The Cat Lady follows Susan Ashworth, a lonely 40-year old on the verge of suicide. She has no family, no friends and no hope for a better future. One day she discovers that five strangers will come along and change everything...
Valutazione degli utenti: Molto positiva (1,400 recensioni)
Data di rilascio: 1 dic 2012

Accedi per aggiungere questo gioco alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come titolo che non ti interessa

Acquista The Cat Lady

 

Aggiornamenti recenti Mostrali tutti (2)

1 febbraio

Update game to Version 1.5

A small update (5mb) is available that will bring your Steam copy to version 1.5.

This includes Russian, Portuguese, Hungarian & Finnish texts in the game (select from main menu > options or via setup/winsetup > language).

You can also select Polish but this language is not working fully yet.

Please be aware these are all translations written by fans - a big thanks to them & their hard work and enthusiasm. As such there may be some small errors, which we will work to fix asap. The translators will be working from this update to smooth out their translations. So there may be some additional minor updates in case of spelling/grammar tweaks to the translations etc (and hopefully a fully working Polish language) over the next few weeks.

In the meantime please do try the game with these new texts and let us know if there are any major problems. Please note no graphics have been updated or changed, they remain in English.

We also made a slight modification to the translation file names, as we heard that some computers were having difficulties recognizing the filenames. No other changes have been made.

Version 1.5 is currently only available on Steam. An update for DRM-free copies is planned for the near future. We may try and add even more languages in the future. Further announcements will be posted of any new language updates.

Sorry if this has caused you any inconvenience but thanks for being patient whilst we get these additional languages working. regards!

PS. As always, if you have any major issues especially relating to this update, please make a post on the discussions board :)

Note to our kind translators who may wish to fix their TRS file: You may notice in tutorial section the words get obscured by the images of keyboard buttons etc. We need you to find shorter words as the graphics cannot be easily moved around. Try and use short words. This is noticeable in Russian version, where a long word at the beginning pushes the rest behind the graphics. In French, where the length of words are almost equal to the English counterpart, there is little problem here.

18 commenti Ulteriori informazioni

16 gennaio

Small update to Version 1.4

We have made an update to your current version 1.4.

1. Resizing of fonts to ensure text is not cut off during dialog sequences/options
2. Potential fix for a game-breaking bug in chapter 3*
3. Italian language added, first language to be added since release of ver 1.4
4. Soundtrack now included! Can be found in Library > Music

This is currently a Steam only update. We have not released a DRM-free update or update to other providers at this point.

Please understand that over the next couple of days things may not be fully functional. We will of course work to rectify them. As far as we are aware, Save Games still work without any problems.

Please also be aware that WINSETUP has also been updated a little, with new Advanced Options. You may need to fiddle with the settings again if you see large borders, using Advanced > Show top & bottom borders etc.

Linux version should also be working ok - speech files are now back (some users found they were missing right after the update).

We intend to add more languages over the coming weeks, so you may experience some other very small updates occurring over the next month.

Be aware that there is currently no update to the save/load system, so save slots are still limited (roughly 50). But we are working on this for a future update, to include a "Max slots" alert & the ability to delete slots. In the meantime, we strongly suggest newer players to move/delete old save game files (typically found in My Documents > My Saved Games > The Cat Lady)

Thanks for your patience and sorry for any inconvenience.

* Please let us know about any strange issues/bugs/dead-ends that happen in Chapter 3 or 4 (typically things relating to the shower) - or in relation to any of the other fixes in this update. Again we're sorry if this happens, please help us work through it & fix them!

Bonus update: We have included the full OST as part of your Steam purchase. You'll find it in Library > Music (an update may be required).

We'd also like to add news of the sad passing of Astrid Beulink today who had been battling cancer. In 2013 she visited AdventureX (expo run by Screen 7 in the UK) and chose The Cat Lady when winning a prize in the end raffle and asked Michalski to sign it - it was the first time he had ever signed an autograph! Astrid's energy and enthusiasm for the adventure game scene, genre and The Cat Lady will be sorely missed, but will not be forgotten by myself, Michalski & the adventure game community. Rest in peace x

18 commenti Ulteriori informazioni

Recensioni

“Amazing story that maturely delves into raw human emotion”
4.5/5 – Adventure Gamers

“The Cat Lady is the finest horror adventure I've ever played. In fact, it's one of the finest adventure games I've ever played, period.”
A+ – Just Adventure

“The Cat Lady is a refreshing, intelligent and intriguing game and one of the best I have played this year”
9/10 – Bloody Disgusting

Riguardo questo gioco

The Cat Lady follows Susan Ashworth, a lonely 40-year old on the verge of suicide. She has no family, no friends and no hope for a better future. One day she discovers that five strangers will come along and change everything...

By author Remigiusz Michalski (Harvester Games) this suspenseful psychological horror game features stylized artwork, a simple keyboard control method and English voice acting, plus a compelling, atmospheric 70 minute soundtrack by micAmic (now included free with every copy in Library > Music) and featured artists Warmer, 5iah and Tears Of Mars.

The Cat Lady contains strong adult themes and is recommended only for players over 18.

Requisiti di sistema

Windows
SteamOS + Linux
    Minimum:
    • OS: XP, Vista, 7
    • Memory: 500 MB RAM
    • DirectX: Version 9.0
    • Hard Drive: 2 GB available space
    Recommended:
    • OS: XP, Vista, 7
    • Memory: 1 GB RAM
    • DirectX: Version 9.0
    • Hard Drive: 2 GB available space
    Minimum:
    • OS: Debian 7
    • Memory: 500 MB RAM
    • Hard Drive: 2 GB available space
    Recommended:
    • OS: Debian 7
    • Memory: 1 GB RAM
    • Hard Drive: 2 GB available space
Recensioni utili dai clienti
16 persone su 16 (100%) hanno trovato questa recensione utile
15.8 ore in totale
Pubblicata: 1 ottobre 2014
Susan Ashford, una quarantenne dai capelli corvini e l'aspetto trasandato, accarezza distrattamente il suo gatto preferito, Teacup, mentre con l'altra mano osserva un flacone pieno di sonniferi. Un bicchiere d'acqua riflette la sua immagine dal tavolo vicino. Lo apre con calma e lascia che il contenuto le scivoli velocemente in bocca, una sorsata d'acqua fa il resto. Teacup la osserva, sornione, mentre intorno a Susan tutto comincia a girare ed i suoi occhi si chiudono, per sempre.

"Thanks for nothing. Goodbye."
E' questo l'incipit di The Cat Lady, un'avventura grafica punta e clicca che, se avrete la pazienza di ascoltare quello che ha da dire nel corso della manciata di ore richiesta per portarla a termine, non potrà non lasciare un segno indelebile nella vostra (seconda) vita di videogiocatori.
Pensate che stia esagerando?

Per descrivere al meglio The Cat Lady è bene partire da quel che c'è dietro, prima di arrivare al gioco vero e proprio: è uscito alla fine del 2012, è un titolo indipendente creato dalla Harvester Games con l'ausilio di Adventure Game Studio, un tool di sviluppo open source piuttosto vecchio ed estremamente limitato (numero di salvataggi limitato e risoluzione massima 800x600, tanto per dirne un paio....), disponibile su Steam a prezzo budget.
Remigiusz Michalski, che rappresenta tutta la Harvester Games, si divide tra la carriera di giovane sviluppatore di giochi e quella di ausiliario presso l'ospedale locale di Exeter, capoluogo del Devon in Inghilterra. Vi prego di tenere questo particolare a mente.

Il tema portante di questa avventura è la depressione. Citando le parole di Michalski: "Volevo mostrare che, indipendentemente da quali carte la vita ci mette in mano, c'è sempre una via d'uscita, e non è il suicidio. C'è sempre un motivo per andare avanti.". E infatti, al contrario di quanto in genere accade quando vengono toccati argomenti simili, il tatto utilizzato dagli sviluppatori non si abbandona mai a facili commiserazioni, ma è tale da non arrivare a demonizzare neanche chi viene mostrato facile preda di tendenze autolesionistiche, nonché in grado di smorzare i momenti più tesi con (relativa) leggerezza senza mai scadere nel cattivo gusto. In questo è possibile notare il peso che l'esperienza personale dell'autore ha avuto sulla sceneggiatura la quale, benché non del tutto priva di pecche, ha la capacità di incidere a più battute.

Dopo il tentativo di suicidio vi risveglierete, vostro malgrado, e verrete catapultati di nuovo nel mondo che avevate sperato di lasciarvi alle spalle, un mondo malvagio e disattento, crudele e bellissimo. Susan scoprirà ben presto di non poter morire, o meglio, di essere in grado di tornare in vita, un potere terribile per chi invece desiderava soltanto scomparire una volta per tutte. Per raggiungere il suo scopo sarà costretta ad affrontare cinque parassiti, cinque mostri celati nell'anima di altrettanti esseri umani, che tuttavia di umano hanno ben poco, contro di cui la natura del dono da lei posseduto avrà modo di emergere in tutta la sua crudeltà.

Dal punto di vista tecnico si notano tutti i limiti grafici del suddetto AGS, sembra di essere di fronte ad un emulo delle primissime avventure grafiche sviluppate su personal computer, anche se c'è da dire che mi sono ritrovato a pensare che la grafica non sarebbe potuta essere migliore per il tipo di storia proposta.
La decadenza che avvolge tutti i personaggi di The Cat Lady si sposa perfettamente con lo stile sporco e scarno, con la predominanza di grigio, con i tratti dei volti scavati da rughe nere quasi come se si trattasse di un fumetto.
A svolgere la funzione di contraltare c'è però una colonna sonora a dir poco favolosa, a metà tra quella de "Il Corvo" e gli splendidi pezzi realizzati da Akira Yamaoka per Silent Hill.

Sorprendentemente, visto che si parla di un'avventura punta e clicca, gli enigmi proposti sono piuttosto vari. Il gioco è strutturato in capitoli, ognuno dei quali necessita di un approccio differente da parte del giocatore : si passa dalle classiche scene in cui si è pieni di oggetti inutili che non si sa come usare ad enigmi di pura deduzione visiva, ad indovinelli, ad una riproduzione/omaggio del primo piano della villa di Maniac Mansion e chi più ne ha più ne metta.

E' doveroso precisare che si tratta di un'avventura che presenta mutilazioni e sangue a fiumi, quindi chi preferisce contenuti più delicati in un gioco e tematiche meno adulte è bene che si rivolga ad altri prodotti. The Cat Lady è una storia difficile da mandar giù, è un pugno nello stomaco dietro l'altro che non risparmia nulla al giocatore. Ma è anche un racconto di speranza e accettazione, tenue quanto il bagliore di una candela sul fondo di un pozzo nero come la pece. Ed è proprio al suo interno che dovrete calarvi se volete afferrarne il calore.

PS: scritta insieme a Junpei Todoroki, potrà sembrare banale, ma abbiamo pensato che raffrontarci e correggerci l'un altro avrebbe aiutato ad avere diversi punti di vista, oltre ad averci divertito, molto:)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
12 persone su 12 (100%) hanno trovato questa recensione utile
0.1 ore in totale
Pubblicata: 15 febbraio
The Cat Lady è un viaggio psicologico a sfondo horror superlativo, rappresentato da una magistrale simbiosi tra una sceneggiatura di spessore e una scenografia imprevedibile che trasuda una qualità artistica di rara concezione.
Senza cadere in stereotipi o cliché, la mente di Susan verrà scoperchiata come un vaso di Pandora, esternando un turbinio di distopiche emozioni che non mancheranno di appassionare e, in alcuni casi, spiazzare completamente con la loro schiettezza e il loro perverso fascino.
Un’opera di rara bellezza, dal carattere maturo e avviluppato da una miriade di sfumature narrative di pregevole fattura, che vale davvero la pena di assaporare e vivere.

Voto: 9
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
9 persone su 9 (100%) hanno trovato questa recensione utile
19.3 ore in totale
Pubblicata: 5 gennaio
Uno dei migliori punta e clicca a cui abbia mai giocato, e ne ho giocati tanti.
Uno dei migliori GIOCHI a cui abbia mai giocato, e quelli sono DAVVERO tanti.
Provare per credere se solo si ha voglia, tanto per cambiare, di qualcosa in cui poter riporre cuore e cervello.
E se proprio non avete un'anima... un must have anche solo per lo stile e la colonna sonora.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 6 (100%) hanno trovato questa recensione utile
23.3 ore in totale
Pubblicata: 4 febbraio
Recensire "The Cat Lady" è impresa improba. Ci troviamo di fronte a un'opera (mi rifiuto di chiamarlo "gioco") per la quale sarebbe necessario redigere un libro di 500 pagine solo per analizzarne gli aspetti più superficiali.

Solo posando l'occhio alla quantità ma soprattutto alla qualità dei premi vinti,
Winner "Best Story" - Adventure Gamers 2012
Winner "Innovation" - Adventure Treff 2012
Winner "Best Game World" - Adventure Treff 2012
Winner "Surprise" - Adventure Treff 2012
Winner "Indie-Adventure" - Adventure Treff 2012
,
ci rendiamo conto di essere al cospetto di qualcosa da non prendere alla leggera; qualcosa di maledettamente serio, come seri sono i temi trattati, pensati non per divertire ma per far riflettere; non per svagare ma per provocare una profonda introspezione.
Le etichette di "avventura" "horror" non solo sono riduttive ma sono anche improprie e fuorvianti; risulta impossibile ingabbiare quest'opera all'interno di canoni prestabiliti e questo è anche il suo maggior pregio, la sua capacità di abbandonare ogni stereotipo, sfondare ogni cliché, sorprendere e stupire lasciandoci soggiogati e in balia di eventi sconcertanti ma dandoci, altresì, l'arbitrio di scegliere la strada da percorrere all'interno di un labirinto esistenziale dove le vie di uscita sembrano condurre inesorabilmente ad un tragico ineluttabile epilogo; ma sarà proprio grazie al nostro arbitrio che comprenderemo infine come le nostre scelte non saranno mai senza conseguenze sia nel bene che nel male e qualsiasi strada avremo scelto di percorrere, al termine del nostro viaggio non resterà che un'unica cosa da fare: "...Premere un Tasto per Vivere...".
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
5 persone su 5 (100%) hanno trovato questa recensione utile
10.0 ore in totale
Pubblicata: 24 febbraio
Angosciante, disturbante, deprimente. Sono questi gli aggettivi che meglio descrivono questa atipica AG. L'inizio di questa avventura lascia alquanto spiazzati: Susan Hashworth, donna con diversi problemi che l'hanno portata alla depressione più profonda, decide di farla finita. Ci risveglieremo in un campo di grano, in perfetta solitudine. Non ci resta altro che incamminarci e vedere cosa sta accadendo; da qui l'incontro con una anziana signora, a noi sconosciuta, in una vecchia casa. Non vado avanti per non rovinarvi il gusto della sorpresa. Tecnicamente il gioco si dimostra non all'altezza degli standard odierni, con un sistema di controllo che ci vedrà muovere la protagonista con le frecce direzionali destra e sinistra e con l'inventario gestito con la freccia direzionale rivolta verso il basso. Per interagire invece con l'ambiente circostante useremo invece la freccia rivolta verso l'alto. In pratica tutte le funzioni necessarie per lo svolgimento dell'avventura in una sola mano. Non avremo a che fare con puzzle intricati, anzi qualunque ostacolo (se proprio vogliamo definirlo così) ci si porrà davanti risulta abbastanza intuitivo dal non interrompere la narrazione. The Cat Lady va preso come un viaggio in grado di non temere l'affronto di temi scottanti quali la morte, la depressione, il suicidio e la sanità mentale, ed ogni livello che affronteremo ci vedrà fare delle piccole ma significative scelte che ci porteranno ad uno dei finali della storia, non per forza un happy ending, dove ogni tassello verrà ricomposto. Menzione d'onore per il comparto sonoro davvero curato, doppiaggio compreso. Se non avete timore di affrontare un'avventura dai temi cupi, con paesaggi tetri e disturbanti, dove ogni cosa detta o vista potrebbe arrecarvi fastidio, The Cat Lady è lì ad aspettarvi. D'altronde è uno degli horror psicologici migliori di sempre.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
4 persone su 4 (100%) hanno trovato questa recensione utile
7.3 ore in totale
Pubblicata: 8 novembre 2014
Preso in Bundle a pochi spicci vediamo nelle righe seguenti se riesco a convicervi a comprarlo...
PERCHE COMPRARLO
-Storia Incredibile e davvero Matura (anche a livello psicologico) ricca di colpi di scena....caratterizzazione della protagonista fantastica, finali multipli, cosa volete di più?
-Stile Grafico Azzeccato (i toni grigi permettono di immedesimarsi ancor di più nella protagonista e nella sua visione delle cose)
-Soundtrack messe al punto giusto ed alcuni brani son davvero ottimi
-Livello di Sfida non troppo elevato (sembra fatto apposta per far godere ancor di più dei dialoghi e della storia)
-Carte e Achievement

PERCHE NON PRENDERLO
-Il parlato dei personaggi non è sempre all'altezza
-Non è per tutti (I personaggi sono molto prolissi)

Me ne sono semplicemente innamorato (e se lo dico io che quando sento la parola Gatto sto male, la qualità non può che essere elevatissima). Vale tutti i soldi che costa (anche qualcosa in più se devo dir la verità).
Un plauso sincero a chi ha creato questo Videogames. Lo consiglio davvero a tutti.

VOTO 90/100
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
5 persone su 6 (83%) hanno trovato questa recensione utile
18.1 ore in totale
Pubblicata: 4 novembre 2014
Il gioco inizia con.. la vostra morte.
Esatto, la protagonista, una donna di mezza età che ha come unica compagnia i suoi gatti, muore.
Suicida.
E questo fa già un po' capire come sarà il resto del gioco.

Ma sfortunatamente per lei, invece di finire all'altro mondo si ritrova in uno strano limbo, in cui incontra una misteriosa donna che le propone un inquietante patto...

Non volendo spoilerare troppo, cercherò di non dire molto di più riguardo la trama, perciò parliamo del resto.


TCL è un'avventura grafica bidimensionale con un gameplay abbastanza ridotto all'osso.
Con le frecce direzionali si può camminare a destra o a sinistra, mentre con Su e Giù si interagisce con l'ambiente e gli oggetti da raccogliere, sempre evidenziati quando ci si passa vicino. Questi possono essere usati con qualcos'altro (ma non combinati tra loro) al fine di risolvere un enigma o una determinata situazione che si è venuta a creare.
Non ci sono moltissimi enigmi e sono quasi tutti abbastanza semplici e intuitivi, anche per via del numero limitato di oggetti che si trovano in ognuno dei 7 capitoli del gioco.

Il resto del tempo è largamente speso per i dialoghi, che sono molti e spesso a risposte multiple, cosa che può far variare leggermente il corso della storia e degli avvenimenti, anche se (credo) la trama di base resta sempre quella, ma mi riservo una seconda run per fare scelte differenti e vedere cosa cambia.

Graficamente, nonostante la risoluzione sia per qualche motivo a un "Windows 95 level", è molto interessante, i modelli dei personaggi non saranno perfetti ma hanno un loro stile, e ogni parte del gioco ha una certa tonalità di colore, con ovviamente il rosso del sangue che risalta tantissimo sul resto.
Perché anche se non sembra TCL è un gioco violento, horror, spesso davvero malato, tanto che a volte sorge spontanea la domanda "Ma come fa un'AG in 2D a essere disturbante? Non è realistico, nè altro, non dovrebbe impressionare", eppure lo fa dannatamente bene con un miscuglio di effetti visivi e sonori davvero all'altezza, che riescono a colpire duro nonostante la bidimensionalità.

Anche il comparto sonoro è ottimo, il doppiaggio inglese è ben realizzato (con alcuni più convincenti di altri) ma sono soprattutto le canzoni di sconosciute band indie che partono nei momenti di maggiore tensione a risultare azzeccatissime.

Se avete modo, giocateci, si trova spesso a poco o nei bundle, ma merita un sacco e vi durerà una dozzina di ore.
È un gioco sulla morte, sulla depressione, sul suicidio, sull'orrore spesso delirante e sanguinolento, sulla malattia, sulla vendetta, e spesso si ferma proprio a ragionare su questi temi con scambi di battute intelligenti e per nulla scontati, segno che gli sviluppatori sanno esattamente di cosa stanno parlando, o comunque si sono informati molto tramite persone che ci sono passate.
E nonostante tutto questo male, in fondo, forse, è anche un gioco sulla redenzione.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
57.0 ore in totale
Pubblicata: 30 settembre 2014
A masterpiece! I'll play it again!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 2 (100%) hanno trovato questa recensione utile
9.2 ore in totale
Pubblicata: 7 febbraio
Può sembrare stupido riassumere tutto il gioco in una frase, ma lo farò:
<< Cat Lady è ciò che provate quando amate, quando soffrite, quando vi sentite soli, quando sognate, quando ascoltate musica, quando volete morire, quando siete felici di vivere e svegliarvi ogni mattina.>>
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1 persone su 1 (100%) hanno trovato questa recensione utile
7.3 ore in totale
Pubblicata: 27 ottobre 2014
Deep, dark, depressing.
A true masterpiece if you're the kind of people who can appreciate this.
Not for everybody, but very very good.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
2 persone su 3 (67%) hanno trovato questa recensione utile
20.3 ore in totale
Pubblicata: 12 febbraio
Mi son deciso a scrivere quattro righe su The Cat Lady, gioco che in linea di massima consiglierei alla maggior parte della gente. Non a tutti, sia chiaro, perché qualcuno lo potrebbe trovare disturbante in quanto alle tematiche, alle situazioni e agli argomenti di cui tratta.
Già da un paio di screen potete farvi un'idea dell'atmosfera cupa e opprimente che avvolge questa storia, il bianco, il nero (ed ogni tanto il rosso) lo dominano dall'inizio alla fine.

Il gioco, ironicamente, inizia con il presentarci un messaggio d'addio, lasciatoci prima del suicidio da Susan Ashworth, la protagonista di cui vestiremo i panni per tutta la storia. Una donna sulla quarantina, afflitta dalla depressione. Stanca della vita, di tutto e di tutti, senza amicizie o speranze, circondata solo dai suoi amati gatti randagi, decide di lasciare il mondo dei vivi. Ma non andrà tutto proprio secondo i suoi piani.

All'inizio rimarrete sicuramente abbastanza confusi e straniti, ma se riuscirete a resistere fino alla fine, ringrazierete voi stessi. La durata è piuttosto breve, ci sono 7 capitoli in totale. Credo che prendendosela con molta calma, in 8 ore si arrivi tranquillamente ad uno dei vari finali.
I personaggi principali sono un po'atipici e poco convenzionali, non spiccano di certo per il loro aspetto (non di certo avvenente), ma per la loro personalità ben curata e approfondita.

Cosa che ho apprezzato veramente tanto è che non si concentra sulla depressione in modo ruffiano. l'argomento viene distillato poco a poco durante il corso del gioco, in modo velato e piuttosto verosimile. Andremo, poco a poco, a conoscere il passato di Susan e di Mitzi (altro personaggio fondamentale), parlando di amore, morte, vita, scopriremo i fardelli che si trascinano dietro e i motivi che le hanno portate ad essere così come sono.

Per quanto riguarda i puzzle, son molto semplici, nulla da perderci la testa. Il sistema di interazione si limita ad una barra in basso dove collezioneremo oggetti da usare in luoghi ed occasioni ben precise. Il gameplay è abbastanza lineare e poco elaborato, ma vi abituerete ben presto alle animazioni o alla grafica in generale.
Riconosco che, il gioco ha anche punti negativi. Alcuni personaggi non sono sviluppati bene, a volte gli eventi risultano veramente confusi e poco chiari, a volte la componente "soprannaturale" del gioco tende ad esagerare con situazioni grottesche, o ci ritroveremo in discorsi divagati fin troppo, ma bene o male nell'insieme non è una cosa che da seriamente fastidio.
La colonna sonora, secondo me è stupenda. 70 minuti di musica, piena di tracce cantate e non, che si sposano perfettamente al gioco, e ne enfatizzano i momenti più importanti. Andrebbe giocato anche solo per ascoltarsela a mio parere XD

Io lo consiglierei, a tutte le persone che non sono restie a provare un gioco che parli di argomenti piuttosto pesanti. Se avete voglia di divertirvi, non credo sia la soluzione adatta per voi (anche se un paio di sorrisi me li ha strappati).
Se avete voglia di intrattenervi, con una storia originale, genuina e di alta qualità, allora provatelo appena ne avete l'occasione.
Se proprio dovessi dargli un voto, azzarderei un 8 su 10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
102 persone su 108 (94%) hanno trovato questa recensione utile
8.6 ore in totale
Pubblicata: 28 settembre 2014
This is one sick twisted game. It's a noir adventure game, something that is pretty innovative I think-- At least I haven't played anything quite like this before. It is an interesting blend of genres and themes that makes for a novel and stimulating gaming experience that doesn't feel played out.

It really pushes the envelope with some twisted, demented scenes that are hard to not enjoy, and become immersed in... even if you aren't really a fan of adventure games, if you want something creepy, thrilling, and with good writing and immersion: then I think you will like this game.

The writing is amazing in my opinion... and voice acting is extremely solid for the most part -- it has some of the deepest, trippiest, creepiest stuff going on I have seen in a game. The noir art style works, even though the graphics are simple it just somehow fits well with the tone of the game. The truth is, all the pieces of the puzzle just work together perfectly to create an enjoyable experience.

It takes really good writing and solid acting to be able to create an immersive atmosphere in a simple side scrolling adventure game, but this game delivers and then some. I'll admit, the story gets a little ridiculous and/or confusing at moments but that is part of the atmosphere.

As far as the actual puzzle solving goes, it's a pretty simple game. There’s really more of a focus on the story and just creating an eerie atmosphere then there is on solving puzzles... but there is some thinking to be done-- just the right amount for the tone of the game in my opinion.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
95 persone su 104 (91%) hanno trovato questa recensione utile
3.3 ore in totale
Pubblicata: 25 dicembre 2014
-
Click for Gameplay Trailer
-
>>>>>>>>>>This is my review account, because the low playtime.<<<<<<<<<<<
Graphics:
+ well-drawn backgrounds
+ artistically challenging
+ atmospheric light and shadow
- animations are stiff
- getting used to

Atmosphere:
+ melancholic depressive mood
+ authentic-looking figures
+ gentle humor
+ depression can be understood

Sound:
+ quality soundtrack
+ synchronizes all characters
+ varied and atmospheric soundtrack
+ a solid effect noises

Balance:
+ pleasant game pace
+ demanding and fair
+ also suitable for adventure beginners
- sometimes too easy

Story:
+ exciting story
+ unforeseeable twists
+ captivating finale at the end of each chapter
+ profound exploration of human suffering

Characters:
+ susan as tangible deliverables and broken anti-heroine
+ excellent side characters
+ terrifying psychopathic opponents
- whose motives are often not clear enough

Dialogs:
+ taboos and honest discussions
+ places funny deposits
+ interesting discussions
+ we write Susan's story
+ dialogues have an impact on the end

Puzzles:
+ varied
+ fit well in the world
- play a minor role
- sometimes too easy
- only serve as a link between the story deposits

Game Size:
+ solo playtime around 12 hours
+ numerous puzzles
+ varying locations in seven chapters
+ high replay value
- sometimes idling in quiet passages

Multiplayer: no multiplayer

In Adventure The Cat Lady we head out on a dark and disturbing journey into the depths of the human psyche.
Right at the beginning of The Cat Lady Susan commits suicide so. Surprisingly, her spirit wakes but in a surreal and colorful world. They can not believe their eyes. A blue sky and amber wheat field. When was the last time they saw only their environment in such abundance of color? Is it in paradise? Are the torment over? Unsuspecting and full of hope for salvation she progresses through the dreamlike world.

Susan will get a second chance, but the price is high. You should kill five people on behalf of the old woman. They would indeed seem harmless and peaceful at first glance, but are in fact terrible monster.
So Susan can commit the murders, you want the old woman give immortality as long as is also only one of the five people alive. If the cat lady dies or kills himself, her spirit returns after a short stop in the intermediate world back into her human body back.

The Cat Lady is not a Point'n'Click adventure in the classic sense. The game is entirely controlled by the arrow keys and Enter and is decorated throughout in 2D. So Susan moves similar to a side-scroller exclusively to the left and right. We reach a relevant hotspot, can be opened with the upper arrow key to highlight the interaction menu is again selected an action from the and pressing the Return key.
To access the inventory, we press the down arrow key. The interaction and movement possibilities are so pretty limited, but reinforce the feeling of tightness and hopelessness on mechanical and optical level.
However, it is a pity that we can not combine multiple objects together within the inventory. This is the game only indirectly possible (eg by means of a workbench), what the puzzle fun but does not detract.

Adventure typically we have in The Cat Lady solve all kinds of puzzles and combine items together. The puzzles are mostly logical and comprehensible, and we rarely have trouble finding the right items. A boring walk is puzzling but not. So we have to flee for example, at one point in the game from the torture chamber of a brutal ♥♥♥♥♥♥. The problem here is that Susan is unarmed while their tormentors equipped with a gun in the next room holds a nap before settling his victim "take care" wants.

The Cat Lady also underlines visually and acoustically his adult character. Regularly be dark sections alternate black and white from colorful passages. The game is often decorated in muted colors or equal to black and white and rather reminiscent of an artistic and experimental comic than a game. Succeeded how Susan's psyche in the barren interior areas reflects: While it is at once beautiful around them, it remains in her and her home still dark and dreary. The backgrounds were incidentally composed of edited photos and painted elements. On her move the drawn and only rudimentary animated characters.

The Cat Lady uses the framework of a horror story to set up a truly mature and moving portrait of a woman attempting to claw her way out of pain and sadness.

Score: 83 / 100
gamestar.de

Sorry for my bad english.
Thanks for reading! If you Like my Review, give me a Thumbs up in Steam.
Your help is greatly appreciated :)

My Curator Page:
Sub

My Steam Group:
GameTrailers and Reviews

My YouTube Channel:
Steam Reviews
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
101 persone su 115 (88%) hanno trovato questa recensione utile
26.5 ore in totale
Pubblicata: 21 dicembre 2014
This is a horror game about Susan Ashworth a 40 year old lady who is suicidal and suffers from depression.
The game is about the choices we make and the consequences from making those choices.
A very good story and voice acting. Worth your time.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
76 persone su 85 (89%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
7.8 ore in totale
Pubblicata: 23 ottobre 2014
"The Cat Lady" will hurt you. The story of Susan Ashworth, a failed suicide forced to take a different path, will cause you pain and a degree of mental anguish - and that's okay, because there are some things that *should* hurt when you experience them, even through the proxy of a video game.

The game can be thought of as having two halves that intertwine with each other throughout. One half deals with Susan Ashworth's confrontation with five "parasites" - serial killers whose exploits are depicted with unsparing detail. This portion of the game is suspenseful, gory, horrifying, and ultimately not all that interesting; the shocks and surprises are so over-the-top that they're easily dismissable as something that only happens in the world of make-believe.

The power of "The Cat Lady" comes from its other half. This part of the story is far more personal, dealing with the past trauma that led to Susan's suicide attempt; her growing friendship with a young boarder named Mitzi with a haunted past of her own; and their efforts to save each other from the inner darkness that threatens to consume them. Their stories are dark, but the game wisely introduces a lot of humor in their relationship as well ("think of a vegetable") that occasionally descends into outright farce (the babysitter scene comes to mind). This balance, along with the excellent dialogue and voice acting, make Susan and Mitzi seem very real, and that makes it impossible not to emphasize with them both.

And that makes the game's soul crushing scenes all the more devastating. The one that hit me the hardest involves an argument between a husband and wife, one that begins with petty accusations and descends into shouted accusations that visibly bludgeon the characters. There's no physical violence or over-dramatized threats, and the scene is all the more terrifying because of it. The situation is understated and real, as are the tragic consequences, and I was unable to shake the uneasy feeling that I was watching the lives of two real people fall apart.

"The Cat Lady" allows the players to make choices along the way that decide Susan and Mitzi's ultimate fate: whether they conquer their pain or fall prey to it. I'm oddly proud that I managed to achieve a measure of peace for them both. When I was done, I briefly thought about playing through the game again to view the other endings - but I quickly decided not to. It is wrong to play with human lives and cause idle grief, and by the time the credits for "The Cat Lady" rolled I was unable to think of Susan and Mitzi as anything other than real.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
78 persone su 94 (83%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
7.6 ore in totale
Pubblicata: 25 ottobre 2014
This game is a masterpiece.

I had planned on writing a comprehensive review, but blergh.

Just play this game. It's incredible.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
47 persone su 55 (85%) hanno trovato questa recensione utile
14.6 ore in totale
Pubblicata: 12 ottobre 2014
Loved it! At times a bit slow maybe, specially at the start. But...

1. Awesome atmosphere
2. Interesting storyline
3. Sick and gruwesome
4. Did I mention sick?
5. Great voiceovers
6. In depth characters
7. Did i mention sick?
8. Low budget , but made in a way that it is just very artistic. Really well done.

Felt more like an interactive story for most parts as a game. ( like a story told with a picture book, not a movie.) But the game part was pretty decent too. Some nice puzzles. Not too easy, not too hard. Finished the game in one breath.

9/10
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
38 persone su 44 (86%) hanno trovato questa recensione utile
4.3 ore in totale
Pubblicata: 27 settembre 2014
A rare creation, a unique study on human behavior that exposes instincts, fears, desires that most of us would not even care to admit to ourselves ;)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
36 persone su 41 (88%) hanno trovato questa recensione utile
14.2 ore in totale
Pubblicata: 10 novembre 2014
The Cat Lady is fanatically sick, twisted, and disturbing. WTF did I just play? And why did I enjoy every bit of it? I am honestly speechless.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
19 persone su 20 (95%) hanno trovato questa recensione utile
15.3 ore in totale
Pubblicata: 18 gennaio
*I've beat this game twice and have all of the achievements.*

Synopsis from store page: "The Cat Lady follows Susan Ashworth, a lonely 40-year old on the verge of suicide. She has no family, no friends and no hope for a better future. One day she discovers that five strangers will come along and change everything..."

Before I go any further, I will give you probably the most important detail since this alone is a deal breaker for some: This game is story driven. There is a LOT of dialog and cut scenes. What action there is consists of solving problems.

That out of the way, this game is AMAZING. It might be one of my favorite games ever. If you like dark, morbid games; this will be perfect for you. I don't think I've ever seen a game as morbid as this one. In this game, it's safe to assume that the worst will happen. Insanely creepy with haunting music, this game does not disappoint.

I will admit one thing, however. There were times when I couldn't play this for more than ten minutes. You have to be in a certain frame of mind for this one, and if you are a highly depressed person, this game may not be for you as the main character longs to die for most of the game. There are seven chapters and in my opinion the game really kicks off towards the end of chapter two. That's when your mind is blown and the game's true colors really shine.

This game is not very long. The dialog is what takes up the bulk of the time played. The achievements are not difficult at all. There are guides in the community hub and you should have absolutely no problem in this regard. There are multiple endings for this game. Without giving too much away, I HIGHLY suggest you save right before you are given a shoe box. Trust me on this one.

The graphics may be throwing you off as you consider this game. Trust me, I'm not a big fan of games like this where the graphics are old school and unrealistic. But you will soon appreciate the art and realize this game was made perfectly when it comes to graphics, music, and voice acting.

If you do love this game, check out Downfall in the Greenlight area. It is a remake of an older game made by the people who made The Cat Lady. I haven't played it yet, but I have read quotes from the creators that say they think the remake might even turn out better than this game. I'm so excited! It's supposed to come out this year. It HAS been greenlit.

One last piece of advice. One I give for every horror game. Play this alone, in the dark. Even better, with headphones.

Happy gaming!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente