Mostra il tuo stile e vinci la stagione 2013 del FIA WORLD RALLY CHAMPIONSHIP 2013! Vivi il FIA World Rally Championship 2013 con i piloti, le macchine e i percorsi dei campionati WRC, WRC 2, WRC 3 e Junior WRC.
Recensioni degli utenti: Nella media (302 recensioni)
Data di rilascio: 25 ott 2013
Etichette popolari definite dagli utenti per questo prodotto:

Accedi per aggiungere questo gioco alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come titolo che non ti interessa

Acquista WRC 4 FIA World Rally Championship

 

Consigliati dai curatori

"Solid car handling & physics. As with almost all driving games, however, it's best played with a controller or wheel."

Riguardo questo gioco

Mostra il tuo stile e vinci la stagione 2013 del FIA WORLD RALLY CHAMPIONSHIP 2013!

Vivi il FIA World Rally Championship 2013 con i piloti, le macchine e i percorsi dei campionati WRC, WRC 2, WRC 3 e Junior WRC. Sfrutta un motore grafico migliorato e un realismo senza precedenti, che ti permettono di sviluppare nuovi stili di guida su superfici sempre più realistiche. Gioca via internet contro i tuoi amici al mattino, al pomeriggio o alla sera, in uno dei 78 tracciati disponibili, ognuno più impegnativo dell’altro.

• Il gioco ufficiale del FIA World Rally Championship 2013
• 65 veicoli ufficiali e livree
• 78 percorsi in 13 diversi paesi
• Una modalità carriera assolutamente autentica e coinvolgente
• Tutte le condizioni atmosferiche e le superfici stradali possibili
• Modalità multigiocatore online fino a 16 giocatori

Requisiti di sistema

    Minimum:
    • OS: Windows®XP™ SP2, Windows®Vista™ or Windows®7
    • Processor: Intel™ 2.4 GHz or similar
    • Memory: 1 GB RAM
    • Graphics: NVIDIA® Geforce 8800 GT or AMD® Radeon™ HD 3870 or above (has to run Pixel Shader 3.0) with at least 512 MB video memory
    • DirectX: Version 9.0c
    • Hard Drive: 4100 MB available space
    Recommended:
    • OS: Windows®XP™, Windows®Vista™, Windows®7
    • Processor: Intel™ Core 2 Duo / AMD™ Athlon 64 X2 or above
    • Memory: 4 GB RAM
    • Graphics: NVIDIA® GeForce™ 9000 series or above, AMD® Radeon™ HD4000 or above (has to run Pixel Shader 3.0) with at least 1 GB video memory. Laptop versions of these cards are not fully supported.
    • DirectX: Version 9.0c
    • Network: Broadband Internet connection
    • Hard Drive: 4100 MB available space
Recensioni utili dai clienti
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
38.2 ore in totale
WRC4 è l'ultimo capitolo della saga rallistica della Milestone.

Si tratta fondamentalmente di un gioco che tende sull'arcade, seguendo la scia dei primissimi Colin McRae rally. Detto ciò non dobbiamo stupirci di trovare rally composti da poche prove speciali, e con un chilometraggio piuttosto ridotto. Insomma, difficilmente impiegherete più di tre-quattro minuti per finire una prova, rendendo il gioco piuttosto adatto a partite mordi-e-fuggi.

Come il suo illustre predecessore, WRC 4 include diverse categorie di macchine da rally: si inizia col WRC Junior, che è essenzialmente un monomarca Ford Fiesta, e si prosegue con WRC 3, WRC2 e WRC, la categoria regina.

E' possibile scegliere di correre un evento (PS, gara, o campionato) singolo, oppure iniziare una carriera, che vi porterà a scalare le classifiche delle varie classi del mondiale rally, iniziando dal WRC Junior. In questa modalità, il vostro team manager vi indicherà un avversario da battere, per incrementare il punteggio acquisito durante la gara. Onestamente, si tratta di un dettaglio che lascia il tempo che trova: a seconda del livello di difficoltà scelto, l'avversario da battere non sarà mai così tosto da impensierirvi... anche perché, in singolo, il gioco è relativamente facile.

Non c'è una grandissima differenza, in termini di sensazioni, tra correre sull'asfalto asciutto, e correre sulla neve. Certo, non si pretendeva una fisica alla Richard Burns Rally (al contrario!), ma una maggiore differenziazione nella fisica dovuti ai vari fondi stradali, avrebbe giovato.

Prima di entrare in prova, si rimane piacevolmente colpiti dalle possibilità di regolazione della vettura, persino esagerate, per un gioco che, nonostante i proclami, è chiaramente un arcade, e dalle possibilità di salvataggio degli assetti (sebbene qualche slot extra, avrebbe fatto comodo).

Quando si entra in prova... iniziano i primi veri problemi.

Innanzi tutto, la grafica, per un gioco del 2013, è un tantinello datata, non tanto a livello di modellazione delle auto, ma a livello ambientale e di effetti, e ciò lo si nota sopratutto nei replay.

Inoltre, oltre ad essere datata, è pure poco ottimizzata, un difetto molto più grave.

Vi sembrerà che le varie prove speciali siano ricavate dallo stesso ambiente 3D... ed in effetti è così. Intendiamoci, nel mondo reale è prassi comune ripetere delle prove speciali più volte durante la stessa giornata di gara, ma su sei prove, si crea un effetto deja-vu, che spinge il giocatore a fidarsi più della sua memoria, che del navigatore.

Anche perché quest'ultimo non ha certo la bravura di un'Anna Andreussi... oltre a perdere tempo a segnalare delle curve che si fanno evidentemente in pieno (impedendo di segnalare correttamente l'immancabile tornante successivo), alle volte ci sono dei grossi errori nelle note, che è un problema gravissimo in un gioco di rally.

Per quanto riguarda i controlli... tocchiamo un vero e proprio vizio della Milestone moderna, quella di progettare il gioco ESCLUSIVAMENTE su console, e di fregarsene del pubblico PC.

Da cosa si deduce tutto ciò?

Tanto per cominciare, come nella serie Superbike, si viene obbligati ad usare un singolo controller, impedendo l'uso di periferiche multiple.

Ma se su SBK non è un grosso problema, su WRC, diventa fastidioso, perché obbliga a fare delle scelte per mappare comandi come il freno a mano (e il freno a mano lo userete parecchio, visto la mole industriale di tornanti presenti in questo gioco), perché i fortunati possessori di handbrake esterni non potranno usarlo in game assieme al volante.

Inoltre, non è possibile usare i pedali separati, a meno di non subire una zona morta pari al 50% dell'escursione dei comandi. Ciò obbliga ad usare i pedali combinati, che su PC hanno smesso di essere uno standard da almeno una decina di anni.

Dulcis in fundo, sul mio Driving Force GT, uno dei volanti più diffusi su PC, oltre al già citato problema dei pedali, persiste una zona morta al centro, inaccettabile con un volante, per via dell'imprecisione di guida sul veloce (in Finlandia, rende la guida ancora più difficile di quanto non sia già).
E la cosa peggiore, è che lo stesso IDENTICO volante, non ha problemi simili nella versione PS3.

Ah, dimenticavo... a differenza di WRC3, qui NON ESISTE force feedback, letteralmente.

L'impressione, è che alla Milestone non abbiano curato molto i dettagli, come si nota dalla presentazione della Peugeot 207, che pur montando gomme da asfalto, ha l'assetto rialzato per una prova su terra... almeno nello showroom.

O il fatto di aver mantenuto Sebastien Loeb come avversario in campionato ed in carriera. D'accordo, all'epoca della pubblicazione del gioco nessuno si sarebbe aspettato che le Volkswagen Polo WRC avrebbero fatto del campionato ciò che i loro connazionali della nazionale di calcio hanno fatto con la compagine brasiliana, ma si sapeva già che il pilota alsaziano, nel 2013, avrebbe corso solo poche gare, troppo poche per renderlo una figura importante nello schieramento.

Altra cosa che non mi è piaciuta, è l'impossibilità di usare la Hyundai i20 WRC in carriera: non dico che avrebbero dovuto renderla disponibile subito, ma sarebbe bastato renderla sbloccabile in carriera dopo aver corso un campionato WRC (magari da ufficiale).

Di fatto, sembra più un contentino, che una ghiotta opportunità.

Passiamo ora all'online: nei primi tempi dall'uscita del gioco, ci sono stati molti problemi con l'account, con effetti prevedibili sul gioco online.

Attualmente, devo dire di aver apprezzato la modalità multiplayer, vero e proprio endgame di WRC4, sia per la facilità con cui si crea e si customizza una partita, sia per la gestione dei ghost, che mai impediscono la visione della strada.

Ovviamente, in multi ci si deve dimenticare dell'uso dei replay, veri e propri riavvolgimenti alla Prince of Persia, ormai diffusi anche nei giochi di corse, rendendo le sfide con i giocatori umani più tese (specialmente se l'avversario è di pari livello).

In definitiva, cosa posso dire di WRC4?

Che è un buon gioco arcade (e questa è una premessa fondamentale: ho letto di molti giocatori che lo hanno stroncato... facendo paragoni con Richard Burns Rally, che ha un'ipostazione completamente diversa), ma che cade tristemente nei dettagli.

Per me è un gioco da 20/30, non di più. Se riuscite a trovarlo in saldo e siete appassionati di rally, vi suggerisco di farci un pensierino.
Pubblicata: 17 luglio
Questa recensione ti è stata utile? No
4 persone su 8 (50%) hanno trovato questa recensione utile
14.6 ore in totale
Purtroppo alcuni ne parlano bene perchè non c'è concorrenza... il gioco è inizialmente divertente ma alla lunga la longevità cala notevolmente, i difetti grafici sono pesanti e il fastridioso effetto stuttering non è ancora stato risolto dopo mesi dalla pubblicazione, l'audio è stato migliorato ma non è ancora degno, se avete un volante è sicuramente più divertente anche se le opzioni sono praticamente inesistenti, nessuna regolazione simulativa, sensazione del terreno veramente scarsa, arcade e basta.
GRAPHICS 5/10 SOUND 7/10 CONTROLS 5/10 LONGEVITY 7/10
Pubblicata: 6 aprile
Questa recensione ti è stata utile? No
2 persone su 11 (18%) hanno trovato questa recensione utile
1.1 ore in totale
Abominevole , fregatura colossale , non compratelo non funziona
Pubblicata: 27 giugno
Questa recensione ti è stata utile? No
36 persone su 40 (90%) hanno trovato questa recensione utile
28.1 ore in totale
There something special about a good rally game. This game is no DiRT but it stands on its own merits and with all this nonsense about GFWL breaking my copy of DiRT 2 (and being removed from steam) Showdown being rather.. not what I want. This stands as a good substitute.

- Has an interesting career mode, taking contracts and such.
- Persistant damage between races which I found to give a subtle and unique sense of immersion
- Great audio from engine sounds to co-pilot voicework

Something tells me this series has more popularity in other countries.
Now, if you'll excuse me, I'll get back to pretending I'm not pacing around the living room in unabated anticipation waiting for a DiRT 4 annoucement.
Pubblicata: 13 agosto
Questa recensione ti è stata utile? No
11 persone su 15 (73%) hanno trovato questa recensione utile
15.8 ore in totale
For my (as casual rally ganre game player) this was pretty nice experience within one complete career mode - cars, courses, audio and career was really nice and fun to play through, but reading through others reviews seems like I am one of few people who like this game, interesting. ^^ However, I can recommend this, I liked it!
Pubblicata: 6 settembre
Questa recensione ti è stata utile? No
9 persone su 10 (90%) hanno trovato questa recensione utile
43.0 ore in totale
Ho conosciuto i Milestone col mitico e indimenticabile primo Screamer e da allora ne ho seguito sempre con interesse le gesta. Ciò nonostante sino a poco tempo fa non avevo tenuto in grande considerazione la serie con licenza ufficiale WRC, alla quale mi sono avvicinato solo con questo quarto titolo. Non posso pertanto fare confronti con le versioni precedenti, ma di WRC 4 posso dire che è decisamente un buon titolo.

A fianco dei soliti rally veloci c'è la modalità carriera che permette di affrontare le categorie ufficiali Junior WRC, WRC 3, WRC 2 e WRC, il tutto condito da piloti e auto ufficiali. Ogni rally è composto da tre giornate, ciascuna caratterizzata da due Special Stage, per un totale di sei tappe a rally.

La guida delle auto da rally è davvero divertente e ben realizzata, con fondi stradali molto differenti tra loro in termini di aderenza e impatto sulla vettura: dove l'asfalto richiede molta precisione, spesso anche a causa di una carreggiata piuttosto stretta, il fondo ghiaioso o terroso permette lunghe derapate controllate se asciutto, inferiori se bagnato e quindi con presenza di fango. La neve infine cambia ancora una volta tutto, così come le tappe veloci dove si resta spesso con marce alte, alberi pericolosi a fianco carreggiata, salti, dossi e via dicendo.

Anche le vetture offrono una bella varietà: la guida di una Junior WRC, molto poco potente se paragonata alle auto delle serie maggiori, non è minimamente paragonabile alle altre e viceversa. Lo stesso vale per l'ora del giorno in cui si svolgono le tappe: la luce del tramonto talvolta può essere un vero ostacolo, soprattutto se si è formata qualche crepa sul lunotto anteriore a causa di impatti violenti con oggetti a bordo pista o a causa di involontari ribaltamenti cagionati da dossi o dirupi insidiosi. L'audio infine è abbastanza buono e tutto sommato mai sottotono.

Le note dolenti riguardano la grafica, un po' tanto indietro sugli standard moderni soprattutto per quanto riguarda la visuale dall'interno degli abitacoli, le indicazioni del co-pilota, che si vorrebbe lanciare dalla vettura in corso quando annuncia una rapida svolta nella direzione errata, e in generale la mancanza di rally un po' più lunghi. Disponendo infatti della licenza ufficiale WRC, in Milestone potevano anche pensare di dare la possibilità di effettuare rally al 100% della durata reale, dove gli Special Stage possono arrivare ad essere anche più di 20.

Non ultimo difetto, quello della ripetizione delle tappe: essendo infatti ogni paese composto da una mappa o circolare o a Y (e nemmeno tanto vasta) ogni rally vede il giocatore passare attraverso gli stessi punti più volte, magari in senso inverso.

Traendo le conclusioni, si tratta di un gioco onesto, ma chi vuole qualcosa di puramente "next-gen" dovrebbe comunque guardare altrove.
Pubblicata: 24 marzo
Questa recensione ti è stata utile? No