PixelJunk™ Shooter ti mette al comando di un'astronave lanciata a razzo tra caverne sempre diverse nel tentativo di salvare gli scienziati intrappolati sottoterra. La tua progressione nel gioco dipenderà da quanto spiccato è il tuo senso di osservazione e dalla tua abilità nel manipolare l'ambiente circostante.
Recensioni degli utenti: Molto positiva (196 recensioni)
Data di rilascio: 11 nov 2013

Accedi per aggiungere questo gioco alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come titolo che non ti interessa

Acquista PixelJunk™ Shooter

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista PixelJunk™ Monsters Ultimate + Shooter Bundle

Include 2 oggetti: PixelJunk™ Monsters Ultimate, PixelJunk™ Shooter

 

Consigliati dai curatori

"A charming physics-y shooter that's a blast in co-op mode. It's the sort of game that just feels good to play. It's got a great art style too."

Recensioni

“Smart environmental puzzles in tight, intriguing spaces. Great minimal visual style and excellent, diverse soundtrack.”
Mac Life

“Gleefully swift, ingeniously puzzling, and kind to your senses through delightful art and a terrific soundtrack, Shooter is received with open arms on the PC.”
PC Games N

Riguardo questo gioco

PixelJunk™ Shooter ti mette al comando di un'astronave lanciata a razzo tra caverne sempre diverse nel tentativo di salvare gli scienziati intrappolati sottoterra. La tua progressione nel gioco dipenderà da quanto spiccato è il tuo senso di osservazione e dalla tua abilità nel manipolare l'ambiente circostante. Aggiungi a tutto questo uno sciame di nemici ostili, delle sostanze nocive e dei sopravvissuti intrappolati bisognosi del tuo aiuto, e gli obiettivi della tua missione non potrebbero essere più chiari!

• Combatti in 15 livelli a bordo della tua astronave per portare in salvo gli scienziati.
• Fatti strada tra rompicapi cavernosi, manipolando l'acqua, il magma e persino un misterioso liquido nero e magnetico.
• Alleati con un amico per giocare in co-op locale.

Azione, avventura e intrattenimento: aspettano solo te. Diventa l'eroe che salverà gli scienziati intrappolati, goditi un mondo dalla sfiziosa grafica retro e una colonna sonora dinamica che reagisce a seconda del livello di pericolo in cui ti trovi!

Requisiti di sistema

PC
Mac
Linux
    Minimum:
    • OS: Windows Vista Service Pack 2
    • Processor: 2.5Ghz i3 Equivalent Processor
    • Memory: 2 GB RAM
    • Graphics: DirectX 10 Compliant Graphics Device, Radeon 5450, NVidia 8600, Intel HD 3000 or better @720p
    • DirectX: Version 11
    • Hard Drive: 250 MB available space
    • Sound Card: XAudio 2-Compatible Sound Card
    Recommended:
    • OS: Windows 7
    • Processor: 2.8Ghz i5 Equivalent Processor
    • Memory: 2 GB RAM
    • Graphics: DirectX 10 Compliant Graphics Device, Radeon 5770, NVidia GTX 470, Intel HD 4000
    • DirectX: Version 11
    • Hard Drive: 250 MB available space
    • Sound Card: XAudio 2-Compatible Sound Card
    Minimum:
    • OS: OS X 10.6 (Snow Leopard)
    • Processor: 2.5 Ghz Quad Core Processor
    • Memory: 2 GB RAM
    • Graphics: Intel HD Graphics 4000 or better @720p
    • Hard Drive: 250 MB available space
    • Sound Card: XAudio 2-Compatible Sound Card
    Recommended:
    • OS: OS X 10.8 (Mountain Lion)
    • Processor: 2.8Ghz Quad Core Processor
    • Memory: 2 GB RAM
    • Graphics: Intel HD Graphics 5000 or better
    • Hard Drive: 250 MB available space
    • Sound Card: XAudio 2-Compatible Sound Card
    Minimum:
    • OS: Ubuntu 13.04
    • Processor: 2.5Ghz i3 Equivalent Processor
    • Memory: 2 GB RAM
    • Graphics: Radeon 5770, NVidia GTX 470 or better @720p
    • Hard Drive: 250 MB available space
    • Sound Card: XAudio 2-Compatible Sound Card
    Recommended:
    • OS: Ubuntu 13.04
    • Processor: 2.8Ghz i5 Equivalent Processor
    • Memory: 2 GB RAM
    • Graphics: Radeon 5770, NVidia GTX 470 or better
    • Hard Drive: 250 MB available space
    • Sound Card: XAudio 2-Compatible Sound Card
Recensioni utili dai clienti
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
17.4 ore in totale
Confessatelo, anche voi avete cazzeggiato almeno una volta con quei giochini sandbox dove avendo a disposizione una serie di elementi come fuoco, terra, acqua, liquidi esplosivi ed altre diavolerie assortite si pasticciava per osservare quel che poteva avvenire versando ad esempio una colata di lava su di un liquido esplosivo o anche, semplicemente, dell'acqua sul fuoco... ecco, PixelJunk Shooter prende spunto da questa idea feticista e fortunatamente ne aggiunge uno scopo, facendovi sentirete decisamente meno idioti nel giocarlo...
Shooter fa parte di una collezione di titoli chiamata per l'appunto "PixelJunk" nella quale troviamo anche l'originalissimo Eden, il tower defence Monster e, tra gli altri, anche il nuovissimo Nom nom Galaxy.
La serie PixelJunk è sviluppata da un talentuoso team giapponese rispondente al nome di Q-Games, il leader del gruppo Dylan Cuthbert sostiene che tutti i titoli di questa collana devono rispondere ai concetti di familiarità, semplicità ed originalità e personalmente posso affermare che, almeno per i giochi che ho sperimentato, ci siamo in pieno.
La storia di Shooter é quantomeno banale, ma vi posso assicurare che nessuno piangerà per questo poichè le semplici e naturali meccaniche di questo titolo non hanno certo bisogno di giustificazioni per essere capite e godute a pieno...
Tanto per onore di cronaca, noi saremo alla guida di una piccola navicella con lo scopo di salvare un gruppo di scienziati rimasti isolati su di un pianeta alieno durante delle operazioni di scavo non andate per il verso giusto.
L'avventura é divisa in zone che vanno dalla superficie fino al cuore del pianeta, ogni zona é divisa in cinque livelli a loro volta composti da una serie di quadri.
Shooter é sostanzialmente un twin-stick... "shooter" per l'appunto, dove per mezzo della nostra astronavina dovremo, come prima anticipato, salvare un certo numero scienziati prima di poter passare al quadro successivo.
Si può dire che questo sia Shooter in un "guscio di noce", come dicono i nostri amici di lingua inglese, ma non preoccupatevi c'è anche dell'altro...
Prima di tutto, la nostra piccola astronave é anche in grado di sparare, il che implica la presenza di qualche rompiballe da appiccicare al muro, e ci siamo, ma il vero cuore di questa produzione sono i liquidi e le loro dinamiche fisiche.
Un tipico quadro di shooter presenta, come ormai saprete, un certo numero di scienziati da recuperare, alcuni di questi saranno incastrati in anfratti di roccia e dovremo sparacchiare sulle zone più friabili per aprirci un passaggio...
Andando avanti le cose inizieranno a diventare più "simpatiche" con la presenza di cascate o bacini d'acqua che reagiranno in maniera pseudo-realistica al nostro passaggio producendo schizzi, onde, alterando l'attrito di movimento, rovesciandosi nei buchi che creeremo rompendo la roccia, insomma avremo da parte dei liquidi una reazione agli stimoli esterni che vi sembrerà davvero realistica...
L'acqua, lo sappiamo, non fa male a nessuno, ma come la mettiamo se dovessimo avere a che fare con cose un po più pericolose? Beh, iniziate a pensarci subito, perché lava e magma non tarderanno a presentarsi e con loro non si scherza, neanche a distanza...
Come risultato per la presenza di questi elementi pericolosi vengono introdotte un paio di meccaniche interessanti, la prima delle quali é rappresentata dal calore.
La nostra simpatica navetta é veloce é bella e simpatica, ma ha qualche problema di dissipazione del calore: Passare vicino a liquidi bollenti o anche semplicemente sparare e/o venire colpiti farà alzare questo benedetto indicatore della temperatura e bisogna stare attenti, perché se questa arriva ad un livello critico, manderà in fiamme il nostro focoso mezzo di trasporto.
L'esigenza di dover tenere a bada il calore farà nascere spontanee, nel nostro modo di giocare, una serie di simpatiche abitudini atte proprio a far raffreddare i bollenti spiriti del nostro allegro mezzo come, ad esempio, il buttarsi negli specchi d'acqua o mettersi sotto le stalattiti che spesso sgocciolano, il tutto per cercare di abbassare il più possibile la temperatura... Per raccontarne un altra veloce, sparacchiare ad un nemico da una pozza d'acqua ci darà un grande vantaggio strategico, prima di tutto perché potremo far fuoco all'impazzata senza preoccuparci del calore che questa pratica normalmente genera, ma anche perché la temperatura verrà subito abbassata pure se verremo colpiti...
La seconda meccanica portata dagli elementi pericolosi é rappresentata dal perverso desiderio da parte dei level designer di lessare i nostri poveri scienziati; nei quadri più avanzati ci si dovrà spesso tenere dalla primordiale voglia di sfracellare ogni parte del livello, perché sarà sempre più facile innescare reazioni a catena che porteranno matematicamente alla dipartita di qualche nostro amichetto cervellone.
La morte degli scienziati é sicuramente un evento nefasto per la ricerca scientifica, ma per la nostra avventura non sarà così drammatico, avremo infatti una tolleranza di cinque "lessate" prima di dover fare ciao ciao con la manina al set di quadri e iniziare tutto daccapo.
Da notare che il contatore delle morti degli scienziati non si azzera se dovessimo tirate noi le cuoia, quindi dite addio a morti strategiche e trucchetti vari... non vi allarmate troppo però, abbassare il counter é possibile, ma solo raccogliendo particolari bonus nascosti però nel layout del livello...
Ovviamente noi siamo bravissimi e non faremo morire nemmeno un'anima, anche perché ciò verrà indicato nella schermata di hub dove avremo una rappresentazione schematica del pianetone che ospita le nostre vicende e da dove potremo scegliere quale set di livelli affrontare, avremo quasi sempre almeno un paio di possibilità a nostra disposizione.
Sarà possibile selezionare anche set di livelli già affrontati per tentare il "perfect" rappresentato dal recupero di tutti gli scienziati più il ritrovamento di tutti i diamantini, il canonico ed ormai onnipresente elemento nascosto da collezionare, nonché mio personale dispensatore di giubilo e delizia.
Si, l'ho scritto ormai tante volte, ma non ci posso fare niente, adoro trovare le cose nascoste, tutte, compulsivamente... nel caso di Shooter questi saranno, come già anticipato, dei simpatici diamantini piazzati praticamente in ogni dove, dentro le rocce friabili, all'interno dei blocchi di ghiaccio, nella lava ed anche stipati nelle altrettanto classiche stanze segrete disseminate per tutti i livelli.
In realtà questi diamanti non hanno solo uno scopo collezionistico, servono anche, dopo averne raccolti un certo quantitativo, a sbloccare gli altri set di livelli dell'avventura; non preoccupatevi però, la difficoltà sarà nel raccoglierli "tutti", quelli necessari al proseguimento del titolo saranno facilmente reperibili.
Per quanto riguarda il comparto grafico é stato scelto uno stile mirato, dall'effetto low-poly con texture semplici, ma cromaticamente e stilisticamente impeccabili, é difficile da descrivere, ma l'effetto a prima vista é quello di trovarsi di fronte ad un prototipo, quando però il gioco inizia a muoversi si percepisce che qui di prototipale c'è ben poco, gli effetti particellari dei reattori della navetta, i pezzetti di roccia che saltano quando si spara sulle pietre, il vapore, le bollicine d'aria e poi i liquidi...
La vera star di questo gioco sono proprio loro, i liquidi, e la semplicità grafica degli altri elementi non fa altro che enfatizzare l'accuratezza con la quale questi sono rappresentati, come si muovono, le onde che generano quando un oggetto li colpisce, come si incanalano nei buchi, fino a come si intrecciano al passaggio fendente dei nostri proiettili. Si, in definitiva questo shooter é anche bello da guardare...

Per il resto della recensione:
https://docs.google.com/document/d/1T0HFVR4NjNvXs9PL3qIY63qvhazLdGBYDCfyRhXk4BA/edit?usp=sharing
Pubblicata: 23 maggio
Questa recensione ti è stata utile? No
7 persone su 8 (88%) hanno trovato questa recensione utile
8.1 ore in totale
PixelJunk Shooter is a twin-stick shooter, with a very big focus on physics (specifically fluids). While exploring the underground caves of a planet, you'll have to interact with lava, water, liquid metal, ice and rock in order to save the scientists who are now trapped.

The story is basically that. You're in a ship, trying to save every scientist. And also collecting hidden gems. Whole it may seem a game about exploration, it didn't quite get to that point, in my opinion. But more on that later.

Let's start with presentation.
The graphics' style is very minimalistic, with soft colours, and yet, it looks great, in my opinion.
It certainly looks unique, and the fluids especially, give it a a special look.
The enemies have a mechanical feel to them, but it fits, along with the Boss Fights.

The music was less of a standout for me, but it was certainly not bad. Just a bit more faint than I'm used to, staying in the background for the most part. It helped with the light-hearted exploration-y atmosphere, I think it was well chosen for the game they were going for.
The sound effects were in the same vein.


How's the gameplay, then?
First off, the game is divided into 3 areas, each with a few levels. Each level also has about 4 (I think) areas to explore, each of them self contained, and fairly small.
The first area is more vulcanic, the second, deeper, is full of ice, and the third, the deepest, has an industrial feel to it.
Each of them has different mechanics associated with the physics. These are all connected to the area it's set in.

You control a little space ship, propelled by thrusters. The movement feels quite great actually, with momentum very notable in the ships handling. It feels great, even though there aren't section to challenge your pilloting skills. It's still good that the tight control is there while you're just flying around.

Then, you have a Hook/Tractor thing to pick up the gems and the scientists you find, and you also have missiles, to destroy rocks and your enemies.

There are also several different types of ships. You'll find modifiers in specific points of the levels. For the standard ship, lava with overheat you, while water will cool you off. Each time you get hit, you don't instantly die, but your heat will rise substancially. To survive, you can either back away, or dive into water.
Besides, you'll find ship modifiers around the levels, for when you need to actually progress the levels.
There is a Magma ship, that shoots lava, a Water ship that shoots water, and can pull ice with is hook, there's an inverted ship, that is hurt by water, and can dive on lava, and there's also a Magnetic ship that repels the liquid metal. These sound, and play really well, but they're highly limited to the levels. You'll only have access to them in the exact section that you need them, and there's no action from the player in discerning which ship he needs for the given section, unfortunately.

In each level, you'll try to find the scientists. You have to deal with all of them in each area to unlock the next one (either save them, or kill them). Every time a scientist dies, you'll lose a life. Your limit is 5, but you'll gain another one each time you collect 100 coins (these are spread around the levels, and also dropped by the enemies).
You also try to find gems, that are used to unlock levels, or just for achievements. Unfortunately, these are very easy to miss by mistake, and you'll have to replay the whole level if you want to 100% it (it is NOT needed, though. I did some thorough exploration the first time around, found every secret area, and still missed a couple of gems in many of the levels. I never had the need to replay levels to proceed though, so the game was designed to keep you going naturally, saving these for the completionists. That's really good, in my view!).
There are also Special Scientists that you collect in your Gallery (yeah, not creepy at all), and these will talk to you, giving you a bit of backstory into their expedition.

The base of the game is out of the way, now.

This game reminded my a bit of Waking Mars. Besides both being about exploring the caves, both are very focused about combining elements (in WM, it's mostly interacting with the creatures, in PJShooter, is with the fluids). While Waking Mars gave you a real feeling of discovery, learning about each species and all about their lives and interactions, that isn't very present in PixelJunk Shooter.
PixelJunk Shooter is a very straightforward game, and also not very challenging. It's something to enjoy casually.

The level design was pretty good, in my opinion, providing good areas to experiment with the fluids, and learn new mechanics without a wall of text. While that was all there and great, the whole game felt like a very big tutorial, in a way. Everything was subtle, but not challenging, and specially not giving the player much freedom.
You'll have everything delivered into your hands when you need it, there's no puzzle solving, or anything, which wasn't what I was expecting. So, if you're looking for an experience of discovery and learning, go play Waking Mars.
If, on the other hand, you want a laid back twin stick shooter with cool physics, give this one a try.

The Boss Fights were the funnest part of the game, for me. They weren't very hard either, as you were pretty comfortable even after getting hit (as long as you were careful). But that comfort gave you the time to learn the Bosses patterns without it feeling frustrating, and led to interesting fights.

I found the game enjoyable, certainly, but in a way that I wasn't expecting. It's very, very linear. There isn't trial and error to understand the fluids, or anything. It's not about learning the mechanics, and then applying them into more complex puzzles. It's mostly about learning on the go, always with simple puzzles. And to be honest... that's fine.
It may not be what you're looking for, but it's good that it exists, for people who do. And it's a very well done game for its purpose.

It's also very cheap on sale and you can easily get it. Go ahead and give this one a try if it sounds appealing!
Pubblicata: 23 giugno
Questa recensione ti è stata utile? No
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
7.6 ore in totale
Rating 7.5/10

What is it?
2d sidescroller, controlling a ship to solve puzzles using water, lava and a magnetic liquid to save your crew members.

The Good:

+ The game's main premise has you navigating the enviroment, destroying the environment so that water and lava can mix forming new terrain for you to destory and progress further along. Keep in mind this is a simplified version of the game, as you progress the game introduces some new mechanics and ships to keep things varied.

+ Combing the different liquids together is really cool and adds a fresh new gameplay idea, combining different liquids together provides different results.

+Graphics fit the enviroment nicely

+ Some cool boss battles

+ Achievements are easy to get and shouldn't provide too much trouble.


The Bad:

- The game doesn't really take its ideas far enough leaving a very easy game. The game doesn't get that much harder as you progress either. I was a bit disappointed when I beat the game.

-Roughly 3 hours long, 5-7 hours if you go for achievements.

Conclusion

Although I had fun, I felt the game was a bit basic for my taste. I would have liked the game to be a bit more challenging especially in regards to the puzzles as the game does introduce some cool elements later on in the game.
Pubblicata: 24 agosto
Questa recensione ti è stata utile? No
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
0.5 ore in totale
An interesting shooter where you're flying underground to get treasure and rescue survivors (don't go trigger-happy; if too many survivors die, the game's over). A few interesting mechanics such as an overheating system and using flowing water (and lava) to progress to the next level make this different from other shooters.
Pubblicata: 21 settembre
Questa recensione ti è stata utile? No
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
4.9 ore in totale
Game Rating: B-
Pros:
-Unique, fun gameplay that requires both good reflexes and quick thinking
-Awesome liquid physics that changes how you play
-Dynamic music keeps the action tense
-Two player local co-op
-Lots of collectables make for some decent replayability

Cons:
-Main campaign is on the short side
Pubblicata: 12 agosto
Questa recensione ti è stata utile? No