From PRINCE OF PERSIA creator Jordan Mechner, the original side-scrolling karate classic comes to Steam with art by Jeff Matsuda (The Batman) and music by Grammy-winning composer Christopher Tin (CIVILIZATION IV).
Valutazione degli utenti:
Complessivamente:
Nella media (145 recensioni) - 145 recensioni degli utenti (69%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 3 dic 2012

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

Acquista Karateka

 

Recensioni

"Delightful... The game has the unique ability to tell a story and sell characters without words... Simple, pure fun and the price is right."
8/10 – Machinima Inside Gaming

"What seems extremely simple is actually incredibly nuanced... You’ll be shocked at how much better you do on your second play-through."
IGN

"Exceptional production values... Karateka may be just the game you need to remind you what made those early arcade games so fun."
8/10 – Game Informer

Informazioni sul gioco

From PRINCE OF PERSIA creator Jordan Mechner, the original side-scrolling karate classic comes to Steam with art by Jeff Matsuda (The Batman) and music by Grammy-winning composer Christopher Tin (CIVILIZATION IV).

Whether you are a nostalgic Karateka fan or new to the game, Karateka will charm you with its classic love story set in feudal Japan. Fight to save the lovely Mariko from the evil warlord Akuma and reunite her with her True Love!

Key Features:


Rhythm-based combat mechanic. Easy to grasp yet challenging to master, the cinematic gameplay seamlessly blends a series of escalating karate battles with a simple human story.

Three playable characters. Three endings. Three suitors vie for Mariko’s love: A fearsome Brute, a noble Monk, and her brave True Love.

Highly replayable. Innovative “three suitors” system offers a compact single-playthrough experience, yet challenges advanced players to unlock more difficult achievements and endings as their skill improves.

Unique real-time score by Christopher Tin tells the story through the music. Authentic Japanese instruments and themes let you “hear” the onscreen action in real time.

Requisiti di sistema

    Minimum:
    • OS:Win XP, Win 7, Vista, Win 8
    • Processor:1.5GHz dual-core
    • Memory:1000 MB RAM
    • Graphics:ATI X1800 or better
    • DirectX®:9.0c
    • Hard Drive:1000 MB HD space
    • Sound:44kHz stereo
    • Additional:Runs on Unreal Engine 3
    Recommended:
    • OS:Win 7
    • Memory:2000 MB RAM
    • Graphics:ATI X1800 or better
    • DirectX®:9.0c
    • Hard Drive:1500 MB HD space
    • Additional:Runs on Unreal Engine 3
Recensioni dei giocatori
Sistema delle recensioni degli utenti aggiornato! Ulteriori informazioni
Complessivamente:
Nella media (145 recensioni)
Pubblicate di recente
TyrianKel
0.4 ore in totale
Pubblicata: 12 dicembre 2015
E' il remake di un gioco di 31 anni fa.

Purtroppo un gameplay entusiasmante ai tempi, risulta molto limitante ora.

Grafica carina, qualche incertezza nel framerate.

Non consigliato.
Bebop
1.9 ore in totale
Pubblicata: 12 agosto 2015
Karateka è la versione in salsa moderna del vecchio classico Karateka per Nintendo 8 bit.

L'idea del gioco non è male e poteva nascerne un bel giocone però è venuto fuori un gioco alquanto monotono e corto che non rispecchia la versione Nes a dovere.L'unica cosa che farete per l'intero gioco sarà blocca colpo blocca colpo,perché non avrete la possibilità di combattere liberamente come la versione su Nes ma questo risulterà come un filmino interattivo che dura tra l'altro una 30ina di minuti

Quindi che dire? Vi consiglio di ripescare la versione classica per NES e di non prendere questo gioco a prezzo pieno, a meno che lo becchiate scontato o in un bundle.

Grazie per aver letto la recensione e fatemi sapere cosa ne pensate
kaiserfranz
0.8 ore in totale
Pubblicata: 31 agosto 2013
Un gioco da una botta e via. 30 minuti: il tempo necessario a terminare il titolo ma che possono diventare qualcosina in più se si opta per il completamento del gioco senza errori e con tutti i personaggi. Padroneggiare il sistema di combattimento non è per nulla semplice e immediato, ci vorrà un pò per entrare nel ritmo nonostante la sua apparente semplicità. Percorrere la via del Karateka è una sfida contro voi stessi o contro i vostri amici: sta a voi decidere se affidarvi al destino o provare (e riprovare) a cambiarlo.

Cheers...storia di un amore difficile.
aPaci
1.0 ore in totale
Pubblicata: 30 maggio 2013
★✩✩✩✩ (1/5)
Disastroso, soldi buttati

Cosa mi è piaciuto
(+) immediato...

Cosa non mi è piaciuto
(-) ... ma anche troppo
(-) ripetitivo
(-) livello di sfida bassino
(-) longevità ridicola

La trama del gioco è la seguente: impersonando un eroe, dovrete salvare una principessa. Per farlo, dovrete sconfiggere i nemici che vi separano da lei, tra i quali il malvagio Akuma, che l’ha rapita. Tutto qui, niente di più.

Il videogioco Karateka del 2012 altro non è se non un remake di un videogioco beat’em up del 1984. Fin qui tutto bene, penserete voi, ma mi dispiace dirvi che, almeno a mio parere, hanno fatto una porcheria! Io non ho giocato il titolo originale ma posso dirvi che, informandomi, sono venuto a conoscenza che era un gioco abbastanza tosto, dove per morire ci si metteva veramente poco e per recuperare la vita veramente molto. La versione 2012 di Karateka si presenta invece come un gioco facilissimo, dove si recupera la vita spessissimo, che si risolve in un susseguirsi di parata-attacco senza fine. Come mai il gameplay è stato semplificato? Beh non penso che ci sia bisogno di spiegarlo: per allargare la fetta di pubblico che avrebbe potuto comprare il gioco. Con questa mossa hanno fatto a mio parere un grande errore poiché si sono, da un lato, preclusi la fascia di giocatori hardcore nostalgici, e dall’altra anche quella di giocatori moderni che difficilmente si butteranno su un titolo Indie così semplice e ripetitivo.
Nel remake gli eroi sono tre (classico karateka, monaco, bestione), invece che uno; ognuno di essi avrà delle particolarità, che sono facilmente intuibili: il classico karateka è agile, il monaco recupera energia colpendo il nemico, il bestione è forte.
Lo scopo del gioco è quindi correre avanti (sarà possibile prendere una sola direzione, la destra), e sconfiggere un nemico dietro l’altro alternando con il giusto tempismo parata e attacco (si, esatto, si possono fare solo queste due cose e una mossa finale abbastanza deludente). Gli avversari diventeranno sempre più forti man mano che si avanzerà e ogni tanto ci saranno delle boss-fight (del tutto simili ai combattimenti normali). Arrivati al boss finale bisognerà sconfiggerlo per salvare la principessa.

Il gioco ha una grafica sufficiente, al di sotto della media, ma accettabile per un titolo Indie. Buone le animazioni, abbastanza fluide. Il comparto artistico è semplice ma piacevole alla vista.

Per quanto riguarda il sonoro, non ci sono dialoghi, ma solo una simpatica colonna sonora che accompagnerà l’avventura.

Tempo di gioco: un’ora, se vogliamo esagerare.

In definitiva un gioco che non consiglio se non ai nostalgici, per i vari motivi che ho elencato sopra. Cos’era migliorabile? Tutto, direi: per prima cosa servivano sicuramente un gameplay più elaborato e un sistema di combattimento più variegato sia per quanto riguarda i protagonisti, sia per quanto riguarda i nemici.
Recensioni più utili  Complessivamente
4 persone su 4 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Sconsigliato
1.9 ore in totale
Pubblicata: 12 agosto 2015
Karateka è la versione in salsa moderna del vecchio classico Karateka per Nintendo 8 bit.

L'idea del gioco non è male e poteva nascerne un bel giocone però è venuto fuori un gioco alquanto monotono e corto che non rispecchia la versione Nes a dovere.L'unica cosa che farete per l'intero gioco sarà blocca colpo blocca colpo,perché non avrete la possibilità di combattere liberamente come la versione su Nes ma questo risulterà come un filmino interattivo che dura tra l'altro una 30ina di minuti

Quindi che dire? Vi consiglio di ripescare la versione classica per NES e di non prendere questo gioco a prezzo pieno, a meno che lo becchiate scontato o in un bundle.

Grazie per aver letto la recensione e fatemi sapere cosa ne pensate
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
0.8 ore in totale
Pubblicata: 31 agosto 2013
Un gioco da una botta e via. 30 minuti: il tempo necessario a terminare il titolo ma che possono diventare qualcosina in più se si opta per il completamento del gioco senza errori e con tutti i personaggi. Padroneggiare il sistema di combattimento non è per nulla semplice e immediato, ci vorrà un pò per entrare nel ritmo nonostante la sua apparente semplicità. Percorrere la via del Karateka è una sfida contro voi stessi o contro i vostri amici: sta a voi decidere se affidarvi al destino o provare (e riprovare) a cambiarlo.

Cheers...storia di un amore difficile.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Sconsigliato
1.0 ore in totale
Pubblicata: 30 maggio 2013
★✩✩✩✩ (1/5)
Disastroso, soldi buttati

Cosa mi è piaciuto
(+) immediato...

Cosa non mi è piaciuto
(-) ... ma anche troppo
(-) ripetitivo
(-) livello di sfida bassino
(-) longevità ridicola

La trama del gioco è la seguente: impersonando un eroe, dovrete salvare una principessa. Per farlo, dovrete sconfiggere i nemici che vi separano da lei, tra i quali il malvagio Akuma, che l’ha rapita. Tutto qui, niente di più.

Il videogioco Karateka del 2012 altro non è se non un remake di un videogioco beat’em up del 1984. Fin qui tutto bene, penserete voi, ma mi dispiace dirvi che, almeno a mio parere, hanno fatto una porcheria! Io non ho giocato il titolo originale ma posso dirvi che, informandomi, sono venuto a conoscenza che era un gioco abbastanza tosto, dove per morire ci si metteva veramente poco e per recuperare la vita veramente molto. La versione 2012 di Karateka si presenta invece come un gioco facilissimo, dove si recupera la vita spessissimo, che si risolve in un susseguirsi di parata-attacco senza fine. Come mai il gameplay è stato semplificato? Beh non penso che ci sia bisogno di spiegarlo: per allargare la fetta di pubblico che avrebbe potuto comprare il gioco. Con questa mossa hanno fatto a mio parere un grande errore poiché si sono, da un lato, preclusi la fascia di giocatori hardcore nostalgici, e dall’altra anche quella di giocatori moderni che difficilmente si butteranno su un titolo Indie così semplice e ripetitivo.
Nel remake gli eroi sono tre (classico karateka, monaco, bestione), invece che uno; ognuno di essi avrà delle particolarità, che sono facilmente intuibili: il classico karateka è agile, il monaco recupera energia colpendo il nemico, il bestione è forte.
Lo scopo del gioco è quindi correre avanti (sarà possibile prendere una sola direzione, la destra), e sconfiggere un nemico dietro l’altro alternando con il giusto tempismo parata e attacco (si, esatto, si possono fare solo queste due cose e una mossa finale abbastanza deludente). Gli avversari diventeranno sempre più forti man mano che si avanzerà e ogni tanto ci saranno delle boss-fight (del tutto simili ai combattimenti normali). Arrivati al boss finale bisognerà sconfiggerlo per salvare la principessa.

Il gioco ha una grafica sufficiente, al di sotto della media, ma accettabile per un titolo Indie. Buone le animazioni, abbastanza fluide. Il comparto artistico è semplice ma piacevole alla vista.

Per quanto riguarda il sonoro, non ci sono dialoghi, ma solo una simpatica colonna sonora che accompagnerà l’avventura.

Tempo di gioco: un’ora, se vogliamo esagerare.

In definitiva un gioco che non consiglio se non ai nostalgici, per i vari motivi che ho elencato sopra. Cos’era migliorabile? Tutto, direi: per prima cosa servivano sicuramente un gameplay più elaborato e un sistema di combattimento più variegato sia per quanto riguarda i protagonisti, sia per quanto riguarda i nemici.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Sconsigliato
0.4 ore in totale
Pubblicata: 12 dicembre 2015
E' il remake di un gioco di 31 anni fa.

Purtroppo un gameplay entusiasmante ai tempi, risulta molto limitante ora.

Grafica carina, qualche incertezza nel framerate.

Non consigliato.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente