creation allows stat customizations right from the get-go, and goes the extra mile by adding a 'recommended' button that offers balanced numbers based on class; useful feature for beginners
+ Very even and agreeable pace throughout the entirety of the game; never felt too fast, slow, or interspersed with filler content
+ Excellent, marvelous soundtrack; really keeps you in the game, and does well to make this title feel true to the franchise
+ Mercifully short load times
+ There are myriad available side-quests, all voiced
+ Combat mechanics are well thought-out (despite 'dice-roll' RNG, of which I am not normally fond, as a general rule) and give you plenty of room for creativity and finesse
+ Excellent story with lots of depth and freedom of choice
+ While some characters remained a bit two-dimensional throughout the game, the majority of them are adequately fleshed-out and seem to develop to some extend
+ The game includes a few optional minigames (eg. Pazaak Cards)
+ Multiple endings, based entirely around the player's decisions
+ Tons and tons of lore-friendly set-pieces and items (both practical and aesthetic)
+ Extremely, alarmingly mod-friendly
+ An absolute plethora of immersive dialogue options
+ Boasts a few masterful plot twists

- Poor camera; you get used to it, but it's initially quite frustrating and limited in functionality
- Poor inventory system; throws everything into one long list as you accumulate items, leading to lots of monotonous scrolling when looking for equipment (mostly a problem for fellow hoarders, you could just sell all of your junk)
- Mostly flat, uninspired voice-overs (some voice actors were of inordinately better quality, though that mostly served to highlight the disparity)
- AI movement is mostly terrible, leading to waiting for characters to catch up, and lots of blocked doors/paths
- Lots and lots of bugs and glitches; most notably terrain glitches and a few CTDs (some of this can be fixed with a small amount of modding, I'm told)
- The autosave function is too sparse in functionality, and has led to some extremely frustrating moments

If you enjoyed this review, please follow my curator page. Also, feel free to join my group, LockeProposal's Big Day Out for discussion and announcements. Thanks for reading!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
63 persone su 67 (94%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
94.1 ore in totale
Pubblicata: 17 aprile
“A Long Time Ago, in a Galaxy Far, Far Away…”

A war rages between The Republic and The Sith. ‘Star Wars: Knights of the Old Republic’ throws you head first into a fantastic recreation of the Star Wars universe filled with lightsabers, Sith Lords, and political intrigue, in an immersive, gripping tale of Good vs. Evil which - more than a decade on - stands tall as one of the best RPG’s of its generation, and probably the finest gaming interpretation of the iconic Star Wars franchise.

Campaign: Released in 2003 by Bioware | Lucas Arts, and set 4000 years before the events in ‘Star War’s - Episode 1: The Phantom Menace’, ‘SW:KOTOR’ tells the tale of a relative unknown caught up in events of cosmic proportions. The opening credits thrust you into the midst of an inter-galactic battle between Republic forces and a Dark Sith Lord, which finds you crash landing onto an alien planet, trying to stay alive and escape an inter-planetary Sith blockade. An unusually strong connection with the Force catapults the player from by-stander to protagonist, as an engaging, story-fueled campaign takes you across the galaxy from the mysterious water-world of Manaan, to the desert planet of Tatooine among many others. A lovingly crafted universe is filled with lots of recognizable faces to include – the treacherous Hutt’s, Bounty Hunter’s, Sith, Jedi Knights, Wookies, Protocol Droids, Rancor’s, and Sand People - amongst a broader cast of nearly 300 distinctive alien races.

Gameplay | Graphics | Sound: A Third-Person RPG in the classic mold, gameplay in ‘SW:KOTOR’ is built around the 4 pillars of ‘Character Development and Customization’, ‘Inventory Management’, ‘Combat’, and ‘Dialogue-driven Story-Telling’. You choose to play as one of three character classes (Soldier, Scout or Scoundrel – with both male and female options available), and then as one of three Jedi sub-classes (Sentinel, Consular or Guardian). A deep inventory system allows you to customize and equip your character with a multitude of clothing, weapon and armor options as well as assign XP to level-up in a variety of areas from Attributes, Skills, Feats, and Force Powers. Combat is based around the ‘D20’ RPG rule-set popularized in ‘Dungeons and Dragons (D&D)’, and while round-based, players are able to queue up actions and run them simultaneously in real-time. Finally, Character interaction is via a dialogue menu that is rumored to contain over 2000 lines of text, clearly geared toward maximizing player choice across multiple playthrough’s. While the broad strokes are seemingly representative of standard RPG fare, three elements serve to distinguish this title from the rank and file – 1. The ability to switch to | customize | play as any character in your group provides for great overall variety 2. The campaign is well-paced with ‘Third Person’ gameplay broken up by ‘Rail-shooting’, ‘Stealth’, ‘Racing’, and ‘Gambling’ mini-games and 3. Deep customization options, lots of side-quests and the sheer glee of roaming the Star Wars universe adds great replayability to this title. Sound Design is also particularly noteworthy, with voice-acting, sound effects and background score composition all top-shelf. Well optimized K&M controls round out a well polished title.

Flaws: There is little to gripe about here, and perhaps the game’s biggest ‘flaw’ is its dated graphics - which have not aged particularly well - but it’s a testament to the overall strength of this title that it remains not only playable, but immensely engaging, despite this. Other minor issues include somewhat repetitive combat, and some minor character pathfinding issues.

Overall, ‘Star Wars: Knights of the Old Republic’ is an erstwhile classic from another time, rich in Star Wars lore, with a deep, engaging campaign, a fantastic background score, compelling combat mechanics, high replayability and filled with iconic characters, plot twists, and moral complexities. This is a title you could easily lose yourself in for 50-60 hours on a single-playthrough, and that’s even before player-choice dictates your ultimate path to the Light or Dark Side. The Force is all around you, Padawan. What is your Destiny? – Highly Recommended! – (Rating 9/10)


Want More Recommendations?
Make sure to click the 'Follow' button on our Curator Page (Link Attached) to get the latest reviews updated directly onto your Activity Feed. Link: 'Game Syndicate - Curator Page'
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
42 persone su 48 (88%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
43.2 ore in totale
Pubblicata: 17 gennaio
This is quite possibly the greatest RPG ever created! It's an absolute must play.

If you don't play it Malak will bite you as you sleep. Oh wait....
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente