Dying Light è un action survival in prima persona. Il gioco è ambientato in un enorme e pericolosissimo mondo aperto. Di giorno vagherai in uno scenario urbano devastato da una misteriosa epidemia, cercando scorte e creando armi per sconfiggere le orde di ottusi nemici assetati di carne che sono stati generati dal contagio.
Valutazione degli utenti: Molto positiva (16,075 recensioni)
Data di rilascio: 27 gen 2015

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Dying Light

Acquista Dying Light 4-Pack

Includes four copies of Dying Light- Send the extra copies to your friends!

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista Dying Light Ultimate Edition

Include 2 articoli: Dying Light, Dying Light Season Pass

 

Consigliato dai curatori

"Incredibly satisfying ground based traversal and excellent sound overcomes rote combat and average writing to make for a game worth playing."

Aggiornamenti recenti Mostrali tutti (18)

3 agosto

Beyond Dying Light - Developer Tools Contest II

Dear Dying Light fans,

We have expanded our Developer Tools with great new features, including terrain creation & editing and the support for custom model import. To celebrate these new creative opportunities, together with Alienware we now announced the second edition of the ‘Beyond Dying Light’ contest.

You can compete by creating a custom map using Dying Light Developers Tools (available for free on Steam) and submitting it at the official contest website. This time the grand prize is an Alienware Alpha i7 and a branded backpack filled with DL gadgets. This contest is held in collaboration with GameBanana and GameDevContests.

The contest runs from August 3rd to August 31st and aims to select the most innovate, well-made, and awesome maps. You can find more information and the submission form at http://dyinglightgame.com/devtools-contest.

Get Creative and Good Luck!

- Dying Light Team

10 commenti Ulteriori informazioni

28 luglio

Celebrate half a year of Dying Light with 33% off!

To celebrate half a year of Dying Light on the market, we’ve created a video of all the major content updates and add-ons we’ve released since launch day. Just take a look how much Dying Light has grown through these six months to become an experience bigger and richer than ever before.

We’re also really excited to finally tease a major project we’ve been secretly working on since the release of the game. This will be Dying Light from a totally new angle, but with everything fans love about the original still at the core. We’ll share more details really soon!

And to top that off - Dying Light is now 33% cheaper on Steam!

39 commenti Ulteriori informazioni

Note sull'aggiornamento

Free Content Updates

  • Hard Mode - advanced, challenging difficulty level
  • Parkour Fever - set of parkour challenges and a new parkour mechanic - momentum
  • Gold-tier weapons - a new level of rarity for weapons
  • Crazy new weapons - 50+ completely new weapons
  • New outfits - 50+ new outfits, including national and special ones
  • Zombie mutations - evolve your Night Hunter and unlock new skills in Be The Zombie
  • Dying Light Developer Tools - create your own custom maps and explore maps made by others on Steam Workshop
  • In-game events - take part in a variety of in-game events and activities
  • Revamped Quarantine Zones - completely replayable and with improved rewards

Riguardo questo gioco

Dying Light è un action survival in prima persona. Il gioco è ambientato in un enorme e pericolosissimo mondo aperto. Di giorno vagherai in uno scenario urbano devastato da una misteriosa epidemia, cercando scorte e creando armi per sconfiggere le orde di ottusi nemici assetati di carne che sono stati generati dal contagio. Di notte, gli infetti si faranno più forti e aggressivi, e il cacciatore diventerà preda. Ma le creature più letali saranno gli esseri notturni, predatori non umani che si allontanano dalle loro tane per sfamarsi. Per sopravvivere fino all'alba, dovrai utilizzare al meglio tutte le tue abilità e ricorrere a tutti i mezzi possibili.

Good Night. Good Luck.

  • Benvenuto nella zona di quarantena – Vivi una storia intensa e originale, ambientata in una città infetta e tagliata fuori dal resto del mondo. Solo i più abili e i veri duri riusciranno a sopravvivere.

  • Un enorme mondo aperto – In Dying Light potrai esplorare un vastissimo mondo di gioco immerso nel caos e nella distruzione. In questo scenario imprevedibile, gli infetti non saranno l'unica minaccia: per sopravvivere dovrai combattere contro molti tipi di nemici. Abbattere altri umani disperati sarà spesso l'unico modo per ottenere scorte e altri preziosi materiali.

  • La notte cambia le regole – Di giorno esplorerai la città alla ricerca di scorte e armi. Ma dopo il tramonto, il mondo infetto in cui ti trovi subisce una radicale trasformazione che cambia completamente le dinamiche di gioco. Tu, cacciatore di giorno, diventerai preda di notte. Gli infetti saranno più forti, ma qualcosa di ancora più sinistro si annida nell'oscurità e si prepara a iniziare la caccia.

  • Movimenti in stile parkour – Sia che tu cacci o fugga dai cacciatori, potrai sempre spostarti per la città con grande agilità e rapidità. Salta da un tetto all'altro, scala muri e attacca i tuoi nemici dall'alto. In Dying Light scoprirai una fluidità di movimento mai vista prima in nessun altro gioco a mondo aperto.

  • Combattimenti brutali e ultraviolenti – Combatti faccia a faccia con un'ampia selezione di armi da mischia: coltelli, mazze, asce e i più vari e insoliti strumenti di distruzione. Abbatti i nemici, sventrali e salvati la vita!

  • Armi da fuoco – Potenti, ma rumorose. Usa pistole, fucili tradizionali e a pompa per sbarazzarti dei tuoi nemici, ma ricorda che il rumore degli spari potrebbe attirare l'attenzione su di te.

  • Crea le tue armi – Perché usare solo una normale mannaia se puoi applicarci un accendino per infliggere anche danni da fuoco? E che ne dici di potenziare un martello avvolgendoci intorno del filo spinato elettrificato? In Dying Light potrai creare potenziamenti personalizzati per le tue armi e realizzare originali ed efficacissimi strumenti di morte.

  • Diventa l'eroe della zona di quarantena – Dying Light include funzionalità da gioco di ruolo che ti consentono di sviluppare il protagonista della storia e adattarlo al tuo stile di gioco. L'ascesa da principiante a veterano sarà lunga e difficile.

  • Scegli il tuo stile di gioco – Utilizza armi, ambiente e trappole lasciate da altri sopravvissuti. Induci gruppi di nemici ad attaccarsi fra loro. Completa obiettivi di giorno e di notte. Sfrutta l'oscurità, la nebbia e le tempeste per passare inosservato. Ribalta le situazioni più disperate con gadget offensivi e difensivi. A te la scelta!

  • Ore di gioco – Scopri una storia avvincente, completa oltre cento missioni secondarie e metti alla prova la tua abilità in una serie di sfide speciali.

  • Modalità cooperativa per 4 giocatori – Collabora con altri giocatori nelle condizioni estreme di un'apocalisse zombi. Fai emergere la tua individualità e personalizza il tuo personaggio.

  • Diventa uno zombi – Una modalità online unica in cui giocherai nel ruolo di uno zombi. Se hai sempre sognato di braccare gli altri sopravvissuti, questa è la tua occasione. Che la caccia abbia inizio!

  • Realismo e grafica mozzafiato – Dying Light è il primo gioco basato su Chrome Engine 6, l'ultima, rivoluzionaria incarnazione della tecnologia proprietaria Techland. Realizzato interamente per le console di nuova generazione e le DirectX 11 più avanzate, questo motore porta a un nuovo livello qualità grafica, effetti speciali e condizioni climatiche dinamiche, mantenendo al tempo stesso un'efficienza operativa senza pari.

Requisiti di sistema

Windows
SteamOS + Linux
    MINIMUM:
    • OS: Windows® 7 64-bit / Windows® 8 64-bit / Windows® 8.1 64-bit
    • Processor: Intel® Core™ i5-2500 @3.3 GHz / AMD FX-8320 @3.5 GHz
    • Memory: 4 GB RAM DDR3
    • Hard Drive: 40 GB free space
    • Graphics: NVIDIA® GeForce® GTX 560 / AMD Radeon™ HD 6870 (1GB VRAM)
    • DirectX®: Version 11
    • Sound: DirectX® compatible
    • Additional Notes: Laptop versions of graphics cards may work but are NOT officially supported.

      Windows-compatible keyboard, mouse, optional controller (Xbox 360 Controller for Windows recommended)
    RECOMMENDED:
    • OS: Windows® 7 64-bit / Windows® 8 64-bit / Windows® 8.1 64-bit
    • Processor: Intel® Core™ i5-4670K @3.4 GHz / AMD FX-8350 @4.0 GHz
    • Memory: 8 GB RAM DDR3
    • Hard Drive: 40 GB free space
    • Graphics: NVIDIA® GeForce® GTX 780 / AMD Radeon™ R9 290 (2GB VRAM)
    • DirectX®: Version 11
    • Sound: DirectX® compatible
    • Additional Notes: Laptop versions of graphics cards may work but are NOT officially supported.

      Windows-compatible keyboard, mouse, optional controller (Xbox 360 Controller for Windows recommended)
    MINIMUM:
    • OS: Ubuntu 14.04 and newer recommended
    • Processor: Intel® Core™ i5-2500 @3.3 GHz / AMD FX-8320 @3.5 GHz
    • Memory: 4 GB RAM DDR3
    • Hard Drive: 40 GB free space
    • Graphics: NVIDIA® GeForce® GTX 560 / AMD Radeon™ HD 6870 (1GB VRAM)
    • Additional Notes: JFS and XFS file systems are not supported
    RECOMMENDED:
    • OS: Ubuntu 14.04 and newer recommended
    • Processor: Intel® Core™ i5-4670K @3.4 GHz / AMD FX-8350 @4.0 GHz
    • Memory: 8 GB RAM DDR3
    • Hard Drive: 40 GB free space
    • Graphics: NVIDIA® GeForce® GTX 780 / AMD Radeon™ R9 290 (2GB VRAM)
    • Additional Notes: JFS and XFS file systems are not supported
Recensioni utili dai clienti
36 persone su 39 (92%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
35.5 ore in totale
Pubblicata: 19 febbraio
Il titolo di Techland si propone a tutti gli effetti come successore spirituale di Dead Island, che viene migliorato in praticamente tutti gli aspetti.

L'elemento che più salta all'occhio è ovviamente l'introduzione del parkour. Da questo punto di vista il lavoro degli sviluppatori polacchi è semplicemente straordinario: il parco mosse è vasto, i comandi funzionano alla perfezione e il level design è perfetto per sfruttare tutte le abilità acrobatiche del nostro protagonista, soprattutto nella seconda delle due mappe che compongono il gioco, caratterizzata da uno sviluppo principalmente verticale. L'unico limite (comunque secondario) è l'assenza di un metodo rapido per scendere dagli edifici, escludendo una sorta di Salto della Fede in pieno stile Assassin's Creed, anche se in questo caso ci si lancia in mezzo ai sacchi della spazzatura invece che nel fieno (sarà una presa per il ♥♥♥♥?). Arrivati più o meno a metà gioco si mettono le mani su un utile rampino, che si aggancia a qualunque superficie e velocizza ulteriormente i nostri spostamenti. Non è comunque possibile abusarne, dato che dopo due utilizzi di seguito ha bisogno di un po' di secondi per ricaricarsi.

Il sistema di combattimento è preso di peso da Dead Island, quindi si usano soprattutto armi da corpo a corpo ed è presente un buon sistema di smembramento. Il parco armi è abbastanza prevedibile: si parte da dei semplici tubi fino ad arrivare a ben più letali spade e katane. Non manca la possibilità di potenziare i nostri strumenti di morte tramite un sistema di crafting, anche se da questo punto di vista ho trovato soluzioni meno originali rispetto a Dead Island. I progetti possono essere acquistati dai negozianti, ricevuti come premio e trovati durante le nostre esplorazioni, fondamentali anche per reperire i materiali necessari per effettuare le modifiche. Ovviamente non manca l'usura delle armi, seppur l'abbia trovata decisamente meno fastidiosa rispetto ai DI. Il parkour arricchisce inevitabilmente anche i combattimenti, non mancano quindi le schivate o la possibilità di far fuori i nostri avversari in maniera acrobatica.

Faccio notare che i combattimenti assumono via via maggior rilevanza pian piano che il nostro protagonista diventa più forte e accede ad armi migliori. All'inizio evitare gli scontri è fondamentale, soprattutto perché si hanno poche mosse a disposizione e le armi sono piuttosto deboli, tanto che bisogna colpire ripetutamente in testa gli avversari per ammazzarli. Andando avanti si possono invece far fuori decine di morti viventi (che poi non sono morti, ma vabbè) senza troppi problemi.

Il gioco, come tutti sanno, è un free-roaming, quindi non possono mancare numerosi componenti secondarie. Oltre ai classici collezionabili e alle side quest, ci sono sfide di vario tipo: per esempio viene richiesto di uccidere entro un tempo limite un certo numero di zombie utilizzando un metodo specifico o di completare un percorso a checkpoint prima dello scadere del tempo. Parlando di missioni secondarie, il compito del fattorino è indubbiamente quello dominante. Va comunque detto che gli sviluppatori si sono sforzati di dare un buon contorno narrativo ai compiti, inserendo abbastanza spesso colpi di scena e sviluppi inaspettati. In più, il parkour rende meno tedioso il continuo andare avanti e indietro.

Anche il ciclo giorno-notte assume grande rilevanza in termini di gameplay. Se di giorno possiamo stare relativamente tranquilli, di notte le cose si complicano non poco. Non solo il buio è davvero buio, ma soprattutto si ha a che fare con zombie decisamente più coriacei e pericolosi, i Notturni. Per questa ragione si tende a giocare tenendo un profilo basso, evitando di entrare nel cono visivo di questi terribili avversari, veloci, agili e capaci di farci a pezzi in una manciata di colpi. Quando veniamo scoperti la fuga è sempre la soluzione migliore. Non mancano quindi velocissimi inseguimenti, dove sfruttare trappole e equipaggiamenti particolari per rallentare le mostruosità che ci stanno alle calcagna. In realtà verso la fine si raggiunge un livello di potenza tale che anche i Notturni smettono di essere così pericolosi. Le uniche oasi di pace quando cala il sole sono i rifugi, le cui luci particolari impediscono l'entrata degli zombie. Piccolo dettaglio: prima di poterli utilizzare è necessario metterli in funzione, possibilmente durante il giorno.

Parlando più in generale degli avversari, l'ispirazione a Dead Island è a dir poco evidente: oltre ai classici zombie lenti, ci sono i corridori, quelli che sputano acido, quelli giganti, gli esplosivi e così via. Non voglio spoilerare troppo, per cui non cito un'altra tipologia di nemici che mi ha sinceramente inquietato e per la quale mi stupisco non sia scoppiata una bella polemica. Piccola nota sugli esplosivi: gli sviluppatori sono chiaramente sadici, infatti capita spesso di ritrovarseli dietro le porte, oltre angoli ciechi o in spazi stretti di vario tipo. L'esplosione è capace di ucciderci in un colpo se siamo troppo vicini, quindi occhi aperti.

Ho molto apprezzato un piccolo tocco di classe che da un tocco stealth al gameplay: una volta sbloccata la relativa abilità, è possibile ricoprirsi delle interiora degli zombie uccisi, in modo da passare inosservati. Unite questa possibilità a quella di far fuori quasi tutti i nemici con un attacco silenzioso da dietro e avrete modo di passare in mezzo a gruppi molto folti di zombie senza rischiare troppo.

Passando invece alla componente rpg, ci sono tre distinti rami: sopravvivenza, combattimento e agilità. Mi sembra abbastanza ovvio cosa contengono, visti i nomi. Invece di esserci un livello unico, ogni ramo ha il suo. I punti sopravvivenza si ottengono completando le missioni e le sfide e portando ai fornitori dei rifornimenti che vengono paracadutati in città, quelli forza aumentano pian piano che si massacrano nemici e infine quelli agilità si acquistano facendo ricorso alle nostre capacità acrobatiche. Di notte il guadagno è doppio, quindi non è una cattiva idea farsi una scampagnata al chiaro di luna ogni tanto, anche perché certe missioni possono essere compiute solo dopo il tramonto. I rami sono piuttosto estesi e ricchi, la sensazione di crescita è davvero ottima: all'inizio siamo deboli, lenti e impacciati, ma andando avanti si miglioria sempre di più.

Dal punto di vista narrativo, la trama è decisamente più presente e strutturata rispetto a Dead Island, ma c'è ancora parecchio lavoro da fare. Il protagonista è Crane, agente di un'organizzazione in stile OMS, il GRE. Il nostro eroe viene inviato nella città (probabilmente turca) di Harran per recuperare dei file importantissimi sull'epidemia che imperversa nel centro abitato. Le cose non vanno ovviamente come previsto e ci ritroveremo ad affrontare le solite macchinazioni e i soliti tradimenti, affrontando un cattivone in pieno stile Vaas. La trama diciamo che si lascia seguire, ma non ha spunti particolari, se non uno sviluppo verso la fine dell'avventura che ho trovato abbastanza inaspettato.

Il motore grafico offre un colpo d'occhio assolutamente d'eccezione, ma quando si scende nei dettagli non sembra poi così next gen (o current gen, come preferite). Del resto il titolo era inizialmente pensato per entrambe le generazioni di console. Sull'ottimizzazione c'è ancora da lavorare: DL nel complesso non gira malissimo, ma neanche troppo bene, inoltre tende a non sfruttare pienamente l'hardware, in particolare quello AMD. Gli sviluppatori sembra stiano lavorando alacremente per risolvere i problemi tecnici, quindi penso che nel giro di non troppo tempo il grosso delle magagne sarà risolto.

La colonna sonora non è troppo presente o rilevante, ma è apprezzabile l'idea di utilizzare pesantemente il sintetizzatore per renderla abbastanza particolare.

Se vi è piaciuto Dead Island, allora DL non può che piacervi di più.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
21 persone su 24 (88%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
84.0 ore in totale
Pubblicata: 9 febbraio
Dagli stessi creatori di Dead Island, Dying Light riprende le meccaniche del precedente titolo, migliorandole e ampliandole con l'inserimento del parkour (Mirror's Edge docet).
Ciò che ne esce è un gioco divertentissimo, piuttosto longevo, con molte missioni secondarie (sempre ben articolate e quasi mai ripetitive) e una storia che non spicca per originalità ma che intrattiene molto bene.
Ma la vera anima del gioco è il "cazzeggio": attraversare gli scenari dando vita a spettacolari piroette atletiche (paragonabili a quelle di Tony Jaa e Jackie Chan dei tempi migliori) e uccidere gli zombie (sfondargli la testa con un tubo di piombo o con un martellone pesante a due mani è davvero appagante) non è mai stato così divertente.
Eccezionale cambio di gameplay al calare della notte: il cazzeggio si trasforma in survival e per sopravvivere bisogna essere stealth. Inoltre la notte è VERA NOTTE e non una semplice illuminazione più tenue e fredda rispetto al giorno. In Dying Light, di notte, non si vede una mazza, quindi bisogna ricorrere alla torcia elettrica che però attira su di noi l'attenzione degli zombie e dei Notturni (creature agilissime e letali che possono ucciderci in un attimo). L'ansia che ho sentito giocando di notte non la provavo da un bel po' di tempo, e sono uno che non si impaurisce facilmente.

Nota dolente per quanto riguarda il doppiaggio italiano, non tanto per la qualità (Lorenzo Scattorin che dà la voce al protagonista e Claudio Moneta al cattivo sono perfetti) ma piuttosto per la quantità: per quanto siano bravi a modulare la voce, si sente che sono una manciata di attori, davvero pochi rispetto alla miriade di personaggi presenti.
Altro lato negativo, a parer mio, è quindi l'impossibilità di scegliere l'audio in inglese con sottotitoli in italiano.
Inoltre mi ha fatto storcere il naso l'assenza del viaggio rapido da un rifugio all'altro: ebbene sì, Dying Light riprende anche Far Cry con la possibilità di liberare dei rifugi sparsi nella mappa e utilizzarli come checkpoint per riposarsi e rivedere il proprio inventario tramite dei borsoni (tali e quali ai bauli di Resident Evil per capirci). Nonostante sia bello e divertente andare a zonzo per lo scenario, alla lunga potrebbe anche rompere le palle, quindi implementare il viaggio rapido non sarebbe stato un male.

Una menzione davvero speciale va alla colonna sonora che sembra uscita dai film di John Carpenter , George Romero, Lucio Fulci e Lamberto Bava... un vero amante dell'horror non può non emozionarsi di fronte a questo grande omaggio.

p.s. non ho ancora provato la modalità "come uno zombie" e sinceramente al momento non ho alcun interesse nel farlo.

Per tutto il resto, bella pe' voi.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
1,024 persone su 1,088 (94%) hanno trovato questa recensione utile
2 persone hanno trovato questa recensione divertente
47.4 ore in totale
Pubblicata: 9 febbraio
Lemme give it to y'all straight, who are on the fence;

- Yes, the game is very much worth it at full price.

- One of the first games in a long while, that has kept me up until 5 A.M. in the morning, because of how lost I get myself into it.

- Doesn't do dumb jump scares, save for a VERY FEW TIMES, and each one counted.

- The game is maybe one of the best zombie based games out there, so long as you do enjoy it with action.

- Parkour in the game is AMAZING. Sometimes I like just playing the game, so I can run
around, across roof tops, and attacking zombies while talking to friends.

- Co-op in story mode. Freaking amazing. No dumb lobby. Just click 'Join game' and bam,
you'll be thrown a few feet away from a friend without them sometimes even noticing you joined!

- Single play and Co-op have a huge impact; co-op feels fun, slightly safer, and adds a lot in the form of friendly rivals! Single player feels way more tense and everything you do counts, making you second guess some choices, for fear or death. Night time in either mode is fun as heck, though four co-op makes it pretty easy.

- Night and Day feel almost like two different modes. In the day, zombies shuffle around, falling off rooftops, being dumb, easy to avoid and kill. Night time? Get those UV Flares ready, and be ready to flee if they catch sight of you.

- Even after beating the story, I keep coming back for more, as it's super fun.

- Took me around 30 hours to do the story, which also included only HALF of the side missions. Still got a little over 50% left to go, and looking forward to it!

TL;DR - Get the game, find friends to play with, enjoy the hell out of one of the few games worth it at full price.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
15 persone su 18 (83%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
52.7 ore in totale
Pubblicata: 11 aprile
"E' la copia di Dead Island!" .. è vero.

"Crafting.. menù.. inventario.. tutto uguale!" .. è vero.

Ma è fatto dannatamente meglio, tecnicamente è sublime, e la coop è solida e divertente.

La trama ha i soliti clichè da zombie game, ma fidatevi che come inizierete a giocare, non vi ci staccherete più.
La caratteristica principale, il parkour, è una funzione davvero ben fatta ed è piacevole sia all'inizio, quando impiegherete del tempo a prendere dimestichezza col sistema, sia verso la fine, con le abilità tutte sbloccate e la possibilità di raggiungere i tetti o direttamente altri palazzi in pochissimo tempo. Il piacere di aver in mano armi leggendarie modificate con progetti leggendari è altissimo, soprattutto perchè all'inizio, per tirare giù uno zombie dovrete un'altro pò pure insultarlo pesantemente. Insomma , il sistema di progressione delle abilità di Crane è ottimo ed appagante.

Ha dei requisiti hardware importanti, ma anche con le impostazioni settate al minimo, la grafica fa la sua porca figura.

Se deciderete di completare tutte le missioni secondarie, vi porterà via molto tempo, si arriva alle 50 ore!

Insomma, una sorpresa, ma nel senso che con tutta la pubblicità che hanno fatto, il rischio di disattendere le sorprese era molto alto, come è successo con molti altri giochi nel passato recente... in Dying Light questo non avviene.
Ed è un gran punto a suo favore!
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3,110 persone su 3,436 (91%) hanno trovato questa recensione utile
159 persone hanno trovato questa recensione divertente
87.8 ore in totale
Pubblicata: 24 febbraio
It's like Far Cry and Mirrors Edge got married and then later had a divorce and Mirrors Edge married Dead Island. They had a baby but the baby actually belonged to Far Cry and Mirrors Edge knew that but Dead Island was all, "What the ♥♥♥♥ is this, where are the zombies?" And then they had another baby and this one belonged to Dead Island and Dead Island found out that Mirrors Edge was lying to him so Dead Island shot his wife and then himself. So then afterwards Far Cry's kid and Dead Island's kid had incest, and out popped Dying Light... So yeah Dying Light is pretty good.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente