This "spaceship simulation roguelike-like" allows you to take your ship and crew on an adventure through a randomly generated galaxy filled with glory and bitter defeat.
Valutazione degli utenti:
Recenti:
Estremamente positiva (246 recensioni) - 97% delle 246 recensioni degli utenti pubblicate negli ultimi 30 giorni sono positive.
Complessivamente:
Estremamente positiva (30,738 recensioni) - 30,738 recensioni degli utenti (97%) per questo gioco sono positive.
Data di rilascio: 14 set 2012

Accedi per aggiungere questo articolo alla tua lista dei desideri o per contrassegnarlo come articolo che non ti interessa

non disponibile in Italiano
Questo prodotto non è disponibile nella tua lingua. Prima di eseguire l'acquisto, controlla la lista delle lingue disponibili.

Acquista FTL: Faster Than Light

Pacchetti che includono questo gioco

Acquista FTL: Faster Than Light + Soundtrack

Include 2 articoli: FTL: Faster Than Light, FTL: Faster Than Light - Soundtrack

 

Informazioni sul gioco

****New Content Available****
The free expansion, FTL: Advanced Edition, is available now! Content additions include: new alien race, events, weapons, playable ships, drones, and more! Also adds additional musical tracks by Ben Prunty, and events by Tom Jubert and guest writer Chris Avellone.

If you already own FTL it should update the new content automatically. Advanced Edition is included free for anyone who purchases the game from this point forward.
************************

In FTL you experience the atmosphere of running a spaceship trying to save the galaxy. It's a dangerous mission, with every encounter presenting a unique challenge with multiple solutions. What will you do if a heavy missile barrage shuts down your shields? Reroute all power to the engines in an attempt to escape, power up additional weapons to blow your enemy out of the sky, or take the fight to them with a boarding party? This "spaceship simulation roguelike-like" allows you to take your ship and crew on an adventure through a randomly generated galaxy filled with glory and bitter defeat.

Key Features:

  • Complex Strategic Gameplay - Give orders to your crew, manage ship power distribution and choose weapon targets in the heat of battle.
  • Play at Your Own Speed - Pause the game mid-combat to evaluate your strategy and give orders.
  • Unique Lifeforms and Technology – Upgrade your ship and unlock new ones with the help of six diverse alien races.
  • Be the Captain You Want - Hundreds of text based encounters will force you to make tough decisions.
  • Randomized Galaxy - Each play-through will feature different enemies, events, and results to your decisions. No two play-throughs will be quite the same.
  • No Second Chances! - Permadeath means when you die, there's no coming back. The constant threat of defeat adds importance and tension to every action.

Requisiti di sistema

Windows
Mac OS X
SteamOS + Linux
    Minimum:
    • OS:Windows XP / Vista / 7
    • Processor:2 GHz
    • Memory:1 GB RAM
    • Graphics:1280x720 minimum resolution, OpenGL 2.0 Support, and recommended dedicated graphics card with 128 MB of RAM
    • Hard Drive:175 MB HD space
    Some integrated Intel HD graphics cards have been known to work but are not officially supported.
    Minimum:
    • OS:Mac OS X 10.6 or above
    • Processor:Intel 2 GHz
    • Memory:1 GB RAM
    • Graphics:1280x720 minimum resolution, OpenGL 2.0 Support, and recommended dedicated graphics card with 128 MB of RAM
    • Hard Drive:175 MB HD space
    • OS: Ubuntu 12.04 LTS, fully updated
    • Processor: 2 GHz
    • Memory: 1GB RAM
    • Graphics: 1280x720 minimum resolution, OpenGL 2.0 Support
    • Hard Drive: 175 MB HD space
Recensioni dei giocatori
Customer Review system updated Sept. 2016! Learn more
Recenti:
Estremamente positiva (246 recensioni)
Complessivamente:
Estremamente positiva (30,738 recensioni)
Tipo di recensione


Tipo di acquisto


Lingua


Ordina per:


(cos'è questo?)
169 reviews match the filters above ( Molto positiva)
Recensioni più utili  Complessivamente
27 persone su 28 (96%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
25.4 ore in totale
Pubblicata: 1 marzo
Ricco di tranelli, stimolante, impegnativo ma non punitivo: da Kickstarter a Steam rispettando ampiamente le promesse fatte

Attenzione:
E' possibile aggiungere la traduzione in italiano, ho segnalato al seguente link la procedura:
http://lucullusgames.blogspot.it/2016/03/ftl-faster-than-light-traduzione-in.html

Nasce dall’idea di Matthew Davis e Justin Ma, presentato come progetto su Kickstarter (avevano chiesto 10000 dollari, ricevendone oltre 200000), poi approda su steam tramite Greenlight. Fondamentalmente è un Roguelite (eventi randomici, game over a ogni morte, e difficoltà tarata verso l'alto): sono presenti elementi Rpg classici (scelta su come affrontare alcune situazioni, incluse opzioni tattiche uniche legate alle specifiche abilità delle razze aliene o alla strumentazione disponibile; crescita dei personaggi), strategici (legati all’approccio alla battaglia, e all’equipaggiamento scelto), e gestionali (dispensando oculatamente le limitate celle energetiche del reattore, e altre risorse).

Storia: si tratta solo di un mero contesto, come già visto ad esempio con Shattered Planet. In FTL siamo alla guida di una sola nave spaziale, e abbiamo importanti informazioni sensibili circa le difese nemiche, da consegnare ai nostri superiori della Federazione. Dobbiamo fuggire dall’avanzata Ribelle, per approdare alla base, e affrontare un Boss particolarmente coriaceo (giunti all’ottavo settore).
Durante il tragitto affronteremo diverse situazioni casuali, che permetteranno il potenziamento del vascello e dell’equipaggio, o decreteranno la nostra sconfitta. Situazioni già assaporate in Star Trek, Battlestar Galactica, e affini: richieste di soccorso, tranelli, quid pro quo, rese, ecc…

Gameplay: partiamo dalla scelta della nave i cui differenti vascelli andranno sbloccati giocando (le ulteriori varianti degli stessi si otterranno portando a termine determinate quest); li possiamo anche rinominare, idem per l’equipaggio. Ogni mezzo è suddiviso in “stanze” al cui interno si potranno istallare dei moduli aggiuntivi come la sala di sorveglianza, quella medica, ecc… Se la stanza ospita un sottoposto abile, nell’attività inerente la sala, otterremo dei bonus: ad esempio gli scudi si caricheranno prima.
Il tragitto che dobbiamo percorrere è suddiviso in settori, ognuno dei quali è costituito da un tot di pianeti, collegati tramite radiofari. Siamo liberi di decidere su quale attraccare, ma non possiamo visionarli tutti, giacché siamo braccati da una numerosa flotta nemica che non possiamo affrontare. La meta di ogni settore è individuata da un pianeta indicato come uscita, nonché ponte verso il settore successivo.
Esplorazione: la classe di pianeti non è molto varia. Possiamo contare comunque su: Nebulose (meta preferita di schiavisti e pirati), che causano malfunzionamenti alla strumentazione (telecamere inutilizzabili, sezioni di nostro vascello rabbuiate a meno della presenza di un sottoposto) a causa di tempeste magnetiche; Campi di Asteroidi, che potrebbero causare danni allo scafo, ma potrebbero rappresentate anche una possibile via di fuga per seminare il nemico; Stelle dal nucleo instabile con espulsioni di flussi di massa coronale, che danneggiano il mezzo fino a distruggerlo.

Combattimento: non possiamo affrontare la flotta, ma incontreremo comunque singoli nemici tra un salto nell’iperspazio e l’altro. La battaglia è in tempo reale, ma abbiamo la possibilità di selezionare la pausa tattica per impartire ordini e studiare un piano d’azione. Qui entra in gioco la strategia legata in parte a scelte iniziali (difese e attacco del vascello selezionato, eventuali modifiche sbloccate, razza dell’equipaggio con specifici perk), e in parte a eventi randomici (ricompense, loot, e armi ed equipaggio disponibile presso le stazioni commerciali, e skills acquisite dalla nostra ciurma in base a specifiche azioni compiute nell’arco della storia).
Starà a noi decidere se mettere fuori gioco prima dei moduli in particolare (armamenti, sala motori, erogatore d’ossigeno), o abbattere subito lo scudo per poter danneggiare subito lo scafo.
Upgrade: il vascello potrà via via essere migliorato. Ci saranno: nuovi moduli (teletrasporto del personale per l’abbordaggio, laboratorio per droni d’attacco o difesa o riparazione, hacking dei sistemi nemici, …), nuove armi (laser, ioniche, missili), e gadget (per recuperare maggiori rottami, rendere visibile la mappa, scannerizzare gli interni delle navicelle avversarie, …).
Ci sono poi delle voci comuni a tutti i vascelli, anch’esse da migliorare: scudi energetici, potenziale offensivo, velocità dei propulsori (per ottenere bonus all’evasione), ecc… Questi miglioramenti, tuttavia, a differenza di altri necessiteranno di celle energetiche per essere operativi.
Scraps: i Rottami come in Mad Max, ovvero la valuta di gioco. Si tratta di rimasugli ottenibili: dalle astronavi nemiche distrutte, come ricompensa per determinate quest, attaccando civili, ecc… Con essi si comprano: upgrade, risorse limitate (carburante, missili, e parti per droni), e le riparazioni.

Comparto grafico: minimalista. Avremo sempre sullo sfondo la nostra astronave senza poterla muovere direttamente, né goderci particolari scorci dello spazio profondo. Il movimento è limitato alla scelta del radiofaro da agganciare (un mero punto disegnato sulla scarna mappa di gioco), cliccandovici su per avanzare in maniera istantanea. Non ci sono oltresì cut-scene da gustare. E’ un’impostazione vecchio stile, che potrebbe non piacere a tutti.

Comparto audio: temi musicali semplici.

Commento finale: il punto negativo di FTL sta nella trama inconsistente, è un mero pretesto per sfruttare le buone e trasversali meccaniche di gioco. Gli eventi casuali sono sì tanti, ma tutto sommato ascrivibili a poche macro-varianti generali, che alla lunga potrebbero generare déjà-vu. La longevità è un fattore relativo: la campagna può essere portata a termine in 2 ore scarse, ma la rigiocabilità è il vero metro di giudizio: è decisamente elevata, grazie all’imprevedibilità delle variegate situazioni che rendono ogni nuova partita ricca di ostacoli e Galassie differenti.

Extra
Approfondimento sul genere Roguelike e Roguelite:
http://lucullusgames.blogspot.it/2016/03/roguelike-e-roguelite-differenze-e.html
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
14 persone su 15 (93%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
114.8 ore in totale
Pubblicata: 30 dicembre 2013
Un gioco di strategia fantastico e sicuramente uno dei migliori degli ultimi anni. La formula è quella del permadeath anche se non esasperato alla Rogue Legacy o alla Binding of Isaac: insomma, morire è divertente, ma fino a un certo punto, dato che gli elementi da sbloccare per diventare più forte non sono così tanti, tolte le navi e i layout delle navi già in possesso. Per diventare più forti serve tanta esperienza e c'è da dire che la componente strategica è di facile comprensione e l'interfaccia immediata, non come un Frozen Synapse che per quanto bello e accurato pecca proprio nella sua difficile "comunicazione". Molto consigliato.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
11 persone su 13 (85%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
86.2 ore in totale
Pubblicata: 6 gennaio 2014
Chi ha detto che un gioco di battaglie spaziali e gestione della propria astronave debba essere 3D?
FTL è un grande gioco, curato nei minimi dettagli, un gameplay perfetto,una difficoltà ostica e una grafica e un design di navi e interfacce splendidi ve lo faranno amare.

Unica pecca: perchè cazzo non hanno collegato gli achievement a Steam? Io lo voglio far sapere a tutti gli amici e non che ho finalmente battuto la fottuta astronave ribelle della morte! XD
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
8 persone su 8 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
4.2 ore in totale
Pubblicata: 8 ottobre 2014
Gioco SPETTACOLARE! Oltre al fatto che è nello spazio, è a dir poco rivoluzionario col sistema di combattimento, la storia è un pò scarsa, ma giocando te ne dimentichi.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
9 persone su 11 (82%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
9.7 ore in totale
Pubblicata: 24 dicembre 2013
Consiglio questo gioco in occasione dei saldi proprio per incentivarvi all'acquisto.
Molto bello ed originale, non ne troverete di simili e vale il suo prezzo fino all'ultimo euro!
Ricordo inoltre che a Gennaio ci sarà un FREE UPDATE all'Advanced Edition, quindi fatelo vostro prima possibile! ;)
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
14 persone su 21 (67%) hanno trovato questa recensione utile
1 persona ha trovato questa recensione divertente
Consigliato
31.3 ore in totale
Pubblicata: 24 aprile 2014
Sensazionale fantastico superlativo bellissimo meraviglioso superbo splendido eccezionale straordinario fenomenale gioco dell'anno di tutti gli anni lo amo lo adoro gioco della vita
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
6 persone su 6 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
69.7 ore in totale
Pubblicata: 30 giugno 2014
Se incrociate Star Trek (ma non DS9) con Battlestar Galactica, e le rigirate nel crogiolo degli strategici, ottenete FTL: un "rogue like" che prende l'idea iniziale di Star Wars ep.4 (portare dei piani strategici dal punto A al B), ma che spinge l'acceleratore su scelte etiche e belliche, costringendovi ad imparare il più possibile sul suo universo. Incontrerete razze aliene e astronavi, armi e tecnologie che, più imparerete a conoscere, più potrete sfruttare per "sopravvivere".
Sicuramente FTL non può essere giocato alla leggera, a meno di voler morire per mano di qualche pirata. Questa sua casualità negli eventi è il suo pregio e il suo difetto: in un istante potreste trovare un'arma potentissima, oppure perdere la vostra ciurma per un incendio non domato. Se però sarete disposti a rischiare e ad applicarvi, troverete un piccolo capolavoro, senza mezze misure.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
8 persone su 10 (80%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
23.6 ore in totale
Pubblicata: 3 gennaio 2014
TITOLO
FTL - Faster Than Light
RECENSIONE Un gioco indie spaziale-gestionale davvero simpatico.
In questo gioco non dovremo far altro che navigare da un punto all'altro della galassia con la nostra navetta tra eventi del tutto casuali (attacchi di sonde/pirati, salvataggi di equipaggi alla deriva, recupero materiali e diverse altre missioni) cercando di arrivare in base dove dovremo infine sfidare la nave madre della flotta nemica (faccio presente che stiamo scappando dalla flotta nemica per informare gli alleati dell'imminente attacco).

L'esito della sfida finale dipenderà dalle decisioni e dalla fortuna che abbiamo avuto durante il viaggio (sempre che riusciate ad arrivare sani e salvi alla flotta alleata).

In tutto ciò dovremo, oltre che fare i conti con la casualità dell'universo, gestire saggiamente le nostre risorse (materiali, valuta, equipaggio etc) sia per un efficente scontro a fuoco con potenziali nemici per essere preparati a ogni eventualità in cui incapperemo a ogni salto nell'iperspazio.

Onestamente mi aspettavo un gioco un po' diverso quando lo acquistai, ma rimane comunque un gioco valido.
VOTO
7/10
CONSIGLI ACQUISTO Durante il periodo dei saldi arriva a costare 2€. Un buon candidato per un bundle sicuramente.

Nota:
Il voto finale di un titolo nelle mie recensioni tiene conto di vari fattori tra cui vengono considerati sopratutto: longevità, facilità nel reperimento del prodotto a un prezzo accessibile e in generale il rapporto qualità/prezzo secondo i miei standard
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
5 persone su 5 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
77.5 ore in totale
Pubblicata: 28 dicembre 2012
E’ inutile negarlo, tutti abbiamo sognato quella meravigliosa poltrona sulla plancia della USS Enterprise e noi seduti li stravaccati a dare ordini a Sulu, a Spock, piuttosto che a Data o a Worf... ebbene, se volete soddisfare questo feticcio, lasciate perdere qualsiasi titolo direttamente dedicato alla saga stellare di Gene Roddenberry e fate vostro questo Faster Then Light.
Ma andiamo con calma, FTL narra una storia semplicissima, direi quasi banale, dove il mondo di StarTrek non c’entra una mazza.
Federazione e Ribelli sono in guerra, noi facciamo parte della prima fazione (anche se StarWars ci ha insegnato che i ribelli sono più fighi) ed a bordo della nostra astronave trasporteremo i soliti piani segreti da consegnare presso una nostra base, guarda caso, proprio dall’altra parte della galassia, ovviamente li ci aspetterà anche il mega fetentone spaziale da prendere a calci sulle gengive. Storia finita...
FTL è sostanzialmente un rougelike, nel quale dovremo gestire tre elementi di gioco: la nave stellare, il percorso verso la base e degli eventi che ci capiteranno durante il viaggio.
Iniziamo parlando proprio del viaggio:
Per arrivare alla nostra base dovremo attraversare 8 settori spaziali, ognuno appartenente ad una razza aliena o dominato da una nebulosa, ogni settore è a sua volta diviso in una serie di radiofari che rappresentano le destinazioni dei nostri salti iperspaziali.Questi radiofari potranno essere caratterizzati dalla presenza di un negozio oppure da un segnale di “aiuto” o ancora potranno essere meta di una quest, altri poi saranno completamente anonimi ed infine un radiofaro rappresenterà l’uscita dal settore corrente verso il prossimo.
Ogni radiofaro comunica solo con alcuni degli altri del settore e sarà quindi nostro compito decidere quale strada percorrere tra le tante possibili, potremo puntare direttamente all’uscita oppure “grindare” il settore in cerca di tesori, armi, ed altro...
Ad ogni salto di radiofaro dovremo gestire un evento che potrà essere un combattimento o una piccola avventura testuale.
Nelle avventure testuali il nostro equipaggio sarà protagonista di una vicenda, con spiccata provenienza Trekkana, alla fine della quale dovremo prendere una decisione tra due o più possibilità, il risultato della nostra scelta potrà essere nefasto o positivo in base al caso, le scelte a nostra disposizione dipenderanno anche da alcuni fattori come, ad esempio, la presenza o meno di strumentazione specifica o la presenza di rappresentanti di determinate razze nel nostro equipaggio.
Le missioni testuali sono molto divertenti da intraprendere, l'unico rammarico é che non siano molto numerose e dopo un pò di ore di gioco incomincino a ripetersi, fortunatamente però, come già anticipato, le risposte possibili varieranno in base ad una serie di parametri ed inoltre, come se non bastasse, anche trovandoci di fronte alla stessa avventura ed alle stesse risposte, una stessa risposta porterà comunque a risultati diversi, ricordiamoci infatti che ci troviamo davanti ad un roguelike e la randomizzazione qui fa da padrona.
L’altro tipo di evento rappresenta il combattimento spaziale, vero e proprio centro di quest’opera, sempre dopo una breve introduzione si apriranno le danze a suon di missili, laser, bombe, scudi, abbordaggi, fughe e chi più ne ha piu ne metta.
La gestione del combattimento passa ovviamente dal organizzazione della propria nave spaziale, la quale è divisa in una serie di stanze ove potranno essere presenti una serie di apparati che vanno dalla scontata plancia di comando alla sala motori, gli scudi, le armi e così via.
Quasi ogni apparato potrà essere migliorato spendendo la moneta del gioco: gli “scraps”, migliorare gli scudi significherà poter assorbire più colpi, migliorare il motore permetterà di aumentare la manovrabilità della nave e di conseguenza rendere piu facile schivare laser, missili, bombe a mano e trikketrakke...
Come se non bastasse gli apparati gestiti personalmente da un elemento del nostro equipaggio funzioneranno meglio, gli scudi o le armi si caricheranno prima, un motore seguito da un essere senziente migliorerà ulteriormente la capacità di schivare gli attacchi del nemico e così via.
L’equipaggio si occuperà inoltre della manutenzione della nave riparando le apparecchiature colpite durante i combattimenti, spegnendo gli incendi scoppiati a bordo o si lanceranno anima e core contro gli alieni che avranno tentato l’abbordaggio...
Il combattimento vero e proprio si basa molto sulla gestione delle tempistiche che derivano dai periodi di carica degli armamenti, le strategie di combattimento migliori passano attraverso la capacità di effettuare combo di attacchi su zone strategiche della nave avversaria.
Uno dei primi dilemmi strategici che si dovranno affrontare sarà l’Amletico dubbio se attaccare prima i dispositivi di gestione delle armi, per impedire il contrattacco o buttare giù gli scudi nemici per evitare che la nave avversaria si difenda. Questo appena descritto è solo uno dei molteplici fattori da prendere in cosiderazione durante i combattimenti, che ne dite, per esempio, di attaccare il generatore di ossigeno per portare all’asfissia l’equipaggio nemico? o tentare l’abbordaggio con gli elementi più incazzosi della nostra squadra?...
Potrei andare avanti all’infinito, questa parte del gioco è veramente vasta e pregna di strategia, basta solo pensare che anche le singole razze che com♥♥♥♥♥nno il nostro equipaggio avranno le loro peculiari caratteristiche, c’è chi sarà più portato alla riparazione, chi al combattimento, chi apporterà, solo con la sua presenza, potenza al reattore centrale.
Il reattore centrale è un altro elemento di gioco sul quale vale la pena fermarci un attimo, ogni apparato necessita di energia per funzionare, in proporzione anche al suo stato di upgrade, ed ovviamente la nave raramente avrà l’energia sufficiente per far funzionare tutto al massimo della potenza, da qui nasce la necessità di dover gestire adeguatamente le “tacche” di energia del reattore, non saranno rare le situazioni dove dovrete scegliere se togliere potenza alle armi per darla agli scudi oppure il contrario, o addirittura di togliere l’energia al generatore di ossigeno per dare potenza ai motori e tentare una fuga da un combattimento evidentemente destinato al fallimento...
Non mancheranno i vari elementi “sbloccabili” qui rappresentati principalmente da nuove navi spaziali o nuovi layout di partenza per le navi gia possedute, per ottenerli sarà necessario giocare in manera particolare per ottenere achivement e premio sotto forma di questo elementi; nota di merito per questi achivement i quali sono veramente ben fatti, spesso difficili da ottenere, ma non per questo meno divertenti, anzi...
Le nuove navi permettono attraverso il loro layout e la loro strumentazione di partenza di sperimentare nuove strategie che altrimenti si avrebbe il timore di intraprendere durante una run gia inoltrata.
La grafica è al minimo indispensabile, ma riesce comunque ad essere piacevole e soprattutto chiara, gli elementi da tenere in considerazione durante una “run” saranno tantissimi ed un interfaccia disegnata male sarebbe stata un disastro, la scelta del minimalismo si è quindi rilevata azzeccatissima.
Ulteriore nota di merito in ambito grafico per aver pensato, con una delle ultime patch, a noi poveri disadattati daltonici mediante particolari accorgimenti grafici che evitano i gialli ed i rossi troppo scuri o troppo chiari...
Il resto della recensione potere leggerlo qui:
https://docs.google.com/document/d/1LDTyW9vUZg0wD8TcsicaEdQVc-vxPBJaSiYKmXVvcmk/edit?usp=sharing
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
3 persone su 3 (100%) hanno trovato questa recensione utile
Consigliato
78.9 ore in totale
Pubblicata: 10 novembre 2013
IL MIGLIORE Indie di strategia in tempo reale/gestionale/roguelike. Forse unico nel suo genere ed ambientazione, musica e situazioni. Altamente rigiocabile, può causare assuefazione. E' difficile.
Questa recensione ti è stata utile? No Divertente
Pubblicate di recente
jacoposgiatti
24.0 hrs
Pubblicata: 7 settembre
il gioco se inizi a capirlo è bello, ma l'ultimo livello è impossibile , la nave madre nemica vi fa un buco di ♥♥♥♥ enorme. mi fiaciono le sfide ma a easy e con una run guasi perfetta sono stato aperto in 2. lo re♥♥♥♥ un piccolo grande difetto di bilanciamento ma nel complesso gameplay misto gestionale e strategico bello
DragoSupremo
154.2 hrs
Pubblicata: 18 agosto
Semplicemente un gioco capolavoro di quelli che ne escono solo 1 ogni 10/15 anni.
Il gioco combina perfettamente la componente gestionale (controllare i sistemi della navicella e potenziarli), quella GDR (scelte da fare, quests e specializzazione della propria navicella per diversi tipi di combattimento) e strategica (combattimenti tra le navicelle, timing delle armi, gestione dell'equipaggio). Il tutto accompagnato da una colonna sonora stupenda e da una rigiocabilità praticamente infinita tra navicelle da sbloccare, diversi set-up da provare, easter - eggs. Il gioco è davvero difficile, sebbene mai frustrante (su circa 300 partite le mie vittorie sono state solamente 2 a facile e una a normale).

Voto: 10 elode.
[ITA] valvak
8.3 hrs
Pubblicata: 16 agosto
FTL è un roguelike fantascientifico con componenti di micromanagement e gestionali che vi immerge in un viaggio spaziale nella vostra nave con settori generati casualmente tra battaglie con pirati e fazioni avverse, stazioni spaziali, segnali di aiuto, mercanti di schiavi e altro ancora! Ci sono parecchie navi tra cui scegliere, da sbloccare tramite achievement. E' un gioco veramente difficile, da non sottovalutare!

Il boss finale, la Rebel Flagship, è maledettamente cazzuto. Attenzione la fuori - nello spazio nessuno vi sentirà bestemmiare
Astral
36.5 hrs
Pubblicata: 11 agosto
Gestionale stupendo, bilanciato e ben strutturato. Le scelte del giocatore sono il centro del gameplay, la possibilità di abusare della Pausa per calcolare tutto nel minimo dettaglio rende il gioco estramemente riflessivo.
La grafica è indubbiamente scarsa ma non fatevi ingannare, tutto è facilmente e velocemente comprensibile.
La musica è coerente con l'ambientazione e il tipo di gioco.
Il gameplay è molto divertente e causa dipendenza. La pratica è tutto, inizialmente (e non solo) il gioco è molto difficile, e arrivare alla fine non è per nulla scontato. Ogni partita è una run a se, nonostante nuove navicelle possano essere considerate un "continuo" delle precedenti partite.
EMPAwacs
31.2 hrs
Pubblicata: 4 agosto
Divertente e molto impegnativo!!!! Ben fatto!
Shalashaska
108.9 hrs
Pubblicata: 1 agosto
Un gioco capace di rapirvi per ore. O minuti, se avete sfortuna...

Permettetemi di spiegare.
La storia, un mero espediente, vi dice di andare dal punto A dello spazio al punto B, passando per una serie di settori del cosmo controllati da una qualche razza aliena, mentre venite costantemente inseguiti dai nemici (semplicemente chiamati "Ribelli") i quali dispongono di una flotta colossale che letteralmente ricopre tutto lo spazio avanzando verso di voi.

È importante chiarire che il gioco richiede una buona dose di fortuna per essere vinto, ma di questo ne parlerò più avanti.
Vi viene affidata una nave stellare con un ristretto equipaggio e qualche arma, il tutto mostrato in una grafica stile retro che contribuisce alla buona resa del gioco.

Dunque, cosa potete fare? La risposta è semplice: andare a zonzo nello spazio sperando di raccogliere quanti più "Scraps" possibili, l'unica moneta di scambio universalmente accettata che vi permette di comprare armi, droni, potenziamenti per la nave ma anche equipaggio extra, fino a un massimo di 8 forme di vita.
Dico "forme di vita" perché non ci sono soltanto gli umani (nel gioco questa è la loro descrizione: "Humans are common and uninteresting"), ma diverse altre razze con delle peculiarità, che non vi svelerò per non rovinarvi il gioco.

Ci sono 10 navi utilizzabili, 8 delle quali dispongono di 3 diverse configurazioni di partenza, mentre le restanti 2 hanno solo due layout. Per sbloccare i vari vascelli e gli assetti alternativi dovrete completare sotto-missioni particolari, alcune semplici, altre assai più ostiche.
Completiamo il tutto con 3 livelli di difficoltà e una "Advanced Mode" che aggiunge nuove navi, armi, eventi, razze, ecc. Un consiglio: fate pratica prima di usare questa modalità.

Vi starete chiedendo perché parlavo di "fortuna".
Semplice: con l'avanzare progressivo dei cattivi, all'inizio dovrete pianificare attentamente dove andare e soprattutto sperare di trovare gli oggetti giusti, capaci davvero di trasformare una missione difficile in un gioco da ragazzi.
La mappa stellare e la conformazione di ogni settore sono generati casualmente all'inizio dell'avventura, quindi dimenticatevi di preparare una strategia prima ancora di iniziare!
E questo dovrebbe spiegarvi come mai il gioco può tenervi impegnati per 2 ore come per pochi minuti: basta un incontro sbagliato, una scelta nelle armi non azzeccata o la botta di sfortuna (sempre in agguato!) che vi ritroverete con la triste scritta "GAME OVER" sullo schermo.

Un capolavoro?
Direi di no, a mio avviso ci sono diverse cose che non mi sono piaciute.
1) il sistema di potenziamento della nave è inizialmente ostico da capire, e soprattutto richiede un esborso di Scrap davvero notevole
2) i nemici continuano a inseguirvi senza sosta, solo degli eventi rari e particolari possono rallentarli (o accelerarli); questo significa che se decidete di superare, per esempio, il primo settore in poche mosse, lasciando quindi molto indietro i Ribelli inseguitori, questi arriveranno comunque il turno dopo di voi nel settore successivo.
3) come dicevo prima, mappa stellare e singoli settori sono creati sul momento: questo significa che potrete trovarvi due punti di rifornimento attaccati oppure soltanto uno alla fine della mappa, con il grosso rischio di finire senza carburante, ossigeno, energia, munizioni o altro prima di potervi rifornire.
4) alcuni eventi random sono "brutali".
5) SPOILER Qualcuno mi spiega perché devo attraversare mezza galassia per fuggire dai nemici e poi ritrovarmeli tutti schierati alla fine?
6) la musica iniziale, nei primi secondi, sembra più adatta a un gioco horror...


Complessivamente il giudizio È POSITIVO, quindi acquistatelo se ne avete l'occasione.
Personalmente spero poi che aggiungano delle mod o magari la possibilità di creare una propria nave.
FolgoreNAPLESXSoulHunterIta
5.1 hrs
Pubblicata: 27 luglio
bello l unica cosa che non mi piace e che non puoi salvare se non esci dal gioco e se muori perdi tutta la partita senza poter ricaricare ... per il resto è spettacolare!!
NeX
11.5 hrs
Pubblicata: 11 luglio
Non si riesce a vincerne mezza dioporco
giocuniz
59.7 hrs
Pubblicata: 26 giugno
25 ore a tre giorni dall'acquisto. Questo gioco è una droga. Se i roguelike e le ambientazioni fantascientifiche non ti schifano il cazzo, questo è il male migliore che ti potrebbe capitare. Pagato in saldo: 3 euri. Valore: uno dei miei reni.
woop2000 #Kiwi
9.0 hrs
Pubblicata: 13 giugno
Giochino interessante. Grafica minimale. Strategico a turni molto difficile. Tenete presente che per 10 € è ottimo e di meglio troverete solo giochi più costosi. (Se proprio non vi piace comprate undertale)