Betrayer is a first person action adventure game that takes you to the New World at the turn of the 17th century. The year is 1604. You sailed from England expecting to join a struggling colony on the coast of Virginia. Instead, you find only ghosts and mysteries. What catastrophe blighted the land and drained it of color and life?
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Molto positiva (30 recensioni) - 83% delle 30 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Molto positiva (1,892 recensioni) - 1,892 recensioni degli utenti (83%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 24 mar 2014

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Betrayer

 

Recensioni

“My 7 Favorite Shooters of 2014: Betrayer is a special game, one I believe everyone should play, given the chance.”
Kotaku

“this is absolutely a project worth supporting if you appreciate atmospheric first-person games.”
PC Gamer

“PAX Prime 2013 Awards: Up and Comer Award. Now for the Up and Comer award, our rising star, I'm going to have to give it to a game that dazzled me.”
FPS Guru

Informazioni sul gioco

Betrayer is a first person action adventure game that takes you to the New World at the turn of the 17th century.

The year is 1604. You sailed from England expecting to join a struggling colony on the coast of Virginia. Instead, you find only ghosts and mysteries. What catastrophe blighted the land and drained it of color and life? Where are the settlers and tribes who lived here?

Clue by clue, you must piece together the story of what befell this doomed settlement and find a way to set things right. You will be hunted by corrupted Conquistadors and ravening shadows as you explore an expansive wilderness in order to trace the brief, tragic history of the colony and search for survivors.

Key Features

  • Explore large, open environments teeming with danger and discovery. Chart your own course in search of clues and treasures.
  • Switch between two distinct worlds featuring different enemies, obstacles, and threats.
  • Wield early 17th century weaponry including muskets, bows, crossbows, and tomahawks. Upgrade your arsenal by purchasing or finding faster, deadlier, longer-ranged weapons.
  • Charge headlong into battle with guns blazing or pick enemies off quietly. A novel, movement-based stealth system lets you hide in plain sight or use the wind to mask your footsteps.
  • Equip ability-enhancing Charms to complement your play style, granting anything from extra health to faster movement to improved stealth.
  • Play with the default visual style for maximum eeriness and tension or customize the color and contrast settings to suit your tastes.

About Blackpowder Games

Our ongoing mission is to create first person action experiences that are distinctive, compelling, and memorable regardless of scope or platform. Most of the founders began this quest together over 15 years ago at Monolith Productions and have continued to refine and improve our craft as a team ever since. We expect to continue on this righteous path for centuries to come now that the Singularity is just around the corner.

Requisiti di sistema

    Minimi:
    • Sistema operativo: Windows Vista 64-bit
    • Processore: 3.0 GHz dual core or better
    • Memoria: 3 GB di RAM
    • Scheda video: Graphics: DirectX 9 compatible with 1GB video RAM or better (NVIDIA GeForce GTX 460/AMD Radeon HD 6850)
    • DirectX: Versione 9.0c
    • Memoria: 4 GB di spazio disponibile
    • Scheda audio: Windows compatible stereo sound card
    Consigliati:
    • Sistema operativo: Windows Vista 64-bit / Windows 7 64-bit/ Windows 8 64-bit
    • Processore: 2.4 GHz quad core or better (enhanced for multi-core processors)
    • Memoria: 4 GB di RAM
    • Scheda video: Graphics: DirectX 9 compatible with 2GB video RAM or better (NVIDIA GeForce GTX 560 Ti/AMD Radeon HD 6870)
    • DirectX: Versione 9.0c
    • Memoria: 4 GB di spazio disponibile
    • Scheda audio: Windows compatible stereo sound card
Recensioni dei giocatori
Customer Review system updated Sept. 2016! Learn more
Recenti:
Molto positiva (30 recensioni)
Complessivamente:
Molto positiva (1,892 recensioni)
Tipo di recensione


Tipo di acquisto


Lingua


Display As:


(what is this?)
52 reviews match the filters above ( Molto positiva)
Recensioni più utili  Complessivamente
104 persone su 136 (76%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
9.2 ore in totale
Pubblicata: 17 dicembre 2013
Verrete catapultati nel secolo successivo alla scoperta dell'America, dove andremo a scoprire le brutalità e l'aspetto oscuro che si cela dietro al colonialismo. Si morirà molto facilmente se non si avrà la dovuta attenzione in un nuovo mondo pieno di nemici.

Questo gioco è sia spaventoso che spettacolare allo stesso modo.
La migliore esperienza di gioco che Betrayer può offirvi è quella giocata in Bianco e Nero e con l'ausilio di auricolari.

Ve lo consiglio caldamente, anche se è ancora in beta.
Non ve ne pentirete di questa piccola grossa perla!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
29 persone su 30 (97%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
35.4 ore in totale
Pubblicata: 3 aprile 2014
Betrayer è un'opera che si può definire "bella incompiuta".

E' bella perché colpisce lo sguardo con una grafica che ha dell'incredibile per scelta stilistica invece che per texture, effetti o poligoni. E' bella perché conquista l'udito con un sonoro che non è un mero orpello, ma che è strettamente funzionale al gioco stesso. E' bella perché regala un approccio silenzioso che permette di affrontare i nemici senza doverli per forza sfidare a volto aperto. E' bella perché offre all'intelletto una storia e un'ambientazione intrigante che attrae sin dal primo minuto.

E' incompiuta perché purtroppo quel minuto si ripete, ancora, ancora e ancora... Non c'è infatti alcuna varierà in Betrayer; quel che è inizialmente dato vedere al giocatore è esattamente quel che vedrà fino alla fine della sua avventura, con poche o minime variazioni. La progressione di armi e amuleti o accessori, unitamente a una manciatina di nemici in più, non sono infatti sufficienti a togliere quella sensazione di girare in cerchio che già dopo 2 o 3 ore inizia a palesarsi prepotentemente.

Betrayer è un gioco al quale non darei né pollice su, né pollice giù, ma visto che una scelta è obbligata...

Qui la recensione completa: http://www.vg247.it/2014/04/06/la-sinfonia-incompiuta-di-betrayer/
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
25 persone su 25 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
17.2 ore in totale
Pubblicata: 9 novembre 2014
Betrayer è un gioco inquitante, maturo e difficile.

Inquietante per l'ambientazione e la scelta cromatica bianco/nero dove l'unico colore presente è il rosso: rosso pericolo, rosso sangue, rosso passione...(i colori si possono comunque attivare dalle opzioni).

Maturo per la storia e per i temi trattati: scoprirete terribili storie del passato, violenze e soprusi che torneranno alla luce e si uniranno al mosaico della misteriosa trama.

Difficile per via della natura solitaria dell'avventura, per l'aggressività delle creature e per il realismo delle armi dell'epoca (1600 circa). Ma affrontando i combattimenti di tattica ed astuzia non sarà mai frustrante.

Betrayer è un gioco in continuo sviluppo e miglioramento, merito degli sviluppatori attivi che ascoltano gli utenti. Ad esempio: in passato era troppo dispersivo ed era impossibile trovare i vari indizi sparsi per la foresta, successivamente è stato implementato un tasto (X di default) che vi permette di ascoltare la direzione...geniale.
Con la 1.7 è stata aggiunta la traduzione in italiano, solo a testi dato che il gioco non ha dialoghi parlati, ma completa e fatta molto bene.

Capisco che Betrayer non è un gioco adatto a tutti, ma per me è stata una piacevole sorpresa.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
13 persone su 13 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
10.1 ore in totale
Pubblicata: 25 febbraio 2015
Un titolo davvero interessante, sia per la storia che per la grafica sperimentale.
È un gioco di esplorazione con un ampio mondo esplorabile (a tratti monotono), meccaniche di combattimento appaganti e inventario ed equipaggiamento da RPG.

Le quest sono davvero interessanti ed immergono il giocatore in un atmosfera ben costruita.
Il sonoro è sublime.
L'atmosfera è vagamente horror, ma non è eccessivamente spaventoso.
La trama non è scontata e la traduzione italiana è perfetta.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
10 persone su 10 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
4.0 ore in totale
Pubblicata: 4 gennaio
Gioco incredibile, mai visto niente di simile. Graficamente superbo, sebbene il bianco e nero, all'inizio, spiazza un po'. Intrigante la trama. Atmosfera tetra, più di una volta sono saltato sulla sedia per lo spavento. Lo consiglio, io l'ho preso scontato a 1 euro. Bello.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
11 persone su 12 (92%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
1.8 ore in totale
Pubblicata: 14 novembre 2014
per tutti quelli che amano i survival horror questo è un must have. Fantastico davvero, ambientazione estremamente suggestiva (suoni ambientali che fanno paura per quanto sono fatti bene, se il suono arriva da una direzione lo senti da quella precisa direzione in maniera parecchio chiara), armi scarse e limitate (che fa entrare in gioco il cervello per amministrare a dovere le risorse) una storia da ricostruire esplorando la mappa (che è divisa in zone vaste e open world, cioè completamente esplorabili e da completare se si vuole passare a quella successiva). Infatti la narrazione la ricostruiremo come un puzzle tramite pagine di diario sparse qua e là e che dovremo "rimettere insieme" per sapere cosa è successo, in quanto noi giochiamo a fatti avvenuti ( quindi un po come la struttura narrativa di dark souls, il che è parecchio figo ). Il resto scopritelo voi giocando, e se siete rimasti sotto con deadspace(IL PRIMO), con questo rimarrete sotterrati vivi :)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
9 persone su 9 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
11.9 ore in totale
Pubblicata: 9 aprile
Betrayer ci porta in una colonia americana del XVII secolo, nei panni di un avventuriero appena naufragato. Sicuramente il gioco non è adatto a tutti, ma a mio avviso merita di essere provato. è il classico gioco dove puoi apprezzarne i lati positivi o può darti a noia dopo poco.

Si può giocare in un originale grafica bianco nero e rosso(nemici, armi, oggetti in rosso), io ho preferito saturare i colori, ma in ogni caso ci sono varie parti di gioco in cui useremo la grafica originale. Infatti, tramite una particolare azione in ogni mappa, entreremo in una sorta di oscurità magica, dove fantasmi, scheletri e altri simpatici personaggi, abiteranno le mappe che sono le medesime del mondo normale, ma molto più… horror :D

Con una visuale in prima persona, dovremmo farci largo in un mondo creato da un susseguirsi di mappe, che devono essere giocate per forza una dopo l’altra, ma avremo anche la possibilità/necessità di tornare anche nelle zone precedenti. Le mappe sono in libera esplorazione sostanzialmente boschive, prati, colline, foreste e qualche raro insediamento umano sotto forma di fortini. Troveremo sparsi forzieri, oggetti da dissotterrare, note, altri elementi riguardanti le varie investigazioni da risolvere nella nostra avventura.

Le armi non sono molte, presenti in diverse qualità, si va da un classico arco, passando poi per la balestra e per pistole e moschetti del periodo, con tempi di ricarica biblici. Completano il quadro un paio di armi da lancio. Aggiungendo il fatto che con 3 / 4 colpi siamo morti, sottolineiamo l’esperienza hardcore che offre il gioco, infatti il tasso di difficoltà è parecchio elevato.

Il personaggio non è personalizzabile con propri attributi, solo qualche amuleto indossabile che migliora velocità, ricarica armi o cose simili

La trama, avvolta nel mistero di cosa succede in quelle terre è particolare, può sicuramente attrarre gli amanti del genere. I dialoghi sono solo in formato testo cosa coerente con la narrazione e il senso di essere soli.

Negli scontri, sostanzialmente, o cerchi di colpire senza farti vedere. nel caso di nemici singoli/poco numerosi, oppure quando sono in gruppo i nemici corrono verso di te e l’unico modo affrontabile è un ripetersi di fuggi e colpisci.

In sintesi l’atmosfera, l’ambientazione, l’originalità offriranno al giocatore amante ad esempio di rpg e simili, sicuramente un impatto molto positivo. Qualche difetto viene infatti accentuato alla lunga, dove le cose iniziano a diventare ripetitive, specie se non si hanno i riflessi pronti e si incappa in morti a raffica.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 6 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
13.5 ore in totale
Pubblicata: 21 ottobre 2015
Gran gioco , ci ho messo un pò a entrare nel meccanisco pazienza per non farsi macellare dai mostri. Il bianco e nero all'inizio disorienta ma devo dire che fornisce un tocco di originalità non indifferente. Ambientazione figa spero di finirlo compeltando tutti gli obbiettivi !
Il gioco mi ha fatto fare tra l'altro un bel tuffo nel passato pensando a Thief the dark project per alcune meccaniche anche se è motlo più simile a un elder scroll.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
9 persone su 12 (75%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
11.5 ore in totale
Pubblicata: 3 aprile 2014
"La sensazione è quella di aver giocato qualcosa di unico nel suo genere. Betrayer non è perfetto, forse un budget maggiore avrebbe giovato nel limare qualche spigolosità e conferire una maggiore profondità al gameplay, ma concettualmente il lavoro di Blackpowder Games risulta perfettamente compiuto ed efficace."

http://pescezombie.blogspot.it/2014/04/recensione-videogioco-betrayer.html
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
13 persone su 20 (65%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
9.1 ore in totale
Pubblicata: 24 marzo 2014
atmosfera da brivido!!!!stupendo!!!!!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Pubblicate di recente
axelsdfd
5.3 hrs
Pubblicata: 3 settembre
In termini spiccioli l'unica cosa che mi sento di criticare veramente è il finale completamente senza un senso logico compiuto, ma puoi provare a inventartelo tu il senso (con grande sforzo d'immaginazione). Come gameplay è piuttosto semplicistico e ripetitivo. La cosa veramente buona è l'atmosfera, soprattutto se giocato senza abilitare i colori. Sinceramente non so se consigliarlo o no, ma c'è molto di peggio in giro, veramente di peggio.
maxspin74
6.0 hrs
Pubblicata: 4 agosto
Ho provato questo gioco con la demo e lo trovato piuttosto 'acchiappante' visto che viene concessa gratuitamente consiglio vivamente di provarla. Perchè il gioco merita, merita per la grafica, l'ambientazione surreale e il passaggio dalla luce e gli inferi. Indubbiamente incute un po' di timore almeno per ora anche se la trama è un po' oscura, spero di capirci un po' di più in seguito. L'intelligenza artificiale mi sembra ben fatta e bisogna ricordarsi che i tempi di ricarica delle armi non sono quelle di cod :D e si finiscono subito le frecce e bisogna correre per ricomprarle mentre il nemico ti insegue fino in capo al mondo (per ora mi sembra vasto). Bisogna essere furtivi e avvicinarsi con il vento se si vuole sopravvivere colpendoli in testa alla prima, si sente l'impatto della freccia sull'armatrura ( il suono sordo dell'armatura colpita e vedere cadere a terra alla prima il nemico è impagabile!)
Quindi provate subito la demo anche se Il prezzo di cinque euro è buonissimo e sono curioso di come si evolve la trama. Per cui cosa aspettate?
richi.shegar
1.3 hrs
Pubblicata: 18 giugno
gioco graficamente bello originale, MA manca completamente di carismae di personalita'... dopo 4 ore passate in giro ad uccidere abbastanaza facilmmente e senza senso perche' i nemici appiano in rosso ti stufi.... molto ripetitivo
Evaz
12.7 hrs
Pubblicata: 27 maggio
Gioco nel compresso piacevole. La mancanza di un tutorial costringe il giocatore a dover navigare nelle opzioni dedicate ai comandi. La traduzione è ben fatta e piacevole. Il meccanismo secondo il quale gli elementi d'interesse diffondo un suono in prossimità di essi, è un facilitatore degno d'apprezzamento. La scelta cromatica è il punto che più caratterizza il gioco. La scala di grigi ha un impatto leggero e rilassante, mentre il rosso allerta ed attira il giocatore.
Lusu91
9.6 hrs
Pubblicata: 15 maggio
Betrayer è di base un gioco di esplorazione ambientato in un momento non ben precisato del '600, in cui hai un ristretto arsenale (tra cui un Tomahawk!) per abbattere gli sporadici nemici. Tuttavia, ha diverse componenti, tra cui ambientazione, trama e colonna sonora, che lo rendono anche un gioco di natura horror-psicologico.

Grafica (85/100)
Personalmente ho trovato la grafica molto gradevole. Di certo non ha un livello di definizione pari a quello di molti altri giochi, ma d'altra parte la casa di produzione è piccola ed il gioco, in sé per sé, lo si può quasi definire ‘indie’. Tuttavia è molto ben curata e ha la particolarità di essere, di default, in scala di grigi, a parte i dettagli in rosso (stile ‘Sin City’). Ad ogni modo, si ha la possibilità di modificare questa impostazione, ottenendo tutta la gamma di colori. Io ho apprezzato entrambe le modalità, ma la visualizzazione voluta dagli sviluppatori coinvolge sicuramente di più il giocatore. Il punteggio molto alto che gli attribuisco è dovuto a questa sua particolarità di integrare il reparto grafico al gameplay, e quindi alla fruibilità della trama.

Colonna sonora (90/100)
In questo gioco dominano il silenzio, i rumori della natura ed il clangore delle armi sull'armatura dei nemici (o, se sei sfortunato, della tua). Ancora una volta, tutto va ad integrarsi completamente con l'ambientazione e la trama. Penso che pochi giochi mi abbiano fatto sobbalzare come questo (io, d'altra parte, me lo son goduto tutto, dall'inizio alla fine, di sera, nel buio più totale della mia stanza, per amplificare fino all'esasperazione il clima di tensione: consiglio a tutti di farlo, tra le altre cose).

Giocabilità (60/100)
Unico punto debole del gioco - o forse no, va a gusti - è la giocabilità. In Betrayer, quando sei in vista di un nemico, non devi sbagliare! Siamo, in questo caso, più sullo stile del film ‘Il patriota’: in certe situazioni, avevo quasi la sensazione che Mel Gibson mi dicesse <<Mira bene, sbaglia poco.>> e in caso d'emergenza usa il Tomahawk! Troppi comandi indipendenti, troppi tasti da gestire. Senza un mouse attrezzato, i comandi risultano un po' legnosi e l'errore è facile da commettere.
Un altro punto critico, è la quasi totale assenza di riferimenti. Ci sono stati più di una volta situazioni in cui non capivo esattamente cosa dovevo fare. Mi limitavo ad andare in giro per la mappa a trovare tutti gli indizi/pergamene/tombe del caso segnati sul diario. In altre parole, a quanto pare, la Blackpowder Games si è così concentrata sulla perfetta integrazione dei reparti grafici e sonori con la trama, che poi si sono dimenticati completamente di sviluppare una buona sequenzialità degli eventi in grado di guidare il giocatore nell'avventura. D'altra parte, l'alone di mistero che ammanta la trama ed i personaggi (od i nemici) che la popolano è assoluto con questa strategia. Di conseguenza, potrebbe anche essere una precisa scelta stilistica, nel mio caso opinabile.

Trama e dialoghi (95/100)
E si giunge finalmente all'ultimo e più affascinante aspetto di Betrayer: la trama. Da quanto letto in rete, la Blackpowder Games si è ispirata agli eventi reali avvenuti all'inizio del 1600 nella colonia di Roanoke, la quale fu teatro della scomparsa dell'intera popolazione: circa novanta anime svanite nel nulla. Il protagonista del nostro gioco è un naufrago, apparente unico sopravvissuto al disastro, che si ritrova quindi inizialmente ad esplorare la costa nel quale è approdato e a scoprire l'esistenza di questa colonia assolutamente deserta.
La bellezza ed il fascino di questa avventura è scoprire, grazie agli oggetti, agli epitaffi delle tombe e agli scritti lasciati dai precedenti abitanti scomparsi, le storie dietro al ‘trucco da Houdini’ compiuto da questa colonia inglese. Inoltre, qualsiasi apparizione, anche lontanamente umana, fa trasalire, porta a chiedersi <<ma quello chi è?>> e, successivamente, <<c'è da fidarsi? Sarà amico o nemico?>>. Infatti, la terra in cui siamo approdati è teatro del conflitto fra ben tre popolazioni diverse: indiani, spagnoli e inglesi. E tu sei un inglese (apparentemente).
Si tenga conto che, vista l'ambientazione, i dialoghi sono logicamente molto sporadici. Grande pecca, sotto questo aspetto, da rimarcare è l'assenza di doppiaggio. Ciò mi ha fatto molto dispiacere e la prima volta ci sono rimasto un po' male: è un grande peccato e, in caso contrario, sarebbe stato perfetto. Su questa ‘buccia di banana’, la Blackpowder Games si è giocata il mio voto massimo in termini di ‘Trama e dialoghi’.

Conclusioni
In sintesi, a mio avviso è un gioco assolutamente da provare, con uno stile tutto suo, sicuramente difficile, ma anche totalmente innovativo per certi aspetti, che può piacere o non piacere, soprattutto all'inizio, in cui sono numerosi i tempi morti (ma io sono rimasto affascinato dall'ambientazione, quindi poco male). Sicuramente a me è piaciuto. Trama coinvolgente ed ambientazione fantastica, con pennellate ben dosate di horror e giallo d'investigazione.
Benito Felicio
0.5 hrs
Pubblicata: 21 aprile
Hanno migliorato tantissime cose rispetto ad un tempo. Consigliatissimo. Voto 8/10
EvilRico
10.4 hrs
Pubblicata: 12 aprile
Betrayer purtroppo ha più difetti che pregi.
Pro:
Grafica: originale l'idea del bianco e nero con il solo colore rosso a indicare nemici e oggetti di interesse
Ambientazione: l'america coloniale del 1600 molto poco usata nei videogiochi
Le armi: Come vuole l'epoca le armi sono a pietra focaia con il loro complicato sistema di ricarica

Contro:
La trama: Chi siamo? Bho, cosa siamo venuti a fare in America? Bho,
Un gameplay alla lunga noioso dove le corte scaramucce (che per altro si risolvono in pochi colpi e rapide fughe strategiche facendosi inseguire dagli avversari) si intervallano a lunghissime camminate nel bosco dove non si trova quasi nulla.
Gli indizi da scovare sono già belli ed evidenziati nella mappa così l'investigazione è del tutto inutile
il menù che dire spartano è fargli un complimento
l'audio che dovrebbe essere una componente fondamentale in questo gioco è grossolano, i suoni sembrano campionati a caso
l'intelligenza artificiale dei nemici è pessima: si limiteranno ad inseguirvi e caricarvi in linea retta
la quasi impossibilità di eseguire azioni stealth poichè i nemici sembrano possedere ipersensi degni di Daredevil e una vista a 360 gradi.
Corto, troppo, con appena 10 ore di gioco si completa trovando tutto il trovabile ma questo non è necessariamente un difetto dato le mancanze del gioco.

In sostanza consiglio questo gioco solo per fare un veloce intervallo prima di passare ad altri titoli, e prendetelo in saldo,
l'idea di base non era male ma è davvero incompleto sembra la versione beta di un gioco in fase di sviluppo
Titan
25.4 hrs
Pubblicata: 3 aprile
Consigliato!
paolo.nesti.00
11.8 hrs
Pubblicata: 28 febbraio
Scrivere una recensione su Betrayer non è semplice.
Il gioco possiede alcuni indubbi pregi, quali:
- Ambientazione desueta, nell'america del 1600 delle prime colonie;
- Grafica particolarissima con l'uso dei soli coloei bianco, nero e rosso, ben curata per l'anno di edizione;
- Due tempi di gioco, il giorno ed un'oscurità magica cui si accede con l'uso di un particolare oggetto;
- Si basa su di una indagine con sotto indagini molto ben articolate;
- Gira in modo fluido e privo di difetti.
Purtropppo i limiti del gioco sono altrettanto evidenti:
- Non è consentita la libera esplorazione, le mappe su cui si gioca sono consecutive;
- Cinque sole armi primarie di cui solo tre utilizzabili direttamente senza l'uso del menù;
- Nessuna armatura indossabile;
- Oggetti limitati a pochi ciondoli;
- Ami da lancio limitate a bombe e tomahawk;
- Nessuna interazione con l'ambiente:
- Pochi tipi di nemici diversi, in tredici ore di gioco ne ho visti 8 (tre tipi spagnoli, vespe, ragni, indiani, scheletri e spettri).
Detto questo il gioco viene a noia perchè l'ambientazione non ha caverne ne interni di edifici, solo foreste dell'america coloniale con forti in legno e piccoli insediamenti; gli scontri si traducono in un colpisci, fuggi ed elimina chi ti insegue.
Detto questo il voto è insufficiente ma consiglio lo stesso a tutti di acquistarlo perchè il prezzo dell'acquisto a saldo è commisurato al gioco che comunque merita di essere provato.
Voto: 5 e 1/2